E' l'obiettivo di alcune classi della Scuola Primaria Rio Crosio di Asti che nel corso di una conferenza stampa organizzata proprio in un'aula hanno spiegato a giornalisti ed amministratori locali in cosa consiste il loro progetto per una mensa anti spreco. La classe 4° C ha realizzato con l'aiuto degli insegnanti un vero e proprio monitoraggio dello spreco alimentare nella mensa della scuola.

Dalla rilevazione è emerso che nel corso di un anno si gettano ben 8900 pasti completi. I bambini hanno deciso di intervenire con delle azioni semplici ma efficaci, ad esempio poter gestire le quantità nei piatti, ciascun bambino può decidere se consumare una porzione intera di un determinato alimento oppure meno. Ogni bimbo può mangiare di tutto e di tutto un pò, rispettando le sue abitudini ma impegnandosi anche a consumare frutta e verdura e a provare cibi nuovi.

I bimbi hanno inoltre proposto agli amministratori comunali di prevedere il recupero del cibo avanzato e distribuirlo ai bisognosi, pare che questa proposta sia stata accolta e dal prossimo autunno un furgoncino passerà dalla scuola per prelevare il cibo avanzato che verrà ridistribuito a famiglie bisognose. Leggi l'articolo

Calabrese di nascita, romana d’adozione. Classe '80, una laurea in Scienze della Comunicazione e una specializzazione in giornalismo. A Cittadinanzattiva dal 2007, prima nel Dipartimento Networking, poi nella rete Scuola dove attualmente si occupa di Progetti e Campagne. Appassionata di fotografia, cinema e soprattutto del “mare del sud” dal quale non riesce a stare lontana.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.