manovra finanziaria

"La notizia del finanziamento del Fondo Sanitario con 113 miliardi per il 2017 è sicuramente positiva. E' la prima volta dopo tanto tempo, stando alle anticipazioni, che un finanziamento programmato per la sanità pubblica viene effettivamente confermato da una legge dello Stato". Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore del Tribunale per i Diritti del Malato - Cittadinanzattiva in merito alle anticipazioni sulla manovra finanziaria.

"Per anni”, ha aggiunto, “è stato programmato un finanziamento poi disatteso dalla legge di bilancio. Ci riserviamo ovviamente di esprimere una analisi più approfondita dopo la lettura del testo ufficiale della manovra. Rappresenta comunque un segnale importante che i cittadini aspettavano, ed è frutto del lavoro di tanti che hanno a cuore la sanità pubblica". “Tuttavia”, ha concluso Aceti, "restano alcuni nodi da sciogliere, come quello del personale, ancora sotto il fabbisogno, e quello dei farmaci. Non capiamo, infatti, se i 500 milioni previsti vadano a finanziare solo gli oncologici o tutti i farmaci innovativi. Ci auguriamo che questo finanziamento non sia annullato da una nuova spending review imposta ai sistemi sanitari regionali".

Salvatore Zuccarello
Siciliano, classe ’81, si laurea a Roma in Comunicazione. Dal 2008 in Cittadinanzattiva, si occupa settimanalmente della newsletter.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.