Energia

  • Bonus a sapersi

    bonus a sapersi

    In seguito al recepimento delle direttive europee, hanno assunto rilevante importanza le misure di tutela specifica per i consumatori vulnerabili, come i bonus per elettricità e gas.

    I bonus energia sono sconti sulle bollette di energia elettrica e gas, introdotti dal Governo e resi operativi dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa energetica alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose.
    Il bonus elettrico è previsto sia nel caso di disagio economico che in presenza di gravi condizioni di salute (disagio fisico), mentre il bonus gas è previsto per i soli casi di disagio economico.

  • Blackout Abruzzo: in arrivo i rimborsi aggiuntivi di Enel

    blakout

    A seguito del blackout energetico che si è verficato in Abruzzo e nelle Marche da parte delle società che distribuiscono energia elettrica, centinaia di migliaia di famiglie sono rimaste al buio per svariati giorni con notevoli disservizi oltre a quelli dovuti all’ondata di maltempo verificatasi nelle scorse settimane. Proprio a causa del blackout Enel si impegna a corrispondere agli utenti danneggiati, ulteriori indennizzi per i danni subiti a seguito dell’interruzione di energia elettrica.

  • Presentati i risultati del progetto “Bonus a sapersi”

    Su una platea di circa 4 milioni di famiglie potenzialmente beneficiarie dei bonus per l’energia elettrica e il gas, ad oggi ne hanno usufruito, almeno una volta, circa 2 milioni. Nel dettaglio ne hanno usufruito, su base annua, il 34% degli aventi diritto al bonus elettrico e il 27% degli aventi diritto al bonus gas. Pari ad un terzo della platea che ne avrebbe diritto.

  • Presentati i risultati del progetto “Bonus a sapersi”

    Bonus energia e gas: ancora poche le famiglie che ne usufruiscono. Ampliare platea con una maggiore informazione e modificando criteri ISEE.

    Su una platea di circa 4 milioni di famiglie potenzialmente beneficiarie dei bonus per l’energia elettrica e il gas, ad oggi ne hanno usufruito, almeno una volta, circa 2 milioni. Nel dettaglio ne hanno usufruito, su base annua, il 34% degli aventi diritto al bonus elettrico e il 27% degli aventi diritto al bonus gas. Pari ad un terzo della platea che ne avrebbe diritto.

    Oltre l’80% degli intervistati dalle 15 associazioni che hanno realizzato nel 2016 il progetto “Bonus a sapersi”(Cittadinanzattiva, Acu, Adiconsum, Adoc, Associazione Utenti Radiotelevisivi, Assoconsum, Assoutenti, Codacons, Codici, Confconsumatori,Federazione Confconsumatori-Acp,Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione Nazionale Consumatori)dichiara di aver intercettato cittadini che avrebbero i requisiti per la richiesta ma che non ne sono consapevoli.

  • Energy and vulnerable groups in Italy: a survey on energy bonuses promoted by Consumer Associations

    About 2 million out of around 4 million potential beneficiary families of the electricity and gas bonuses have benefited of them so far, and at least once. In particular, on an annual basis, 34% of those entitled to electricity bonuses and 27% of those entitled to gas bonuses have actually benefited of them, which is one third of the audience that would be entitled to.

    Over 80% of respondents from the 15 associations who have worked in 2016 on the project "Bonus a sapersi" (Cittadinanzattiva, Acu, Adiconsum, Adoc, Associazione Utenti Radiotelevisivi, Assoconsum, Assoutenti, Codacons, Codici, Confconsumatori,Federazione Confconsumatori-Acp, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione Nazionale Consumatori) claims to have intercepted citizens who would meet the criteria for the bonus request but who are unaware of it.

  • Bonus a sapersi: 6 febbraio conferenza stampa finale

    Appuntamento al 6 febbraio 2017, dalle ore 11.00 alle 13.00, per la conferenza stampa finale del progetto “Bonus a sapersi che si terrà a Roma presso la Sala Rossa dell’Istituto Luigi Sturzo, Via delle Coppelle 35.

  • Economia circolare, la Commissione presenta un primo bilancio dell'iniziativa

    economia circolare

    Il 2 dicembre 2015 la Commissione ha adottato un ambizioso pacchetto sull'economia circolare composto da un piano d'azione dell'UE con misure relative all'intero ciclo di vita dei prodotti: dalla progettazione, all'approvvigionamento, alla produzione e al consumo fino alla gestione dei rifiuti e al mercato delle materie prime secondarie.
    Il passaggio ad un'economia più circolare rappresenta una parte significativa dei nostri sforzi per modernizzare e trasformare l'economia europea, orientandola verso una direzione più sostenibile.

  • Emergenza neve: Enel apre altri canali di contatto

    emergenza neve enel

    Sull'emergenza neve dei giorni scorsi si continua ad operare per risanare la situazione allo stato quo ante. Prosegue anche l’impegno di E-distribuzione, società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di Media e Bassa tensione, nei territori colpiti dall’eccezionale ondata di maltempo. In alcune aree il servizio elettrico è garantito da gruppi elettrogeni, che vengono rimossi man mano che si procede con il ripristino e la riattivazione dei tratti di rete elettrica danneggiati.

  • Bonus energia: strumento conosciuto e utilizzato dalle famiglie? Il 6 febbraio la conferenza stampa finale

    invito conferenza bonus a sapersi

    Si terrà il prossimo 6 febbraio 2017, dalle ore 11.00 alle 13.00, a Roma presso la Sala Rossa dell’Istituto Luigi Sturzo, Via delle Coppelle 35, la conferenza stampa finale del progetto “Bonus a sapersi”, promosso daAcu, Adiconsum, Adoc, Associazione Utenti Radiotelevisivi, Assoconsum, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

  • I rimborsi per il blackout dell’energia causato da nevicate e terremoti

    bloco energia terremoto neve

    Eccovi una breve guida ai rimborsi previsti per gli utenti "vittima" di blackout dell'energia causati da nevicate e terremoti.

    Come ottenere i rimborsi per il blackout dell’energia causato da nevicate e terremoti.
    Il terremoto e le  abbondanti nevicate che si sono abbattute sull’Abruzzo e sulle Marche negli scorsi giorni hanno portato, tra i tanti disagi, anche molti blackout, lasciando gli abitanti della regione senza luce per molto tempo, e in alcune zone i disagi permangono ancora.  Per porre rimedio  ai disservizi causati dalle interruzioni delle forniture di energia in caso di eventi eccezionali l’Autorità per l'energia elettrica e il gas ha istituito dal 2008 un fondo speciale, grazie al quale scattano rimborsi automatici nelle bollette in caso di interruzioni prolungate per cause di forza maggiore.

    In cosa consistono i rimborsi?
    I rimborsi vanno da un minimo di 30 euro (per oltre 8 ore di interruzione) fino a un massimo di 300 euro per tre giorni di stop, e sono a carico non degli operatori, ma di un sistema di natura mutualistica. Se, invece, la fornitura si interrompe per colpa del distributore, dal 2009 esiste un sistema di rimborsi automatici introdotto dall’Autorità, che prevede indennizzi tanto più elevati quanto più si prolunga il disservizio, da un minimo di 35 a un massimo di 105 euro. In questo caso, gli indennizzi in bolletta a favore dei consumatori sono a carico delle società distributrici.

  • Citizenergy, conferenza europea sulle energie rinnovabili e sostenibili

    La rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network, organizza una conferenza per sensibilizzare i cittadini europei verso iniziative di sviluppo delle fonti di energia rinnovabile e sostenibile.

    L'incontro, che rientra nell'ambito del progetto Citizenergy,si terrà mercoledì, 1 febbraio 2017, dalle ore 10 alle 12, al Parlamento Europeo a Bruxelles
    (sala ASP 7H1).

  • 6 Febbraio, conferenza stampa conclusiva di "Bonus a Sapersi"

    invito conferenza bonus a sapersi

    Giunti al termine delle attività di formazione e di promozione dell’accesso al bonus energetico, realizzate nel corso del 2016, Cittadinanzattiva organizza una conferenza stampa conclusiva in cui verranno presentati gli obiettivi raggiunti, i dati e le proposte emerse nel corso dei seminari. Gli eventi hanno coinvolto l’intero territorio nazionale toccando 73 città in cui le associazioni hanno organizzato momenti formativi rivolti ad un pubblico di operatori locali.

    L’appuntamento per la conferenza stampa è lunedì 6 febbraio 2017, dalle ore 11.00 alle 13.00 presso la Sala Rossa dell’Istituto Luigi Sturzo, Via delle Coppelle 35 a Roma.

  • Aumenta il bonus energetico per le famiglie bisognose

    bonus a sapersi

    L’Autorità per l’energia ha previsto per il 2017 un adeguamento dell’importo del bonus e non solo. Anche il livello ISEE che consente l’accesso all’agevolazione è stato oggetto della nuova regolazione.

    Nel 2017 quindi una famiglia di 1-2 componenti potrà usufruire di un bonus di €112, 32 in più rispetto all’anno 2016, un nucleo composto da 3-4 componenti riceverà uno sconto di € 137, € 93 nel 2016, mentre per le famiglie con oltre 4 componenti il bonus arriverà ad € 165 rispetto ai 153 dell’anno precedente.

  • Cambiano i contatori energia: ecco come comportarsi

    enel

    Da gennaio 2017 inizia la procedura di sostituzione di 32 milioni di contatori esclusivamente di Enel distribuzione, che riguarda l’85% della rete italiana. Le zone interessate dalla sostituzione all'inizio saranno 18 in tutte le Regioni italiane.
    La sostituzione dovrebbe garantire agli utenti una emissione di fatture più congrue, basate sui consumi effettivi e non stimati come a oggi accade.
    Ma cosa si dovrà pagare? E chi sarà tenuto al pagamento? E ancora, la sostituzione è obbligatoria?

  • Aumenti per luce e gas nel 2017

    edi 608d3e8402a45193b79cf30da15b36103

    Il nuovo anno inizia con la comunicazione da parte dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI) di un aumento in bolletta per i consumatori relativo al primo trimestre del 2017. L'aumento si riferisce in particolare a luce e gas per cui sono previsti rincari rispettivamente dello 0,9% e del 4,7%.

  • Politiche dell’energia: l’impegno di Cittadinanzattiva a livello nazionale ed europeo

     2gipsyqueens spreko16

    A - Attività a livello nazionale

    In ambito consumerista, da anni Cittadinanzattiva realizza iniziative politiche, partnership, campagne di informazione, etc., con l’obiettivo di promuovere un nuovo approccio al ruolo di consumatori e utenti: un ruolo che tende a superare una logica di “delega” della propria responsabilità da parte del cittadino nei confronti delle organizzazioni di consumatori, favorendo, invece, un suo pieno coinvolgimento nell’accessibilità, qualità e cura di servizi e prodotti. L’intento è infatti quello di fornire al cittadino modalità e possibili strumenti di tutela da adottare per far valere i propri diritti, perché secondo Cittadinanzattiva fare i cittadini è il modo migliore di esserlo!

  • Energy policies: the commitment of Cittadinanzattiva at national and European level

     2gipsyqueens spreko16

    A – Activities at national level

    Cittadinanzattiva has been realising policies, partnerships, initiatives, informative campaigns, etc. in the consumerist field for many years now. The final aim is to promote a new approach to the consumers and users’ role, where citizens do not just delegate their own responsibility to consumer organisations but they are actively involved in the accessibility, quality and protection of services and products. The intent is to provide citizens with the right tools and methods of protection to enforce their rights, because Cittadinanzattiva believes that taking actions is the best way to be a citizen!

  • XVI Rapporto PiT Servizi: scarica i focus tematici

    pit servizi

    Anche quest'anno Cittadinanzattiva ha presentato il consueto Rapporto PiT Servizi (Progetto integrato di Tutela), giunto ormai alla XVI edizione. Il 27 e 28 ottobre scorso, infatti, si è svolta una due giorni di lavori, con 4 focus tematici nell'ambito dei servizi di pubblica utilità (Energia e ambiente, Mobilità e trasporti, Telecomunicazioni e Servizi postali, Servizi bancari e Servizi assicurativi).

  • Giornata informativa “I finanziamenti dell’Unione europea 2014-2020

    Giornata informativa I finanziamenti dellUnione europea 2014 2020

    Active Citizenship Network presenterà uno dei propri progetti Europei, “Citizenergy - European citizens for renewable”, durante la giornata formativa che lo Europe Direct Roma sta organizzando per il prossimo 9 novembre 2016 a Mentana, su “I finanziamenti dell’Unione europea 2014-2020 e le fonti di informazione europee”.  

  • XVI Rapporto PiT Servizi

    Anche quest'anno Cittadinanzattiva presenta il consueto Rapporto PiT Servizi (Progetto integrato di Tutela), giunto ormai alla XVI edizione. Prevista per il 27 e 28 ottobre una due giorni di lavori, con 4 focus tematici nell'ambito dei servizi di pubblica utilità (Energia e ambiente, Mobilità e trasporti, Telecomunicazioni e Servizi postali, Servizi bancari e Servizi assicurativi).

  • Presentato il XVI rapporto PiT Servizi, focus Energia e Ambiente

    ambiente800450

    Fatture di conguaglio, errate fatturazioni, mancate fatturazioni e richieste di esosi arretrati: sono solo alcune delle principali problematiche riscontrate dai cittadini in tema di energia, acqua e rifiuti. Anche quest’anno la fatturazione è la voce che presenta maggiori criticità, tasto dolente che accomuna le 3 aree su cui verte il focus Energia e Ambiente del XVI Rapporto PiT Servizi di Cittadinanzattiva, presentato oggi, e dal titolo “Consumatori a prova di  mercato”.
    Le segnalazioni giunte in tema di energia nel 2015 rappresentano il 21,7% delle segnalazioni totali (9.188). Il 66,4% di esse riguardano il servizio elettrico ed il rimanente 33,6% il servizio gas. Le segnalazioni in tema di acqua e rifiuti nel 2015 rappresentano, invece, il 18,5% delle segnalazioni totali.

  • The PiT Services of Cittadinanzattiva has officially presented the XVI report on Energy and Evironment

    ambiente800450

    Balance invoices, incorrect billings, missing invoices and requests for exorbitant arrears are just some of the main problems encountered by citizens when paying for energy, water and waste. This year the billing has been the main critical area, and the sore point of the three abovementioned fields at issue in the XVI Report presented today by PiT Services of Cittadinanzattiva - entitled "Proof-of-market consumers" - which focuses on energy and environment.
    Reports and complains on energy in 2015 accounted for 21.7% of total reports (9188). 66.4% of them concern the electrical service and the remaining 33.6% was about the gas service. On the other hand, reports on the subject of water and waste in 2015 are about 18.5% of total reports.

  • Citizenergy: energie rinnovabili "on line"

    energie online progetto acn

    Il progetto europeo “Citizenergy”, in cui Active Citizenship Network partecipa come partner, si basa sul know-how sviluppato dalla collaborazione tra start-up aziendali, organizzazioni civiche, esperti di crowdfunding ed università, al fine di sensibilizzare i cittadini ai progetti di sviluppo delle fonti di energia rinnovabile e sostenibile. “Citizenergy” ha portato alla creazione di una piattaforma online che ospita e fornisce informazioni sulle opportunità esistenti in materia di energia rinnovabile e sostenibile, promuovendo ed agevolando così la creazione di un più ampio mercato a livello Europeo.

  • Attenzione! Il 31 ottobre scade il pagamento del canone

    Numerosi i casi di utenti che ad oggi non hanno ancora ricevuto l’addebito in bolletta per il pagamento del canone.  In particolare si tratta principalmente dei soggetti non connessi con la rete di trasmissione nazionale, coloro che non hanno pagato il Canone perché nessuno dei componenti della famiglia è titolare di contratto di fornitura elettrica e coloro che sono entrati in possesso di una tv nel corso del 2016.

  • Invito al XVI Rapporto PiT servizi

    invito800 450 PIT SERVIZI 2016 copy

    Cittadinanzattiva è lieta di Invitarti alla presentazione del XVI Rapporto PiT Servizi (Progetto integrato di Tutela), che si svolgerà il 27 e 28 ottobre p.v. con 4 focus tematici nell'ambito dei servizi di pubblica utilità (Energia e ambiente, Mobilità e trasporti, Telecomunicazioni e Servizi postali, Servizi bancari e Servizi assicurativi).

  • "Bonus a sapersi" fa tappa a Oristano

    bonus a sapersi copy copy

    Giovedi 13 ottobre presso la Sala riunioni del CSV di Oristano, in Via Carlo Meloni 3 dalle 10.00 alle 13.00, si svolge l'ultimo appuntamento organizzato da Cittadinanzattiva nell’ambito del progetto "Bonus a sapersi". L’incontro, riservato agli operatori di enti, associazioni, organizzazioni che svolgono un ruolo di raccordo con i possibili destinatari dei bonus energetici, affronta tematiche che saranno utili per agevolare il lavoro dei soggetti coinvolti nella formazione e per assicurare la massima diffusione delle informazioni.

  • 27 e 28 ottobre, il XVI Rapporto PiT servizi

    invito800 450 PIT SERVIZI 2016

    Cittadinanzattiva è lieta di invitarti alla presentazione del XVI Rapporto PiT Servizi (Progetto integrato di Tutela), che si svolgerà il 27 e 28 ottobre p.v. con 4 focus tematici nell'ambito dei servizi di pubblica utilità (Energia e ambiente, Mobilità e trasporti, Telecomunicazioni e Servizi postali, Servizi bancari e Servizi assicurativi).

  • Fai luce sul canone Rai

    bolletta canone copy

    Dagli ultimi dati sembra che gli incassi provenienti dal canone Rai, recentemente introdotto nelle bollette elettriche degli italiani, siano minori rispetto alle aspettative. E continuano le incomprensioni o i piccoli incidenti di percorso per i consumatori alle prese con questa piccola rivoluzione in materia di canone radiotelevisivo.
    Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori continuano ad offrire la propria assistenza tramite gli strumenti appositamente attivati.

  • Bolletta energia, quanto mi costi?

    bollette 2015 02 15

    Da ottobre scende nuovamente il prezzo delle bollette dell'elettricità a fronte di un lieve incremento per le bollette del gas. A comunicarlo è l'AEEGSI, Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico che, a seguito dell’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela, stima un calo della bolletta dell’elettricità pari all’1,1%, e un aumento della bolletta del gas di circa 1,7%.

  • "Bonus a sapersi" fa tappa a Macerata

    bonus a sapersi copy

    Sai cos'è il bonus energia? Chi ha il diritto a usufruirne? A questi e tanti altri quesiti verrà data una risposta durante le iniziative che saranno organizzate in tutta Italia nell’ambito del progetto "Bonus a sapersi" – Promozione accesso al bonus.
    Nel corso dell'evento del 20 settembre organizzato a Macerata presso la sala “Guizzardi” della Camera di Commercio,  Cittadinanzattiva e Movimento Consumatori hanno fornito informazioni utili agli operatori locali delle realtà che operano con finalità socio-assistenziali e che hanno partecipato numerosi all’evento.

  • Facciamo "Luce sul canone" Rai

    logo800 450 copy

    L’iniziativa finanziata dal Ministero dello sviluppo economico e realizzata da Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori offre gratuitamente assistenza e consulenza in materia.
    Un numero verde, sportelli e form on line e 12 sportelli territoriali sono a disposizione per dare informazioni e forme di assistenza sul pagamento del canone radiotelevisivo. Tutte le attività del progetto mirano ad aumentare la consapevolezza dei contribuenti e garantiscono una corretta e ampia diffusione delle informazioni sulle nuove disposizioni e adempimenti connessi alla nuove indicazioni sia relativamente alle modalità di pagamenti che alla presunzione di possesso di apparecchi radiotelevisivi.

  • Al via "Luce sul canone", progetto di informazione sul Canone Rai

    logo800 450

    Al via Luce sul canone, progetto di informazione sul Canone Rai curato da Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori.
    Attivi il numero verde 800 82 16 14, sportelli online e sul territorio
    Un numero verde 800 82 16 14, a disposizione dal lunedì al venerdì, sportelli e form on line e parallelamente 12sportelli territoriali attivi a Milano, Perugia, Ascoli Piceno, Parma, Bologna, Campobasso, Latina, Caserta, Torino, Caltanissetta, San Cataldo (CL), Enna.

  • Nuovi incontri Bonus a sapersi

    Dopo la pausa estiva ripartono gli incontri del progetto Bonus a sapersi – Promozione dell’accesso al bonus energia. Nuovi operatori saranno formati in merito al regime dei bonus e avranno l’onere di diffondere le informazioni acquisite ai potenziali beneficiari.  

    Le 15 associazioni coinvolte si occuperanno dell’organizzazione degli eventi con lo scopo di dare massima diffusione delle informazioni riguardanti gli sconti sulle bollette elettriche e del gas riservati alle famiglie in condizioni di disagio economico e fisico e per le famiglie numerose.

  • Aumenti bollette energia: il no del Tar Lombardia

    Il Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia accoglie il ricorso cautelare presentato dall'associazione Codacons e blocca gli aumenti delle bollette energetiche di luce e gas scattati dallo scorso 1° luglio.

  • #ComeRisparmiare: 5 consigli

    bonus a sapersi

    Dal 1 luglio 2016 scatterà il pagamento della prima rata del canone Rai: la fattura per l'utenza elettrica sarà più cara, per questo motivo Selectra ha messo a punto una guida di 5 consigli utili che possono far risparmiare all'incirca 700 euro l’anno i consumatori sulle bollette di luce e gas.

  • Settimana europea dell'energia sostenibile

    europa sostenibilità

    In occasione dell'annuale Settimana europea dell'energia sostenibile (13-17 giugno) verrà presentata a Bruxelles nei giorni 15 e 16 giugno la nuova piattaforma europea di crowdfunding, creata per contribuire a diffondere l'utilizzo delle fonti di energia rinnovabile. L'iniziativa rientra tra le attività promosse dal progetto europeo CITIZENERGY, finanziato dalla Commissione Europea, a cui partecipa anche la rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network.

  • Presentato il "Manifesto per l’energia del futuro"

    energia elica 2015 02 19

    Associazioni e imprese del “Manifesto per l’energia del futuro” uniti per sostenere la rapida approvazione del DdL Concorrenza e promuovere l'innovazione del mercato energetico

    Adiconsum, Altroconsumo, Cittadinanzattiva, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Edison, ENGIE, Sorgenia e E.ON sostengono l'approvazione del DdL Concorrenza e promuovono il dibattito sull’innovazione e i vantaggi che il processo tecnologico genererà per i consumatori e le aziende del settore energetico

    Le Associazioni dei consumatori e le aziende che aderiscono al “Manifesto per l’energia del futuro” propongono un momento di riflessione e confronto insieme ai rappresentati delle istituzioni e del mondo associativo per sostenere la rapida approvazione del Ddl Concorrenza, discutendosu uno dei temi cardine del Manifesto, attorno al quale disegnare un mercato energetico in cui il cliente sia protagonista: l’innovazione.

  • Dal 2017 obbligo di conciliazione per le controversie energetiche

    L'obbligatorietà della procedura di conciliazione scatterà dal prossimo gennaio 2017 e varrà per tutte le controverse relative alle utenze di energia elettrica e gas.

    In pratica se dopo il reclamo all'azienda energetica, il conflitto non sarà stato risolto, il consumatore dovrà necessariamente dirimere la controversia in via bonaria, attivando il tentativo di conciliazione presso il Servizio dell’Autorità per le controversie nei confronti delle imprese, che saranno obbligate a prendervi parte.

  • Mantova: Bonus a sapersi

    Martedì 12 aprile alle ore 16.00 presso il Centro Sociale del Comune di Suzzara, provincia di Mantova,  in Viale Libertà 32, si terrà uno dei 75 incontri previsti dal Progetto “Bonus a Sapersi”. Il seminario, organizzato da Cittadinanzattiva con la partnership di ADOC e Lega Consumatori , vuole formare operatori locali di istituzioni, enti e organizzazioni senza fine di lucro che operano con finalità socio-assistenziali sul tema del bonus energetico.

  • Cittadinanzattiva aderisce al "Manifesto per l'energia del futuro"

    "Manifesto per l’energia del futuro", si chiama così il documento, presentato lo scorso dicembre a Roma, che chiede un mercato energetico aperto e liberalizzato, sostenibile e vicino alle esigenze e ai bisogni dei consumatori, che crede, insomma, in una nuova visione del mercato libero dell’energia. Al Manifesto, oltre a Cittadinanzattiva, hanno aderito le associazioni dei consumatori, Adiconsum, Altroconsumo, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino che, insieme alle società energetiche Edison, ENGIE, Sorgenia, E.ON, promotrici del "Manifesto" stesso, si impegnano per consentire a cittadini e imprese di riuscire a godere dei benefici di un mercato pienamente competitivo.

  • Prodotti contraffatti: oscurati 174 siti web

    L' Antitrust - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato- è intervenuta nuovamente a tutela dei consumatori che effettuano inconsapevolemtante acquisti online di prodotti contraffatti di marchi famosi spacciati dalle aziende spacciano come originali. Sono 6 i provvedimenti con cui l'Antitrust aveva intimato ad altrettanti operatori commerciali, tutti di nazionalità extra-europea, di sospendere entro due giorni ogni attività diretta a vendere su Internet articoli di questo genere.
    Dal momento che gli operatori coinvolti non si sono adeguati alle prescrizioni indicate dall'Autorità, l’Agcom ha poi disposto l’oscuramento di 174 siti sul territorio italiano, con la collaborazione del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

  • Documento su maxi conguagli in energia

    Le principali Associazioni dei consumatori iscritte al CNCU hanno prodotto un documento sul tema dei maxi conguagli, presentato nei contenuti al Governo, esplicitando la loro posizione con l’obiettivo di formulare soluzioni plausubili per il superamento definitivo del caso e per la risoluzione immediata dei fenomeni stratificati nel tempo e oggetto della delega parlamentare. 

    Le parti hanno convenuto sul fatto che la responsabilità economica dei danni e delle azioni riparatorie (o forme di compensazione), in seguito ai maxi conguagli, deve ricadere sul soggetto responsabile dell’attività che li ha causati, compresi i costi finanziari delle rateizzazioni che in nessun caso devono essere sostenuti dal venditore o consumatore se questi non sono responsabili dei conguagli per proprio ritardo o errore.

  • "Bonus a sapersi"

    Giovedì 25 febbraio alle ore 10.00 presso la Sala Conferenze di Acquirente Unico si è svolto il seminario di formazione del Progetto "Bonus a sapersi". L’incontro, curato da Cittadinanzattiva in collaborazione con Assoconsum e Assoutenti si è  rivolto agli operatori locali di istituzioni, enti e organizzazioni senza fine di lucro che operano con finalità socio-assistenziali.

  • Enel informa: Attenti alle email truffa

    email truffa enel

    A quanto pare ci troviamo di fronte a un nuovo caso di phishing che la stessa azienda energetica ci segnala come pratica ingannevole. Secondo Enel le mail inviate ai consumatori provengono da un indirizzo solo apparentemente riferito a una società del gruppo, ma che di fatto con l'azienda non ha nulla a che fare, tanto che la stessa Enel ha avviato tutte le azioni necessarie per la tutela dei propri clienti e delle società del gruppo.
    Come avviene il phishing? In pratica il destinatario riceve una finta bolletta e viene invitato a regolarizzare una morosità sulla fornitura o a scaricare un allegato, che in realtà riporta ad un link contenente un virus informatico che blocca il contenuto del pc. L’obiettivo è chiedere poi un riscatto alla vittima dell’attacco per ottenere lo sblocco del pc e la decifratura dei dati.

  • Maxi Bollette e Conguagli come limitare i danni ai cittadini

    bollette 2015 02 15

    Maxi Bollette e Conguagli: consumatori e operatori chiedono al Governo di applicare con urgenza misure per certezza consumi e limitare danni ai cittadini

    "Le maxi bollette per conguagli tardivi di misura mostrano che il servizio energetico deve ancora migliorare, anche attraverso una più efficace responsabilizzazione di tutta la filiera dell'energia a partire dall'affidabilità della misura dei consumi. I consumatori e fornitori d'energia (Aiget e Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons e Codici), in attesa della ripresa dei lavori del tavolo MiSE sui maxi conguagli concordano su un pacchetto di misure per rendere più  affidabile e rapida la certezza dei consumi dei clienti e per limitare i danni dai conguagli in corso."

  • Mercato libero dell’energia: l’età della maturità?

    Il mercato libero dell’energia è rimasto per troppo tempo frenato dalla complessità del settore e dalla dominanza del mercato tutelato. Ciò non ha fatto altro che comportare dei ritardi nello sviluppo di un mercato libero dell’energia trasparente e competitivo, sia per i clienti residenziali che per i professionisti.
    Allo stesso tempo però, l'apertura del mercato energetico ha innescato dei meccanismi virtuosi che hanno condotto ad una maggiore efficienza del sistema energetico italiano. Basti pensare all’intervento dell’AEEGSI, Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e il Servizio Idrico, che è stato provvidenziale nel garantire il corretto funzionamento del mercato e la tutela del consumatore.

  • Bolletta energia 2.0

    Dopo anni di consultazioni finalmente la bolletta 2.0 diventa realtà! Da gennaio 2016, infatti, la bolletta dell'energia arriverà in un formato più snello e comprensibile per gli utenti del settore elettrico e del gas. Avrà un unico foglio informativo che conterrà tutti gli elementi di spesa e della fornitura di energia indicati in maniera chiara e comprensibile da tutti, con un format più semplice e snello.

  • Distacco più difficile se la bolletta è anomala

    Sempre più numerosi i reclami che giungono a Cittadinanzattiva sulle fatturazioni anomale da parte delle società energetiche che spesso portano al distacco della utenza, con tutti i disagi e le conseguenze che ne derivano per i consumatori.

    Accogliamo con soddisfazione pertanto l'intervento dell'AEESI, l'Autorità per l'energia elettrica il gas e il servizio idrico, in merito al fenomeno delle fatturazioni anomale. L'intervento nello specifico estende i casi in cui viene considerata ‘anomala’ una bolletta e per i quali, in caso di mancata risposta al reclamo dell'utente, non può essere inoltrata la richiesta di sospensione della fornitura, e introduce al contempo l’obbligo per i venditori di fornire risposte più complete e trasparenti agli stessi reclami.

  • "Bonus a sapersi"

    Prende il via il progetto Bonus a sapersi – Promozione dell’accesso al bonus energia. Il progetto prevede l’organizzazione di 75 incontri locali che coinvolgono operatori locali di istituzioni, enti e organizzazioni senza fini di lucro che operano con finalità socio-assistenziali. Gli operatori una volta formati avranno modo di diffondere  le informazioni, in merito al regime dei bonus, ai potenziali beneficiari degli sconti sulle bollette di energia elettrica e gas che permettono di ottenere un risparmio per le famiglie in condizioni di disagio economico e fisico e per le famiglie numerose.

  • Multa Antitrust per Acea Ato2, Gori, Citl e Publiservizi

    La sanzione comminata dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, di oltre due milioni di euro si riferisce in particolare a tre procedimenti, avviati nei confronti dei gestori del Servizio idrico integrato, Acea Ato2, Gori (Gestione ottimale risorse idriche), Citl (Consorzio idrico Terra di Lavoro) e Publiservizi che avrebbero appunto messo in atto diverse condotte contrarie al Codice del Consumo nelle diverse fasi del rapporto di utenza.

  • (Quasi) tutto il mondo punta sull'energia pulita

    Pochi giorni fa Bloomberg New Energy Finance, una divisione del colosso dell'informazione che fornisce analisi e rapporti sugli sviluppi delle energie alternative, ha diffuso i dati relativi agli investimenti nelle fonti energetiche pulite nell'arco del 2015. La sorpresa emersa dalle analisi è che questo settore ha retto all'urto del deprezzamento del petrolio, che in teoria avrebbe dovuto favorire il ricorso ai combustibili fossili come fonte d'energia economica. 

  • Trivellazioni: italiani contrari

    Greenpeace ha diffuso i dati di un sondaggio realizzato da Ixè che, un mese fa, ha interrogato gli italiani sull'opportunità di autorizzare trivellazioni in mare, presso le nostre coste, allo scopo di estrarre petrolio e gas dai fondali. Si tratta di un tema caldo del dibattito politico, ravvivato dalla decisione della Corte Costituzionale di approvare uno dei sei quesiti referendari proposti dai comitati No Triv.

  • "Liberi di Innovare, Liberi di scegliere"

    energia su misura

    Questo è il titolo del "Manifesto per l'energia del futuro" presentato mercoledi 9 dicembre 2015 a Roma da Edison Engergia e Sorgenia. Il Manifesto,si pone l'obiettivo di costruire un mercato più aperto, tale da avvicinarlo alle esigenze e ai bisogni dei consumatori e delle imprese, è stato condiviso da Cittadinanzattiva e altre tre associazioni di consumatori.

  • Bollette energia: chi paga di più?

    5x1000 dichiarazione dei redditi

    Secondo la classifica stilata da Sos Tariffe delle città più energivore d'Italia, Roma è in pole position quanto a consumi, che registrano un aumento del 15,5% rispetto allo scorso anno. Sul podio anche Palermo e Cagliari. Queste le città dove si registrano i consumi più alti e le bollette più elevate per gli utenti del servizio energetico.

  • Cosa emerge dal XV Rapporto PiT servizi?

    Bollette esose e poco chiare, tanto per l’energia che per la telefonia, difficoltà nell’accedere al credito al consumo, mutui insostenibili, ritardi nei trasporti pubblici. Sono queste fra le principali criticità segnalate dai cittadini che  emergono dal XV rapporto PiT Servizi “Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista”presentato a Roma da Cittadinanzattiva il 28 e 29 ottobre.

  • Presentato il XV Rapporto PiT Servizi

    primo piano pit servizi copy

    Bollette esose e poco chiare, tanto per l’energia che per la telefonia, difficoltà nell’accedere al credito al consumo, mutui insostenibili, ritardi nei trasporti pubblici. Sono queste fra le principali criticità segnalate dai cittadini che  emergono dal XV rapporto PiT Servizi “Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista”presentato a Roma da Cittadinanzattiva il 28 e 29 ottobre.

  • Presentato il XV rapporto Pit Servizi di Cittadinanzattiva, focus Energia e Ambiente

    Fatturazione, tariffe in rialzo e scarsa trasparenza per fornitura elettrica e gas, servizio idrico e rifiuti.

    Fatturazioni errate, scarsa trasparenza, consumi sovrastimati: sono solo alcune delle principali problematiche riscontrate dai cittadini in tema di servizi pubblici. Anche quest’anno la fatturazione è la voce che presenta maggiori criticità, tasto dolente che accomuna le 3 aree  su cui verte il focus Energia e Ambiente: fornitura elettrica e gas, servizio idrico e servizio di gestione dei rifiuti.
    Questo il quadro che emerge dal XV rapporto PiT Servizi “Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista”presentato a Roma da Cittadinanzattiva, sulla base di 9.279 segnalazioni riferite ai seguenti ambiti: energia e ambiente, mobilità e trasporti, telecomunicazioni e servizi postali, servizi bancari e servizi assicurativi.

  • 28- 29 ottobre la presentazione del XV Rapporto PiT Servizi

    PIT SERVIZI eventbrite

    Invito stampa: “Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista”. Il 28 e 29 ottobre a Roma la presentazione del XV Rapporto PiT Servizi di Cittadinanzattiva
    Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista",  questo il titolo del XV Rapporto PiT Servizi che Cittadinanzattiva presenta a Roma i prossimi 28 e 29 ottobre, presso la Sala Perin del Vaga dell’Istituto Luigi Sturzo, Palazzo Baldassini, Via delle Coppelle 35.
    La presentazione del rapporto PiT costituisce un appuntamento fisso da ben 15 anni e rappresenta per Cittadinanzattiva un fondamentale momento di incontro e interlocuzione con i principali attori coinvolti in tutti i settori per i quali il nostro servizio di tutela fornisce gratuitamente ai cittadini informazioni, assistenza e consulenza.

  • XV Rapporto PiT servizi

    invito rapporto PiT Servizi 2015

    "Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista",  questo il titolo del XV Rapporto PiT servizi che si svolgerà a Roma nei prossimi 28 e 29 ottobre. La presentazione del rapporto PiT costituisce un appuntamento fisso da ben 15 anni e rappresenta per Cittadinanzattiva un fondamentale momento di incontro e interlocuzione con i principali attori coinvolti in tutti i settori per i quali il nostro servizio di tutela fornisce gratuitamente ai cittadini informazioni, assistenza e consulenza.

  • Riscaldamenti al via, ma attenti ai consumi: il vademecum del MISE

    riscaldamento vademecum mise

    Dal 15 ottobre, in 4.300 comuni italiani della zona climatica E che comprende città come Milano, Torino, Bologna, Venezia, si potranno attivare i riscaldamenti ma attenti ai consumi! Per evitare salassi in bolletta o eventuali sanzioni per non aver effettuato le revisioni e i controlli previsti per legge, si può consultare un vademecum con 10 regole per un riscaldamento efficiente e più “conveniente”, redatto dagli esperti del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e dell’ ENEA (LlAgenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile).
    Approfondici su Helpconsumatori e scarica il Vademecum. 

     

  • Dal 1 ottobre aumentano le bollette di luce e gas

    bollette 2015 02 15

    Stando a quanto previsto dall’aggiornamento, pubblicato dall’Aeegsi -Autorità per l'energia elettrica il gas e il servizio idrico- delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie del mercato tutelato, relativo al quarto trimestre 2015, gli aumenti delle bollette di energia, previsti per le famiglie italiane saranno del 3,4% per l'elettricità e del 2,4% per il gas.

  • Ancora fatture con consumi stimati

    Consumatori e utenti lamentano ancora fatture con consumi stimati, spesso ben lontani da quelli effettivamente registrati dai propri contatori di riferimento per le utenze di energia. Il fenomeno insomma non si arresta tanto che l'Autorità per l'energia elettrica il gas e il servizio idrico, per ovviare alle continue criticità lamentate dai consumatori, ha deciso di avanzare delle nuove proposte, in modo che si possa arrivare alla elaborazione di fatture effettive, congrue con i consumi dgli utenti.

  • Antitrust avvia 4 istruttorie vs società energia

    enel

    Le società del settore energetico coinvolte nei quattro procedimenti istruttori avviati dall'Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, sono Acea Energia, Edison Energia, Enel Energia, Enel Servizio Elettrico ed Eni. L'indagine dell'Antitrust vuole accertare se vi siano state violazioni del Codice del consumo su determinate condotte messe in atto presuntivamente dalle società in questione.

  • Dal 1 luglio bollette energia meno care

    Il risparmio ci sarà sulle bollette di luce e gas che gli utenti del settore energetico andranno a pagare di meno.  In particolare l’Aeegsi, l’Autorità dell’energia elettrica e il gas e il servizio idrico, conferma la notizia evidenziando che il risparmio per i consumatori è dovuto alla riduzione del costo dell’energia elettrica dello 0,5%, mentre il gas costerà l’1% in meno. Per il settore energetico, pertanto, il risparmio totale medio per le famiglie italiane si aggirerà complessivamente sui 65 euro. L’energia elettrica è stata ribassata per via della riduzione dei costi complessivi per l’approvvigionamento della “materia energia“.

  • Bolletta scaduta? Possibile rateizzare

    bollette 2015 02 15

    Bollette scadute, mai consegnate ai consumatori, o mai arrivate a destinazione? In questi casi diventa più difficile e a volte impossibile, la rateizzazione delle bollette di luce e gas, per questo accogliamo con piacere le nuove disposizioni dell'Aeegsi, Autorità per l'energia elettrica il gas e servizio idrico, che in sostanza dà la possibilità agli utenti del settore energetico di rateizzare anche dopo la scadenza delle bollette.

  • “Open Gate”: Centrali nucleari aprono ai cittadini

    opengate

    Sogin lancia l’iniziativa “Open gate”, con la quale il 16 e 17 maggio i cittadini potranno visitare le quattro centrali nucleari di Caorso (Piacenza), Garigliano (Caserta), Latina e Trino (Vercelli) in fase di smantellamento.  Per la prima volta nel nostro Paese sarà offerta la possibilità di verificare lo stato dei lavori di decommissioning nucleare e di riscontrare direttamente come il processo di dismissione, avviato dopo il referendum del 1987, sia regolato da procedure rigorose che garantiscano la sicurezza dei cittadini e dell'ambiente, anche nella fase cruciale di smantellamento delle cosiddette "isole nucleari", che le nostre vecchie centrali sono ormai prossime a raggiungere.

  • 24 Febbraio Barcellona: nuove soluzioni per incrementare la produzione di energia

    energiarinnovabilejpg copy

    Organizzazioni civiche, aziende, amministratori locali si confronteranno su come avviare una piattaforma in grado di alimentare gli investimenti in tema di energia rinnovabile. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto europeo “CITIZENERGY” al quale partecipa la rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network. Per saperne di più clicca qui e vedi il video (link in inglese)

  • Senza luce a causa della neve? Ecco cosa fare

    neve senzaluce 2015 02 23

    Per chi ha subìto una interruzione del servizio elettrico a causa del maltempo da parte del gestore Enel, si ha diritto a indennizzi automatici secondo quanto previsto dalla Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (Delibera n. 198/11, al Titolo 7), purchè la durata delle interruzioni sia superiore ai limiti previsti nella Delibera stessa. L'indennizzo è automatico e non c'è bisogno di fare una richiesta da  parte del consumatore a Enel. Scarica la nota con gli indennizzi automatici. Se non ricevi l'indennizzo automatico nella prima fattura utile, segnalalo a Cittadinanzattiva scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattando il numero 0636718555 lunedi mercoledi e venerdi ore 9,30-13,30.

  • XIV Rapporto PIT Servizi 2014 - Focus Energia e Ambiente

    energia elica 2015 02 19

    flag eng

    Fatturazione e aumento delle tariffe per le utenze elettriche e del gas, per acqua e rifiuti. Presentato il XIV Rapporto PIT Servizi diCittadinanzattiva,focus Energia e Ambiente

    Le tariffe dell’energia elettrica e del gas sono il principale cruccio dei consumatori italiani nell’ambito dei servizi pubblici. Fatturazioni fuori controllo e aumento delle tariffe anche nell’ambito del servizio idrico e della gestione dei rifiuti. È ciò che emerge dal XIV rapporto PiT Servizi “Consumatori, servizi e utenze: l’era dello scont(r)o?”,presentato oggi a Roma da Cittadinanzattiva, sulla base di 9.583 segnalazioni riferite ai seguenti ambiti: energia e ambiente, telecomunicazioni e servizi postali, servizi bancari e servizi assicurativi, mobilità e trasporti, pubblica amministrazione e beni e contratti.

  • Focus on Energy and Environment

    energia elica 2015 02 19

    The focus on energy and environment covers three areas: electricity and gas (25.6%), water, and waste management services (11%). The former relates 76% to the electrical services and the remaining 24% on gas services. Citizens mostly complain about massive bills (42.9%),billing irregularities,lack of transparency, changing from a regulated market  to a liberal market  (total: 17.3%; a decrease of 2.4% for electricity and 3.8% for gas) and  lastly contracts (total: 12.8%; a decrease of 2.1% for electricity and an increase of  1.4% for gas). Instead regarding the annual bonus (the annual Bonus has been issued by the Italian government to help the vulnerable families with their electricity and gas supply), it increased for the electricity supply (5.7%) and decreased for the gas supply (0.4%). Also, the number of citizens who complained on the costs of electricity has decreased (3.6%) while those who believe the gas prices have increased are 3%. The complaints about the quality of the services has increased for both sectors, especially on how the businesses handle complaints. Instead, the problems in the measurements remains unchanged for the electrical supply and increased 1.5% for the gas supply.

  • Problemi con la bolletta? Rivolgiti allo sportello energia

    Ti hanno attivato un contratto non richiesto? Non riesci a risolvere un problema con la bolletta dell'energia o del gas? Per ricevere tutela nelle controversie relative al settore energetico, rivolgiti agli sportelli del progetto "Energia: diritti a viva voce!" 31 sportelli attivi sul territorio nazionale e 18 associazioni dei consumatori, insieme per garantire una maggiore tutela ai consumatori/utenti del servizio energetico italiano. Gli sportelli di Cittadinanzattiva in Sardegna e Lazio

  • Sportello "Energia:diritti a viva voce"

    Ti hanno attivato un contratto non richiesto? Non riesci a risolvere un problema con la bolletta dell'energia o del gas? Per ricevere tutela nelle controversie relative al settore energetico, rivolgiti agli sportelli del progetto "Energia:diritti a viva voce"!
    31 sportelli attivi sul territorio nazionale e 18 associazioni dei consumatori, insieme per garantire una maggiore tutela ai consumatori/utenti del servizio energetico italiano. Gli sportelli di Cittadinanzattiva di Sardegna e Lazio

  • Energia: diritti a viva voce e la Giornata del Consumatore informato

    Si è svolta il 21 ottobre la Giornata del consumatore informato realizzata nell'ambito del progetto Energia: Diritti a Viva Voce. Cittadinanzattiva ha partecipato all’evento, attivando stand informativi nelle città di Roma e Cagliari dove è presente con lo sportello di tutela dedicato alle controversie nel settore energia. All'evento di piazza, hanno partecipato contemporaneamente tutte le 18 associazioni coinvolte nel progetto, attivando stand informativi nelle principali piazze d'Italia. Approfondisci

  • ENERGIA E CONSUMATORI

    consumatori energia2015 02 13

    ENERGIA E GAS: MARTEDI’ 21 OTTOBRE SECONDA “GIORNATA DEL CONSUMATORE INFORMATO”
    18 ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI NELLE PIAZZE D’ITALIA OFFRIRANNO CONSULENZA GRATUITA AI CITTADINI SU PROBLEMI CON LE UTENZE DI LUCE E GAS

     

    Martedì 21 ottobre le associazioni dei consumatori incontreranno i cittadini nelle piazze italiane e offriranno il loro aiuto agli utenti alle prese con problemi legati alle forniture di luce e gas. In questa seconda “Giornata del consumatore informato” (che fa seguito all’analoga iniziativa realizzata lo scorso 1 luglio), gli operatori dei 31 sportelli del progetto “Energia: Diritti a Viva Voce”*, allestiranno stand e banchetti nelle principali piazze o luoghi molto frequentati, dove diffonderanno materiale informativo e forniranno consulenze ai cittadini su conguagli, errori di fatturazione, consumi non effettuati, contratti non richiesti, truffe, ecc.

  • Rincari energia, Consumatori: pessima notizia per le famiglie

    Si profila un inverno rigido: una vera stangata a partire da domani, quando aumenteranno i prezzi di luce e gas. Più 1,7% per l’energia elettrica e soprattutto più 5,4% per il gas, con un aumento trascinato dalla crisi russo-ucraina. Le associazioni dei consumatori sono preoccupate: temono una flessione dei consumi e denunciano le difficoltà delle famiglie. Neanche il bonus sociale a tutela delle fasce deboli può bastare. Approfondisci

  • Bonus gas e elettricità: l'AEEG scrive al governo

    L’Autorità per l’energia elettrica il gas e il servizio idrico ha inviato una segnalazione al Governo con alcune proposte per ampliare la platea dei possibili beneficiari dei bonus elettricità e gas, a favore dei clienti economicamente disagiati e dei malati che utilizzano apparecchiature elettriche salvavita. Leggi il comunicato stampa

  • Caldaie e climatizzatori: nuovo libretto di impianto obbligatorio

    Dal 1 Giugno 2014 gli impianti termici di climatizzazione invernale od estiva (caldaie, condizionatori d'aria, etc.), nuovi o già esistenti, devono essere muniti di un nuovo libretto di impianto conforme a quello approvato con Decreto del Ministero economico attuativo delle nuove norme di manutenzione sancite dal Dpr 74/2013. Per maggiori info

  • Energia e gas: 18 associazioni dei consumatori lanciano l'allarme

    Aumentano in Italia le bollette con importi stratosferici, i disservizi e le truffe a danno dei consumatori. Per difendersi c'è “ENERGIA: DIRITTI A VIVA VOCE”!
    Lo scorso 21 maggio, 18 associazioni dei consumatori hanno fatto a Roma il punto sullo stato del mercato energetico in Italia e sulle criticità del settore luce e gas. Il quadro dipinto è, purtroppo, tutt'altro che roseo. Se da un lato, infatti, sono aumentate le opportunità di scelta per gli utenti e si è allargato il ventaglio di possibilità in loro favore sul fronte della fornitura dei servizi energetici, dall’altro sono aumentati i disservizi, gli errori, e le truffe. Per maggiori info

  • Conferenza Stampa "Energia: Diritti a viva voce"

    L'appuntamento è per martedì 20 maggio ore 11.00 presso l' Autorità per l'energia elettrica il gas e il servizio idrico in via delle Vergini, 21 a Roma.Le 18 associazioni dei consumatori promotrici del progetto, faranno il punto sulla situazione del mercato energetico in Italia, e lanceranno l'allarme sull'incredibile aumento di truffe, disservizi ed errori sulle bollette di luce e gas registrati nell'ultimo periodo. Scarica l'invito

  • Bolletta elettrica: associazioni contro decreto che elimina tariffa progressiva

    Consumatori sul piede di guerra contro un decreto del Governo che, senza alcun confronto con le parti in causa, modifica radicalmente la struttura della bolletta elettrica, eliminando la “progressività”, all’insaputa di 30 milioni di utenze domestiche e premiando chi consuma di più. Le Associazioni dei consumatori chiedono lo stralcio dell’Art.11 dello schema di DLGS. Approfondisci e scarica il comunicato stampa

  • Osservatorio SOS Tariffe su liberalizzazione energia

    In Italia cresce la cultura del cambio di fornitore dei servizi di energia e gas, ma a distanza di diversi anni dalla liberalizzazione i risultati sono ancora modesti. Il 22% delle famiglie italiane ha scelto un operatore del mercato libero dell'elettricità, mentre per il gas la percentuale è dell'11%: ciò nonostante i risparmi potenziali e la facilità di cambio operatore siano simili per entrambe le utenze. E' quanto emerge dall'ultimo studio di SOS Tariffe. Leggi il comunicato stampa

  • Bollette meno care da ottobre

    Dal 1° ottobre le bollette di gas e luce, sono meno care. Per le prime le tariffe scendono del 3%, per le seconde il calo è pari allo 0,8%. La decisione dell’ Aeeg, Autorità per l’energia elettrica e il gas, dovrebbe portare a un risparmio di 41 euro all'anno per una famiglia tipo: 37 euro per il gas e 4 per l’energia elettrica. Approfondisci

  • Antitrust multa Eni per 250 mila euro

    "Pubblicità ambigua e omissiva", queste le motivazioni che hanno spinto l'Antitrust-Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a multare il colosso petrolifero. Nel mirino è finita la campagna promozionale "Eni 3" del 2012, che prometteva un blocco della bolletta di luce e gas per 36 mesi e uno sconto immediato sulla benzina, senza però specificare tutte le condizioni necessarie per beneficiare della promozione. Approfondisci

  • Gas: c'è risparmio col mercato libero?

    Le compagnie che gestiscono il servizio di fornitura di gas sono tantissime, e così le offerte per il riscaldamento domestico. Il portale di confronto SuperMoney ha fatto una simulazione in tre città, cercando di capire quali sono le proposte più convenienti. E cosa è emerso? Tra Firenze, Taranto e Venezia la più cara è la città toscana. Approfondisci

  • Cambiamenti climatici: l’impegno di Cittadinanzattiva

    flag eng

    Sul tema dei cambiamenti climatici e delle emissioni di gas serra, spesso si tende a ritenere che il problema dipenda solo dalle decisioni economiche e politiche delle grandi istituzioni e dei governi. In realtà chiunque può fare molto per abbattere circa il 30% del proprio carico personale, agendo sulla minimizzazione degli sprechi senza ridurre sostanzialmente il proprio livello di benessere e riducendo invece le proprie bollette energetiche. A questa prima consapevolezza, Cittadinanzattiva ne abbina altre tre:

  • Climate change: the commitment of Cittadinanzattiva

    On the issue of climate change and greenhouse gas emissions, often we tend to think that the problem only depend on economic and political decisions of the great institutions and governments. In fact anyone can do much to break down about 30% of its personnel charge acting on the minimization of wastage without substantially reduce its own level of well-being and instead reducing their energy bills. To this first awareness, Cittadinanzattiva combines three other:

  • Quanto ci “costa” l’energia?

    Questo il tema dell'editoriale di Tina Napoli, Coordinatrice nazionale Rete delle Politiche dei Consumatori di Cittadinanzattiva pubblicato su "Il Salvagente". Nel focus “Energia ad intermittenza” del Rapporto PiT Servizi 2013 emerge che su 9.633 segnalazioni nel corso del 2012, il 30% riguarda l'energia e ambiente. Le principali criticità lamentate afferiscono alla trasparenza delle voci presenti in bolletta, conguagli onerosi, denuncia di tariffe esose, difficoltà nel farsi restituire le somme versate. Leggi l'editoriale

     

  • XIII Relazione PiT servizi 2013 Focus Energia e Ambiente

    Anche quest'anno si terrà la presentazione della XIII Relazione annuale PiT Servizi - Focus Energia e Ambiente “Energia a intermittenza”. La presentazione del Rapporto si svolgerà il prossimo 11 luglio a Roma dalle 9.30 alle 13 presso la sala del Parlamentino del Cnel, in viale viale David Lubin,2. Scarica l'invito

  • Bollette energia: -gas, +elettricità

    Dal 1° luglio 2013, le bollette del gas sono diminuite dello 0,6%, mentre quelle dell’energia elettrica sono aumentate dell’1,4%. Lo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, nell’aggiornamento trimestrale (luglio-settembre) per i clienti domestici e i piccoli consumatori serviti in tutela. Approfondisci

  • Bollette energetiche

    ENERGIA: Interventi immediati per bloccare l'incremento dei costi di luce e gas.

    Anche nel 2013 non si arresta la crescita delle bollette di elettricità, gas, che continua ad incidere in maniera determinante sul potere di acquisto delle famiglie.
    Le Associazioni Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Movimento Consumatori hanno rilevato che per l'energia elettrica e il gas, la spesa complessiva nel 2013 ammonterà a 1837 €, il +61% rispetto al 2000.

  • Energia diritti a viva voce:

    Energia: Diritti a viva voce
    GIORNATA DI MOBILITAZIONE DEGLI SPORTELLI SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE

    Le associazioni dei consumatori in piazza per assistere e informare i cittadini sui problemi relativi ad energia e gas.
    Dall'indagine emergono le principali problematiche del settore e la classifica delle società energetiche con maggiori segnalazioni.

    Dall'inizio del progetto BOOM di contatti del nuovo sito www.energiadirittiavivavoce.it: più di 16.195 visite in un solo mese

  • ENERGIA

    Energia: Diritti a viva voce’  senza interruzione il servizio al cittadino. Continua l’attività degli sportelli delle Associazioni dei Consumatori e del numero verde (800 82 1212)e si inaugura OGGI il sito www.energiadirittiavivavoce.it

     Dall’inizio del progetto oltre 15.000 consumatori assistiti grazie al  progetto “Energia: diritti a viva voce”.

     Prosegue senza interruzione il progetto delle 18 Associazioni dei Consumatori iscritte al Cncu, il Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (Federconsumatori, Acu, Adoc, Adiconsum, Adusbef, Altroconsumo, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela consumatori e utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Lega consumatori, Movimento Consumatori, Movimento difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) orientato a supportare i consumatori nel difficile mercato dell’energia elettrica e il gas.

  • LA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE E IL PUNTO DI VISTA DEI CONSUMATORI

    English version flag eng

    In data 16 ottobre 2012, il Ministero per lo Sviluppo Economico ha presentato il documento base per la consultazione pubblica (chiusa il 30 novembre 2012) nel settore energetico che sfocerà nella nuova Strategia Energetica per il Paese.

  • The National Energy Strategy and the consumers point of view

    The Ministry of Economic Development presented the basic document for public consultation in the energy sector, which will result in the new Energy Strategy for the country, after 20 years since the National Energy Plan, the country need a programmatic document that gave impetus to a more systematic and structured approach to the government sector.

  • AEEG sanziona AMGAS e S.I.DI.Gas

    L’Autorità per l’energia elettrica ed il gas ha sanzionato per un totale di 237 mila euro due società di distribuzione per non aver rispettato gli obblighi di dotarsi di titoli di efficienza energetica (TEE) per il raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico. Nello specifico, per S.I.DI.Gas S.p.A la sanzione irrogata dall'Autority è di 189 mila euro, mentre per AMGAS S.p.A. è di 48 mila euro. Leggi il comunicato dell'Autorità. Approfondisci

  • No al Registro dei morosi

    BICSE: NO AL REGISTRO DEI MOROSI PER LE BOLLETTE DI ENERGIA E GAS

    Roma, 26 settembre 2012 –Le Associazioni dei Consumatori Assoutenti, Adiconsum, Adoc, Atroconsumo, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, MDC, Movimento Consumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Unione Nazionale Consumatori,hanno scritto alle  Commissioni X di Camera e Senato chiedendo di essere ascoltati per evitare l'introduzione nel nostro Paese del “Registro dei Morosi del Servizio Elettrico e Gas”.

  • Luce e gas: Cosa sapere per tutelare al meglio i propri diritti

    Luce e gas: Cosa sapere per tutelare al meglio i propri diritti.
    Gratis la guida utile “Gli strumenti di tutela”

    Quanto ne sappiamo in tema di energia elettrica e gas? Per informare al meglio i cittadini, Cittadinanzattiva ha realizzato una collana di cinque guide utili scaricabili gratuitamente dal proprio sito www.cittadinanzattiva.it.
    Da oggi è on line la quinta e ultima guida della collana, dedicata a tutto quel che c’è da sapere per tutelare al meglio i propri diritti di consumatore di energia elettrica e gas.

  • LUCE & GAS: COME RISPARMIARE

    Luce e gas: Come risparmiare in bolletta. Scarica gratis su www.cittadinanzattiva.it "Il risparmio energetico", guida utile per diventare un consumatore efficiente di energia

    Quanto ne sappiamo in tema di energia elettrica e gas? Per informare al meglio i cittadini, Cittadinanzattiva ha realizzato una collana di cinque guide utili scaricabili gratuitamente dal proprio sito: www.cittadinanzattiva.it.

    Da oggi è on line la quarta guida, dedicata a tutto quel che c'è da sapere per risparmiare in bolletta.

  • NEVE & DISSERVIZI ENERGIA

    ENEL E ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI: ACCORDO PER CONTRIBUTO STRAORDINARIO ALLE FAMIGLIE INTERESSATE DALL'EMERGENZA NEVE DEL FEBBRAIO SCORSO

    Enel e le Associazioni dei Consumatori Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori, aderenti al Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti, hanno siglato un importante accordo che prevede un contributo straordinario per le famiglie colpite dai disagi causati dalle eccezionali nevicate del febbraio scorso.

  • Energia & gas

    Luce e gas: guida alla lettura della bolletta, per conoscere termini tecnici, sigle e cifre proprie del settore energetico. Scaricala gratis su www.cittadinanzattiva.it


    Quanto ne sappiamo in tema di energia elettrica e gas? Per informare al meglio i cittadini, Cittadinanzattiva ha realizzato una collana di cinque guide utili scaricabili gratuitamente dal proprio sito: www.cittadinanzattiva.it. Da oggi è on line la terza guida, dedicata a come leggere la bolletta, per conoscere termini tecnici, sigle e cifre proprie della bolletta dell'energia elettrica e del gas.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.