1. Cosa sapere prima di salire a bordo per evitare brutte sorprese. Se:

  • si sale a bordo senza biglietto, occorre pagare l'importo del biglietto più una multa di 25 euro;
  • si sale senza aver timbrato il biglietto e le macchine obliteratrici in stazione erano funzionanti, vanno pagati solo 25 euro;
  • si sale e si avverte subito il controllore che le macchine obliteratrici della stazione erano rotte;
  • non sono previste sanzioni;
  • si sale con un biglietto non idoneo alla tipologia del treno scelto;
  • va pagata la differenza di prezzo (ove prevista) ed un sovrapprezzo di 8 euro;
  • se i viaggiatori dei treni a media e lunga percorrenza salgono ed avvisano il controllore che le biglietterie delle stazioni di partenza erano chiuse, o che le macchinette non funzionavano o erano assenti, si paga solo il prezzo ordinario del biglietto senza multa.

2. I biglietti hanno una validità la cui durata deriva dal tipo di treno scelto:

  • il biglietto con contestuale prenotazione è valido per il treno e per il giorno indicati sul biglietto. Non è necessaria la convalida;
  • i biglietti senza prenotazione sono validi per il tipo di treno indicato sul biglietto per due mesi dall'acquisto. È necessaria la convalida;
  • i biglietti a fascia chilometrica non hanno scadenza. È necessaria la convalida.

È bene ricordare che: dopo la convalida, i biglietti senza posto prenotato valgono 6 ore (per viaggi fino a 200 km) o 24 ore (per viaggi più lunghi di 200 km), ad eccezione di alcuni biglietti a tariffa regionale.

Occorre ricordare che l'acquisto del biglietto ci dà diritto a viaggiare, ma non ad avere un posto a sedere. Ciò è possibile solo effettuando la prenotazione del posto. Per alcuni treni è obbligatoria, per altri è facoltativa, come indicato nella tabella seguente:

Tipo di treno

Possibilità di prenotare

Regionali

No

Interregionali

No

Diretti

No

Metropolitani

No

Intercity

Facoltativa

Eurocity ( tra città italiane)

Facoltativa

Intercity plus

Obbligatoria

Itercity notte per vetture letto e cuccette

Obbligatoria

Intercity notte per posti a sedere( I e II classe)

Facoltativa

Eurostar

Obbligatoria

3. Acquisti biglietti on line
E’ possibile acquistare qualsiasi tipo di biglietti on line inclusi quelli di treni  regionali che non prevedono la prenotazione.  I  biglietti on line si possono acquistare  oltre che  da qualsiasi p.c. anche da smarphone o tablet per i quali esistono apposite app. 

Si possono utilizzare le seguenti modalità di pagamento:

  • Carte di credito
  • Paypal

Esistono soluzioni anche per chi non possiede la carta di credito, infatti con Trenitalia è possibile utilizzare il servizio postoclick che permette di prenotare il posto e pagare successivamente.

 

4. I rimborsi di Trenitalia
Dopo avere acquistato un biglietto per viaggiare con Trenitalia, è possibile ottenere il rimborso o rinunciare al viaggio. Va ricordato, però, che non è mai previsto il rimborso di quanto pagato per le prenotazioni. Per i biglietti comprati su Internet o con il servizio Ticketless sono previste regole specifiche per il rimborso.

 

Tipo di biglietto

È rimborsabile se

Modalità limiti e tempi

A fasce chilometriche

Il treno ha più di un’ora di ritardo in partenza

 

ES

interamente al 100% se:
parte dalla stazione di origine con un ritardo di oltre 60 minuti;
è stato soppresso (per qualsiasi motivo);
il treno arriva con ritardo per cui si perde l‘ES (mancata coincidenza),
l’autorità pubblica impedisce la prosecuzione del viaggio.

Con trattenuta del 20% se:
è il viaggiatore che rinuncia al viaggio;
in alternativa al rimborso, si può ottenere un bonus per l’intero valore del biglietto per il viaggio successivo.

Con trattenuta del 50% se:
si rinuncia al viaggio dopo la partenza del treno.

Negli ultimi due casi se il rimborso non supera gli 8 euro non viene corrisposto

  Richiedere alla biglietteria della    stazione dove è successo il fatto e, se non possibile, al personale del treno che dovrà annotare sul biglietto le cause della rinuncia o l’impossibilità a proseguire.

 

  Rivolgersi alla biglietteria prima della partenza del treno.
   Si deve fare la richiesta al massimo entro 24 ore dalla partenza del treno, altrimenti nessun rimborso.

 

 

Intercity e altri treni

Interamente al 100% se:
il treno ha più di 60 minuti di ritardo in partenza dalla stazione di origine;
il treno è stato soppresso;

l’autorità pubblica impedisce prosecuzione viaggio;
non c’è posto disponibile nella classe per cui si è pagato il biglietto

Con trattenuta del 20% se:
è il viaggiatore che non intende effettuare il viaggio. In questo caso se il rimborso non supera gli 8 euro non viene corrisposto.

  Il personale del treno deve annotare cause della rinuncia o l’impossibilità a proseguire il viaggio. Va richiesto entro i due mesi dall’ emissione del biglietto, o entro 30 minuti dalla sua eventuale vidimazione.

   Va richiesto entro i due mesi dall’ emissione del biglietto, o entro 30 minuti dalla sua eventuale vidimazione.

Dal 28 aprile 2012, ha debuttato “Italo”, e finalmente anche in questo settore non vige più una situazione di monopolio, ma almeno per l’alta velocità, il mercato è stato liberalizzato.

Tutte le informazioni e le tutele presenti in questa aerea, relative a indennizzi, modalità di acquisto dei biglietti, etc., si riferiscono a Trenitalia, finora unico gestore disponibile per il trasporto ferroviario, non avendo a oggi la Ntv ancora predisposto una carta servizi.

In ogni caso qualora si verificassere disservizi a bordo dei treni della  NTV consigliamo di inoltrare un reclamo all'azienda e per conoscenza a Cittadinanzattiva

Per maggiori informazioni potete consultare i seguenti documenti:

Contact center NTV: 06.07.08

 

Regolamento (CE) 1371/2007 Diritti ed obblighi dei passeggeri

 

(ultimo aggiornamento: luglio 2013)

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.