Newsletter

  • Rimedi naturali contro le zanzare!

    zanzara1

    “Gli insetti pungono non per cattiveria, bensì perché vogliono vivere anch'essi” diceva il celebre filosofo Nietzsche. Non aveva tutti i torti… tuttavia, la Culicidae Meigen, conosciuta dai più come zanzara,  voce onomatopeica che richiama il ronzio, è tra i più odiati, ghiotta di sangue e sempre pronta a rovinare le nostre serate estive.

  • Rimedi naturali contro le scottature

    protezionesolare

    L’uso delle creme solari e una corretta esposizione al sole sono comportamenti fondamentali da tenere durante l’estate. Tuttavia, se avete prestato poca attenzione e vi ritrovate con fastidiose scottature ed eritemi, non disperate: ecco un utile prontuario con tanti rimedi naturali.

  • Rimedi naturali contro le punture di medusa

    meduse

    Il suo corpo è composto per la maggior parte da acqua (98%), somiglia ad un polipo ma le movenze lente e sinuose e il colore bianco trasparente la rendono del tutto particolare, quasi fosse una creatura ultraterrena. È la medusa, un animale marino planctonico, incubo delle nostre estati a causa delle sue capacità urticanti.

  • Rilevazione civica dimissioni protette, riscontri positivi in Lombardia

    “Partirà nei prossimi giorni il progetto “Rilevazione Civica Dimissioni Protette”, realizzato da Cittadinanzattiva della Lombardia e promosso dall’ATS della Brianza, la Conferenza dei Sindaci dell’ATS e Regione Lombardia. Il piano di lavoro è stato presentato venerdì 5 maggio presso l’ATS della Brianza a Monza. L’incontro ha visto anche la partecipazione dell’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, molto interessato a promuovere quest’iniziativa, oltre al Presidente del Consiglio di rappresentanza dei Sindaci Maria Antonia Molteni, alle 3 ASST di Lecco, Monza e Vimercate e altre strutture sanitarie e sociosanitarie coinvolte.

  • Rilevazione Agenas 2014 su ospedali: bilanci in rosso e rischio piani di rientro

    ospedale generica 2015 02 19

    Le indicazioni contenute nella legge di stabilità prevedono che le aziende ospedaliere (compresi poli universitari e Irccs pubblici) con deficit superiori al 10% o ai 10 milioni di euro entrino in piano di rientro sotto la responsabilità diretta del Direttore Generale, che ha tre anni di tempo per ripianare la situazione oppure rischia il posto di lavoro.

  • Rigenerazione dei terreni agricoli: in Trentino nasce la banca della terra

    terra madre

    La giunta provinciale di Trento ha dato il via libera ai criteri di costituzione della Banca della Terra, ovvero dell'inventario dei terreni pubblici e privati incolti, che i proprietari mettono temporaneamente a disposizione di quanti ne facciano richiesta per rimetterli in produzione.

    "La finalità di questo strumento, previsto dalla legge 15 del 2015 sul governo del territorio - ha spiegato l'assessore all'agricoltura Michele Dallapiccola - è quella di contemperare fenomeni di abbandono e mancata coltivazione con l'esigenza di facilitare l'avviamento di nuove imprese agricole, con un conseguente ricambio generazionale, o il consolidamento delle imprese agricole già esistenti".

  • Rifugiati, più di 60 milioni le persone in fuga

    Nel 2015 più di 60 milioni di persone nel mondo sono state costrette a lasciare il proprio Paese e ad abbandonare la propria casa ed 1 persona su 113 è oggi un richiedente asilo, sfollato interno o rifugiato: sono questi i dati pubblicati nel rapporto annuale Global Trends dell’Unhcr, l’Agenzia Onu per i rifugiati. Il rapporto traccia il flusso delle migrazioni forzate nel mondo basandosi su dati forniti dai governi, dalle agenzie partner e dai rapporti dell’organizzazione stessa.

  • Riforma Terzo settore: il 7 febbraio un incontro promosso da Fondaca e Cittadinanzattiva

    Il prossimo 7 febbraio a Roma, presso l'Istituto Don Sturzo Fondaca (fondazione per la cittadinanza attiva), in collaborazione con Cittadinanzattiva, promuove un incontro sulla riforma del terzo settore, "Terzo settore e interesse generale. Idee e proposte per l'attuazione della riforma". Scarica il programma

  • Riforma Parchi: la Camera da l’ok, gli ambientalisti no

    DDL parchi una riforma contestata reference

    Con 249 voti a favore, 115 contrari e 32 astenuti la Camera dei Deputati da il suo ok al ddl Parchi, il testo che aggiorna la legge 394 che nel 1991 aveva istituito le aree protette nel nostro Paese. La nuova legge prevede una riforma della governance di parchi e aree protette, che allarga la platea dei portatori di interesse, ma diminuisce nei numeri, e della disciplina delle attività economiche alla vita del parco e al suo sviluppo.

  • Riforma magistratura onoraria: più cause per i Giudici di Pace?

    Lo scorso 10 marzo 2016 il Senato ha licenziato il disegno di legge n. 1738 che introduce delle modifiche all’attuale sistema del riparto delle competenze processuali dell’Autorità Giudiziaria, assegnando molte materie di competenza dei Tribunali Civili agli Uffici del Giudice di Pace. Tra le materie da attribuire a tale competenza funzionale ed esclusiva ci sono i procedimenti di volontaria giurisdizione relativi alla materia condominiale.

  • Riforma geografia giudiziaria: si tagli chi può!

    Sta prendendo corpo la seconda fase della riforma della geografia giudiziaria. Riforma iniziata nel 2012 e che ha portato all'eliminazione delle sezioni distaccate, al taglio drastico e all'accorpamento degli uffici del giudice di pace, nonché alla soppressione di trenta tribunali e procure annesse. Ed ora, per le ormai note ragioni di razionalizzazione, semplificazione e risparmio in termini di spesa e di calo dell’arretrato  il mirino della riforma si sposta agli uffici di secondo grado.

  • Riforma della scuola: per commentare attendiamo i testi di legge

    La riforma della scuola che il Governo prevede di varare il 3 marzo, prevede diversi punti: organico, aggiornamento professionale e valutazioni degli insegnanti, scatti di stipendio in busta paga, competenze nuove sul fronte della didattica, come annunciato all’evento di alcuni giorni fa.
    La rivista Wired fa il punto in questo articolo. Cittadinanzattiva attende i testi definitivi per esprimere il suo punto di vista.

  • Riforma della scuola: cosa ne pensa il preside dell'Avogadro di Torino

    Leader, manager, ora sindaci e allenatori. Sono gli appellativi con cui i Presidi, o più burocraticamente detti Dirigenti scolastici, si sentono chiamare da qualche riforma della scuola a questa parte. Il disegno di legge renziano sembra voler attribuire loro più poteri: elaborazione di un piano dell’offerta formativa triennale con ampi margini di manovra nella modulazione del curriculum degli studenti, chiamata diretta dei prof, assegnazione di un premio economico ai docenti in base ai risultati ottenuti.

  • Riforma della prescrizione, parte la protesta dei penalisti

    Non è gradito agli avvocati penalisti d’Italia il Disegno di legge di riforma della prescrizione e del sistema penale: l'Unione delle Camere penali italiane (UCPI) ha infatti proclamato lo stato di agitazione, riservandosi ulteriori iniziative di protesta nei prossimi giorni. Il Ddl, dopo l’ok della Camera, è ora all’esame del Senato che dovrà pronunciarsi su una riforma che prevede, in particolare, un allungamento dei termini di prescrizione per i reati di corruzione fino alla metà della pena massima edittale.  

  • Riforma della Giustizia, cosa promette il Ministro?

    Correnti all’ interno della magistratura, carcere, responsabilità civile, tempi dei processi: questi solo alcuni dei “temi caldi” affrontati dal Ministro della Giustizia Orlando in un’intervista diretta a illustrare le novità della Riforma. Leggi l’intervista

  • Riforma del Regolamento di Dublino, svolta storica

    emergenza immigrati

    La Commissione libertà civili del Parlamento europeo ha dato il primo via libera alla modifica del Regolamento di Dublino, il sistema comune in materia d’asilo. I migranti e i richiedenti asilo non saranno quindi più obbligati a fare domanda di asilo nel primo Paese di approdo, sostituito da un meccanismo permanente e automatico di ricollocamento in tutti i paesi dell’Unione europea secondo un sistema di quote. Il meccanismo costituirà una vera e propria redistribuzione permanente e automatica.

  • Riforma del processo penale, cosa c'è che non va?

    Il 15 marzo il Senato ha approvato il Disegno di legge n. 2067 recante “Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all’ordinamento penitenziario”. Il testo, che si compone di 40 articoli suddivisi in cinque titoli, torna ora alla Camera dei Deputati per l’approvazione. Ma l’iter di questo Ddl prosegue non senza intralci e proteste, tra luci ed ombre: le nuove norme prevedono in particolare una riforma della prescrizione, la delega al governo sulle intercettazioni da attuare entro tre mesi, una stretta ingiustificata su furti, rapine e altri reati e, nota positiva, misure per declinare l'ordinamento penitenziario sotto il verbo della rieducazione.

  • Riforma Costituzionale: l'ok della Camera

    La Camera di Deputati ha approvato, non senza polemiche, il disegno di legge del Governo di Riforma Costituzionale che ora torna in Senato.
    Le principali modifiche apportate alla Costituzione riguardano il superamento del bicameralismo perfetto, per cui il Parlamento continuerà a essere formato da Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, ma i due organi avranno composizione e funzioni diverse.

  • Rifiuti: italiani più educati, imprese più produttive

    Rifiuti italiani piu educati imprese piu produttive reference

    A vent’anni dall’introduzione del cosiddetto “Decreto Ronchi”, normativa che nel 1997 andava a regolamentare il settore della raccolta dei rifiuti nel nostro Paese, la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, di cui l’ex ministro è oggi presidente, traccia un bilancio analizzando le performance del settore rifiuti italiano.

  • Rifiuti: aumenta la tassa e Roma li esporta in Germania

    Rifiuti sempre più cari, tanto che nel nostro Paese, nel corso del 2015 una famiglia media italiana ha sostenuto una spesa annua di 298 euro (+2% rispetto al 2014). Tra le Regioni, la Campania è la più cara con una spesa media annua di 419 euro, mentre il Trentino Alto Adige quella più economica con una spesa media di 193 euro. Incremento record invece in Basilicata (+44,8%), dove a Matera la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti schizza a 419 euro rispetto ai 196 del 2014 (+114%).

  • Rifiuti sempre più cari. Provincia per provincia i dati del nostro Osservatorio Prezzi e Tariffe

    8xmille scuola 2015 02 20

    Rifiuti ancora più cari: 298 euro a famiglia nel 2015. Campania la regione più costosa, Trentino Alto Adige la più economica. Incremento record a Matera (+114%). Un terzo dei rifiuti in discarica.
    I nuovi dati dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva

    Cresce ancora la tassa sui rifiuti nel nostro Paese: nel corso del 2015, una famiglia media italiana ha pagato 298 euro (+2% rispetto al 2014). La Campania è la regione più cara (419 euro annui), il Trentino Alto Adige quella più economica (193 euro) e quella in cui si è registrato anche la maggiore ribasso della TARI (-13% rispetto al 2014). Incremento record invece in Basilicata (+44,8%), in particolare a Matera dove la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti è schizzata a 419 euro rispetto ai 196 del 2014 (+114%).

  • Rifiuti RAEE: dal 22 luglio "uno contro zero"

    RAEE0

    Dal prossimo 22 luglio sarà possibile disfarsi di vecchi telefoni cellulari, smartphone, tablet, e tanti altri rifiuti elettrici purchè di piccole dimensioni, semplicemente recandosi presso un rivenditore di elettrodomestici. L’"Uno contro Zero" diventa legge e così i grandi punti vendita, con una superficie di almeno 400 mq, saranno obbligati a ritirare i piccoli rifiuti Raee (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) gratuitamente e senza alcun obbligo di acquisto per il consumatore.

  • Rifiuti elettronici: i dati nazionali e la Guida di Cittadinanzattiva ed Ecodom

    In Italia, la quantità di Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (i cosiddetti RAEE) raccolti e riciclati è in aumento, ma per merito di poche aree geografiche: nel 2015, infatti, solo in 49 province la situazione appare in miglioramento rispetto agli anni precedenti, mentre in 40 province la raccolta è ancora al di sotto dei 4 kg per abitante (target in vigore fino al 31 dicembre 2015).

  • Rieti: nuovo coordinatore Assemblea territoriale

    rieti territorio 2015 02 20

    Renato Desideri è stato eletto nuovo coordinatore dell'Assemblea Territoriale di Rieti in sostituzione di Andrea Natali. Buon lavoro dalla redazione

  • Riduzione fondo sanitario: rischio tagli fino al 2018

    tagli sanità 2015 02 15

    “Sono 2,5 miliardi in meno rispetto a quanto stabilito nel Patto per la Salute, si tratta di un taglio orizzontale”: Tonino Aceti, coordinatore del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva commenta così le dichiarazioni rilasciate da Chiamparino. “La cosa più grave”, ha aggiunto, “è che questo modus operandi potrebbe essere reiterato fino al 2018, e quindi diventare strutturale.

  • Riduzione dell’arretrato civile: i dati del primo trimestre 2016

    arretrato civile 

    Dal 21luglio è online sul sito internet del Ministero della Giustizia il “Monitoraggio relativo al primo trimestre 2016 dei procedimenti pendenti e dell’arretrato civile”, con i dati più aggiornati sull’andamento nazionale del carico giudiziario complessivo nel settore civile che verranno pubblicati sul sito con periodicità trimestrale.

  • Ricostruzione trasparente con le popolazioni colpite dal terremoto

    ricostruzione trasperente

    Sabato 4 marzo si è svolta la giornata mondiale degli open data, in questa occasione Cittadinanzativa, Action Aid e altre associazioni si sono date appuntamento a San Benedetto del Tronto per parlare di ricostruzione trasparente con le popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia.

  • Ricostruzione e comunità

    Dopo il terremoto del 24 agosto molte cose sono cambiate. Quel movimento di terra ha prodotto lacrime, perdite, spoliazione. I morti aumentati giorno dopo giorno, le difficoltà della zone colpite, le prime inevitabili polemiche e gli aiuti che da tutto il paese si sono materializzati, sono effetto unico di quel movimento di terra.
    Amatrice, perché il terremoto del 24 agosto sarà ricordato con questo nome nonostante l’epicentro sia ad Accumoli, è uno dei borghi tipici del Centro Italia.
    Fatto di una via centrale, qualche negozio, ristoranti e tanto verde intorno. Qui nel secolo scorso le famiglie, tutte composte da tanti figli, facevano i pastori, gli allevatori, gli agricoltori. E da qui, anzi da Sommati una delle 69 frazioni di Amatrice, partì verso Roma una giovane ragazza “a servizio”, come si diceva una volta, di nome Angela Bonanni.
    Da Roma, alle 7.28 parto verso Amatrice con la mia macchina. La sera prima, per non disturbare mia moglie e mia figlia, mi sono preparato le scarpe più pesanti, la giacca a vento e le calze lunghe. A Roma fa ancora caldo. Ad Amatrice mi aspetto il freddo.

  • Ricordate le note sul diario? Oggi esiste una app!

     class dojo

    Le note sul diario fanno ormai parte del passato, ClassDojo è arrivata anche in Italia! Si tratta di una app già molto diffusa nei paesi anglosassoni che gli insegnanti usano per inviare ai genitori note sul comportamento dei propri pargoli. La app in questione creata negli Usa è usata in tutte le scuole elementari americane e consente di facilitare e velocizzare i rapporti scuola-famiglia. Grazie a questo strumento il rapporto tra insegnanti e famiglie è praticamente immediato e continuo.

  • Riconfermata la struttura di missione per l'edilizia scolastica

    Anagrafe delledilizia scolastica

    Il Governo Gentiloni riconferma la struttura di missione per la riqualificazione dell'edilizia scolastica. Il lavoro di italia Sicura/Scuole "non si è mai interrotto e da oggi prosegue con decisione" afferma Laura Galimberti coordinatrice della Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ad oggi oltre quattro miliardi di euro hanno consentito agli Enti Locali di aprire 6.500 cantieri e di concluderne più di 4500.

  • Riciclo…che passione!

    plastica

    La plastica è un materiale molto adoperato nell’industria moderna. Il suo utilizzo risale addirittura al 1800, quando Alexander Parkes isolò dalla cellulosa il primo materiale plastico, la cosiddetta Xilonyte. Ne è passata di acqua sotto i ponti da questi primi esperimenti ed è innegabile l’importanza di questo materiale per la nostra vita quotidiana, ma attenzione… la plastica nasconde molte insidie ed è particolarmente dannosa per l’ambiente:  non è biodegradabile ed emana sostanze chimiche tossiche per l’uomo se viene bruciata.

  • RicicliAMO: dipendenti comunali e scuole contro i rifiuti

    riciclare

    Giovedì 26 novembre Cittadinanzattiva, l'assemblea di Taranto dà il via all’iniziativa RicicliAMO che si terrà a Pulsano presso lo Sportello per la Tutela del Cittadino. L’attività è stata ufficialmente inserita tra le iniziative previste a livello europeo in occasione della Settimana per la riduzione dei rifiuti 2015. Sensibilizzare e informare i cittadini su un tema che presenta ancora numerose criticità, in particolare per quanto riguarda il riuso, è il nucleo centrale dell’evento. Con l’intenzione di avviare un confronto tra pubblica amministrazione e cittadini, l’assemblea di Cittadinanzattiva ha coinvolto il Comune di Pulsano che presenterà i dati dell’attuale situazione della gestione dei rifiuti, con lo scopo di avviare una riflessione individuando gli eventuali miglioramenti e le aree critiche su cui intervenire. Anche i cittadini avranno un ruolo attivo: attraverso la compilazione di un questionario potranno evidenziare gli aspetti critici del servizio di gestione dei rifiuti della propria città.

  • Richieste di asilo: record nel 2016 ma troppi dinieghi

    migranti accoglienza

    Il 2016 appena concluso ha segnato per il nostro Paese un nuovo record: in base ai dati del Ministero dell’Interno il numero di richiedenti asilo e protezione internazionale ha infatti raggiunto la cifra più alta mai registrata in un ventennio, oltre 123mila (10mila ogni mese, il 47% in più rispetto all’anno precedente).

  • Richiesta di cittadinanza italiana: cosa cambia?

    documenti

    Niente più modelli cartacei per presentare la domanda per ottenere la cittadinanza italiana: a partire dal prossimo 18 maggio, infatti, basterà un click per accedere al nuovo servizio messo a disposizione dal Ministero dell’Interno (Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione - direzione centrale per i Diritti civili, la Cittadinanza e le Minoranze) per ottenere la naturalizzazione.

  • Richiedere un prestito con il social lending

    servivionline

    Rete e condivisione, sono le parole d'ordine per questa nuova piattaforma "sociale" che dà vita a un nuovo fenomeno di accesso agevolato al credito per coloro che magari se lo sono visto negare dalle banche.

  • Richiedenti asilo: tra luci ed ombre il rapporto del Viminale

    a migranti attivi

    Lo scorso 21 ottobre, presso la sala conferenze del Viminale, è stato presentato il rapporto sull’accoglienza dei migranti e rifugiati in Italia, contenente dati e statistiche elaborate dal Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione sulle presenze dei migranti nei centri di accoglienza (Cpsa, Cda, Cara), nei centri di identificazione ed espulsione (Cie), nelle strutture temporanee, nell'ambito del Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) e sull'andamento degli sbarchi.

  • Richiamo di 6,5 mln di auto per Toyota

    toyota officina

    Dopo il caso Volkswagen anche Toyota annuncia il maxi richiamo di 6,5 milioni di auto a livello globale per un difetto rilevato all’alzacristalli elettrico,  il cui interruttore sembrerebbe essere a rischio di cortocircuito e di possibile incendio. Dopo aver effettuato il richiamo delle vetture coinvolte da problemi legati all’airbag, l’ulteriore richiamo da parte di Toyota riguarda i modelli degli autoveicoli Yaris, Corolla, Camry e RAV4 prodotti tra il 2005 e il 2010.

  • Ricetta medica all'estero: tutto quello che c'è da sapere

     

    Non tutti sanno che una ricetta rilasciata da un medico italiano è valida in tutti i paesi dell'UE. Tuttavia, un medicinale prescritto in un paese potrebbe non essere disponibile in un altro paese, o potrebbe avere un nome diverso. In caso di viaggio, o qualsiasi altra motivazione che comporti uno spostamento, è possibile chiedere al proprio medico una ricetta utilizzabile in un altro paese dell'UE, nota anche come "ricetta transfrontaliera". Non esiste un formato specifico per le ricette destinate a essere utilizzate in un altro paese dell'UE ma delle informazioni di base che devono essere specificate.

  • Ricerca clinica e tutela dei pazienti: online la nuova piattaforma

    saluteweb copy

    La piattaforma web Patient Research Exchange (PRE) nasce dalla volontà di un gruppo di associazioni di pazienti e di tutela dei loro diritti con l'obiettivo di facilitare lo scambio di informazioni e di esperienze tra diversi attori coinvolti nella ricerca clinica.

  • Revisione dei ticket: così non va

     prezzo salute 2015 03 04

    "Esprimiamo grande preoccupazione sulle indiscrezioni emerse dal Governo e dalle Regioni in merito alla revisione dei ticket. La nostra contrarietà è sia nel metodo che nel merito", afferma Tonino Aceti, Coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva. Leggi il comunicato

  • Rette più basse per i nidi di Modena

    E' quanto deciso dalla giunta del Comune di Modena per il prossimo anno scolastico. Le rette dei nidi subiranno un calo tariffario del 4 -5 %, il risparmio sarà di circa 110 euro l'anno per il 50% delle famiglie.

  • Reti di riferimento europee: attive 900 unità mediche in tutta Europa

    Reti di riferimento europee attive

    Dal 1 marzo 2017 sono ufficialmente divenute operative le reti di riferimento europee (ERN), piattaforme uniche ed innovative di cooperazione transfrontaliera tra specialisti, dedicate alla diagnosi e alla cura di malattie complesse o poco diffuse.
    Le reti di riferimento europee sono reti virtuali che riuniscono i prestatori di assistenza sanitaria di tutta Europa per affrontare patologie che richiedono cure altamente specializzate e una concentrazione di conoscenze e risorse. 

  • Responsabilità Sociale d’impresa: pubblicati i dati del 2015

    responsabilitasociale

    Giunto alla 13° edizione, l’Indice di Responsabilità Sociale curato dal network inglese “Business in the Community” fornisce una panoramica su come le aziende operino in termini di responsabile sociale. I dati del 2015 sono stati resi noti in concomitanza con la Settimana della Responsabilità Sociale d’impresa (20-26 Aprile), e fanno riferimento all’attività di 68 aziende operanti  a livello nazionale e internazionale. Per maggiori informazioni, clicca qui (pagina inglese)

  • Responsabilità sanitaria: si approvino i nostri emendamenti

    “Abbiamo apprezzato il metodo di lavoro, la capacità di ascolto e di confronto e siamo lieti che alcune delle nostre proposte siano state accolte e trasformate in emendamenti. Ci aspettiamo che il testo che sarà licenziato dalla 12a Commissione del Senato recepisca questi emendamenti, rafforzando così sicurezza, trasparenza, partecipazione delle associazioni di cittadini, garanzie nell'accesso al risarcimento, compreso il contenimento dei costi e dei tempi, oltre che la capacità di stare al passo con la scienza e l’innovazione”: queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, in merito al lavoro fatto in Commissione, dopo le audizioni, sul ddl sulla responsabilità professionale sanitaria.

  • Responsabilità professionale sanitaria: la nuova legge

    È la legge n. 64/17 che adesso regola la questione della responsabilità sanitaria e del rischio clinico: risale a pochi giorni fa la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, con l’indicazione di nuovi profili di responsabilità sanitaria e di prevenzione degli errori in corsia. Fra le indicazioni, l’obbligatorietà delle polizze assicurative per tutte le strutture sanitarie e sociosanitarie, pubbliche e private, e per ogni professionista che entri in rapporto, anche via telemedicina o in intramoenia, con il paziente.

  • Responsabilità medica: per Cittadinanzattiva non c'è attacco ai medici

    a migranti attivi

    La legge sulla responsabilità del personale sanitario non penalizzerà i pazienti, anzi renderà più facile ottenere indennizzi, prevedendo, tra l'altro, l'azione diretta del cittadino nei confronti della compagnia assicuratrice, alla stregua di quanto accade per l'Rc Auto".

    E' una delle novità che verranno introdotte dalla legge sulla responsabilità professionale del personale sanitario all'esame della Commissione Affari sociali della Camera e che è stata annunciata dal relatore del testo, Federico Gelli (Pd), durante la presentazione del rapporto Pit Salute organizzato dal Tribunale dei Diritti del Malato-Cittadinanzattiva.

  • Responsabilità medica: in Senato i nostri emendamenti al DDL

    “Abbiamo proposto misure concrete per dare più centralità ai diritti del malato, assicurare più trasparenza e sicurezza al SSN, nonché più certezza nell'accesso al risarcimento per chi ha subito un danno: abbiamo chiesto che l’inversione dell’onere della prova vada controbilanciata prevedendo che il DDL entri in vigore solo dopo l’adozione del Fascicolo Sanitario Elettronico e che il rilascio della cartella clinica sia contestuale alle dimissioni e non, come accade oggi, anche dopo 120 giorni. Così i cittadini avranno degli strumenti in più per poter provare l'eventuale danno subito, tra cui i sistemi di video registrazione di cui abbiamo proposto l'installazione in tutte le sale operatorie". Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva, in occasione della presentazione in Senato di alcune proposte di modifica dell'attuale decreto.

  • Responsabilità civile dei magistrati: ecco cosa cambia

    processo civile 2015 2 16

    Il 24 febbraio scorso la Camera ha approvato in via definitiva la disciplina di riforma della responsabilità civile dei magistrati. L’intervento normativo modifica la legge 13 aprile 1988, n. 117 (c.d. Legge Vassalli) che regola il risarcimento dei danni cagionati dall'esercizio delle funzioni giudiziarie e la responsabilità civile dei giudici togati.

  • Resistenza naturale: 3 appuntamenti su produttività e sostenibilità ambientale

    spoleto apericina solidale

    All'interno dell'evento "Resistenza naturale", come affrontare la crisi, il mercato globale e l'eterno conflitto tra produttività e sostenibilità ambientale, Cittadinanzattiva Spoleto organizza venerdì 5 alle 19:30, un apericena al Coworking in via del Mercato,2 –Spoleto, dove saranno presenti alcuni produttori del nostro Gruppo di acquisto solidale: Az. Agr. Cinzia Stella con le sue piantine aromatiche, Az. Agr.Andrea Boschetti con le candele di cera d'api e Chiara Sabatini dell’Agricola Naarcana che ha offerto le uova per le frittate.

  • Resistenza antimicrobica, l'UE vara un nuovo piano di azione

    antibiotici

    L’uso eccessivo e l’abuso di antibiotici sono considerati le cause della crescita e della diffusione di microrganismi resistenti alla loro azione, con una conseguente perdita di efficacia terapeutica e gravi rischi per la salute pubblica.

  • Relazione 2017 sulla cittadinanza dell'UE

    cittadinanza della europa
    cittadini europei sono sempre più consapevoli del proprio status di cittadini dell’Unione Europea e la proporzione di coloro che vogliono essere informati meglio sui diritti associati alla cittadinanza europea è in costante aumento. Quattro cittadini su cinque attribuiscono particolare importanza al diritto di libera circolazione, che consente loro di vivere, lavorare, studiare e intraprendere un'attività economica in qualsiasi parte dell'UE.

    Tuttavia, la conoscenza di alcuni diritti, come, ad esempio, il diritto alla tutela consolare presso le ambasciate degli altri stati membri, rimane bassa. Inoltre, i cittadini dell’Unione non esercitano appieno il proprio diritto di voto alle elezioni europee e locali. Su questo aspetto, i cittadini europei si aspettano che la promozione dei valori comuni dell’Unione sia più incisiva.

  • Regno Unito: stop a motori diesel e benzina a partire dal 2040

    benzina stop

    È il 2040 l’anno che il Regno Unito ha fissato per lo switch completo verso una mobilità “oil free”: dopo l’analogo annuncio di poche settimane fa del presidente francese Macron e di quello più datato di Olanda e Norvegia, che addirittura fissano al 2025 il loro anno zero, anche la Gran Bretagna dice basta ai veicoli con motori diesel o benzina.

  • Regione Toscana su ictus: pagina web per riconoscere i sintomi e agire in tempo

    ictus

    La regione Toscana ha reso disponibile, sul proprio portale web, una pagina di informazione e suggerimenti a proposito di ictus.
    Per comprendere quando ci si trova di fronte ad un episodio di ictus, e per velocizzare le operazioni di soccorso, vengono elencati in maniera chiara i segni del volto, degli arti e della capacità di risposta del soggetto. In tal modo i cittadini possono avere conoscenza dei sintomi principali e chiamare immediatamente il 118.

  • Regione che vai, record che trovi

    Italia

    Quali sono le regioni migliori d'Italia nell'economia, nel turismo, nella salute, ma anche nella preparazione culturale, nella gestione dei rifiuti, nel tasso di criminalità? E quali le peggiori? La rivista Focus ha fatto un esperimento, consultando centinaia di statistiche Istat, e ha "presentato i dati".

  • Reggio Emilia: ospedale in festa

    Si è celebrato il 50° del ASMN (Arciospedale S.Maria Nuova) di Reggio Emilia in piazza Prampolini a Reggio Emilia con altre 38 associazioni di volontariato che si occupano di sanità. Cittadinanzattiva ha partecipato attivamente alla festa.

  • Referendum: continuano gli incontri sul territorio

    articolo referendum

    Continuano gli incontri sul territorio organizzati da Cittadinanzattiva sul tema del Referendum.
    Il sito nasce con l'obiettivo di fornire informazioni semplici e chiare sul tema in quanto, per la rilevanza della materia e per il ruolo attribuito ai cittadini, è fondamentale promuovere la più ampia e corretta informazione rispetto ai contenuti della riforma.

  • Referendum, per saperne di più

    referendum costituzionale copy

    Continuano gli incontri sul territorio sul tema del Referendum, per le ragioni del SI e le ragioni de NO.
    Il prossimo 16 ottobre, Cittadinanzattiva Pordenone, con altri soggetti, organizzano un seminario di approfondimento sul prossimo Referendum costituzionale.  

    Per saperne di più vedi l'invito e clicca sul sito http://www.referendum.cittadinanzattiva.it/

  • Referendum Costituzionale: online il nostro blog per saperne di più

    referendum costituzionale
     
    Nei prossimi mesi avrà luogo il referendum confermativo della riforma costituzionale recentemente approvata dal Parlamento, una riforma importante che comporta una revisione ampia dell'assetto istituzionale del Paese.
     
  • Referendum Costituzionale SI/NO

    Referendum Costituzionale

    A Minervino Murge, sabato 26 novembre prossimo, Cittadinanzattiva invita la cittadinanza al dibattito sul Referendum Costituzionale, "conosciamo i contenuti del Referendum per un voto consapevole".

  • Referendum contro le trivellazioni, per la Cassazione sono legittimi

    trivelle

    I rappresentanti dei Consigli regionali di dieci Regioni - Basilicata, Marche, Puglia, Sardegna, Abruzzo, Veneto, Calabria, Liguria, Campania e Molise – lo scorso 30 settembre hanno depositato presso la Corte di Cassazione sei quesiti referendari contro le trivellazioni sul territorio ed entro le 12 miglia per richiedere l’abrogazione di alcune parti dell'art.38 dello Sblocca Italia e dell'art. 35 del Decreto Sviluppo che permettono alle compagnie petrolifere scavare oltre tre milioni di ettari di mare Adriatico e Jonio alla ricerca di petrolio e gas.

  • Recupero credito aggressivo? Antitrust sanziona Recus

    Solleciti telefonici e digitali insistenti e ripetuti, visite domiciliari anche ai vicini di casa o al datore di lavoro, minaccia di azioni legali: il consumatore di fronte a tutto questo era indotto a pagare i crediti che gli venivano richiesti anche se oggetto di contestazione o con problemi di prescrizione. “Indebito coindizionamento”, dice l’Antitrust, che ha multato la società di recupero crediti Recus Spa per 500 mila euro.

  • Record di rifugiati nel 2016

    rifugiati

    Nel 2016 si è registrato il numero record di persone costrette a fuggire da guerre, violenze e persecuzioni. Secondo il Global Trends 2016, la principale indagine sui flussi migratori a livello mondiale condotta dall’UNHCR,  l’Agenzia ONU per i Rifugiati, alla fine del 2016 le persone costrette ad abbandonare le proprie case in tutto il mondo sono 65,6 milioni - circa 300.000 in più rispetto all’anno precedente.

  • Reato di tortura: si riparte?

    tortura

    Il disegno di legge che punta ad introdurre il reato di tortura nell'ordinamento italiano torna finalmente all'ordine del giorno dei lavori dell'Aula del Senato. Lo ha stabilito la Conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama, ma non è ancora stato indicato un giorno preciso per la trattazione del Ddl, volto per l’appunto a far sì che il nostro Paese adotti una legge che punisca la tortura andando a colmare il grande vuoto normativo che esiste al momento per questo reato.

  • Reato di tortura: se non ora quando?

    tortura

    L'esame del Disegno di legge per l'introduzione nell'ordinamento italiano del reato di tortura, in particolare commesso dalle forze dell'ordine, è sospeso fino a data da destinarsi. Per il Ministro dell’Interno Alfano, infatti, la legge sulla tortura dovrà essere rivista dalla Camera "per evitare ogni possibile fraintendimento riguardo l'uso legittimo della forza da parte delle forze di polizia": un freno, dunque, che arriva dagli alti vertici del Governo per modificare il Ddl prima della sua approvazione.

  • Reato di tortura: quanto ancora c’è da aspettare?

    tortura

    Ennesimo “rimpallo” per il disegno di legge di introduzione del reato di tortura: la Commissione Giustizia del Senato ha modificato ancora una volta il testo che ora dovrà tornare alla Camera nel caso in cui l’aula di Palazzo Madama approvi le modifiche. E’ da oltre venti anni, dal lontano 1989, che in Parlamento circolano numerose proposte di legge per l’introduzione del reato di tortura nella legislazione italiana.

  • Reato di tortura: quanto ancora c’è da aspettare?

    stoptorture

    Ennesimo “rimpallo” per il disegno di legge di introduzione del reato di tortura: la Commissione Giustizia del Senato ha modificato ancora una volta il testo che ora dovrà tornare alla Camera nel caso in cui l’aula di Palazzo Madama approvi le modifiche. E’ da ben oltre venti anni, dal lontano 1989, che in Parlamento esistono numerose proposte di legge per l’introduzione del reato di tortura nella legislazione italiana. Ma in venti anni ben poco è stato fatto, a fronte di una fattispecie che meriterebbe senza dubbio una chiara disciplina normativa, come già avviene in molti altri Paesi.

  • Reato di tortura, dov’è finita la legge?

    All’indomani della condanna europea per i fatti della scuola Diaz di Genova, il Governo aveva sottolineato la necessità di introdurre subito il reato di tortura nell’ordinamento italiano ma, a distanza di tempo, è ancora tutto bloccato ed il testo fermo al Senato.

  • Reato di tortura, arriva l’ok della Commissione Giustizia

    tortura

    Il 23 marzo scorso la Commissione Giustizia della Camera ha dato il via libera al Disegno di legge sull’introduzione del reato di tortura nell’ordinamento penale italiano. Il testo del Ddl passa ora all’esame dell’Aula della Camera e, successivamente, il provvedimento dovrà tornare al Senato per la ratifica delle modifiche introdotte e la definitiva approvazione.

  • Reato di tortura, appello a Mattarella dei Garanti dei diritti dei detenuti

    Il coordinamento territoriale dei Garanti dei diritti dei detenuti ha inviato al Presidente della Repubblica un appello affinché la tortura diventi reato nell’ordinamento italiano.

  • Reato di tortura in Italia, quando?

    Ilaria Cucchi, sorella del giovane Stefano deceduto nel 2009, ha lanciato su Change.org una petizione per chiedere l’introduzione del reato di tortura in Italia. L’appello “'Contro ogni tortura: l'Italia approvi la legge entro il 2016” è indirizzato al Premier e al Ministro della Giustizia, e sono oltre 100mila le firme raccolte in poco tempo, raccogliendo l'adesione, fra gli altri, di personaggi noti.

  • RCauto, attenti a chi la propone gratis!

    Per chi acquista l’auto nuova, la tariffa rc auto è gratis. Negli ultimi tempi, diverse case automobilistiche utilizzano questa nuova formula che offre ai clienti che acquistano una nuova autovettura, la possibilità di avere una polizza in omaggio per un periodo delimitato. Ma è bene stare attenti a cosa si sottoscrive! Il più delle volte infatti, al termine del periodo promozionale, gli automobilisti si ritrovano con una polizza assicurativa triplicata, e una classe di merito peggiorativa, senza esserne consapevoli.

  • RC auto: attestato di rischio?! Addio

    Dal 1 luglio 2015 , infatti il documento attestante la storia dell'assicurato, dalla classe di merito di appartenenza , al numero degli incidenti intervenuti negli ultimi anni, non dovrà più essere inoltrato all'automobilista entro 30 giorni dalla scadenza del contratto assicurativo.
    Cosa cambia? In pratica l'attestato di rischio si dematerializza, e passa così da documento cartaceo che le compagnie assicurative avevano l'obbligo di inviare ai propri assicurati nei 30 giorni previsti, a documento digitale, facilmente fruibile.

  • Rassegne stampa specializzate

    rassegna stampa

    Da questa settimana sarà possibile acquistare delle rassegne stampa specializzate, e curate da Cittadinanzattiva. La nostra organizzazione è infatti partner dell'iniziativa "Rassegna al volo", realizzata al fine di permettere a chi non può o non vuole acquistare servizi di rassegna nel lungo periodo, accedere ad un repertorio di articoli relativi ai temi di proprio interesse. Tre le aree curate da Cittadinanzattiva: malpractice, sicurezza a scuola e sharing economy. La rassegna è gratuita per questo primo mese, ed è raggiungibile attarverso questo link

  • Rassegne stampa specializzate

    rassegna stampa

    Da questa settimana sarà possibile acquistare delle rassegne stampa specializzate, e curate da Cittadinanzattiva. La nostra organizzazione è infatti partner dell'iniziativa "Rassegna al volo", realizzata al fine di permettere a chi non può o non vuole acquistare servizi di rassegna nel lungo periodo, accedere ad un repertorio di articoli relativi ai temi di proprio interesse. Tre le aree curate da Cittadinanzattiva: malpractice, sicurezza a scuola e sharing economy. La rassegna è raggiungibile attraverso questo link

  • Rapporto su qualità sanità italiana: OCSE boccia il federalismo

    Troppe differenze nella qualità sanitaria tra Nord e Sud del Paese (la variabilità geografica più elevata di tutti i Paesi OCSE), troppe le regioni che hanno dovuto ricorrere al piano di rientro, e manca anche un raccordo fra le varie banche dati elettroniche che permetta di analizzare le criticità e comunque le peculiarità di ogni contesto di erogazione di servizi sanitari: questi sono i concetti che emergono dalla presentazione, lo scorso 15 gennaio, del Rapporto dell’organizzazione internazionale OCSE sulla qualità della Sanità italiana. Leggi la notizia su www.wired.it e www.healthdesk.it

  • Rapporto PiT salute 2015: appuntamento il 13 novembre

    Si terrà giorno 13 novembre la presentazione dei dati contenuti nel Rapporto PiT Salute 2015 di Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato.
    Il Rapporto è alla sua diciottesima edizione e tratta le informazioni che il servizio PiT Salute e le 330 sezioni territoriali del Tribunale per i diritti del malato raccolgono nel corso della propria attività di tutela dei cittadini in ambito sanitario.

  • Randagismo: oltre 3 milioni di cani e gatti vagano liberi in Italia

    cani randagi

    Un dossier della LAV accende i riflettori su un fenomeno che si ripercuote negativamente sull’economia locale e sulle risorse naturali del paese. Il dossier intitolato: “Randagismo, cosa è cambiato in 10 anni” riporta i dati comunicati da quasi tutte le regioni italiane (non pervenute Calabria e Campania) riguardanti la presenza di cani e gatti censiti in strutture come canili sanitari, rifugi, gattili e colonie feline.

  • Ragusa: riparte "FestiWall" la riqualificazione del territorio a cielo aperto

    festiwall la street art torna a ragusa

    Dal 12 al 27 settembre, il quartiere "Selvaggio" della città di Ragusa si trasformerà in un museo a cielo aperto con la seconda edizione di FestiWall 2016, definito tra i dieci migliori eventi di Street Art del Paese, che ha portato la città di Ragusa ad essere considerata la capitale meridionale dell’”arte pubblica”.

  • Ragusa: associazioni "contro il non profit"

    conferenza

    Numerose organizzazioni iblee del terzo settore hanno promosso, per il pomeriggio di venerdì 24 aprile u. sc. presso l’Auditorium “Saro Di Grandi” dell’Avis di Ragusa, la presentazione del libro “ Contro il nonprofit” di Giovanni Moro, sociologo e professore universitario tra i fondatori di Cittadinanzattiva, presidente di Fondaca (un think tank sui temi della cittadinanza).

  • Rafforziamo la tutela! Torna la rubrica “PiT Salute risponde”

    tutela

    Dopo l’estate riparte sul sito di Cittadinanzattiva la nostra rubrica “PiT Salute risponde”, per approfondire temi specifici in ambito socio-sanitario e di particolare interesse per i cittadini. La rubrica si inserisce all’interno del progetto “Rafforziamo la tutela!”.  
    Visita la pagina del progetto e leggi i nostri approfondimenti

  • Raffica di aumenti sui correntisti, stavolta tocca anche ai conti online

    banca digi 2015 02 13

    "Commissioni per i prelievi dal bancomat della propria banca, fino a 35 euro per un’operazione allo sportello e canone che cambia in base alla giacenza media sul conto corrente. Si moltiplicano le nuove spese introdotte dalle banche, e in arrivo ci sono altri rialzi. L’era dei tassi a zero, e in particolare il tasso applicato dalla Bce per la liquidità in eccesso parcheggiata dalle banche nei conti dell’Eutrotower che è negativo a -0,4%, sta pesando sui conti degli istituti italiani.

  • Radio Freccia Azzurra: la radio dei piccoli!

    Radio Freccia Azzurra

    Una web radio ispirata alla grammatica della fantasia di Gianni Rodari, realizzata in una scuola della periferia romana a Montecucco, gestita da studenti under 11. Il progetto, promosso dall'Associazione Matura Infanzia e dal circolo Gianni Rodari Onlus, si è realizzato grazie al prezioso contributo di insegnanti ma soprattutto dei bambini che sono i veri autori dei palinstesti radiofonici ispirati alle loro esperienze di vita. L'intenzione è di estendere Radio Freccia Azzurra a livello nazionale, sono molte infatte le scuole interessate al progetto.

  • Racconti di una vita dietro le sbarre

    teatro carcere padova

    Per la prima volta alcuni ergastolani, condannati quindi al carcere a vita, incontrano il vasto pubblico: il 20 gennaio, al carcere “Due Palazzi” di Padova, giuristi, rappresentati delle istituzioni, giornalisti, intellettuali e gente comune ascolteranno i racconti di chi non ha neppure la speranza di rientrare un giorno nella società.

  • Raccontare le malattie rare: il concorso “Il volo di Pègaso”

    il volo di pegaso

    Sono aperte le iscrizioni alla IX edizione del Concorso artistico-letterario "Il Volo di Pègaso, raccontare le malattie rare", organizzato in collaborazione con l'Associazione senza scopo di lucro “MatEr-Movie, Art, Technologies & Research” e con il patrocinio del Ministero dei Beni e della Attività Culturali (MIBACT).
    Il tema della IX edizione è il Viaggio. Sette sezioni per proporre opere di narrativa, poesia, disegno, pittura, scultura, fotografia e opera grafica digitale.

  • Racconta la disabilità con un disegno

    disabilita

    E' la sfida lanciata ai bambini di tutte le scuole del mondo, dalle elementari alle superiori, dalla campagna #DrawDisability. L'iniziativa, lanciata dalle Nazioni Unite, trae ispirazione dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. A bambini e ragazzi è stato chiesto di raccontare la disabilità motoria, sensitiva, intellettiva attraverso un disegno.

  • Raccolta abiti usati: multa Antitrust per pratiche commerciali scorrette

    abitiusati

    La sanzione è complessivamente di 210 mila euro: l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha infatti multato AMA Spa di Roma per 100 mila euro, insieme ai consorzi Sol.co. per ulteriori 100 mila euro, e Bastiani per i restanti 10 mila euro. Il comportamento contestato all'Ama e agli altri consorzi sanzionati, è di aver messo in atto una pratica commerciale scorretta.

  • Qurami: l'applicazione per evitare le file

    app qurami

    Gli studenti della Sapienza possono usufruire di un’applicazione gratuita per smartphone studiata appositamente per evitare le lunghe file agli uffici pubblici: si chiama Qurami, dall’unione della parola inglese “queue” - coda -  e della italiana “curami”, intesa come curare il proprio tempo.
    Questa innovativa soluzione tecnologica, ideata da uno studente romano, consente infatti di prenotare il posto in fila e di verificare l'attesa in tempo reale ricevendo una notifica all'avvicinarsi del proprio turno. Il servizio è già attivo presso diverse segreterie studenti della Sapienza e presso il Ciao, integrato con i totem elminacode presenti presso gli sportelli.

  • Quinoa…che bontà!

    quinoa

    Il nome è quasi impronunciabile, è una pianta erbacea e somiglia al miglio… è la Chenopodium quinoa, comunemente conosciuta come Quinoa. Nell’antichità la popolazione Inca la venerava come pianta sacra ed è coltivata da oltre 5000 anni. Ancora oggi, Il Perù è tra i maggiori produttori di questo prezioso alimento, insieme con l’Equador e la Bolivia.

  • Quid, l'azienda che ricicla gli scarti dei big del tessile

    Con gli scarti di altre aziende tessili, realizzano capi di abbigliamento e accessori, facendo lavorare persone con un passato di fragilità. E nel fare questo danno anche un aiuto alle aziende, perché per ogni chilo di tessuto da smaltire spenderebbero 20 centesimi.

  • Questo Natale fai un regalo a Cittadinanzattiva, semplice come un click!

    il mio dono sito

    Sostenerci non è stato mai così facile. Basta andare sulla pagina "Il mio dono" di Unicredit e votarci! 
    Unicredit offre, alle onlus più votate, un sostegno economico per le loro attività: a Cittadinanzattiva permetterà di continuare a difendere i diritti di tutti i cittadini in maniera gratuita. 

  • Questionario per le scuole sul cyberbullismo

     bullismo

    Il progetto promosso dal MIUR, è volto al contrasto ed alla prevenzione del fenomeno del cyberbullismo. L'iniziativa già attiva dal 2012, ha come obiettivo la realizzazione di un Safer Internet Centre italiano. L'edizione di quest'anno coinvolgerà le ultime classi delle scuole primarie e le scuole secondarie di I grado, che saranno chiamate a compilare un questionario on line entro il 30 giugno, dove potranno evidenziare le aree di miglioramento, i punti di forza e di debolezza, e delle azioni concrete da attivare nel prossimo anno scolastico. Per saperne di più

  • Questa scuola non è un solarium

    infradito 

    L'arrivo dei primi caldi coincide ogni anno con le discussioni sull'abbigliamento consono da portare a scuola. Diverse le scuole che hanno già pubblicato le proprie regole in circolari apposite. Gli abiti vietati sono: minigonne, pantaloncini, infradito, ciabatte e scollature eccessive. In alcuni istituti sono state previste sanzioni, in altri le circolari interessano anche il personale della scuola, in ogni caso in quasi tutte viene ribadito che la scuola non è un solarium o una spiaggia ma un luogo di lavoro. L'articolo di Repubblica.it Per saperne di più

  • Quanto sono sicure le scuole italiane? La mappa di Wired

    wired mappe scuole antisismiche

    A 5 anni dalla sua prima inchiesta #ScuoleSicure, Wired ritorna sul tema della sicurezza delle scuole del nostro Paese. Secondo gli open data del Miur solo l'11,8% degli edifici scolastici presenti nel territorio sono stati costruiti o ristrutturati secondo la normativa antisismica. In pratica solo un edificio su 8 è stato progettato seguendo la normativa. I dati presentati però non sono completi, mancherebbero all'appello diversi comuni, le informazioni esistenti si riferiscono infatti a 6338 Comuni su un totale che sfiora gli 8 mila.

  • Quanto è veloce la connessione dati del tuo smartphone?

    smartphone copy

    Dal 28 ottobre è online "Misura Internet Mobile", lo strumento realizzato da Agcom, l'Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni, per permettere ai consumatori di conoscere la velocità delle connessioni dati da rete mobile.
    In linea con l'andamento digitale della società 2.0, con questa nuoava applicazione viene così garantita agli utenti un servizio ulteriore in grado di misurare la velocità di internet sul proprio smartphone dando al contempo continuità al progetto avviato nel 2012.

  • Quanto durano le vacanze estive nelle scuole d'Europa?

    vacanzescolastiche

    "Troppo lunghe le vacanze estive". La dichiarazione del Ministro del Lavoro Poletti ha scatenato polemiche e reazioni di vario tipo. Per la verità, ci aveva provato già lo scorso anno la Ministra Giannini, quando aveva detto che "tre mesi di vacanza a scuola sono come il buco dell’ozono“. Ma anche lei era stata costretta a ritornare sui suoi passi.

  • Quanto durano le vacanze estive nel resto di Europa?

    Vacanze estive

    "Troppo lunghe le vacanze estive". Alcuni mesi fa la dichiarazione del Ministro del Lavoro Poletti ha scatenato polemiche e reazioni di vario tipo. Per la verità, ci aveva provato già lo scorso anno la Ministra Giannini, quando aveva detto che "tre mesi di vacanza a scuola sono come il buco dell’ozono“. Ma anche lei era stata costretta a ritornare sui suoi passi.

  • Quanto costano i ritardi della Giustizia in Italia?

    Quanto incide l’inefficienza giudiziaria sull’economia reale del Belpaese? Una ricerca del Centro Studi ImpresaLavoro ha tentato di quantificare l’impatto negativo della lunghezza dei processi e dell’arretrato di cause pendenti su variabili chiave come l’attrattività degli investimenti esteri, la nascita e lo sviluppo delle imprese italiane, la disoccupazione e i volumi del credito bancario.

  • Quanto costano i rifiuti in Italia? Il nostro Dossier

    Resta più o meno stabile la tassa sui rifiuti nel nostro Paese: nel corso del 2016, una famiglia media italiana ha pagato 297 euro (contro i 296 del 2015). La Campania è la regione più cara (427 euro annui), il Trentino Alto Adige quella più economica  (193 euro).  L’incremento maggiore invece in Molise (+10,9%), in particolare a Isernia dove la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti è salita a 202 euro rispetto ai 156 del 2015 (29,4%).
    Confrontando i singoli capoluoghi di provincia, Belluno si rileva la città più economica (149 euro all’anno), Reggio Calabria la più costosa (579 euro).

  • Quanto costa il permesso di soggiorno? Troppo!

    permesso di soggiorno

    La Corte di giustizia dell’Unione europea boccia l’Italia. Un cittadino straniero paga tra gli 80 e i 200 euro per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno: una cifra sproporzionata secondo i giudici europei che, con una recente sentenza, hanno cassato la normativa italiana e stabilito che il costo eccessivo del permesso rappresenta un ostacolo per i diritti dei cittadini extracomunitari.

  • Quanto ci costa la malagiustizia?

    Milioni di euro: questa la spesa che grava sullo spalle dello Stato per i ritardi e gli errori della giustizia italiana. Dal 1992 ad oggi lo Stato italiano ha infatti speso oltre 648 milioni di euro per le ingiuste detenzioni, e 43 milioni di euro per errori giudiziari, secondo i dati presentati dal Ministro della Famiglia e degli Affari regionali.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.