Newsletter

  • Toscana: Non chiudere un occhio. Premiazione delle scuole

    conferenza

    Il 22 maggio dalle ore 10.00 alle 13.00 a Pisa presso l'Auditorium Maccarrone, via Battisti (vicino alla stazione ferroviaria), si terrà la premiazione  del Concorso "Non chiudere un occhio" che  Cittadinanzattiva Toscana ha indetto nelle scuole secondarie di primo grado di tutta la regione per l'anno 2014-2015 sulla lotta contro la violenza sulle donne.

  • Toscana: Non chiudere un occhio!

    violenzadonnejpg

    Cittadinanzattiva Toscana ha promosso un progetto contro la violenza sulle donne dal titolo "Non chiudere un occhio". Scopo della campagna è informare, sensibilizzare e coinvolgere cittadini e istituzioni sulle reali dimensioni del fenomeno ed educare i giovani ad un diverso approccio culturale nelle relazioni interpersonali.

  • Toscana: i numeri di Non chiudere un occhio

     occhi chiusi

    L'iniziativa di Cittadinanzattiva Toscana "Non chiudere un occhio" sul tema della violenza sulle donne, ha visto la partecipazione di 30 scuole per un totale di 47 classi. Circa 1200 gli alunni direttamente coinvolti.

  • Toscana: digiuno per la chiusura degli OPG

    Cittadinanzattiva Toscana ha deciso di partecipare al digiuno perchè sia inderogabile la chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari prevista per il giorno 31 marzo 2015.
    Per aderire basta andare sul sito e registrarsi www.stopopg.it

  • Tortura: l’Italia non può più aspettare. Il 13 ottobre in piazza

    tortura italia

    A dicembre saranno 28 anni che l’Italia aspetta l’introduzione del reato di tortura nel proprio codice penale. Tanti ne sono passati da quando il nostro Paese ha ratificato la Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura, impegnandosi ad inserire questo delitto nella propria legislazione. All’inizio di questa legislatura, una proposta di legge aveva iniziato il suo iter parlamentare. Approvata al Senato nel marzo 2014, successivamente fu approvata alla Camera, all’indomani della condanna dell’Italia per le torture nella scuola Diaz da parte della Corte Europea per i Diritti dell’Uomo, nell’aprile del 2015. Il testo, qui modificato, fu spedito nuovamente al Senato dove è stato affossato.

  • Tortura, lettera aperta al Ministro Orlando

    tortura4

    Il prossimo 28 febbraio tornerà all'esame del Senato il DDL sul reato di tortura. Da tempo siamo impegnati perché l’Italia si doti di uno specifico reato di tortura, adempiendo finalmente agli obblighi internazionali assunti ormai 28 anni fa.

  • Tortura, legge approvata. Ma quanti limiti!

    Dopo quasi trent’anni dalla ratifica italiana della Convenzione ONU, è stato introdotto nel codice penale uno specifico reato di tortura. La legge è stata approvata in via definitiva dalla Camera dopo quattro anni di discussioni, modifiche e rinvii, tra molte critiche ed il risultato è molto diverso dalla proposta presentata inizialmente.

  • Tortura, da Strasburgo un’altra condanna per l’Italia


    Nuova condanna per l’Italia da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo, ancora una volta sui fatti del G8 di Genova del luglio 2001. Questa sentenza segue quella del 2015, con cui la CEDU aveva condannato lo Stato italiano al pagamento di 45.000 euro di risarcimento per i fatti della scuola Diaz, per aver violato i diritti sanciti dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, relativi alla tortura e alle condizioni e punizioni degradanti e inumane.

  • Tortura al di là dell'immaginabile: la persecuzione cecena degli omosessuali

    cecenia

    Da qualche giorno sui principali giornali internazionali si parla della Cecenia e della persecuzione in atto contro le persone omosessuali: secondo vari racconti e testimonianze circa cento uomini negli ultimi mesi sono stati arrestati, rinchiusi in ex caserme, torturati e qualcuno di loro anche ucciso, a causa del loro orientamento sessuale. A riportare per primo la notizia è stato un quotidiano russo d’opposizione, la Novaya Gazeta, riprendendo una storia già in circolazione tra gli attivisti per i diritti umani e delle persone .

  • Torna Live Artena

    LIVE ART

    Dal 15 al 30 luglio artisti nazionali e internazionali si ritroveranno in una location molto particolare, il centro storico non carrabile più grande d’Europa, per donare le loro creazioni ad un pubblico che anche per questa edizione, l’ottava, si aspetta molto numeroso.

  • Torino: sequestro giocattoli contraffatti

    torino giocattoli contraffatti

    Maxi sequestro delle Guardia di Finanza di Torino per più di un milione e mezzo di articoli contraffatti tra cui giocattoli e confezioni di colla spesso utilizzati dai bambini sia a casa che a scuola.

    I prodotti presentavano una falsa certificazione con l’intento di trarre in inganno i consumatori con il rischio di causare danni molto gravi per la salute dei consumatori, ancora di più se si pensa che molti dei prodotti erano destinati ad un pubblico di bambini.

  • Torino: convegno sull'invecchiamento attivo

    vaccino territorio

    Si terrà il 23 settembre a Torino, presso l'ospedale San Giovanni antica sede – Sala degli Infernotti
    Via Cavour 31 a partire dalle ore 9.00 e fino alle 13.00, il convegno dal titolo "Invecchiamento attivo, prevenzione, vaccinazioni".
    Per informazioni scarica la locandina e vai sul sito Cittadinanzattiva-Piemonte

  • Torino: "invecchiamento attivo" a convegno

    Si terrà il 23 settembre a Torino, presso l'ospedale San Giovanni antica sede – Sala degli Infernotti Via Cavour 31 a partire dalle ore 9.00 e fino alle 13.00, il convegno dal titolo "Invecchiamento attivo, prevenzione, vaccinazioni."
    Per informazioni scarica la locandina.

  • Torino e la polemica dell'acqua a mensa

    mensa scolastica acqua

    Nei giorni scorsi la città di Torino è stata la protagonista di una polemica sulla distribuzione di acqua nelle mense scolastiche. Un gruppo di mamme su facebook ha diffuso la notizia che in alcune scuole primarie della città ai bambini che portavano il pasto da casa veniva negata l'acqua. I bimbi erano costretti a portare una bottiglietta da casa. L'assessore alle Risorse Educative del Comune è intervenuto subito per chiarire la situazione ulteriormente animata dalla bocciatura di un emendamento presentato dalla Lega Nord, che obbligava ad inserire nel prossimo appalto della ristorazione scolastica il consumo dell'acqua dalle caraffe anche per gli studenti che portano il pasto da casa.

  • Tombola in piazza con i prodotti tipici trentini per la solidarietà

    programma 1 014

    Tombola in piazza con i prodotti tipici trentini per la solidarietà: 13-14-15 maggio 2016
    Il gioco della tombola verrà effettuato domenica 15 alle ore 16.30 in piazza Battisti a Riva del Garda.

  • Todi, grande successo per la seconda edizione del Festival dei Diritti

    festival dei diritti todi

    Dal 25 al 28 gennaio 2017 si è svolta a Todi la seconda edizione dell’Human rights international film festival, quattro giorni di proiezioni per lungometraggi e corti internazionali, spettacoli, mostre e concerti sul tema dei diritti umani, in uno spirito di condivisione e partecipazione del territorio con l’obiettivo di rappresentare un nuovo punto di osservazione, aperto e internazionale, sul tema dei diritti umani.

  • Todi, al via la seconda edizione del Festival dei Diritti

    festivaldeidiritti

    Dal 25 al 28 gennaio 2017 si svolgerà a Todi la seconda edizione dell’Human rights international film festival, quattro giorni di proiezioni per lungometraggi e corti internazionali, spettacoli, mostre e concerti sul tema dei diritti umani. Diritti a Todi non sarà solo cinema, ma anche mostre, convegni, incontri tematici, presentazioni di libri, spettacoli teatrali, in uno spirito di condivisione e partecipazione del territorio con l’obiettivo di rappresentare un nuovo punto di osservazione, aperto e internazionale, sul tema dei diritti umani.

  • Todi, al via la seconda edizione del Festival dei Diritti

    festival diritto todi

    Dal 25 al 28 gennaio 2017 si svolgerà a Todi la seconda edizione dell’Human rights international film festival, quattro giorni di proiezioni con lungometraggi e corti internazionali, spettacoli, mostre e concerti sul tema dei diritti umani.

    "Diritti a Todi" non sarà solo cinema, ma anche mostre, convegni, incontri tematici, presentazioni di libri, spettacoli teatrali, in uno spirito di condivisione e partecipazione del territorio con l’obiettivo di rappresentare un nuovo punto di osservazione, aperto e internazionale, sul tema dei diritti umani.

  • ToastAle: la birra contro lo spreco del pane

    bicchieri di birra

    ToastAle ("Ale", in inglese, indica le birra ad alta fermentazione) è una birra nata a Londra che lotta per una causa importante, quella contro lo spreco alimentarein particolare quello di pane. Infatti, il pane è sprecato lungo la filiera alimentare in tante occasioni: le panetterie hanno spesso eccessi alla fine della giornata, per fattori diversi, incluso quello climatico. Ovviamente, i panettieri mettono cuore e anima nel lavoro e odiano vedere i prodotti dei loro forni finire nella spazzatura!

    L’idea di creare birra dal pane in eccesso è venuta a Tristram Stuart, fondatore della Onlus Feedback Global Ltd., famosa per la costante lotta allo spreco e per aver organizzato, in tutto il mondo, eventi anti-spreco come il Feeding the 5000, tenutosi anche a Milano lo scorso ottobre.

  • Tisana rilassante fatta in casa!

    tisana

    Avete trascorso una giornata faticosa? Tra il lavoro e la famiglia non riuscite più a trovare un attimo per voi? È il momento di fermarsi e di dedicarsi un po’ a se stessi. Quale rimedio migliore di una tisana rilassante, con ingredienti naturali che potete trovare facilmente in erboristeria? Procuratevi del biancospino, benefico per l’attività cardiaca e dotato di una forte azione sedativa, e del  finocchio che purifica e favorisce la digestione.

  • Tim cambia la fatturazione della rete fissa

    telecom

    Non è un pesce d'aprile, ma l'ennesima modifica unilaterale contrattuale messa in atto da un operatore telefonico, Telecom Italia Mobile. La novità è che la modifica di fatturazione, fissata per il prossimo 1 aprile, questa volta verrà applicata sulla fatturazione delle utenze di rete fissa. L'azienda telefonica è molto chiara quando evidenzia sul proprio sito web che le fatture della telefonia fissa non saranno più mensili ma verranno progressivamente emesse ogni 8 settimane e che il corrispettivo degli abbonamenti delle offerte e dei servizi sarà calcolato su 28 giorni e non più su base mensile.

  • Ticket Emilia Romagna: prorogate le misure di sostegno alle famiglie

    ticket tdm 2015 02 19

    Esenzione dal pagamento del ticket per visite, esami specialistici e per l’assistenza farmaceutica per le popolazioni colpite dal sisma e per i lavoratori che hanno perso il lavoro, sono in cassa integrazione, in mobilità o con contratto di solidarietà e per i loro famigliari a carico.

  • That’s amore. E le aziende si schierano a favore delle unioni civili

    unioni civili

    Mentre il testo del tanto atteso Disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili è in esame al Senato, oltre alla società civile scesa in piazza recentemente per manifestare al grido di #SvegliatItalia, anche alcune aziende hanno deciso di schierarsi, manifestando esplicitamente il loro supporto al riconoscimento dell’unione familiare, qualunque essa sia. That’s amore, appunto.

  • Tetti in erba per case più fresche

    cittaverde

    Non solo più belli, ma anche più ecologici. Uno studio realizzato da alcuni ricercatori spagnoli, e pubblicato su National Geographic, dimostra come il fogliame sui tetti può ridurre del 60 per cento il calore generato dal sole negli stessi edifici. Con un enorme risparmio sulle bollette elettriche per un minore uso dei condizionatori.
    A Chicago, dove la copertura green è obbligatoria, le temperature interne della case si abbassano da 1,4 a 4,4 gradi. Piante per legge anche a Toronto e Basilea e negli edifici pubblici e commerciali in Francia.
    Approfondisci su Nonsprecare.it

  • Testamento biologico: "Indispensabili fondi sociali e non autosufficienza"

    “Condividiamo l’impianto generale del disegno di legge perché riconosce il diritto all’autodeterminazione della persona, promuove i valori dell’umanizzazione delle cure e della dignità della vita e del fine vita”, questo il commento di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva audita oggi in Commissione Igiene e Sanità del Senato sul DDL su “consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento”..

  • Terzo Settore e interesse generale. Idee e proposte per l'attuazione della riforma

    fondaca 7febbraio save the date

    Il prossimo 7 di febbraio a Roma, Cittadinanzattiva e Fondaca promuovono un seminario dedicato alla Riforma del terzo settore.
    Nel corso del seminario verrà presentato e discusso il documento di proposte elaborato da Fondaca - Fondazione per la cittadinanza attiva www.fondaca.org.

  • Terremoto: come può intervenire concretamente l'UE?

    terremoto amatrice

    Nell’emergenza terremoto, l’UE è pronta a mobilitare tutti gli strumenti di cui dispone, se le autorità italiane lo chiederanno. Tra le misure previste in caso di emergenza, ci sono il Meccanismo europeo di Protezione civile (in grado di fornire rapidamente tende, cibo e attrezzature per la purificazione dell’acqua, oltre a personale specializzato ed esperti da mandare sul posto per la valutazione dei danni e il coordinamento dell’assistenza), il sistema UE Copernico (per mappare da satellite l'area colpita e valutare i danni) e il Fondo di solidarietà.

  • Terremoto: Cittadinanzattiva raccoglie segnalazioni dalle popolazioni colpite

    Una normativa spesso farraginosa e disomogenea, procedure molto complesse, difficoltà nel chiedere i contributi e ottenere l’immediata esecuzione dei lavori, agevolazioni fiscali e economiche inefficaci o insufficienti. Sono questi i principali problemi per i cittadini che sono stati colpiti dagli eventi sismici di agosto, ottobre 2016 e gennaio 2017, secondo quanto raccolto da Cittadinanzattiva attraverso le segnalazioni giunte al servizio di consulenza e tutela PiT e l’incontro diretto con i cittadini, nel corso delle attività messe in campo dall’associazione nelle aree. Un lavoro reso possibile anche grazie alla creazione di “Presidi civici delle comunità colpite dal sisma,” proprio nelle principali località del sisma. 

  • Terremoto: case assicurate

    TERREMOTO case assicurate

    24 milioni di italiani vivono in case costruite in zone ad alto rischio sismico. Stiamo ancora contando i danni degli ultimi eventi. Ma chi risarcisce i danni? Qual è il ruolo dello Stato? E cosa può fare ognuno di noi privatamente?
    A "Uno Mattina" Isabella Mori, responsabile tutela dell’associazione dei consumatori Cittadinanzattiva, illustra cosa sapere sulle polizze casa relativamente a disastri catastrofici come alluvioni e terremoti.

    Come e quando lo Stato è obbligato a intervenire per risarcire i danni a chi, ad esempio, ha visto la sua casa distrutta dal terremoto e in generale da calamità naturali?
    In Italia  lo Stato è obbligato ad intervenire per risarcire i danni nel momento in cui viene dichiarato lo stato di calamità naturale. A questo punto si avvia un iter per risarcire i danni che coinvolge lo Stato, le regioni e i comuni. Questo iter  ingloba sia la gestione dei pagamenti che la valutazione dei danni. Il capitolo finale è semplice: gli enti territoriali (Regioni e Comuni) distribuiscono a chi ne ha fatto richiesta i fondi stanziati dal Governo. L’ammontare dei fondi destinati alle calamità naturali viene indicato in Legge di Stabilità. Per il 2016 e il 2017 sono stati stanziati 47,8 milioni di euro. Possono poi essere stanziati dei fondi straordinari oltre quelli previsti nella legge di stabilità ed è quanto accaduto per i terremoti che si sono abbattuti sul Centro Italia ad agosto e a ottobre 2016. Purtroppo le procedure per ottenere i risarcimenti sono lunghe e complesse e spesso i cittadini si trovano a subire grandi disagi per anni.

  • Terremoto e neve: rimbocchiamoci le maniche e raddoppiamo gli sforzi

    Terremoto 18 gennaio 2017

    18/01/2017 Il Centro Italia trema ancora

    Facebook mi chiede "a cosa stai pensando?" Penso che dopo quello che ho visto e sentito oggi sto male, per la rabbia, il dolore, il senso di drammatica impotenza che mi ha preso dopo le scosse di terremoto di oggi, la neve, il senso di abbandono delle persone, la difficoltà degli amministratori locali e il pensiero che, cazzo, la neve per quanto tanta non è una piaga d'Egitto ma è neve...possibile che non potessimo immaginare che in zone così bastonate come quelle terremotate non potesse capitare quello che sta capitando in queste ore, maledizione?

    I miei amici di Cittadinanzattiva di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo sono in prima fila, anche in queste ore, per aiutare chi ne ha bisogno. Grazie a tutti loro ma mentre scrivo penso ad un whatsapp che ho appena letto di Monia Mancini segretario regionale di Cittadinanzattiva Marche che dice "siamo al 25 agosto" il fatto solo che lo pensi e che lo pensino le persone che in queste ore combattono tra neve e disperazione è la misura di come siamo messi.

  • Terra di resilienza, una cooperativa per l'agricoltura sociale

    “L’Italia riparte solamente nel momento in cui sono gli italiani a prendere in mano il proprio destino e il proprio futuro, e a volerlo cambiare: secondo me il destino in Italia parla un’unica lingua. Quella dell’Appennino, che è la lingua della spina dorsale, dell’osso, delle montagne”.

    Sono queste le parole di Antonio Pellegrino, uno dei tre soci fondatori di Terra di Resilienza, una Cooperativa Sociale di giovani Cilentani che si occupa di agricoltura sociale ed ecoturismo.

  • Terni (Umbria): firmato Protocollo

    anziani

    Rendere più fruibile i servizi sanitari rivolti agli anziani e agevolare tutte quelle prestazioni pubbliche relative al mondo della terza età. Questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato nei giorni scorsi  nelle sale della Provincia di Terni tra il centro socioculturale per anziani Alessandro Volta e Cittadinanzattiva -Tribunale dei diritti del malato. Approfondisci

  • Termoli (Molise); dal 20 al 24 una mostra sull'acqua

    acqua2

    Dal 20 al 24 marzo, Cittadinanzattiva Molise organizza a Termoli, presso il Castello Svevo, una mostra sul tema dell'acqua. Il tutto si inserisce nell'ambito delle attività promosse dall'associazione per il progetto "Consumatori in rete", in occasione del Mese del consumatore e per celebrare la Giornata mondiale dell'acqua (22 marzo).

  • Termalismo attivo. La persona al centro della cura e promotrice del cambiamento

    termalismoattivo 170408

    La rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network, parteciperà all'incontro europeo "Termalismo attivo. La persona al centro della cura e promotrice del cambiamento" promosso dall'Associazione Europea dei Pazienti e Fruitori dei Centri Termali (www.eaptc.net), in collaborazione con le Terme di Riolo.
    Durante l'incontro verrà approfondito il ruolo del paziente/fruitore delle cure termali. Il momento di riflessione intende contribuire a verificare se e come un approccio centrato sulla persona del paziente/fruitore possa innescare processi di innovazione e di cambiamento della risorsa terapeutica e promuovere il coinvolgimento attivo degli utenti delle prestazioni termali.

  • Tempi lunghi nei processi, indennizzi più veloci

    Processi troppi lunghi? Estenuanti vicissitudini giudiziarie? Per i cittadini sembra arrivare una buona notizia per fronteggiare la spinosa questione legata alla giustizia lumaca ed alle troppe difficoltà incontrate per veder riconosciuto il proprio diritto all’indennizzo come stabilito dalla Legge Pinto (legge n. 89 del 2001).

  • Telemarketing: #nondisturbarmi raggiunge 10mila firme e va avanti

    La campagna #nondisturbarmi contro il telemarketing selvaggio ha raggiunto le 10mila firme, ma non si ferma: Unione Nazionale Consumatori, Cittadinanzattiva, Movimento Difesa del Cittadino e Udicon, unite contro le chiamate indesiderate, chiedono un incontro con il Garante della privacy sull’urgente riforma del Registro delle Opposizioni.

  • Telelavoro: 10 regole per farlo al meglio

    telelavoro

    Da una recente ricerca dell'Università Tor Vergata emerge che il telelavoro è poco diffuso nel nostro Paese, soprattutto nella pubblica amministrazione e fra i lavoratori giovani. La percentuale dei teleworkers che hanno tra i 50 e 60 anni e sono quindi prossimi alla pensione sale al 43%, mentre quella di coloro che hanno tra i 40 e i 50 si attesta al 34%. Chi beneficia di più dello smart working è, però, la categoria degli ultrasessantenni, che comunque rappresenta solo il 2% della forza lavoro nella Pa, e la cui adesione si attesta al 10%.

  • Telefonia mobile: da agosto le ricaricabili pagano di più

    telefoniamobile

    E' in arrivo una modifica importante da parte dei principali operatori telefonici italiani, Tim, Vodafone e Wind. Dal prossimo 2 agosto infatti, i canoni delle sim ricaricabili saranno fatturati ogni 4 settimane, e quindi ogni 28 giorni e non più ogni mese.

  • Telecom diventa Tim

    telecomunicazioni

    Con una informativa utile ai propri clienti residenziali Telecom Italia, li informa che dal 1° maggio 2015 sono state o saranno sostituite le attuali offerte semplificando anche la tradizionale distinzione in bolletta tra il costo per la linea telefonica di casa e quello sostenuto per effettuare chiamate. La linea telefonica di casa evolve verso un’offerta “Tutto incluso”, una tariffa flat, che offre così una  libertà sui consumi di traffico e la certezza di una spesa mensile inclusiva delle chiamate illimitate.

  • Tdm: Piano cronicità è fermo sulla carta, i servizi sono carenti e costosi

    attesa piano cronici

    Nelle pagine del Sole24Ore Sanità la riflessione di Tonino Aceti sui dati emersi dal XV Rapporto sulle Politiche della Cronicità, presentato a fine aprile a Roma da Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del Malato. Il tema è la mancata applicazione del Piano nazionale delle cronicità.

  • Tdm su revisione ticket: serve tutela per chi è esposto a rischi ambientali

    ticket tdm 2015 02 19

    Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tdm, si è pronunciato nei giorni scorsi sulla revisione dei ticket, rimarcando le difficoltà che sempre più cittadini riscontrano nell’accesso alle cure per motivi economici; una nota anche per i cittadini che risiedono in zone a rischio ambientale. Leggi il comunicato ufficiale

  • Tdm su nuovi tagli alla Sanità: Livelli essenziali e tutele sono a rischio

    “Siamo profondamente delusi e preoccupati per il taglio di 2,352 miliardi di euro al finanziamento del Servizio Sanitario nazionale per l'anno 2015 sancito da Governo e Regioni con l'intesa di ieri. Con questa scelta purtroppo il SSN dovrà contare su circa 220 milioni di euro in meno rispetto al 2014, che diventano 500 milioni se si considera anche il taglio alle risorse per l'edilizia sanitaria.

  • Tavola rotonda su crescita dei bambini come indicatore di salute

    ICGADLogoHoriz dated 2

    Da marzo 2017 l’associazione A.Fa.D.O.C. onlus è diventata membro di ICOSEP, la Coalizione Internazionale che riunisce le Organizzazioni a supporto dei Pazienti Endocrinologici di tutto il Mondo assieme alle società mediche di riferimento.
    Ogni anno i membri del ICOSEP si uniscono in una campagna di informazione sulla crescita dei bambini che ha il suo apice il 20 settembre durante la Giornata Internazionale "CHILDREN'S GROWTH AWARENESS DAY".
    In questi giorni sta partendo in tutta Italia una campagna nazionale di sensibilizzazione da parte della Associazione, attraverso la quale si cercherà di lanciare vari messaggi sui problemi legati alla crescita, ad alcune domande comuni sul tema e, soprattutto, di sensibilizzare i genitori sul concetto che non sempre è corretto “aspettare e vedere” se il bambino crescerà. La crescita irregolare di un bambino potrebbe nascondere importanti problematiche mediche.

  • Tavola rotonda ictus e fibrillazione atriale

    ictus

    “Fibrillazione atriale e ictus cerebrale: una relazione pericolosa”: è il titolo della tavola rotonda organizzata da A.L.I.Ce onlus in occasione della giornata mondiale dell' ictus che si svolgerà a Roma il 29 Ottobre alle 11.30, Camera dei Deputati, sala "Aldo Moro" . Per Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato parteciperà Sabrina Nardi.

    Scarica l'invito e partecipa iscrivendoti ai riferimenti appositi (indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 06/68134260) entro e non oltre il 21 ottobre prossimo venturo.

  • Tassa sul permesso di soggiorno? Disapplicata la normativa

    permesso di soggiorno

    Il permesso di soggiorno costa caro: un cittadino straniero si trova infatti a pagare un'imposta tra gli 80 e i 200 euro per il rilascio o il rinnovo del documento. Il contributo richiesto dalla normativa italiana era già stato considerato sproporzionato dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea, investita della questione dal Tar del Lazio, con una pronuncia dello scorso 2 settembre 2016: in quanto tale contributo sul permesso di soggiorno si trasforma in un ostacolo per i diritti dei cittadini stranieri, e pertanto si pone in contrasto con la normativa europea.

  • Tassa rifiuti per i non residenti: illegittimo pagamento più elevato

    rifiuti

    A deciderlo è il Consiglio di Stato con la sentenza n. 4223 del 6/9/2017 che stabilisce che i comuni non possono determinare le tariffe in libertà e in modo discrezionale, generando irragionevoli o immotivate disparità tra categorie di superfici tassabili potenzialmente omogenee, giustificandoli con argomenti estranei allo specifico contesto.

  • Tassa europea sulle transazioni finanziarie: il momento è adesso

    Ad un mese dall’ECOFIN di giugno, 10.000 organizzazioni della società civile assieme alle maggiori associazioni sindacali di 39 Paesi si rivolgono ai 10 Capi di Stato e di Governo europei, tra cui il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, perché si concretizzi l’impegno, assunto lo scorso dicembre dai Paesi UE, di raggiungere entro giugno l’accordo per l’introduzione della Tassa europea sulle Transazioni Finanziarie (TTF).

  • Tassa europea sulle transazioni finanziarie (TTF), il momento è adesso

    Mancano ormai pochi giorni all'Ecofin e la sfida è quella di raggiungere in quell'occasione l’accordo per l’introduzione della Tassa europea sulle Transazioni Finanziarie (TTF) volta a disincentivare finalmente pratiche speculative sui mercati e a far versare al settore finanziario il “giusto contributo fiscale” agli Stati. Dopo tre anni di trattative non è infatti più giustificabile ritardare l’introduzione di quella che è divenuta la "tassa più popolare di sempre" attraverso una petizione globale che nel 2015 ha superato1 milione di firme.

  • Tariffe ferroviarie: dal 1 luglio qualche risparmio

    Tariffe ferroviarie

    Dal 1 luglio 2017 è in vigore un nuovo algoritmo che calcolerà le tariffe ferroviarie sovraregionali in modo nuovo, tanto che sono stimati dei risparmi che potrebbero arrivare fino a 300 euro l’anno.

  • Tariffa low cost ingannevole: Antitrust multa Easyjet

    easyjet 2015 03 04

    Con una multa di 170.000 euro, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato la compagnia aerea Easyjet con sede nel Regno Unito, specializzata in voli “low cost”, per una pratica commerciale scorretta. Continua a leggere. Scarica il provvedimento dell'Antitrust

  • Taranto: Settimana Europea della Mobilità

    mobilitaelettrica. territorio

    Grazie all’impulso di Cittadinanzattiva saranno realizzate (con il patrocinio del Comune di Taranto, dell’AMAT e la partnership di altre associazioni, tra cui l’ADB Leonardo Da Vinci) una serie di iniziative con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini e presentare loro delle alternative di mobilità, favorendo quelle modifiche nelle abitudini e nei comportamenti necessarie a fare progressi verso una strategia dei trasporti più sostenibile, migliorare  la salute e la qualità della vita. Di seguito le iniziative: dal 16 al 22 settembre, con l’ausilio della Polizia Municipale, sarà attivata una zona con limite 30 km/h (V.le Magna Grecia, nel tratto insiste la pista ciclabile);

  • TAR Lazio: accolti ricorsi, ricalcolare ISEE per i disabili riconosciuti

    nuovoisee 2015 2 17

    Il TAR del Lazio ha accolto, in data 11 febbraio, due ricorsi presentati contro il DPCM 159/2013 ("Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’Indicatore della situazione economica equivalente-ISEE ).
    Le due sentenze (TAR Lazio, Sezione I, n. 2458/2015 e 2459/2015) modificano l’impianto di calcolo dell’Indicatore della Situazione Reddituale, cioè di una delle due componenti dell’ISEE (l’altra è quella patrimoniale), escludendo dal computo tutte le pensioni, assegni, indennità per minorazioni civili, assegni sociali, indennità per invalidità sul lavoro, assegni di cura, contributi vita indipendente e altri benefici. Approfondisci la notizia su www.gonews.it e www.rassegna.it

  • Tar Lazio conferma multa ad H3G

    Il Tribunale Amministrativo della regione Lazio ha confermato la sanzione di 1,75 milioni di euro irrogata nel gennaio 2015, dall’ Antitrust – Autorità garante della concorrenza e del Mercato - al gestore di telefonia mobile H3G per la pratica commerciale scorretta messa in atto con l’attivazione non richiesta o richiesta inconsapevolmente, dei c.d.  servizi premium a pagamento.

  • Taormina (Sicilia): la prevenzione che salva la vita

     prevenzione

    A Taormina il prossimo 30 maggio a partire dalle ore 17 presso Palazzo Duchi di Santo Stefano si svolgerà il convegno organizzato tra gli altri da Cittadinanzattiva dal titolo "Un semplice gesto ti salva la vita. Screening per la prevenzione del tumore del colon retto. Scarica la locandina dell'evento e approfondisci

  • Tam Tam School ti facilita la vita!

     

    giochi

    Si tratta di una piattaforma, nata dall'idea di un gruppo di genitori alle prese con la scelta del nido o della scuola materna per i propri figli, dedicata all'orientamento delle scuole presenti sul proprio territorio. Il sito contiene le informazioni su circa 27.000 istituti sparsi sul territorio nazionale.

  • Taglio del nastro a Torino per "La mia scuola è"

    scuola ok ko inaugurazione torino 24aprile

    Taglio del nastro ufficiale per la prima tappa in piazza della installazione "La mia scuola è": l'inaugurazione si è tenuta venerdì 24 aprile, in Piazza Castello a Torino, alla presenza fra gli altri dei genitori di Vito Scafidi - il ragazzo morto nel 2009 sotto il crollo del Liceo Darwin a Rivoli - dell'onorevole Umberto D'Ottavio, di Paolo Marsan, del Dipartimento nazionale della Protezione civile.

  • Tabs e deodorante…per una casa al top!

    stoviglie

    Due “ricette” in uno! Ebbene si…in questo interessante articolo troverete più di un suggerimento per la detersione e la profumazione degli ambienti domestici. Non sprecate denaro per acquistare innumerevoli prodotti, costosi e per di più inquinanti. Potete realizzare da soli le tabs per lavastoviglie: bastano degli oli essenziali, del bicarbonato e dell’acido citrico, mescolati ad un pizzico di impegno e di attenzione!

  • Sviluppo sostenibile: Italia in ritardo

    sviluppo sostenibile

    Presentato il Rapporto dell’ASviS su “L’Italia e gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile”, prima analisi della situazione dell’Italia rispetto ai 17 Obiettivi e 169 Target dell’Agenda 2030.
    Critico Enrico Giovannini, portavoce dell’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile: “Urgono piano d’azione e misure concrete per garantire la sostenibilità dello sviluppo nel rispetto degli impegni internazionali.”

  • Superticket: abolirlo subito per facilitare i malati

    Da anni chiediamo di abrogare il superticket di 10 euro sulla ricetta che è diventato strumento definitivo per fare cassa e per allontanare i cittadini dal Servizio Sanitario Nazionale e rendere più difficile l’accesso alle prestazioni sanitarie.

  • Superticket, da abolire!

    abolizione superticket

    "Il superticket sanitario rappresenta un ostacolo all’accesso alle cure dei cittadini: è iniquo e per molti una ragione per rinunciare alle cure. E anche sul suo reale supporto economico al SSN ci sono dubbi: sulla carta è 834 milioni euro l'anno ma da alcuni approfondimenti il reale gettito si aggirerebbe intorno ai 500 milioni di euro. E su questo chiediamo una verifica puntuale e una operazione di trasparenza sul reale gettito".

  • Supermercato Simply ritira scatolette di alici per eccesso di istamina

    simply 2015 02 19

    La catena di supermercati ha ritirato dagli scaffali dei propri punti vendita  per la terza volta in due mesi i  “Filetti di alici in olio di oliva” a marchio Simply, nella scatoletta da 46 grammi prodotto dalla società  Iconsitt  per eccesso di istamina. Continua a leggere

  • Summer School 2017: "Salvare, Cambiare o Cambiare per Salvare"

    summerschool motoresanità

    Anche quest’anno la Summer School di Motore Sanità (dal 21 al 23) affronterà le problematiche più importanti inerenti il SSN. Il titolo "Salvare, Cambiare o Cambiare per Salvare" indica con chiarezza il percorso della scuola ed i temi più stringenti.
    Si andrà dalla sostenibilità dell’innovazione alla definizione di innovazione. Ai nuovi criteri AIFA con il sistema GRADE per graduare l’importanza innovativa e l’impatto sulla salute dei nuovi farmaci, alla scommessa dell’intelligenza artificiale ed il rapporto tra tecnologia ed operatori sanitari.
    Si ragionerà sul nuovo codice degli appalti e la ricaduta sul procurement della pubblica amministrazione. Si esamineranno le caratteristiche dei più importanti sistemi sanitari europei ed internazionali al fine di individuare, per quanto possibile, le best practices organizzative sia per le reti ospedaliere sia per la medicina territoriale.

  • Sull’Anagrafe dell’Edilizia, Ministero, Regioni e Comuni sordi alle richieste di trasparenza

    L’istituto Agrario “Scorciarini Coppola” di Piedimonte Matese è chiuso da più di due anni e i suoi studenti sono ospitati nell’Istituto Commerciale della stessa città senza più laboratori da utilizzare e terreni da coltivare, ma nell’Anagrafe l’istituto risultaattivo ed operante; la scuola Media Don Milani di Lamezia Termepresenta gravi problemi strutturali, di accessibilità e di evacuazione che ne consiglierebbero la chiusura immediata, ma non secondo l’Anagrafe, che non fornisce tali informazioni; l’IC Pirandello di Lampedusa presenta un’aula puntellata, altre aule con infiltrazioni di acqua e distacchi di intonaco, inadeguati sistemi di evacuazione, ma non secondo l’Anagrafe che non riporta alcun dato sullo stato dell’immobile. Sono sole tre dei 100 casi esaminati ad agosto 2015 da Cittadinanzattiva, all’indomani della pubblicazione dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica e sui quali, a distanza di qualche mese (marzo 2016) , si è tornati a verificare se fossero stati apportati aggiornamenti, come promesso dal Ministero dell’Istruzione. Ma nulla è cambiato. Il Miur aveva,infatti, dichiaratocome si legge ne “La scuola in chiaro”che: “…a seguito di accordo in conferenza unificata di intesa con Comuni e Province, è stato stabilito di aggiornare al31 gennaio 2016 la pubblicazione dei dati relativi alle certificazioni degli edifici al fine di consentire l'adeguamento delle informazioni contenute nella sezione agli interventi recentemente autorizzati dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca”.

  • Su Presa Diretta l'indagine su alimentazione e salute

    presa diretta sazi da morire

    Un'inchiesta dedicata alle cattive abitudini alimentari e al racconto di quanto queste incidono sulla nostra salute. Il Servizio Sanitario Nazionale non riesce ad affrontare la spesa crescente, allora come fare? Domande, risposte e approfondimenti sul tema, nella puntata "SAZI DA MORIRE" del programma di Rai3 "Presa Diretta", andata in onda il 7 marzo.

  • Su manovra finanziaria Tdm positivo: confermato il fondo Sanità con 117 miliardi

    manovra finanziaria

    "La notizia del finanziamento del Fondo Sanitario con 113 miliardi per il 2017 è sicuramente positiva. E' la prima volta dopo tanto tempo, stando alle anticipazioni, che un finanziamento programmato per la sanità pubblica viene effettivamente confermato da una legge dello Stato". Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore del Tribunale per i Diritti del Malato - Cittadinanzattiva in merito alle anticipazioni sulla manovra finanziaria.

  • Studenti e artisti per la Giornata sicurezza nelle scuole ad Ascoli Piceno

     foto giornata sito

    Celebrata la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva sin dal 2003 e, dallo scorso anno, istituzionalizzata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

    Circa 1000 le scuole che si sono iscritte sul sito di Cittadinanzattiva per ricevere i materiali sui rischi terremoto ed alluvione, 30 le iniziative delle nostre assemblee territoriali in tutta Italia.

  • Studenti disabili? In classi di 20 alunni al massimo


    Le prime classi di ogni ordine e grado che accolgono studenti con disabilità devono essere costituite con non più di 20 alunni. E' quanto emerge dalla sentenza del Tar di Palermo dello scorso 22 luglio, in seguito ad una vicenda che aveva interessato una scuola superiore di Trapani dove, lo scorso anno, erano stati inseriti due ragazzi con gravi disabilità in una classe con 29 alunni.

  • Strutture oncologiche: scopri online i nostri dati per scegliere consapevolmente

    evento monitoraggio

    “Presentato il Monitoraggio civico di Cittadinanzattiva sulle strutture oncologiche: buona la personalizzazione delle cure e la presa in carico del paziente. Da migliorare gestione dei tempi di attesa, informatizzazione e continuità assistenziale.

    Più nel dettaglio, la gran parte delle strutture sanitarie garantisce una adeguata presa in carico dei pazienti oncologici attraverso equipe specializzate, attenzione alla personalizzazione del percorso di cura e rilascio del codice di esenzione già dal sospetto diagnostico nel 50% delle strutture. Buona la comunicazione con il paziente e i familiari, così come l’adeguatezza e il comfort degli spazi nei reparti di degenza e nei day hospital.

  • Strisce blu gratis se non c'è il bancomat

    strisce blu

    Nei parcheggi con le strisce blu cambiano le cose. Dallo scorso 1° luglio, infatti, i cittadini che vogliono sostare nelle aree con le strisce blu potranno farlo gratuitamente nel caso in cui il parchimetro non è adeguatamente attrezzato per i pagamenti tramite POS.

  • Stretta di mano tra Google e Twitter

    google twitter 2015 03 04

    La novità del web: gli utenti troveranno i tweet all’ interno della pagina SERP di Google.
    Serp  è un acronimo che sta per "Search engine report page" (Pagina dei risultati del motore di ricerca). La posizione nella Serp è fondamentale per il successo del  sito,  in quanto permette  di  rientrare nei primi risultati di ricerca.

  • Stragi in mare, su L’Espresso le conversazioni mai ascoltate prima

    profughi mare

    Così muoiono i profughi. Così annega un immigrato. Immaginate il Mediterraneo senza più navi di soccorso. Pensate a un governo che riporti il calendario indietro di quattro anni: prima dell’operazione Mare nostrum durata dal 18 ottobre 2013 al 31 ottobre 2014 e poi sostituita dall’intervento delle Ong, le organizzazioni non governative che dal 2016 con tredici imbarcazioni raccolgono l’umanità dei gommoni spediti dalla Libia. Il mare senza più salvagente. Cadaveri sulle spiagge e nelle reti dei pescatori. Scene che abbiamo già visto, come l’11 ottobre 2013, una data simbolo di come eravamo, quando Italia e Malta si sono rimbalzate la responsabilità su chi doveva muoversi per salvare il peschereccio, partito dalla Libia, con almeno 480 persone a bordo: almeno 268 siriani affogano in diretta, una sessantina i bambini, 212 superstiti, cinque ore di inutile attesa alla deriva, il pattugliatore “Libra” della Marina lasciato lì a galleggiare senza ordini, vari esposti presentati dai sopravvissuti contro i comandi militari italiano e maltese. E in quattro anni nessuna Procura ha portato a termine le indagini.

  • Strage Viareggio, primo importante riconoscimento per i familiari delle vittime

    Non fu una fatalità la strage del 29 giugno del 2009 che trasformò in un inferno la stazione di Viareggio e provocò la morte di 32 persone innocenti. I colpevoli ci sono e quel treno carico di gas che in parte esplose non era sicuro e non poteva viaggiare. Il tribunale di Lucca, dopo cinque ore di camera di consiglio e sette anni, ha condannato in primo grado 23 persone per reati diversi ma tutti legati a quella strage, anche se ha dimezzato le richieste dell’accusa.

  • Strage di Viareggio, riparte il processo: Cittadinanzattiva c’è

    strage viareggio

    Dopo una pausa lunga quasi due mesi riprende nella aule giudiziarie del Tribunale di Lucca il processo per la strage di Viareggio, la terribile tragedia, avvenuta alla stazione ferroviaria della cittadina toscana quel maledetto e indimenticabile 29 giugno del 2009,  costata la vita a 32 persone. I reati contestati vanno dal disastro ferroviario colposo, incendio colposo, omicidio e lesioni colpose plurime, oltre alcune violazioni delle nome in materia di sicurezza sul lavoro.

  • Strage di Via D’Amelio, per non dimenticare

    strage via damelio

    Il 19 luglio 1992 sarà ricordato come uno dei giorni più tragici per l’Italia e per la Sicilia: alle 16:58 in via D’Amelio a Palermo si consumò la strage che vide coinvolti il magistrato Paolo Borsellino con la sua scorta. A distanza di ventitré anni la stessa città, luogo della strage, ha celebrato una giornata di commemorazione in ricordo delle vittime; una manifestazione commovente e partecipata per ribadire e non dimenticare l'importanza ed il valore della lotta alla mafia.

  • Storie di comuni abbandonati

    comuni abbandonati

    E’ un’Italia nell’Italia, fatta di borghi medievali e paesi arroccati sulla dorsale appenninica, con 400 abitanti in media, in alcuni casi uno solo. Ed è tutt’altro che piccola: copre il 60% del territorio nazionale. A comporla sono i “Comuni polvere”, quelli con meno di mille residenti e a rischio abbandono, o come dicono gli esperti “desertificazione demografica“. Una costellazione di piccoli nuclei urbani perlopiù montuosi ocollinari che un tempo, prima della nascita delle grandi fabbriche, costituivano tessuti economici attivi grazie all’agricoltura, ma che dal secondo dopoguerra a oggi si sono via via spopolati e rischiano di scomparire completamente.

  • StopOPG: verso il 31 marzo e la chiusura promessa

    Il Comitato StopOPG invita tutti a partecipare alle iniziative di mobilitazione “per la chiusura degli OPG Ospedali Psichiatrici Giudiziari al 31 marzo 2015 senza proroghe e senza trucchi”. Informati sulla pagina del Comitato e consulta i materiali relativi alla proposta di digiuno e agli altri appuntamenti dedicati al tema.

  • StopOPG: resoconto visita a Trieste e tappa di Barcellona Pozzo di Gotto

    “Il 27 e 28 gennaio, a Trieste, il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia e il Parco culturale di San Giovanni, nell’area dell’ex manicomio, sono state le sedi del confronto tra i protagonisti della battaglia per il superamento degli OPG: amministratori, politici, giuristi, magistrati, associazioni, cittadini, operatori dei Dipartimenti di Salute Mentale e delle REMS.

    Tutti hanno ribadito che la chiusura degli Opg segna l'avvio di una fase nuova.

  • StopOPG: nessuna proroga alla chiusura, ora si passi alla fase attiva

    Il 31 marzo è scaduto il termine previsto per legge per la chiusura delle strutture Ospedaliere Psichiatrico Giudiziarie; non sono stati prorogati ulteriormente i termini, segno che l’iniziativa istituzionale vuole ufficializzare il giro di boa rispetto l’assistenza ai pazienti ancora ricoverati nelle strutture in questione, con una presa in carico appropriata.

  • StopOPG: l’adesione alla campagna per chiusura senza proroghe e trucchi

    ospedalepsichiatrico

    Ancora adesioni per la campagna di sensibilizzazione sulla chiusura degli Ospedali psichiatrici Giudiziari: anche Cittadinanzattiva fra i firmatari, nelle persone del referente nazionale per la salute mentale, Amadei, del vice segretario nazionale Mandorino, e dei vari referenti e volontari delle sedi toscane. La campagna si pone lo scopo di sottolineare la richiesta di associazioni, pazienti e famigliari, rispetto alla annunciata chiusura degli OPG entro il 31 marzo 2015.

  • StopOPG: Governo prosegue su strada commissariamento per inadempienze

    Il Governo va avanti sulle procedure di commissariamento per 6 regioni che sono inadempienti rispetto alla legge che prevede la chiusura degli Ospedali psichiatrici giudiziari. La Conferenza Stato Regioni, infatti, non ha accolto la richiesta formale della Conferenza dei Presidenti di sospendere l’annunciato commissariamento di alcune Regioni.

  • StopOPG: aggiornamento su chiusure e nuove strutture

    Il 31 marzo 2015 era la data stabilita per la chiusura "per legge" delle strutture psichiatrico-giudiziarie; la normativa (legge n. 81 del 2014) stabiliva quindi che i pazienti dovessero essere presi in carico da strutture territoriali capaci di prestare assistenza e tutela. Al momento, però, la legge non sembra di facile attuazione, e le poche strutture R.E.M.S. (Residenze per l'Esecuzione delle Misure di Sicurezza) operative sul territorio sono già sature per via di una insufficienza di posti.

  • StopOPG: 13/14/15 maggio il Festival dei Matti

    Prosegue la chiusura delle strutture OPG (Napoli Secondigliano, Reggio Emilia lo scorso 5 maggio), come da piano, ma in estremo ritardo sia rispetto alle indicazioni normative e giuridiche, che per quanto concerne le necessità dei pazienti e l’organizzazione del territorio.

  • StopOPG, la relazione al Parlamento: serve la nomina di un commissario

    La IV Relazione del Governo sul superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, OPG, conferma l’urgenza di nominare un Commissario che intervenga nelle Regioni inadempienti, che non hanno accolto i loro pazienti. Solo Napoli-Secondigliano è stato effettivamente chiuso. Gli altri OPG (Reggio Emilia, Montelupo Fiorentino, Aversa e Barcellona Pozzo di Gotto), pur con un numero ridotto di persone internate, sono ancora aperti.

  • StopOPG visita la REMS di Pergine Valsugana: la testimonianza

    ospedalepsichiatrico copy

    Continua il Viaggio di stopOPG nelle Rems: il 2 novembre è stata la volta della Rems di Pergine Valsugana che si riferisce al territorio dell’intero Trentino Alto Adige. La delegazione del Comitato nazionale di StopOpg era composta da Anna Poma e Gianfranco Rizzetto, e da Meri Pederzolli e Giuseppe Leoni di Cittadinanza Attiva.

  • StopOPG visita la REMS di Barete (AQ): il report

    OpgReggio2

    Il 27 ottobre 2016 la delegazione di StopOpg nazionale, formata da Stefano Cecconi e Giovanna Del Giudice e dal presidente di 180amici L'Aquila Sandro Sirolli, ha visitato a Barete (L'Aquila) la Rems provvisoria dell'Abruzzo e del Molise.

    La delegazione è stata accolta del direttore dell'Asl dell'Aquila Vittorio Sconci, dalle due psichiatre della struttura, dalla psicologa e dal coordinatore infermieristico che ringraziamo per la disponibilità ed attenzione con cui ci hanno ricevuto.

  • StopOPG torna in visita a Montelupo Fiorentino

    ll 23 dicembre prossimo, antivigilia di Natale, una delegazione di stopOPG tornerà in visita all’OPG di Montelupo Fiorentino.
    Sarà occasione per incontrare le persone internate e gli operatori, confermando l’impegno del Comitato per la chiusura definitiva dell’OPG, rispondendo ai bisogni di cura dei pazienti e ai diritti dei lavoratori della struttura.

  • StopOPG scrive al Ministro contro il nuovo emendamento

    StopOPG scrive al Ministro della Giustizia Andrea Orlando, al Sottosegretario alla Salute Vito De Filippo e p.c. al Commissario per il superamento OPG Franco Corleone, in relazione all’emendamento al Disegno di Legge 2067 (su garanzie difensive, durata dei processi, finalità della pena ecc), approvato al Senato, che rischia di riaprire la stagione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari.

  • StopOPG incontra De Filippo: no proroga alla chiusura, mobilitazione in due fasi

    ospedalepsichiatrico

    Il Comitato StopOPG ha incontrato in data 5 febbraio il Sottosegretario De Filippo, Presidente dell’Organismo di coordinamento per il superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari; positiva l’intesa e l'accordo anche sulle fasi successive della mobilitazione che porterà alla chiusura delle strutture manicomiali.

  • StopOPG in visita a Montelupo Fiorentino: resoconto e prossimi eventi 2017

    Venerdì 23 dicembre 2016, antivigilia di Natale, una delegazione di stopOPG è tornata a visitare l’OPG di Montelupo Fiorentino.
    L’autorizzazione dal Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria DAP è arrivata solo pochi minuti prima dell’ingresso. Inoltre, da segnalare negativamente è la scelta del DAP che ha negato l’ingresso in OPG ai giornalisti, con i quali l’incontro si è svolto nella sala colloqui.
    E’ stata un’occasione importante, per incontrare le persone internate e gli operatori, con la direttrice Antonella Tuoni, nella quale abbiamo confermato l’impegno del nostro Comitato per la chiusura definitiva degli OPG, che deve avvenire rispondendo ai bisogni di cura dei pazienti e ai diritti dei lavoratori della struttura. Importante è anche si discuta e si decida finalmente sul destino della struttura.

  • Stopcarbone2025. Firma la petizione per la chiusura delle centrali

    Stopcarbone2025

    Earth Day Italia aderisce alla campagna per la chiusura di tutte le centrali a carbone entro il 2025.  Nel 2013, le 12 centrali a carbone esistenti in Italia causavano circa 10 morti premature a settimana e oltre 1,4 miliardi di euro di spese sanitarie all’anno. Oggi ne restano in funzione ancora 8, con impatti appena ridotti.

  • Stop OPG visita le strutture post OPG: le prime quattro tappe

    Dal 30 novembre 2015 una delegazione del Comitato nazionale Stop OPG sta girando l’Italia delle strutture post-OPG (quelle previste dalla legge 9/2012 per la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari OPG) per valutarne la rispondenza ai requisiti e la capacità di assistere i pazienti in maniera propria: il viaggio è iniziato da Maniago in Friuli (Aas 5 di Pordenone) e il 3 dicembre si è fatta tappa in Campania per visitare due Rems a Mondragone e a Roccaromana, e il 4 dicembre è stata la volta della regione Lazio a Pontecorvo (Asl di Frosinone). A fine dicembre il viaggio toccherà Aurisina (Trieste), a gennaio 2016 le Rems in Emilia Romagna e poi le altre. 

  • Stop Anatocismo: banche condannate

    soldi2

    Da gennaio 2014 vige il divieto di anatocismo bancario, eppure, da una indagine condotta dall’associazione  Movimento Consumatori a gennaio scorso, è emerso che quasi la totalità delle banche, nonostante l’entrata in vigore della nuova formulazione dell’art. 120 T.u.b. (Testo unico bancario sul divieto di anatocismo), continua ad applicare interessi illegittimi e anatocistici nei conti correnti dei consumatori.

  • Stop amianto a scuola: a Montecitorio la proiezione del docufilm

    amianto

    "STOP Amianto a scuola" è un docufilm di denuncia contro l'amianto nelle scuole d'Italia, per difendere piccoli e adulti, e trovare soluzioni. Gli autori sono Stefania Divertito e Luca Signorelli, giornalista ambientale e videoreporter, appassionati nel dare voce a chi lotta contro le ingiustizie del nostro Paese e nel tirare fuori le brutte storie per cercare soluzioni possibili. In questo documentario, compiono un viaggio lungo tutto lo stivale e le isole, alla ricerca di scuole con amianto. E in tutto ce ne sono ancora 2400.

  • Stop all'Anatocismo bancario

    tribunale giudice

    Questa la richiesta formale che 14 associazioni dei consumatori, tra cui Cittadinanzattiva, inoltrano al Governo e al CICR per dire "basta alle omissioni"!
    Le 14 Associazioni dei consumatori, con la lettera aperta, hanno sollecitato il Governo a dare immediata e definitiva attuazione all’art. 120 T.U.B. (Testo Unico Bancario). Sebbene il divieto di anatocismo sia operante dal 1° gennaio 2014, ad oggi non è ancora stata adottata la deliberazione del CICR (Comitato Interministeriale per il Credito ed il Risparmio) che deve regolare la produzione degli interessi nelle operazioni bancarie.

    Leggi il comunicato stampa

  • Stop ai voti con i numeri, ritornano le lettere

    votazione scolastica lettere

    Il provvedimento previsto dalla riforma 107 sarà varato quest'estate per entrare in vigore il prossimo anno scolastico. Al posto dei numeri per indicare i voti saranno usate le lettere: A-B-C-D-E. E' stata la Riforma Gelmini a reinserire la valutazione numerica abbandonata nel 1977.

  • Stop ai doppi vitalizi: la Regione Toscana adotta una legge per l’abolizione

    Continuano a nuocere gravemente a… i vitalizi degli ex consiglieri regionali. E la Regione Toscana adotta un provvedimento che va nella direzione del blocco degli ingiusti privilegi. Da venerdì primo gennaio 2016, infatti, è scattata la legge regionale che impedisce agli ex consiglieri divenuti parlamentari di usufruire anche del vitalizio della Regione. Approfondisci qui la notizia.

  • Stop agli investimenti esplosivi!

    mine antiuomo 3

    Riparte la petizione lanciata dalla Onlus Campagna Italiana Contro le Mine per riprendere l’iter del disegno di legge per vietare investimenti finanziari su ordigni già proibiti da convenzioni internazionali sottoscritte e ratificate dal nostro paese. Sono 2 anni ormai che il disegno di legge giace in Parlamento nella più totale indifferenza.

  • Stepchild adoption, a Roma il primo Sì in Tribunale

    stepchild si

    E’ arrivato il primo ok alla c.d. “stepchild adoption”, ovverosia alla adozione dei figli da parte del convivente: si tratta del primo caso in Italia. Il Tribunale dei Minori di Roma ha infatti trattato e giudicato positivamente l'adozione di due bambine da parte della compagna della madre: la novità è che ciascuna delle due donne era contemporaneamente madre biologica di una bambina e chiedeva l’adozione dell’altra.

  • Stati Generali della Mobilità Nuova: “Muovere le idee per muovere le persone”

    mobilitaanuova

    Il 15 e 16 settembre prossimi a Pesaro si svolgerà l’iniziativa Verso gli Stati Generali della Mobilità Nuova dal titolo “Muovere le idee per muovere le persone”, promossa da numerose associazioni, tra cui anche Cittadinanzattiva, che agiscono su questi temi. 
    L'evento - che segue gli Stati Generali della Mobilità Nuova a Bologna - si aprirà con un dibattito su ciclabilità urbana e ciclovie lungo i percorsi della Bicipolitana di Pesaro. Nell'arco della due giornate verranno affrontati i temi della qualità dello spazio pubblico e dei Piani Urbani per la Mobilità Sostenibile.

  • Star meglio con le fave

    Fave copy

    “Di tutti i legumi la fava è regina, cotta la sera, scaldata la mattina”. Così recitava un antico detto popolare che attesta le origini storiche di questo prezioso legume, coltivato sin dall’antichità. Leggere e gustose, dal baccello verde brillante, crude o cotte, le fave sono un alimento ricco di fibre e proteine, che non dovrebbe mai mancare sulla nostra tavola, fresche in primavera, secche in autunno.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.