Consumatori

Chi, come e entro quando è possibile richiedere il bonus? Dalle ore 10:00 del 17 luglio 2017 è possibile presentare sul sito dell’Inps le domande per ottenere i 1.000 euro di contributo a sostegno delle famiglie. Il bonus rientra tra gli interventi del Governo a sostegno delle famiglie, ha un tetto massimo di mille euro e può essere richiesto compilando una domanda specifica da parte di un genitore per far fronte al pagamento delle rette del nido (pubblico o privato autorizzato) frequentato da bambini nati o adottati/affidati dal 1° gennaio 2016 e alla retribuzione dei servizi di assistenza domiciliare necessari a bambini di età inferiore ai tre anni che non possono frequentare gli asili nido a causa di gravi patologie croniche.Chi, come e entro quando è possibile richiedere il bonus?

Tariffe ferroviarie

Dal 1 luglio 2017 è in vigore un nuovo algoritmo che calcolerà le tariffe ferroviarie sovraregionali in modo nuovo, tanto che sono stimati dei risparmi che potrebbero arrivare fino a 300 euro l’anno.

associazioni scrivono alle banche copia

Il decreto legge sulle banche venete dà il colpo di grazia a decine di migliaia di piccoli azionisti già clienti di Veneto Banca e Popolare Vicenza ai quali negli anni sono state vendute fraudolentemente, come accertato dalla Consob, le azioni delle due banche.

conciliazione copia

Dal 1 luglio scorso, grazie a un protocollo di conciliazione paritetica siglato tra Assofin e le principali Associazioni dei consumatori, tra cui anche Cittadinanzattiva, per problemI relativI al credito al consumo i consumatori potranno attivare la procedura di conciliazione e definire così bonariamente l'eventuale controversia insorta con la società finanziaria.

Quasi il 70% dei cittadini considera più agevole poter pagare il canone Tv in bolletta elettrica e il 60% lo ritiene un buon modo per contrastare l’evasione da questa tassa. Negativo invece il giudizio sul fatto che la nuova norma abbia apportato dei vantaggi a sostegno delle famiglie meno abbienti e per migliorare la qualità del servizio radio televisivo. Il 90% degli intervistati dichiara che investirebbe l’extragettito in progetti realizzati dalle associazioni civiche a sostegno delle fasce deboli della popolazioni e il 54% per ridurre la pubblicità e migliorare l’offerta televisiva.

Persiste ancora un po’ di disinformazione: il 14,4% dei cittadini pensa che il canone Tv vada pagato solo se si utilizzano i canali Rai, immaginando che basti il sigillo agli stessi per essere esonerati dal pagamento. Un ulteriore 30% ritiene che sia sufficiente possedere un computer, tablet o smartphone per essere tenuti al pagamento del canone.

Antitrust sanziona Google per 242 miliardi di euro copia

La Commissione europea ha imposto a Google un'ammenda di 2,42 miliardi di euro per violazione delle norme antitrust dell'UE. Google ha abusato della posizione dominante sul mercato in quanto motore di ricerca accordando un vantaggio illegale a un altro suo prodotto, il servizio di acquisto comparativo.

canone rai rimborso copia copia

Per tutti i ritardatari, venerdì 30 giugno, è l’ultimo giorno per poter presentare la dichiarazione di non detenzione di un apparecchio  tv ed essere esonerati dal pagamento per il secondo semestre del 2017.

Scarica il modello e nel sito dell’Agenzia delle Entrale, va compilato il Quadro A da parte dell’intestatario dell'utenza elettrica dell'abitazione.

Le modalità di invio consentono di scegliere tra il servizio web dell’Agenzia delle Entrate  o  tramite servizio postale, insieme a un valido documento di riconoscimento, e senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Il glifosato

In seguito alla classificazione dell’erbicida più utilizzato al mondo come probabile cancerogeno da parte della Iarc, l'International Agency for Research on Cancer, e l’assoluzione dell’Echa, l’agenzia europea delle sostanze chimiche, considerata l'attualità del tema il mensile Il Salvagente, in collaborazione con l’associazione A Sud, ha analizzato l’urina di 14 donne in gravidanza che vivono a Roma. Lo screening cui si sono sottoposte le gestanti, assolutamente volontario, ha riguardato donne che vivono in città, lontano da campi agricoli o da aree a rischio e molto attente nella scelta del cibo che portano in tavola. I risultati delle analisi sono risultate positive alla ricerca di glifosato. Finora la petizione ha raggiunto un milione di firme contro il glifosato ma la raccolta di firme continua ancora.

petizione intollerenza iva

Questo il titolo della petizione online lanciata da Il Salvagente sulla piattaforma Change.org, a sostegno delle bevande vegetali alternative al latte di derivazione animale che lancia il seguente appello “Anche gli italiani affetti da allergie al latte meritano un sostegno per acquistare bevande vegetali alternative ai derivati animali – dice il testo della petizione indirizzata al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.

Ma mentre il latte vaccino viene venduto con l’Iva agevolata al 4%, sui “latti” a base di soia, mandorle, avena, riso e simili, grava un’imposta sul valore aggiunto del 22%, alla stregua di Ferrai, Dom Pérignon, un collier di Bulgari o una maxi tv a schermo curvo”.

scadenza pagamento canonerai

Quali sono gli obblighi delle imprese elettriche nei confronti dell’Agenzia delle entrate in tema di canone tv? Con l’introduzione nel 2016 del canone di abbonamento televisivo ad uso privato nelle bollette di energia elettrica, le imprese elettriche devono comunicare annualmente all’Agenzia delle Entrate i dati relativi ai canoni addebitati, accreditati, riscossi e riversati. Le imprese devono versare gli importi dovuti a titolo di canone Tv, degli interessi e delle sanzioni.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.