Salute
Il Tribunale per i diritti del malato, nato nel 1980, e il Coordinamento Nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici, nato nel 1996, attivano i cittadini per la difesa dei loro dirittinell’ambito della salute e danno informazioni e aiuto per tutelarsi,ad esempio, da liste d’attesa, ticket eccessivi, sospetti errori medici. Realizzano monitoraggi sulla qualità dei servizi e indagini sulleesperienze di cura dei pazienti. Grazie alla capillare presenza territoriale, i volontari del Tribunale per i diritti del malato tutelanoogni anno il diritto alla salute di oltre 25.000 persone, mentre le oltre100 associazioni di pazienti aderenti al CnAMC si impegnano, inmodo coordinato e unitario, nelle politiche sulle malattie croniche.
Approfondisci

Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC)
Il CnAMC è una rete di Cittadinanzattiva, istituita nel 1996, che rappresenta un esempio di alleanza trasversale tra Associazioni e Federazioni di persone affette da patologie croniche e rare, per la tutela dei propri diritti. Ogni anno realizza un Rapporto Nazionale sulle Politiche della Cronicità. Vi aderiscono oltre 100 organizzazioni di persone con patologie croniche e rare tra associazioni e federazioni. Approfondisci

 

Consumatori
Procuratori dei cittadini
La rete di Cittadinanzattiva sulle Politiche dei consumatori si occupa della tutela dei diritti dei consumatori e degli utenti dei servizi di pubblica utilità (acqua, luce, gas, trasporti pubblici, servizi finanziari e assicurativi, telecomunicazioni): sostiene iniziative politiche per migliorare la qualità dei servizi, organizza eventi di sensibilizzazione, svolge attività progettuali e di ricerca, realizza campagne di comunicazione e di formazione con l’obiettivo di consolidare un nuovo approccio al ruolo di consumatori e utenti, più informato e consapevole. Da dieci anni, attraverso l’Osservatorio prezzi e tariffe, fornisce un quadro esatto e comprensibile delle politiche tariffarie, principalmente sui servizi pubblici locali, per la tutela del diritto alla sostenibilità e per una corretta e trasparente informazione alle persone.
Approfondisci

 

Scuola
La Scuola di cittadinanza attiva fornisce da anni, con il programma Imparare sicuri, un quadro aggiornato sullo stato di sicurezza, qualità, accessibilità delle scuole italiane, attraverso un monitoraggio realizzato dai volontari di Cittadinanzattiva, e promuove azioni di pressione e di interlocuzione con le istituzioni. In occasione della Giornata della sicurezza nelle scuole coinvolge studenti, famiglie e operatori in iniziative di informazione e prevenzione. Con campagne come La mia scuola è porta per le piazze italiane un’installazione realizzata in legno, che mette a confronto la scuola KO e quella OK, cioè la scuola come dovrebbe essere e come studenti e operatori la vorrebbero. Tra le aree di intervento della Scuola di cittadinanza attiva l’educazione civica, il benessere e i corretti stili di vita dei ragazzi, la sicurezza a casa e sul territorio, il funzionamento e la qualità dei servizi scolastici, a partire dalle mense.
Approfondisci

 

Giustizia
Cittadinanzattiva si occupa di giustizia attraverso la rete Giustizia per i diritti, impegnata sul fronte dell’accesso alla giustizia, della tutela dei diritti umani, della lotta alle emarginazioni, del contrasto all’illegalità e alla corruzione. Di recente abbiamo promosso Tortura: punto e a capo, una campagna per l’introduzione nell’ordinamento italiano del reato di tortura, e Nuoce gravemente a…, la campagna per l’abolizione dei vitalizi dei consiglieri regionali. Inoltre da anni, attraverso un progetto sperimentale e innovativo, applichiamo ai tribunali civili italiani il metodo della valutazione civica, per misurarne l’orientamento al cittadino e alla tutela dei suoi diritti, e pubblichiamo i risultati del monitoraggio in un report.
Approfondisci

 

Europa
Con Active Citizenship Network dal 2001 siamo impegnati per affermare la partecipazione civica nella costruzione di politiche pubbliche anche fuori dai confini nazionali. Dal 2007 promuoviamola Giornata europea dei diritti del malato, celebrata nei Paesi dell’UE ogni 18 aprile. Per incoraggiare le istituzioni ad adottare i 14 diritti contenuti nella Carta europea dei diritti del malato, nel 2015 abbiamo promosso in seno al Parlamento europeo il Gruppo di interesse “Diritti dei pazienti e cure transfrontaliere in Europa”, coinvolgendo eurodeputati e associazioni civiche e di pazienti di tutta Europa.
Approfondisci

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.