Nata nel 1997, fino al 2000 gli ambiti prevalenti dell'attività della Scuola di Cittadinanzattiva hanno riguardato la formazione degli adulti, non solo aderenti e leader locali di Cittadinanzattiva ma anche rappresentanti di organizzazioni civiche europee, amministratori pubblici, funzionari di aziende private, gruppi di cittadini ed insegnanti. Questa attività è stata svolta attraverso la progettazione o la realizzazione di attività formative in diversi ambiti: scuola, sanità, servizi, consumerismo, giovani, giustizia, cittadinanza europea, ecc. Tra le iniziative e le pubblicazioni realizzate:

  • "Cittadinanza attiva e tutela dei diritti: corso base" (1999);
  • "Training Course for Consumers' Organizations Leaders of Southern Europe" e l'opuscolo "A scuola di cittadinanza europea"(2000);
  • 100 seminari per la creazione di Pit Salute locali;
  • 100 seminari di introduzione alla cittadinanza attiva con il testo "Libro giallo per i cittadini attivi" (2000-2004);
  • "Per un Pugno di euro", corso di formazione on line sulla raccolta fondi di leader locali di Cittadinanzattiva(2002);
  • "I week end della cittadinanza attiva" con 8 sessioni interregionali, rivolti a 600 leader locali di Cittadinanzattiva (2004)


A partire dal 2002 la Scuola si è occupata in modo prioritario dell'ambito educativo, sia attraverso la rivisitare dell'educazione civica proposta alle scuole di ogni ordine e grado che attraverso iniziative di monitoraggio e formazione sulla sicurezza delle scuole. Per l'educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità sono stati realizzati 3 seminari nazionali per formatori (2006, 2007, 2009-2010) volti alla realizzazione, rispettivamente, di 50 seminari per il benessere, di 50 seminari sulla leadership a scuola, di 40 laboratori di cittadinanza attiva e sicurezza.

La Campagna Impararesicuri (avviata nel 2002 all'indomani del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S. Giuliano di Puglia), da anni sviluppa il tema della sicurezza su tre direttrici:

  • il monitoraggio su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici;
  • la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole – 25 novembre;
  • il Premio delle Buone Pratiche di Educazione alla sicurezza e alla salute a scuola "Vito Scafidi".


Tra i materiali prodotti:

  • "Quando la terra trema", guide per gli insegnanti sul rischio sismico (2008, 2009, 2010);
  • "Pronti, partenza, gnam!!!", guide, manifesti, segnalibri sul benessere;
  • "Attenti alla maleducAzione" (2008, 2009), sussidi per la prevenzione dei comportamenti violenti a scuola;
  • "Togliamoci il fumo dagli occhi", giochi di ruolo e materiale informativo contro il tabagismo (2009, 2010);
  • "La salute vien clicc@ndo" contro la contraffazione e la vendita on line dei farmaci (2009, 2010).

Dal 2005 la Scuola di cittadinanza attiva è ente accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università, della Ricerca per la formazione del personale docente e non, degli studenti e dei genitori delle scuole di ogni ordine e grado.

Dal 2006 fa parte del Gruppo CRC, Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, collaborando ai 4 Rapporti fin qui realizzati sulla situazione italiana.

La Scuola di cittadinanza attiva si avvale di un proprio staff presso la sede nazionale a Roma e di una serie di formatori e animatori presso le assemblee territoriali di molte città italiane.

Per avere informazioni sulla Scuola di cittadinanza attiva e le sue attività puoi scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., o telefonare allo 06367181.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.