Notizie

rifiutielettroniciidatinazionalielaguidadicittadinanzattivaedecodom

Cittadinanzattiva ed Ecodom presenteranno il prossimo 21 febbraio i risultati di un'indagine IPSOS sui comportamenti dei consumatori nella gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici. Scarica l'invito e leggi il programma dell'evento.

In Italia nel 2015 sono stati oltre 57mila sfratti per morosità. Roma in testa: fuori casa 1 famiglia ogni 272.

Secondo l’associazione Federcasa sono circa 650mila in Italia le domande inevase di alloggi popolari inoltrate da famiglie a cui il comune non può assegnare la casa anche se ne hanno diritto e rientrano nelle graduatorie municipali. 

Un dato importante per capire la gravità del disagio abitativo nelle diverse regioni d’Italia è quello relativo agli sfratti, pubblicato annualmente dal ministero dell’Interno. Su 64.676 sfratti eseguiti nel 2015, oltre 57mila (quindi più dell’88%) sono dovuti a morosità. E, come sottolineato dall’osservatorio civico Open Polis “il rapporto tra numero di provvedimenti di sfratto emessi e famiglie residenti nel territorio restituisce un’informazione sintetica su quante famiglie ogni anno si trovino, spesso per morosità, in condizione di immediata necessità di una sistemazione”. 

disabili agenzie entrate

L‘agenzia delle Entrate, come ogni anno, ha aggiornato e pubblicato la Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili, il compendio che riassume i benefici ottenibili dai soggetti in possesso delle certificazioni di invalidità e handicap e le relative modalità per farne richiesta.

La Guida, nell’edizione di Gennaio 2017, indica come accedere ai benefici e alle agevolazioni per i settori auto, casa, barriere architettoniche, assicurazioni, ausili tecnici e informatici, e diversi altri.

Immigrati libia sicilia

Lo scorso 2 febbraio a Roma è stato siglato l’accordo tra il governo italiano e il governo di riconciliazione nazionale libico per il contrasto all’immigrazione illegale, al traffico di esseri umani e per il rafforzamento della sicurezza delle frontiere. Un accordo che, da punto di vista delle associazioni di volontariato e delle Ong che ogni giorni operano a favore di quanti cercano la fuga da guerra e povertà, sulla rotta del Mediterraneo, appare quanto mai inefficace e certamente inumano, perché non prevede specifiche misure di tutela e salvaguardia dei diritti di coloro che fuggono. In questo modo centinaia di migliaia di uomini donne e bambini, già in fuga da guerra e persecuzioni, correranno il rischio di perdere la vita e subire nuovi abusi e sofferenze.

Muslin ban

Negli Stati Uniti si è tenuta la prima importante udienza nel caso giudiziario sollevato da una Corte federale che ha portato nei giorni scorsi alla sospensione del cosiddetto “Muslim ban”, il provvedimento voluto con un ordine esecutivo dal presidente Donald Trump per limitare l’accesso nel paese ai cittadini di sette stati a prevalenza musulmana, compresi i rifugiati siriani e che ha introdotto forti restrizioni. Nei prossimi giorni i tre giudici di appello proseguiranno con le loro valutazioni in vista di una sentenza, che potrebbe dare ragione a Trump o ai sostenitori della causa di primo grado che ha portato alla sospensione.

Il 7 febbraio è stata la prima Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola. Iniziative in tantissimi istituti scolaastici per informare e sensibilizzare gli studenti, i docenti e le famiglie sul tema.

Esaminando i dati del 2014-15 dei questionari INVALSI pere gli studenti, relativi alla quinta classe della scuola primaria, si nota che solo il 19,3 per cento degli alunni non ha mai subito comportamenti aggressivi in classe (prese in giro, insulti, esclusione, violenza fisica). Circa il 59 per cento risponde invece di averlo subito ogni tanto. La cadenza diventa settimanale per circa il 11 per cento degli studenti e giornaliera per il 10 per cento. Percentuali non meno allarmanti si riscontrano nei dati relativi agli adolescenti che frequentano il secondo anno delle scuole superiori. Anche in questo caso il 48 per cento dichiara di aver subito ogni tanto atti di bullismo e circa il 12 per cento dichiara di esserne vittima settimanalmente o giornalmente.

L'XI edizione del Premio Buone Pratiche di educazione alla sicurezza ed alla salute a scuola "Vito Scafidi" dedica una sezione speciale dal titolo: "La scuola oltre il terremoto" a tutte le istituzioni scolastiche colpite dal sisma nel centro Italia che per dare supporto e sostegno ai propri studenti ed alle relative famiglie hanno realizzato attività specifiche.

homeschooling copia

Il fenomeno dell'homeschooling, nato negli Usa e diffuso anche nel Regno Unito, Francia e Spagna, sta prendendo piede anche nel nostro Paese. Negli Usa gli homeschooler sono 2 milioni, in Italia 1500 e li troviamo prevalentemente in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. L'homeschooling è caratterizzato da più forme, genitori che insegnano ai propri figli, scuole parentali in cui coooperative di famiglie si mettono insieme per educare i ragazzi e lezioni tramite il web.

milano aule di legno

Il Comune di Milano ha in serbo per i prosssimi mesi la realizzazione di un progetto che possa offrire una sistemazione alternativa agli studenti che frequentano scuole da ristrutturare. 170 è il numero degli edifici dove sono in programma i lavori. La richiesta degli interventi è stata avanzata da tutti gli istituti per il periodo estivo, un periodo ottimale che coincide con la chiusura delle attività scolastiche. Ma è impensabile portare a termine i lavori nello stesso arco di tempo, è quello che afferma l'Assessore ai lavori pubblici del Comune.

tortura

Il disegno di legge che punta ad introdurre il reato di tortura nell'ordinamento italiano torna finalmente all'ordine del giorno dei lavori dell'Aula del Senato. Lo ha stabilito la Conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama, ma non è ancora stato indicato un giorno preciso per la trattazione del Ddl, volto per l’appunto a far sì che il nostro Paese adotti una legge che punisca la tortura andando a colmare il grande vuoto normativo che esiste al momento per questo reato.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.