Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

  • Fra i più piccoli (7-11 anni) spopolano videogiochi, e un non trascurabile 7% dice di aver giocato alle slot machine. Più di un bambino su 4 (25,9%) ammette di essersi imbattuto in pagine Internet contenenti immagini di violenza. Fra i più grandi (11-18 anni), il 47% dichiara di essersi sentito, almeno qualche volta, dipendente da Internet. E la crisi ricade su tutti: un adolescente su tre è preoccupato dalle difficoltà economiche della propria famiglia e, fra i piccoli, più di uno su cinque percepisce che i genitori non ce la fanno ad arrivare alla fine del mese. Questi alcuni dei numerosi dati nella "Indagine sulle condizioni dell'Infanzia e dell'adolescenza" presentati da Eurispes e Telefono Azzurro. Approfondisci

  • A 25 anni dall’approvazione della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza si afferma una cultura dell’infanzia ma non una strategia: ancora difficoltà nel mettere a sistema gli interventi e nel programmare risorse adeguate. Manca un Piano infanzia dal 2011; scarsi gli investimenti sulla prima infanzia: solo il 13,5% dei bambini 0-3 anni ha accesso a nidi comunali o servizi integrativi Leggi il comunicato del Gruppo CRC

  • farmaci a scuola

    L'ultima vicenda ha interessato un bambino di due anni, diabetico, che ha dovuto interrompere la frequenza del nido perchè il personale scolastico non era disposto a somministrargli l'insulina.

    Ci sono le «Linee Guida in materia di somministrazione dei farmaci a scuola» che prevedono una serie di passaggi per garantire ai bambini, che necessitano della somministrazione di farmaci durante l'orario scolastico, la frequenza scolastica, a partire dall'asilo nido, Spetta al dirigente scolastico trovare la modalità per favorire l’inserimento del bambino. 

  • diritto educazione 1

    E' il titolo del convegno che si svolgerà a Roma il prossimo 22 gennaio presso la Città dell'Altra Economia, organizzato dal Gruppo Nazione Nidi e Infanzia di cui anche Cittadinanzattiva fa parte. Si svolgerà dalle ore 10:00 alle 17:00 e sarà caratterizzato da 3 sessioni tematiche. La prima, moderata dal Presidente del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia Aldo Gasparini, sarà dedicata alla difficoltà per le giovani madri di conciliare vita professionale e vita privata, oltre che l'assenza di servizi nel Mezzogiorno.

  • Se credi che leggere sia un piacere inesauribile già da piccoli, e che leggere a scuola sia un privilegio al quale tutti dovrebbero aver diritto, puoi diventare azionista della biblioteca scolastica di tuo figlio, sostenendo il progetto "I libri? Spediamoli a scuola". L'obiettivo specifico è creare un circolo virtuoso fra librerie di quartiere e scuole (dalla materna alle superiori), per invitare cittadini, associazioni, enti e aziende ad acquistare i libri inseriti in lista e "spedirli" nella scuola partner. Sul sito www.sinnos.org tutte le informazioni.

  • Il fenomeno è in calo, ma resta il divario fra Nord e Sud. Sia nella scuola secondaria di I che di II grado. I maschi sono più coinvolti delle femmine, così come percentuali più alte si registrano fra studentesse e studenti di cittadinanza non italiana che non sono nati in Italia.

    Per l’Italia si registra un miglioramento, poichè la dispersione scolastica si attesta, per l’anno 2016, al 13,8%. Nel 2006 era al 20,8%. L’Italia si avvicina dunque all’obiettivo Europa 2020, del livello del 10%. Il dettaglio regionale evidenzia il divario fra Nord e Sud con Sicilia, Campania, Sardegna, Puglia, Calabria, sopra la media nazionale della dispersione.

  • Nella conferenza stampa del 20/07/11 sono stati presentati dal Ministro Gelmini il decreto attuativo e le linee guida della legge n. 170/10 sui disturbi specifici di apprendimento. Il comunicato stampa. Il Decreto attuativo. Le linee guida

  • La Ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, e l'Autorità Garante per l'infanzia e l'adolescenza, Filomena Albano, hanno firmato le linee guida per il diritto allo studio degli alunni fuori famiglia. 

    Le linee guida intendono fornire il contesto generale e le indicazioni operative per sostenere tutti gli alunni, che per diverse ragioni si trovano lontani dalle famiglie di origine.

  • E' questo il gravissimo rischio messo in evidenza da una Sentenza del TAR Sicilia (369/2014) che stravolge il principio che garantiva a tutti gli studenti con grave disabilità il diritto al sostegno scolastico e risarcimento economico alle famiglie. La sentenza in questione, oltre a non prevedere il risarcimento, lega il diritto al sostegno scolastico alle possibilità economiche dell'amministrazione, dando a questa solo un ruolo sussidiario ed alle famiglie il ruolo principale. Per saperne di più

  • raee presentata guida

    Ieri a Roma è stato presentato il 3° Rapporto supplementare del Gruppo di lavoro per la Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza che fa il punto sull'attuazione della Convenzione ONU in Italia. Dal Rapporto emerge che nel nostro Paese appare evidente un divario tra nord e sud, le regioni del mezzogiorno infatti registrano il 20,4% di bambini in svantaggio socio-economico e la Calabria ha un tasso di mortalità infantile pari al 4,7% più della media nazionale.

  • I diritti dellinfanzia e delladolescenza in Italia CRC compie 28 anni

    Sono oramai 28 anni da quando il nostro Paese ha ratificato, con la legge 176/1991,  la Convenzione ONU sui Diritti dell'Infazia e dell'Adolescenza e da quel momento è nato il Gruppo di lavoro sulla convenzione (Gruppo CRC) che attua un monitoraggio permanente, indipendnete e condiviso tra le associazioni che lavorano per la tutela e la promozione dei diritti dell'Infanzia in Italia, presentato ogni anno il 27 maggio. Per questa nuova edizione targata 2018, a Roma e Trieste è stata presentata una nuova pubblicazione che si affianca al lavoro annuale realizzato dal Gruppo di lavoro sulla Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza.

  • diritti dellinfanzia

    Il Gruppo CRC ha realizzato una pubblicazione con dati disaggregati a livello regionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia, che verrà presentata nelle prossime settimane in diverse città italiane. Dopo il lancio nazionale, tenutosi a Torino il 27 marzo 2019, ora la pubblicazione viene presentata in diverse città italiane. L’incontro proposto a Roma avverrà in collaborazione con Fondazione Di Vittorio, Cittadinanzattiva, Società Italiana di Pediatria e Associazione Laziale Asma e Malattie Allergiche.

  • Non è detto che nelle mense scolastiche si mangi. Se la famiglia è morosa, non tutti i Comuni assicurano comunque il pasto ai bambini. C'è chi, come a Vigevano, decide di lasciarli a digiuno; chi, come a Montecchio Maggiore, assicura solo un panino; chi, come a Padova, non tocca il pranzo ma minaccia il recupero coattivo dei crediti. E chi, come in una scuola di Napoli, sospende la mensa per tutti, morosi e non. Leggi l'inchiesta del Corriere della sera

  • Un milione e mezzo di bambini sarebbe ancora oggi senza scuola e senza assistenza medica. E nonostante lo sport sia la terza agenzia educativa dopo famiglia e scuola, al Sud sono presenti solo il 20% degli impianti rispetto a quelli disponibili al Nord, e i nostri bambini svolgono solo 500 ore di attività fisica durante il percorso scolastico rispetto alle 1000 della media europea. Sono alcuni dei dati presentati da Crescere al Sud, progetto copromosso da diverse associazioni. La notizia. Approfondisci

  • Le famiglie possono versare alle scuole fondi extra, i cosiddetti contributi volontari, solo per attività formative e culturali. ad esempio per svolgere attività e lezioni pomeridiane, e non per l'ordinario funzionamento amministrativo dell'istituto, ad esempio la tanto richiesta carta igienica. Ma i contributi devono restare volontari, distinti dalle tasse scolastiche, e le famiglie vanno sempre informate sulla destinazione degli stessi, nonchè a fine anno rese partecipi di una rendicontazione puntuale ed esaustiva della gestione dei contributi versati. A chiarirlo una Circolare del Ministero dell'Istruzione appena diffusa. Scarica la circolare

  • Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità: da UILDM e Cittadinanzattiva sussidi didattici e interventi contro le barriere architettoniche nelle scuole

    Dal 22 novembre al 3 dicembre in programma alcuni interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, volti a favorire un miglioramento della qualità della vita degli studenti con disabilità.
    Con la campagna nazionale "Assente Ingiustificato", l'Unione Italiana lotta alla distrofia muscolare (UILDM) e Cittadinanzattiva hanno dapprima monitorato un campione di scuole in tutta Italia e poi realizzato, grazie anche alla raccolta fondi da individui avviata a marzo, una serie di interventi concreti di abbattimento delle barriere o di donazione di ausili per studenti con disabilità.

  • Giornata Nazionale dei Diritti dellInfanzia

    Celebrata lo scorso 21 novembre, la Giornata Nazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza con un evento organizzata dal Gruppo CRC, il network costituito dalle principali associazioni che si occupano attivamente della tutela e promozione dei diritti dell’infanzia in Italia.

  • come realizzare una strada scolastica scarica il vademecum

    La strada scolastica è una strada (o un piazzale) in prossimità di una scuola, in cui è (temporaneamente durante gli orari di entrata e uscita da scuola o in modo permanente) proibito il traffico degli autoveicoli in modo che tutti possano raggiungere la scuola in sicurezza a piedi o in bicicletta. Il transito viene consentito a pedoni, bici, mezzi per il trasporto dei disabili e eventualmente scuolabus. Sono molto diffuse in vari Paese con il nome di “School Streets”, e finalmente stanno comparendo anche in molte città italiane.

    Pubblicato nell’ambito della campagna Strade scolastiche, il piccolo prontuario ha l’obiettivo di avviare un dialogo con le istituzioni e richiedere la sperimentazione di queste strade, per dare la possibilità a bambini e ragazzi di camminare e pedalare per raggiungere la scuola in sicurezza, in autonomia e in modo sostenibile senza inquinare l’ambiente. 

  • L’Italia è il primo Paese in Europa per numero di minori adottati; nel 2015 ne sono stati accolti 2.216. Meno degli anni precedenti (erano 3.100 nel 2012), ma più della Spagna, al secondo posto con 799. Quando entrano nelle famiglie italiane, hanno in media 6 anni. "Ma sono pronti per andare a scuola? Non sempre".

    «Nel primo caso, le esperienze traumatiche vissute prima dell’adozione interferiscono con la motivazione, l’attenzione, la capacità di reinterpretare le emozioni e di elaborare le informazioni. Nel secondo, i bambini con un vissuto di abbandono fanno difficoltà a prevedere cosa succede e qualunque cambiamento nella routine li mette in ansia. Sono sensibili, piangono o si distraggono. Soffrono molto i passaggi, come quelli di ciclo scolastico». dice Francesco Vadilonga, direttore del CTA (Centro di Terapia dell’adolescenza).

  • Mentre a Bergamo è in programma i prossimi 5 e 6 aprile il Tablet School, primo meeting degli studenti sulla scuola digitale del futuro, ecco un repertorio di scuole che , da Frosinone a Cassola (VI), da Udine a Rionero in Vulture (PZ), stanno puntando su Cl@ssi 2.0. Non solo lavagne multimediali o blog di classe, ma utilizzo delle nuove tecnologie perchè la scuola insegni ad essere cittadini e rifletta su come la tecnologia cambi il nostro modo di essere individui. Ecco i racconti delle scuole

  • Cittadinanzattiva consegna memorandum “La scuola che vorrei” alla Commissione Cultura della Camera e chiede impegni precisi su mappatura delle scuole, 8 per mille alla edilizia scolastica, nuovi spazi per l’educazione civica

    Cittadinanzattiva ha consegnato oggi al Presidente e ai capigruppo della Commissione Cultura della Camera il Memorandum “La scuola che vorrei”, otto proposte per il futuro della scuola e dei giovani studenti nel nostro Paese, già votate da 108 scuole di 18 regioni in un solo mese dall’avvio del sondaggio disponibile sul sito web www.cittadinanzattiva.it.

    Ecco le otto proposte:

     

  • costituzione italiana

    Esplorare la Costituzione italiana e la Convenzione dei diritti dell’Infanzia con Geronimo Stilton - il topolino intellettuale che adora scrivere, protagonista dell’omonima serie di libri per bambini  -  ma soprattutto con lo sguardo dei bambini, che metteranno in luce i bisogni-diritti avvertiti come più "urgenti" o più vicini alla propria realtà scolastica-territoriale, in modo che i contenuti della Costituzione italiana e della Convenzione di New York possano essere affrontati a partire dalla voce delle persone di minore età.

  • adozione donne copy

    La Corte di Cassazione dice sì alla stepchild adoption a favore di una coppia omosessuale, due donne francesi residenti da tempo nel nostro Paese e madri di due bambini nati ad Avellino. La coppia aveva già ottenuto in Francia, nel 2014, la possibilità di adottare reciprocamente il figlio della propria partner e l’Italia, con un’ordinanza storica, ha ammesso la trascrizione dell’adozione reciproca, respingendo il ricorso di due sindaci dell'Avellinese che si opponevano.

  • carcere copia copia

    Martedì 11 luglio nella Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce si è tenuta l’inaugurazione della Biblioteca dei Bambini realizzata nell’ambito del progetto “Giallo, Rosso e Blu”, partito nel dicembre 2016 e realizzato da una rete di associazioni che operano già attivamente e in sinergia nel mondo dell'infanzia attraverso molteplici approcci.

  • Il  prossimo anno aumentano gli iscritti alle  scuole elementari e alle superiori, questo è il dato reso noto dal Miur. Avremo più classi sovraffollate soprattutto nelle regioni del nord, dove vi è una maggiore concentrazione di immigrati e dove è più facile trovare lavoro. Per saperne di più

  • In Francia si propone un boicottaggio dei compiti a casa per due settimane. La protesta, lanciata sul blog dalla principale associazione di genitori delle scuole pubbliche, la Fcpe, sta scatenando reazioni anche in Italia. Sul sito www.lascuolapossibile.it una docente ci spiega pro e contro di questo impegno faticoso per figli e genitori! Approfondisci

  • bambini dietro le sbarre

    Basta bambini in carcere: sono pochissime le strutture oggi esistenti in Italia destinate alle detenute madri con figli piccoli e solamente due, a Roma e Milano, le strutture protette. Un problema che deve stimolare ad una riflessione molto profonda, soprattutto alla luce del recente tragico episodio verificatosi nel carcere romano di Rebibbia.

  • A tre anni dall'alluvione che il 25 ottobre 2011 devastò la zona della Lunigiana in Toscana, gli oltre 500 alunni delle scuole elementari e medie di Aulla, vicino Massa Carrara, fanno ancora lezione nei container. Il sindaco assicura che tra due settimane partiranno i lavori per la nuova scuola che sarà completata nella prossima primavera. Ma nel frattempo, dirigenti e studenti vedono all'orizzonte un lungo inverno in spazi ristretti e vicino il cantiere della scuola in costruzione su un'ex ferrovia...
    Approfondisci su IlFattoquotidiano.it

  • Roma, Corciano, Torino, Milano, Ischia, Bagnacavallo di Ravenna. Sono queste le fermate simboliche di Assente ingiustificato, la campagna con cui la Unione italiana Lotta alla Distrofia Muscolare e Cittadinanzattiva hanno realizzato interventi di abbattimento delle barriere architettoniche nelle scuole o donazioni di sussidi per studenti con disabilità.
    Approfondisci sulla pagina del progetto. Guarda le foto delle iniziative

  • Assente ingiustificato

    Perché le barriere a scuola non hanno giustificazione
    IX Giornata Nazionale UILDM 18-31 marzo 2013

    Torna per il nono anno consecutivo - sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica - la Giornata Nazionale UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), dedicata al tema dell'Inclusione scolastica degli studenti con disabilità. Anche in questa occasione protagoniste della manifestazione saranno le Farfalle della Solidarietà, i peluche ripieni di ovetti di cioccolato che dal 18 al 31 marzo verranno distribuiti - assieme a materiale informativo sull'Associazione, sulle distrofie e le altre malattie neuromuscolari - da migliaia di volontari in oltre 500 piazze, a fronte di un contributo di 5 euro. Nello stesso periodo, inoltre, sarà possibile dare il proprio contributo a questa iniziativa mandando un sms solidale.

  • "Riconoscere l'importanza dell' educazione prescolare, dalla nascita fino ai sei anni, e del diritto delle bambine e dei bambini alle pari opportunità di apprendimento e di inclusione sociale". E' questo l'obiettivo del ddl 1260 presentato il 10 luglio al Senato che contiene i livelli delle prestazioni, un nuovo piano straordinario per l'estensione dell'offerta e il progressivo riequilibrio territoriale, fino a dar risposta ad almeno il 33 per cento dei bambini sotto i tre anni e alla totalità dei bambini tra i tre e i sei anni. Approfondisci su Tecnica della scuola. Ecco il testo del disegno di legge

  • beni abbandonati

    Il 29 marzo scorso la Camera ha approvato in via definitiva la legge per la protezione dei minori stranieri non accompagnati. Il provvedimento, dopo oltre tre anni di stallo, rappresenta il primo testo di questo genere adottato da uno Stato membro dell’Ue: una legge di civiltà per il nostro Paese.

  • Sono sempre di più gli studenti con disabilità che frequentano le scuole statali. in 10 anni si è registrato un incremento del 53,9%, con punte massime in Lombardia (+91,8%) e Marche (+83,4%). i dati emergono dal Libro Bianco sulla salute dei bambini presentato nei giorni scorsi. Nell'annuale Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici. la fotografia di quanto l'insicurezza delle nostre scuole incide sugli alunni disabili.

  • Pare che la rivoluzione informatica nelle scuole italiane tardi a carburare: nel nostro paese sono solo 38 le scuole digitali su 8.519. Si tratta di una sconfitta epocale, se andiamo di questo passo occorreranno 437 anni per trasformare tutte le strutture scolastiche in scuole 2.0. Per saperne di più

  • All’Istituto comprensivo “Luca Ghini”, uno dei più grandi della periferia di Roma, la situazione è identica alla maggior parte delle scuole italiane: manca la carta igienica e il sapone, la manutenzione ordinaria non si fa, i genitori contribuiscono anche tinteggiando le aule. E spesso non si trovano soldi per pagare i supplenti. Il video con le interviste al Dirigente e le immagini dei genitori al lavoro

  • scarica opnspace

    Cittadinanzattiva, nell’ambito del bando Adolescenza della Fondazione Con i Bambini e grazie al finanziamento del progetto Open Space, ha attivato Sportelli di assistenza presso 10 scuole in quartieri a rischio abbandono scolastico e per migliorare il dialogo tra le famiglie, la scuola ed il territorio, a Milano, Bari, Palermo e Reggio Calabria. L’obiettivo è offrire ai genitori, al personale scolastico ed alle comunità di riferimento, opportunità per accedere ad informazioni, agevolazioni, consulenze, in modo immediato e gratuito, in materia di servizi sanitari e di pubblica utilità.

    A breve inizierà un’ulteriore attività di Formazione rivolta a genitori ed docenti in specifici ambiti.

  • genitorialità

    La riforma dell’affido condiviso contenuta nel c.d. “DDL Pillon” dal nome del senatore firmatario, inizierà il suo iter parlamentare il prossimo ottobre in Commissione Giustizia al Senato per poi arrivare in aula entro dicembre, almeno nelle speranze dei suoi promotori. Tante le novità contenute nel disegno di legge e altrettante le critiche che si è attirato, in particolare dalle donne, sia attiviste che parlamentari e da parte delle maggiori associazioni che si occupano di diritti delle donne e violenza, perché prevede una serie di misure non condivisibili per chi si trova in condizioni di maggior debolezza e fragilità. In particolare, il decreto è ispirato al principio della “bi-genitorialità perfetta” e prevede l'abolizione dell'assegno di mantenimento per il figlio e l'obbligatorietà della mediazione familiare.

  • diritti infanzia bambini

    Sono 2.293.778 gli adolescenti dai 14 ai 17 anni che vivono in Italia, di questi 186.450 sono stranieri. Trascorrono le loro giornate con il telefonino in mano (il 92,6 %); fanno uso di alcol, tabacco e cannabis ( 63,4%), conoscono il sexting, l’11,5% di loro gioca d’azzardo on line e oltre il 50% ha subito azioni di bullismo e/o cyberbullimo; 7.000 di loro vivono in comunità, con molte incertezze sul loro futuro dopo il compimento del 18esimo anno.

  • Siamo ancora ai primi posti in Europa per l'abbandono scolastico, nonostante i progressi fatti. Nel 2006 i ragazzi che abbandonavano le classi erano il 20,4% mentre nel 2016 sono scesi al 13,8%, registrando un calo di 6,6 punti percentuali. La Sicilia è la regione in cui è maggiore il numero di banchi lasciati vuoti nell'ultimo decennio, anche se la riduzione c'è stata: è passata dal 28,2% del 2006 al 23,5% del 2016. 

  • Il Gruppo CRC, composto da 85 soggetti che operano nel terzo settore, con una lettera firmata da 66 Associazioni tra cui anche Cittadinanzattiva, chiede ai Presidenti di Camera e Senato di vigilare sulla composizione delle Commissioni Infanzia e Adolescenza. Un invito a scegliere i nuovi membri seguendo criteri di competenza ed  interesse e scongiurando l'approccio dimostrato dai componenti della commissione nel  governo precedente. Leggi la lettera

  • L'integrazione si fa nel cortile, però rimesso a nuovo, grazie al lavoro congiunto di studenti, famiglie ed insegnanti. Succede nella scuola Sabin di corso Vercelli 157 a Torino, dove, su 613 studenti frequentanti, ben 406 sono figli di genitori stranieri.

  • Maestri e genitori delle scuole dell'infanzia e delle elementari di Torino scrivono ai Ministri Profumo e Fornero per chiedere l'assunzione degli educatori precari concedendo una deroga ai vincoli imposti del Patto di stabilità e pubblicano un Manifesto di protesta in cinque punti. Leggi di più

  • Il nostro sistema scolastico sta tentando di avviarsi alla digitalizzazione, nonostante secondo l'OCSE il nostro Paese sia ancora troppo arretrato nel settore. Con la riapertura delle scuole a Settembre, sarà infatti lanciato il progetto internazionale Smart Future di Samsung, nato e progettato per favorire la digitalizzazione del mondo dell'istruzione, partendo dalla formazione degli insegnanti prima, di studenti e famiglie dopo. Il progetto prevede la realizzazione di 300 classi digitali nel triennio 2013-1015, le prime 50 entro la fine dell'anno. Per saperne di più

  • ascuolatutticonlostessozaino

    Siamo a Novara e una zia che va a prendere a scuola la sua nipotina di 7 anni nota che tutti i bambini dell'istituto hanno lo stesso zaino. La bambina le spiega che le è stato fornito dalla scuola, ad un prezzo simbolico per le famiglie. Agli studenti viene fornito un kit formato da zaino resistente, carino e capiente, diario, astuccio, quaderni e materiale didattico per l'intero anno scolastico. La zia posta l'immagine con un commento su Facebook ed è subito virale.

  • a scuola per tutela privacy

    Cinque incontri, cinque classi e cinque appuntamenti pensati per apprendere il modo migliore di interfacciarsi con il web. Ha preso il via l'iniziaitiva "Rep@digital 2019, Vivi Internet al meglio", promossa da Repubblica in collaborazione con Google per affrontare, insieme agli studenti delle scuole italiane, i temi cruciali con cui ci misuriamo quotidianamente ogni volta che accendiamo un computer, un tablet o un cellulare.

    Dai modi per riuscire a distinguere il vero dal falso fino alle regole per custodire le proprie informazioni personali. Dai comportamenti che ci permettono di combattere il cyberbullismo e diffondere la gentilezza fino ai suggerimenti per condividere post o immagini usando il buon senso. Una sorta di bussola per orientarsi. Ma anche una specie di sorprendente laboratorio che dà modo di ascoltare i ragazzi delle scuole italiane e comprendere meglio i comportamenti di un’intera generazione.

  • I bambini della scuola elementare studiano in una tendopoli, perchè l'edificio scolastico è pericolante. Succede a Lampedusa, dove i genitori stanno protestando contro una situazione che si trascina da tempo perchè, come denunciano sul Corriere, sono protagonisti di "un dramma del quale non si parla perché senza il business dei migranti non facciamo notizia". Ecco il video delle condizioni in cui versa la scuola

     

  • Le nostre scuole dovrebbero consentire di seguire le lezioni e continuare il proprio percorso di studi anche ai bambini e ai ragazzi ricoverati in ospedale o costretti a restare a casa per malattie di lunga durata. Nei giorni scorsi, il Ministero ha presentato i dati sulle azioni e le risorse impegnate nello scorso anno scolastico per garantire tale diritto. Approfondisci
    Sul sito www.pso.istruzione.it notizie utili sui servizi regionali garantiti in tale ambito, nonchè progetti e buone pratiche da seguire.

     

  • E’ del 4 novembre la sentenza del Tar di Palermo sul ricorso contro il MIUR e l’USR della Sicilia che annulla il provvedimento con cui il dirigente di un istituto di istruzione secondaria superiore non assegnava nessuna ora di sostegno scolastico ad un minore con grave disabilità. La sentenza riconosce al minore disabile il diritto di essere assistito da un insegnante di sostegno con il rapporto 1/1 condannando il MIUR anche al risarcimento del danno corrispondete a 1000 euro per ogni mese di mancanza dell’insegnante. Approfondisci

  • Nel linguaggio giuridico il “sexting” è l’invio di foto sessualmente esplicite da parte di un minorenne. Il selfie porno non è reato, dice la Cassazione. Ma di sicuro la condivisione di immagini molto private tra adolescenti nasconde tanti rischi. C’è vero consenso? Che uso ne fanno i destinatari? Possono diventare un’arma in mano ai bulli?

  • gaudioso 01 copia

    Ho appena cambiato la mia immagine del profilo e così faranno nelle prossime ore tutti gli amici di Cittadinanzattiva.

    Sosteniamo senza nessun dubbio, senza nessun distinguo, la legge sulla cittadinanza perché è necessario, giusto, ovvio riconoscere la cittadinanza a chi cittadino lo è già nella vita di tutti i giorni. È nato qui, vive, lavora, gioca, litiga, ama, fa la fila all’ufficio postale, fa il tifo per la nazionale o nella metro a Roma parla dell’addio di Totti al calcio giocato come una tragedia

    È una legge che arriva tardi e proprio per questo non possiamo più perdere tempo.

  • giocattoli

    Cittadinanzattiva Gioia Tauro, insieme ad altre associazioni del territorio organizza “UN GIOCATTOLO PER TE”, una raccolta di giocattoli usati ma in buone condizioni destinati ai bambini dell’orfanotrofio “ASANTESANA” a Mambrui in Kenya. L'appuntamento è per sabato 10 dicembre presso Sala Fallara del Comune di Gioia Tauro, dalle ore 15:00 alle 19:00. Scarica la locandina

  • rapporto crc progetto

    É un progetto annuale a cui Cittadinanzattiva aderisce attraverso il settore Scuola, promosso dal Gruppo CRC (Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza) formato da 91 associazioni che da tempo si occupano, con il coordinamento di Save the Children.
    Il Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Gruppo CRC) è un network attualmente composto da 91 soggetti del Terzo Settore che da tempo si occupano attivamente della promozione e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ed è coordinato da Save the Children Italia. Il sito di riferimento è www.gruppocrc.net.

  • Resta sempre relativamente alto il numero dei genitori che decidono di anticipare l'ingresso dei propri figli nella scuola dell'obbligo. A settembre 50.033 bambini siederanno tra i banchi delle elementari senza avere ancora 6 anni di età. La scelta resta ai genitori, e inevitabilmente solleva una serie di dubbi e diversità di opinioni. Gli esperti concordano che la scelta va fatta valutando più aspetti: maturità del bambino, attitudini, metodi didattici dell'istituto scolastico scelto. Per saperne di più

  • presadiretta

    Edifici insicuri, fondi insufficienti, scuole che «senza il contributo dei genitori non aprirebbero nemmeno». Domenica 8 febbraio è andata in onda su Presa Diretta (Raitre) la puntata su "La nostra scuola", con una intervista ad Adriana Bizzarri (dal min. 01:08:35 al 01:10:02) Guarda il video. E su Twitter si scatena la protesta dei politici: «Ricostruzione a senso unico». Approfondisci

  • Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera ad un pacchetto di misure per l'istruzione, dal titolo: "l'istruzione riparte", varato dal Ministro Carrozza. Il decreto prevede una serie di interventi dal personale scolastico, ai libri di testo, dalla formazione dei docenti, al potenziamento dell'offerta formativa ecc. Per saperne di più

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.