riciclare i rifiuti elettronici 481ad4ffca633b63aacfe73891d7befb

Disfarsi di vecchi telefonini, rasoi elettrici rotti, radiosveglie o lettori mp3 che non usiamo più è molto più facile: dal 22 luglio basta recarsi in un negozio di elettronica abbastanza grande (la superficie di vendita deve essere superiore ai 400 metri quadri) e lasciare il nostro piccolo elettrodomestico in appositi contenitori senza essere obbligati ad acquistare nulla.  

Lo prevede il decreto 121 del 31 maggio 2016 che semplifica le attività di ritiro gratuito dei Raee, i Rifiuti elettrici ed elettronici di piccolissime dimensioni (non più lunghi di 25 cm).

Ma i negozi sono pronti? Leggi la verifica condotta da "Il Test Salvagente" il 22 luglio.

Alessandro Cossu
Classe '71, napoletano di nascita, mancato romano di adozione. Laureato in economia, ha passato molto tempo a collezionare master in diverse discipline, ed è a Cittadinanzattiva dal 1997. Appassionato di cucina e di tecnologia applicata, è responsabile dell'ufficio comunicazione e stampa, e membro della Direzione Nazionale.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.