Liguria

  • polo sanitario imperia

    La Regione vuole chiudere gli ospedali di Imperia e Sanremo e costruire un nuovo polo sanitario. Questo è ciò che sta accadendo ma la cittadinanza non ci sta e cresce la mobilitazione dei cittadini. La professoressa Graziella Rossotti e Mauro Manuello di CittadinanzAttiva hanno attivato una raccolta di firme, raccogliendo in pochi giorni oltre 2000 firme.

  •  

    “Il servizio sanitario ligure ha subito una cura dimagrante con effetti deleteri sui diritti dei cittadini: liste di attesa troppo lunghe e ticket insostenibili spingono di fatto le persone a rivolgersi al privato, con costi ormai insostenibili per le loro tasche”, nelle parole di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, la “diagnosi” del servizio sanitario in Liguria emerso dai due giorni della tappa genovese del tour Sono malato anch’io. La mia salute è un bene di tutti, tenutasi il 17 e 18 giugno.

  • Inaugurato il nuovo servizio per le problematiche connesse alla terza e quarta età della vita, dedicato a chi vive i disagi legati all'invecchiamento, con particolare riguardo a persone istituzionalizzate o non autosufficienti. L'articolo

  • È stata inaugurata l'11 maggio presso l'Ospedale di Rapallo (GE). La nuova sede sarà aperta tutti i mercoledì dalle 10 alle 11e30 per incontrare i cittadini del Tigullio occidentale, distribuire materiale informativo, dare suggerimenti e informazioni, accogliere proposte e segnalazioni. Da parte nostra, in bocca al lupo!

  • Lo scorso 10 gennaio a Chiavari è stato costituito il Coordinamento Regionale delle Associazioni dei malati cronici e Rari della Liguria (CRAMC Liguria) promosso da Cittadinanzattiva Liguria. Il CnAMC è una rete di Cittadinanzattiva, istituita nel 1996, che rappresenta un esempio di alleanza trasversale tra Associazioni e Federazioni di persone affette da patologie croniche e rare, per la tutela dei propri diritti.

  • La Spezia nell'occhio del ciclone per la progressiva chiusura dei reparti di Ginecologia, Riabilitazione e Chirurgia a Sarzana. La sede locale del Tribunale per i diritti del malato sollecita una mobilitazione generale per manifestare contro i crescenti disservizi e la cattiva organizzazione sanitaria provinciale. Approfondisci

  • Lotta agli sprechi, riequilibrio delle risorse, ma soprattutto stop ai tagli indiscriminati in sanità. È la proposta di Cittadinanzattiva e di vari comitati scesi in piazza a La Spezia per protestare contro il piano della Regione Liguria. Leggi di più

  • "Se - come ci raccontano - "la crisi è di tutti", allora i cittadini devono poter decidere dei loro servizi e dove e come sono destinate le loro risorse. Per questo - sottolinea Rino Tortorelli, vice segretario di Cittadinanzattiva per la Liguria - il Consiglio Comunale deve stabilire la costituzione di una commissione operativa permanente, cui partecipino - concretamente e stabilmente - le organizzazioni dei cittadini, come la nostra, che da anni hanno segnalato i problemi."

  • Cittadinanzattiva di Genova organizza in collaborazione con la ASL 3 per il 29 ottobre alle ore 16.00 presso la sede dell'Assemblea Territoriale in Piazza Vittorio Veneto 31 R un convegno sul gioco d'azzardo dal titolo: "L'azzardo non è un gioco".

  • Cittadinanzattiva di Genova compie gli anni e festeggia in piazza. La sede del capoluogo ligure, insieme all’associazione ‘E che cavolo’, ha organizzato per il 28 maggio l’evento dal titolo "44 giochi in fila per 3 col resto di 2" in Piazza Settembrini a Genova a partire dalle 15 e 30. Per saperne di più

  • Da sabato 24 maggio sarà operativo, ogni sabato e con orario 9:00 / 12:30, lo sportello di Ellera del Tribunale per i diritti del malato. Il recapito telefonico della sede è 339/4329997, l'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Con una lettera indirizzata al Ministro Fazio e a tutte le autorità competenti, Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato Liguria chiede che nei criteri di ripartizione dei fondi siano opportunamente inseriti sistemi di mitigazione che consentano una equa commisurazione delle risorse sulla base delle reali esigenze delle popolazione. La lettera

  • spesaedenaro

    Nella delibera della Giunta Regionale si prevede di togliere la distribuzione diretta dei farmaci da parte delle farmacie degli ospedali, per dare questo servizio alle farmacie pubbliche (Assofarm) e private (Federfarma) in nome e per conto del Servizio Sanitario Regionale. Cittadinanzattiva Liguria è intervenuta con un comunicato stampa per evidenziare il rischio di aumento della spesa farmaceutica.

  • CA imperia

    Lo scorso 9 febbraio si è costituita l'Assemblea di Cittadinanzattiva Imperia, sesta delle Assemblee in Liguria. 

    La nuova assemblea conta oltre 70 aderenti, le attività che verranno svolte saranno in tutti i settori di Cittadinanzattiva con un'attenzione particolare al tema dei migranti. 

    Vogliamo fare gli auguri di buon lavoro a tutti gli aderenti e al  loro neo coordinatore Mauro Manuello. 

  • In questi giorni la II Commissione del Consiglio Regionale Ligure sta completando  le audizioni in merito al Disegno di Legge regionale di iniziativa della Giunta (in particolare dell'assessorato alla Sanità) sulla costituzione della nuova Agenzia (A.Li.Sa.) che andrà a sostituire in toto l'A.R.S. (Agenzia Regionale Sanitaria).
    Secondo il disegno della Giunta Regionale, A.Li.Sa. dovrebbe svolgere funzioni di programmazione sanitaria e socio-sanitaria, coordinamento, indirizzo e governance delle AASSLL e relative attività connesse, quali funzioni di gestione di attività tecnico specialistiche anche di supporto alle AASSLL.

  • sport terapia

    Si tiene il 2 marzo all’Auditorium di Chiavari la giornata dedicata alla ricerca e all’aggiornamento medico nell’ambito degli eventi collegati agli Europei Master di Scherma in programma a Chiavari dal 25 al 28 maggio 2017: "La sport terapia e la terapia nutrizionale insieme alla terapia farmacologica rappresentano un modo concreto e realistico per impattare positivamente sulla salute e sulla spesa pubblica - dichiara Giuseppe D’Antona, Professore aggregato e Ricercatore dell’Università di Pavia - e realizzare l’obiettivo dell’integrazione tra dimensione ospedaliera e dimensione territoriale nell’ottica di una "presa in carico della persona” auspicata da più parti. Il convegno organizzato a Chiavari rappresenta il prezioso tentativo di portare all'attenzione della comunità scientifica la necessità di provvedere alla corretta integrazione di questi approcci anche in presenza di malattie rare e neglette.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.