norme sicurezza disabili terremoto

Il recente terremoto che ha colpito il nostro Paese ha inevitabilmente posto al centro del dibattito l'importanza delle prove di evacuazione nei luoghi pubblici. Le scuole le svolgono regolarmente, questo è quanto emerge dal Rapporto Sicurezza Qualità Accessibilità a Scuola realizzato annualmente da Cittadinanzattiva ma il nodo critico resta la gestione di studenti con disabilità.

Nel 10% delle scuole non sono stati ancora individuati percorsi alternativi e soprattutto sicuri praticabili da disabili che non comportino l'uso di ascensori e servoscala. Fare periodicamente le prove di evacuazione è solo il primo passo verso una cultura della prevenzione, ma è necessario svolgerle in modo corretto e senza preavvisi in modo da rendere la simulazione più efficace possibile. Altro dato che fa riflettere è che nelle scuole si lavora molto sul rischio incendio che ha un'incidenza davvero molto bassa; andrebbe intensificata l'attenzione verso il rischio sismico e alluvione.

Per saperne di più leggi l'articolo

Calabrese di nascita, romana d’adozione. Classe '80, una laurea in Scienze della Comunicazione e una specializzazione in giornalismo. A Cittadinanzattiva dal 2007, prima nel Dipartimento Networking, poi nella rete Scuola dove attualmente si occupa di Progetti e Campagne. Appassionata di fotografia, cinema e soprattutto del “mare del sud” dal quale non riesce a stare lontana.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.