Consumatori

piazza johnny 21marzo

Ricominciano gli appuntamenti di piazza organizzati nell’ambito del progetto “Johnny: il viaggio di un consumatore tra diritti disattesi, sharing economy e nuovi canali di acquisto”.
Dopo l’incontro di Taranto, organizzato in occasione della settimana europea dei rifiuti, il 21 marzo in occasione della giornata europea del consumatore, si è tenuto a Roma un altro evento che ha visto partecipare i ragazzi al maxi gioco dell’oca. Il gioco ha coinvolto grandi e piccoli, che si sono misurati, attraverso simpatiche domande, con concetti basilari di tutela, partecipazione civica e cittadinanza attiva.

Acqua giornata mondiale

Il 22 marzo, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, il Contratto mondiale sull’acqua propone un seminario che intende approfondire la sfida dell’accesso universale dell’acqua, come diritto, e le criticità ad essa connesse dal punto di vista italiano.

mese consumatore

A marzo cadono due importanti appuntamenti: la Giornata europea del consumatore e la Giornata mondiale dell’acqua. Due incontri che ci ricordano il ruolo fondamentale del consumatore che è sempre più  informato e consapevole dei propri diritti e doveri e sempre più attivo e impegnato a migliorare i servizi partendo da quelli a lui più vicini. Per questo Cittadinanzattiva anche quest’anno festeggia il mese del consumatore con appuntamenti di informazione e sensibilizzazione sull’intero territorio nazionale.

settimana amministrazione aperta

Continuano a svolgersi in tutta Italia incontri, seminari, webinar nell’ambito della Settimana dell’amministrazione aperta. L’iniziativa rientra tra le attività promosse nell’ambito del 3° piano d’azione dell’Open Government Partnership (OGP), una iniziativa internazionale che mira a ottenere impegni concreti dai Governi in termini di promozione della trasparenza, sostegno alla partecipazione civica, lotta alla corruzione e diffusione, dentro e fuori le Pubbliche Amministrazioni, di nuove tecnologie a sostegno dell’innovazione.

ricostruzione trasperente

Sabato 4 marzo si è svolta la giornata mondiale degli open data, in questa occasione Cittadinanzativa, Action Aid e altre associazioni si sono date appuntamento a San Benedetto del Tronto per parlare di ricostruzione trasparente con le popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia.

terremoto evento ascoli

Sabato 11 marzo a Porto Sant’Elpidio nelle Marche Cittadinanzattiva, Action Aid,  Gus e CVS promuovono un incontro per illustrare ai cittadini la normativa sul terremoto di recente pubblicazione. con l’obiettivo di diffonderne la corretta conoscenza e raccogliere domande, idee e richieste di tutela.

Continua l’impegno di Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori nell’offrire assistenza e consulenza in materia di canone radiotelevisivo.
Nell’ambito del progetto "Luce sul canone" le associazioni hanno prodotto un questionario con lo scopo di indagare il livello di conoscenza delle nuove disposizioni e riservando una sezione per eventuali proposte e considerazioni da parte degli intervistati.

Grande affluenza ai primi appuntamenti dello sportello itinerante di Johnny a Roma. Cittadinanzattiva offre assistenza su servizi pubblici locali, diritti dei passeggeri, e-commerce e sharing economy. Sarà possibile trovare opuscoli informativi, richiedere informazioni e presentare segnalazioni in caso di disservizi o problematiche nell’ambito dei temi del progetto.

Firma la petizione de Il Salvagente sul latte vegetale

“L’intolleranza non è un lusso, abbassate l’Iva dal 22 al 4% sul latte vegetale”. Questo il titolo della petizione online lanciata dal Salvagente su Change.org, a sostegno delle bevande vegetali alternative al latte di derivazione animale. Mentre negli altri paesi europei l’Iva per i “latti” vegetali è inferiore e copre il 10% in Spagna, il 5,5% in Francia ed è detassata in Gran Bretagna, in Italia come afferma Assobio, membro di Federbio, “l’erario lucra il 18% sulla salute degli allergici al latte”.

telecom

Non è un pesce d'aprile, ma l'ennesima modifica unilaterale contrattuale messa in atto da un operatore telefonico, Telecom Italia Mobile. La novità è che la modifica di fatturazione, fissata per il prossimo 1 aprile, questa volta verrà applicata sulla fatturazione delle utenze di rete fissa. L'azienda telefonica è molto chiara quando evidenzia sul proprio sito web che le fatture della telefonia fissa non saranno più mensili ma verranno progressivamente emesse ogni 8 settimane e che il corrispettivo degli abbonamenti delle offerte e dei servizi sarà calcolato su 28 giorni e non più su base mensile.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.