Politiche sanitarie

  • Settimana del Pronto Soccorso 2015: SIMEU con Cittadinanzattiva

    ospedale generica 2015 02 19

    Si terrà l’11 maggio a Roma la conferenza stampa di presentazione della Settimana del Pronto Soccorso 2015 SIMEU, in collaborazione con il Tribunale per i diritti del malato.

  • Allarme ictus nel Lazio: poche strutture e posti letto

    sanità 2015 02 19

    Nelle parole del Segretario regionale per il Lazio di Cittadinanzattiva, Crea, tutta la preoccupazione per una situazione ormai annosa, che si configura come un rischio gravissimo soprattutto in vista del Giubileo previsto per la fine del 2015; sono infatti stimate circa 25 milioni di presenze, fra turisti e pellegrini, e nel Lazio i posti letto dedicati all'intervento sui casi di ictus sono appena 38 (in complessivo, distribuiti in solo 5 strutture).

  • Ticket Emilia Romagna: prorogate le misure di sostegno alle famiglie

    ticket tdm 2015 02 19

    Esenzione dal pagamento del ticket per visite, esami specialistici e per l’assistenza farmaceutica per le popolazioni colpite dal sisma e per i lavoratori che hanno perso il lavoro, sono in cassa integrazione, in mobilità o con contratto di solidarietà e per i loro famigliari a carico.

  • Partecipa al sondaggio Web in Salute

    saluteweb

    Cittadinanzattiva collabora e sostiene il progetto "Web in salute", un'indagine che vuole approfondire la ricerca di informazioni di salute in Internet. Promossa dall’Istituto di Sanità Pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dalla Società Italiana Medici Manager (SIMM), si pone l’obiettivo di chiarire quanto il web possa essere utile per il rapporto medico-paziente, per comprendere l’approccio da parte dei medici e dei farmacisti e la qualità delle informazioni presenti in rete. Approfondisci sulla pagina apposita, informati sul questionario e partecipa, in pochi minuti e in forma completamente anonima.

  • Segnalazioni buone pratiche in Sanità e Sprechi: al via le valutazioni

    sanità italiana 2015 02 20

    Il Bando di concorso 2014 per la segnalazione delle buone pratiche in Sanità, tramite il Premio “Andrea Alesini”, si sta chiudendo in queste giornate: Cittadinanzattiva sta lavorando alla sistematizzazione dei materiali da sottoporre alla valutazione della Giuria di esperti. Nelle prossime settimane saranno contattati i candidati che risulteranno i vincitori di questa edizione.

  • Ipercolesterolemia familiare: presentazione progetto al Senato

    cuore

    Si terrà il prossimo 7 maggio a Roma, dalle ore 10 alle ore 11, presso la Sala stampa Caduti di Nassiriya del Senato della Repubblica, la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Colesterolo, una questione di famiglia”, il progetto di indagine sull’ipercolesterolemia familiare, promosso da Cittadinanzattiva, attraverso il Tribunale per i diritti del malato ed il Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici, con il sostegno non condizionato di Sanofi Italia.

  • Tagli al Fondo sanitario: un teatrino sulla pelle dei cittadini.

    Intesa Stato Regioni su tagli al Fondo sanitario: un teatrino sulla pelle dei cittadini. Ancora una dimostrazione della insostenibilità dei tagli e dello smantellamento della sanità pubblica.

    “Le evidenti difficoltà che Governo e Regioni stanno incontrando nel decidere come attuare i tagli che loro stessi hanno deciso di 2,5 mld, e il teatrino a cui i cittadini stanno assistendo, in un rimpallo di responsabilità continuo, dimostra l’insostenibilità degli stessi tagli; tagli che da tempo la nostra organizzazione denuncia, e che dal nostro punto di vista mettono in serio pericolo i diritti dei cittadini e lo stesso Servizio Sanitario pubblico, che in questo modo si sta progressivamente smantellando”, queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva in merito alla “intesa” Stato-Regioni sui tagli al Fondo Sanitario Nazionale.

    Le bozze di intesa circolate sono fortemente negative per i diritti dei cittadini e non possono essere assolutamente condivise.

  • Calabria: rafforziamo la tutela e progetto HCV

    Martedì 21 e mercoledì 22 aprile a Lametia Terme presso l'ospedale Giovanni Paolo II si è svolta la formazione per i responsabili e per gli operatori delle sezioni del Tribunale per i diritti del malato della Calabria. Scarica il programma dei lavori

  • Ministero: pronte app e opuscolo su assistenza sanitaria all’estero

    Ministero della Salute

    Nell’ ambito del Progetto EESSI (Electronic Exchange of social Security Information) finanziato dalla Commissione europea,  il Ministero della salute ha realizzato la Brochure "Mobilità Sanitaria Internazionale" e la  APP “Se Parto per….” per mobile, due strumenti per rendere più semplice e accessibile l’assistenza sanitaria all’estero.

  • Decreto riorganizzazione sanità campana: un buon inizio

    Decreto riorganizzazione sanità campana: un buon inizio, ma necessario che dalla carta si passi alla realtà.

    “Con il decreto 18 si comincia anche in Campania a affrontare il tema delle cure primarie, sicuramente un primo passo, ma non è sufficiente approvare un decreto per garantire il miglioramento dell’assistenza ai cittadini e un vero cambiamento. Il primo nodo ora sarà garantire l’effettività delle decisioni prese, e cioè che dalla carta si passi alla realtà, garantendo la implementazione delle misure, cioè avviare le strutture territoriali (AFT, UCCP) coprendo le necessità di tutto il territorio campano, ma è necessario farlo subito, perché troppe volte in questi anni abbiamo assistito al razionamento dei servizi ospedalieri senza che ai cittadini fosse poi davvero offerta una alternativa sul territorio”.

  • Napoli: seconda tappa del Tour del Tdm

    secondatappanapoli

    “Una situazione che supera l'immaginazione, chiediamo al Ministro di  intervenire  con estrema urgenza per restituire la dignità  e la sicurezza ai pazienti e agli operatori, attivando l'immediato INTERVENTO degli ispettori del Ministero, dei Nas e dei Vigili del Fuoco per verificare la sicurezza di questa  struttura,  la sua effettiva igiene e il rispetto dei diritti dei cittadini". Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva al termine di un sopralluogo al Pronto Soccorso e al reparto di psichiatria del San Giovanni Bosco di Napoli,  durante la tappa cittadina di "sono malato anch'io-la mia salute è un bene di tutti".

  • Campobasso: prima tappa del Tour del Tdm

    tappatdmcampobasso

    La tappa di Campobasso ha preso il via con un dibattito sulla sanità molisana nella sala della Provincia di Campobasso, e ha proseguito  in città in Piazza Vittorio Emanuele II. “Il sistema sanitario molisano odierno risente molto dei tagli degli ultimi 8 anni. I più deboli hanno vissuto sulla propria pelle i tagli e la riorganizzazione non terminata, nonché la frammentazione.
    Come i pazienti oncologici, che si sono trovati a far fronte a rinvii nelle terapie per mancanza di posti letto, o chi si trova di fronte a lunghe liste di attesa che lo spinge fuori dai confini molisani o a pagare le cure di tasca propria per farle subito”, ha dichiarato Mario Vitarelli, coordinatore regionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva del Molise.

  • Tour #sonomalatoanchio a Napoli: chiesto l'intervento dei NAS all'ospedale San Giovanni Bosco

    tour dei diritti napoli

    Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli: il Tribunale per i Diritti del Malato-Cittadinanzattiva durante la tappa della campagna "Sono malato anch'io"  chiede l'urgente intervento dei NAS

    "Una situazione che supera l'immaginazione, chiediamo al Ministro di  intervenire  con estrema urgenza per restituire la dignità  e la sicurezza ai pazienti e agli operatori, attivando l'immediato INTERVENTO degli ispettori del Ministero, dei Nas e dei Vigili del Fuoco per verificare la sicurezza di questa  struttura,  la sua effettiva igiene e il rispetto dei diritti dei cittadini". Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva al termine di un sopralluogo al Pronto Soccorso e al reparto di psichiatria del San Giovanni Bosco di Napoli,  durante la tappa cittadina di "sono malato anch'io-la mia salute è un bene di tutti", la campagna itinerante organizzata in occasione del trentacinquennale della organizzazione,  e che vedrà impegnato il Tdm in 23 città  fino al prossimo ottobre.

  • Domani 21 aprile a Piazza Dante la tappa napoletana di “Sono malato anch’io-la mia salute è un bene di tutti”.

    Fino a ottobre 23 città per la campagna del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva. www.sonomalatoanchio.org
    Farà tappa il 21 e 22 aprile a Napoli, in Piazza Dante, la campagna itinerante “Sono malato anch’io-La mia salute è un bene di tutti”, il progetto del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva con cui l’organizzazione celebra i 35 anni dalla sua fondazione e ribadisce l’impegno a tutela dei diritti dei cittadini e di un SSN pubblico, universale, equo, accessibile e di qualità.
    La campagna è realizzata con il sostegno non condizionato di ABBVIE, e ha come partner il portale di crowdfunding “EPPELA”

  • Al via oggi da Campobasso "sono malato anch'io"

    Al via oggi da Campobasso “Sono malato anch’io-la mia salute è un bene di tutti”, fino a ottobre 23 città per la campagna del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva

    www.sonomalatoanchio.org

    Ha preso il via oggi da Campobasso la campagna itinerante “Sono malato anch’io-La mia salute è un bene di tutti”, il progetto del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva con cui l’organizzazione celebra i 35 anni dalla sua fondazione e ribadisce l’impegno a tutela dei diritti dei cittadini e di un SSN pubblico, universale, equo, accessibile e di qualità.
    La campagna è realizzata con il sostegno non condizionato di ABBVIE, e ha come partner il portale di crowdfunding “EPPELA” con cui oggi l’organizzazione lancia per la città molisana una raccolta fondi  per il Cardarelli di Campobasso: nel principale Ospedale di Campobasso e DEA di II livello mancano le sedie a rotelle a disposizione per pazienti che devono effettuare controlli o visite. In passato vi erano alcune sedie presenti nell'androne dell'Ospedale che l'URP dava a chi ne aveva necessità dietro presentazione di un documento ma, data il bisogno e la carenza di sedie, anche queste vengono utilizzate dai reparti. Su www.eppela.com è possibile sostenere la raccolta fondi anche con una piccola donazione.

  • Sono malato anch’io. La mia salute è un bene di tutti

    sono malato anchio crealatuacartolina

    Al via il 18 aprile la campagna itinerante del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva

    Con la campagna itinerante “Sono malato anch’io – La mia salute è un bene di tutti”, il Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva, in occasione del trentacinquennale dalla sua fondazione,attraverserà tutto il nostro Paese, facendo tappa in 23 diverse città, a partire dal 18 aprile 2015 e fino alla fine del mese di ottobre. La campagna è realizzata con il sostegno non condizionato di ABBVIE, e avrà come partner il portale di crowdfunding “EPPELA”.

    La campagna sarà rappresentata nelle principali piazze per due giorni da una “mostra fotografica” sui diritti dei cittadini, ispirata ai 14 diritti contenuti nella Carta Europea dei Diritti del Malato promossa da Cittadinanzattiva nel 2002, e un grande gazebo personalizzato.
    Il tour, che sosterà in ogni città due giorni, oltre al tema principale, cioè la tutela e il rilancio del Servizio Sanitario Nazionale pubblico, universale, equo, accessibile e di qualità, permetterà di toccarei principali problemi che vivono le persone quando hanno bisogno dei servizi sociali e sanitari al livello territoriale e regionale.
    Le tappe interesseranno prevalentemente città di medio-piccole dimensioni perché sono i territori più penalizzati o considerati sacrificabili in termini di servizi in molte aree del nostro Paese.

  • Qualcosa di noi: 35 anni del Tribunale per i diritti del malato

    Attraverso 23 tappe che si svolgeranno su tutto il territorio nazionale fra aprile e ottobre, con la campagna "La mia salute è un bene di tutti. #sonomalatoanchio" desideriamo perseguire due obiettivi: da una parte occuparci dei bisogni di salute più urgenti e dei diritti alla salute maggiormente negati in ciascun territorio; dall’altra ricordare una ricorrenza, la nascita del Tribunale per i diritti del malato, 35 anni fa.
    L’età del Tribunale per i diritti del malato coincide esattamente con quella del Servizio sanitario nazionale, a indicare che, fin dall’inizio, il ruolo che il Tribunale si è posto è stato quello di “concorrere” al governo della sanità del nostro Paese, anche attraverso la difesa del SSN, il principale strumento con cui ancora oggi è garantito il diritto alla salute dei cittadini; e difendendolo come si difendono i beni comuni da un uso improprio o egoistico, che rischia di indebolirli e depauperarli irrimediabilmente.

  • Conferenza Stampa : "La mia salute è un bene di tutti".

    sonomalatoancheio

    "La mia salute è un bene di tutti". Domani a Roma la conferenza stampa di presentazione del tour del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva. Parteciperà il Ministro Lorenzin.

    Si terrà domani 16 aprile a Roma, dalle ore 11 alle 12:30, presso l'Albergo del Senato (Piazza del Pantheon) la conferenza stampa di lancio de "La mia salute è un bene di tutti", la campagna itinerante del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva con cui l'organizzazione festeggerà i suoi 35 anni di attività e rilancerà le proprie attività di tutela dei cittadini e a favore di un SSN accessibile, universale e di qualità.

  • Servizio Sanitario Pubblico: tagli e ancora tagli

     

    Preoccupanti misure per il Servizio Sanitario Pubblico all’interno del Documento di Economia e Finanza: tagli e ancora tagli. 

    “La si racconti tutta, non è vero che ci saranno più soldi per il Servizio Sanitario Nazionale e per il diritto alla salute, perché il saldo sarà decisamente negativo. Infatti, se da una parte sono previsti per gli anni 2015-2018  2,6 miliardi di euro per  l’ edilizia sanitaria, indennizzi per le persone danneggiate da sangue infetto e per i farmaci innovativi, dall’altra si approva l’ennesimo taglio, su richiesta delle Regioni, di circa 5 miliardi di euro al Fondo Sanitario Nazionale nei soli due anni 2015 e 2016”, queste le dichiarazioni di Tonino Aceti Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva.

  • Firmato accordo di collaborazione tra ACN e il Foro Spagnolo dei Pazienti

    spagna

    In occasione del 10° anniversario del Foro Español de Pacientes, celebrato a Madrid il passato 17 marzo, la rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network e il Foro Español De Pacientes hanno firmato un accordo di collaborazione per promuovere a livello europeo e in Sud America sinergie in tema di tutela dei diritti di cittadini e pazienti. Per saperne di più sull’associazione spagnola clicca qui (link in spagnolo).

  • StopOPG: nessuna proroga alla chiusura, ora si passi alla fase attiva

    Il 31 marzo è scaduto il termine previsto per legge per la chiusura delle strutture Ospedaliere Psichiatrico Giudiziarie; non sono stati prorogati ulteriormente i termini, segno che l’iniziativa istituzionale vuole ufficializzare il giro di boa rispetto l’assistenza ai pazienti ancora ricoverati nelle strutture in questione, con una presa in carico appropriata.

  • 15 Aprile, Bruxelles: IV Assemblea di ENS4Care

    Esperti di 24 associazioni europee, impegnate sia nell’erogazione di servizi sanitari che nell’assistenza e tutela dei diritti dei pazienti, si confronteranno con l’obiettivo di produrre linee guida a beneficio di infermieri ed operatori socio-sanitari per lo sviluppo di servizi sanitari elettronici.

  • Riduzione fondo sanitario: rischio tagli fino al 2018

    tagli sanità 2015 02 15

    “Sono 2,5 miliardi in meno rispetto a quanto stabilito nel Patto per la Salute, si tratta di un taglio orizzontale”: Tonino Aceti, coordinatore del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva commenta così le dichiarazioni rilasciate da Chiamparino. “La cosa più grave”, ha aggiunto, “è che questo modus operandi potrebbe essere reiterato fino al 2018, e quindi diventare strutturale.

  • Prima Giornata Nazionale sulle manovre di disostruzione in età pediatrica

    soffocamentobambino

    Ogni anno in Italia più di 50 bambini perdono la vita per soffocamento causato dall’ostruzione delle vie aeree. Molto spesso chi gli è accanto in quel momento non sa come intervenire. Per diffondere quelle poche e semplici manovre che salvano la vita dei bambini, l’Associazione “Trenta Ore per la Vita Onlus” promuove, in collaborazione con il Ministero della Salute, la prima giornata nazionale sulle manovre di disostruzione in età pediatrica. In programma giovedì 23 Aprile una serata a ingresso gratuito di intrattenimento, formazione e sensibilizzazione sulle manovre anti-soffocamento.

  • Cittadinanzattiva in Commissione Affari Sociali su malattie rare: il documento

    maattie rare 2015 02 25

    Mercoledì 25 marzo una rappresentanza di Cittadinanzattiva è stata presente in Commissione Affari Sociali, per introdurre l’indagine conoscitiva sulle malattie rare, con il contributo di alcuni documenti appositamente stilati grazie alle segnalazioni ricevute sul tema dal territorio: il Rapporto PiT Salute (ultima edizione, 2014), il Rapporto nazionale sulle politiche della cronicità (ed. 2014) e il Rapporto nazionale Sicurezza, Qualità e Accessibilità a scuola (edizione 2014).

  • Alzheimer: partecipa all’indagine di AIMA

    call center 2015 02 16

    L’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer, in occasione dei 30 anni di attività, propone ai cittadini la compilazione di un questionario e la partecipazione all’indagine tramite intervista telefonica. Lo scopo dell’attività è censire al meglio le esigenze dei malati e delle famiglie che li assistono, in un momento sociale ed economico di scarsezza di risorse e di carenza di tutela da parte del Servizio Sanitario Nazionale.

  • L’app smartphone per aiutare i non vedenti: Be My Eyes

    bmyeys

    Si tratta di una semplice applicazione per i telefoni smartphone, che sta raggiungendo il risultato della creazione di una rete di utenti che si mette a disposizione dei soggetti non vedenti: si chiama “Be My Eyes” e funziona grazie a un sistema di richiesta di aiuto, a cui gli iscritti rispondono attraverso una chiamata vocale.

  • Orvieto:" non è un paese per vecchi"

    borvieto

    Il Comune di Orvieto ha messo in vendita Palazzo Nicosia,  struttura ospedaliera destinata alle persone anziane .
    Cittadinanzattiva si è battuta in questi mesi per evitare la vendita del bene da parte del Comune.
    L'appello di Cittadinanzattiva- Orvieto: "Possibile che in vent’anni di  Palazzo Nicosia (ex ospedale) che era stato destinato agli anziani, non si è fatto niente?"
    Sarebbe stato utile che nell’ospedale trovassero posto tutti i servizi sociosanitari sparpagliati per la città.
    L’atto di rinuncia fatto dal Comune nei giorni scorsi è un atto gravissimo: ha significato per noi cittadini l’abbandono degli anziani al loro destino.

  • Gioia Tauro (Calabria): apre una nuova Assemblea Territoriale

    gioiatauro

    A Gioa Tauro venerdì 20 marzo nasce una nuova Assemblea territoriale di Cittadinanzattiva. L'appuntamento è a partire dalle ore 18.00 presso Palazzo Baldari. In occasione della costituzione dell'Assemblea si discuterà sulla situazione dei rifiuti e delle problematiche riguardanti le politiche sanitarie; Si celebrerà inoltre il Mese del consumatore.
    Alla nuova Assemblea Territoriale gli auguri della redazione.

  • Da Pisa pronte le Cyberlegs, protesi d’arto all’avanguardia

    robotica

    L’Europa ha scommesso (due milioni e mezzo di euro, il finanziamento) sulla ricerca della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, i cui laboratori di biorobotica hanno messo a punto, testato e presentato, pochi giorni fa, i primi modelli di protesi d’arto robotica “Cyberlegs” (acronimo di “The CYBERnetic LowEr-Limb CoGnitive Ortho-prosthesis”).

  • Farmacie e parafarmacie, i dati 2014: automedicazione è mercato in aumento

    farmaci

    I numeri sono quelli analizzati da Ims Health e Assosalute, e fanno riferimento all’anno 2014. Il tema, invece, è quello dell’acquisto, da parte dei cittadini/pazienti, delle varie forme medicinali o prodotti salutistici, con e senza prescrizione; il dato rilevato fa emergere una leggera contrazione (intorno all’uno per cento) negli acquisti di farmaci che necessitano della prescrizione, soprattutto all’interno delle farmacie. Più stabile, anzi in chiaro aumento, la parte di mercato che riguarda i farmaci da banco, quelli per la cura della persona, i parafarmaci propriamente detti e gli integratori nutrizionali: si tratta di una fetta pari, in complessivo, a circa 11 miliardi di Euro.

  • 16 e 17 Marzo, Madrid (Spagna): 10° Anniversario del Forum spagnolo dei pazienti

    Il Foro Español de Pacientes celebra i suoi 10 anni di attività con una conferenza dal titolo “Il futuro delle organizzazioni dei pazienti”. Per l’occasioni parteciperanno le principali reti civiche europee che si occupano di sanità. La rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network, interverrà alla conferenza apportando la propria esperienza nel saper creare reti civiche a livello nazionale ed europeo.

  • Lombardia: ticket per elisoccorso, pagano i cittadini imprudenti

    revisioneticket 2015 2 17 1

    Il Consiglio Regionale lombardo ha approvato la proposta di legge relativa alla disciplina dei servizi di elisoccorso nelle zone impervie sia alpine che speleologiche. In sintesi, il senso del provvedimento è quello di far pagare ai cittadini gli interventi di soccorso che non sono necessari, o che addirittura diventano impropri quando non sono necessari accertamenti clinici o cure.

  • Prevenzione e vaccini in Basilicata: molto ancora va fatto

    Prevenzione primaria e vaccini: in Basilicata le donne hanno guadagnato in 5 anni più giorni di vita delle altre aree, ma molto ancora va fatto. A Potenza il seminario promosso da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato.

    L'Italia è tra i Paesi più longevi d'Europa, con una aspettativa di vita in aumento; aumenta l'indice di vecchiaia e l'incidenza delle patologie croniche. La prevenzione rappresenta un aspetto fondamentale per una migliore qualità di vita, ma spesso ce ne dimentichiamo.
    Sono queste le premesse del Convegno promosso da Cittadinanzattiva con il patrocinio della Regione Basilicata e della SITI seziona Appulo-Lucana, su "Active ageing, prevenzione primaria e vaccinazioni", in corso oggi a Potenza Sala Inguscio – Regione Basilicata per promuovere un confronto su come conseguire l'obiettivo di aumentare di due anni la vita in buona salute delle persone, come ci sfida a fare l'UE. 

  • Insieme alla Regione Basilicata per parlare di prevenzione

    active ageing prevenzione primaria vaccinazioni 2015 02 27

    Il 6 marzo si terrà a Potenza uno degli appuntamenti regionali "Active ageing, invecchiamento attivo, vaccinazioni" promossi da Cittadinanzattiva con il sostegno non condizionato di Sanofi Pasteur MSD, che prevede una serie di tappe nei territori per avviare un confronto tra istituzioni, professionisti socio-sanitari, società scientifiche e cittadini in tema di invecchiamento attivo, prevenzione primaria e vaccinazioni.
    La prevenzione è uno degli elementi fondanti del nostro Servizio Sanitario Nazionale. Lo stesso art. 32 della Costituzione riconosce che “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività […]”, stabilendo, quindi, il dovere dello Stato ad impegnarsi non solo nei confronti delle persone bisognose di cure perché malate, ma anche quello di tutelare le persone sane, anche attraverso promozione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica di tutta la popolazione.

  • Tdm su nuovi tagli alla Sanità: Livelli essenziali e tutele sono a rischio

    “Siamo profondamente delusi e preoccupati per il taglio di 2,352 miliardi di euro al finanziamento del Servizio Sanitario nazionale per l'anno 2015 sancito da Governo e Regioni con l'intesa di ieri. Con questa scelta purtroppo il SSN dovrà contare su circa 220 milioni di euro in meno rispetto al 2014, che diventano 500 milioni se si considera anche il taglio alle risorse per l'edilizia sanitaria.

  • Dal 1 marzo il digiuno per la chiusura degli OPG

    E’ partita in data 1 marzo l’iniziativa di sensibilizzazione sul tema della chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari; la chiusura è stabilita dalla legge per il 31 marzo e il Comitato StopOPG ha indetto una serie di iniziative in tutta Italia per sensibilizzare sul tema e ricordare alle Istituzioni gli impegni presi in termini di presa in carico dei pazienti attualmente trattenuti all’interno delle strutture psichiatriche giudiziarie.

  • Tagli alla sanità, a rischio Lea

    tagli2 

    Tribunale per i diritti-Cittadinanzattiva su taglio alla sanità: nel 2015, 220 milioni di euro in meno rispetto al 2014. A rischio Lea e diritti dei cittadini

    "Siamo profondamente delusi e preoccupati per il taglio di 2,352 miliardi di euro al finanziamento del Servizio Sanitario nazionale per l'anno 2015 sancito da Governo e Regioni con l'intesa di ieri. Con questa scelta purtroppo il SSN dovrà contare su circa 220 milioni di euro in meno rispetto al 2014, che diventano 500 milioni se si considera anche il taglio alle risorse per l'edilizia sanitaria. Il tutto verrà scaricato ancora una volta sui redditi delle famiglie" queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva.

     

  • 5 Marzo, Bruxelles: il valore della salute

    “The Value of Health” è il titolo dell’evento organizzato da European Brain Council, la piattaforma multi-stakeholder impegnata a livello europeo in tema di malattie neurodegenerative.
    Al centro del dibattito la sostenibilità dei sistemi sanitari. All’iniziativa, ad inviti, parteciperà la rete europea di Cittadinanzattiva, Active Citizenship Network. Per saperne di più clicca qui (link in inglese)

  • Genova (Liguria): presidio davanti il Gaslini

    sanita 2015 2 17

    Il 20 febbraio scorso una delegazione di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato ha organizzato una manifestazione con il sindacato USB per la rivendicazione di maggiori risorse per il servizio sanitario che sia a tutti gli effetti pubblico. La manifestazione ha fatto riferimento alla scarsa trasparenza degli atti amministrativi e alla inesistente partecipazione sulle decisioni assunte dalle istituzioni sanitarie.

  • Laboratorio civico sulle politiche per la salute

    laboratorio civico politiche salute

    Cittadinanzattiva anche nel 2015 promuove, in partnership con IAPG - Italian American Pharmaceutical Group, una nuova edizione di “Laboratorio civico sulle politiche della salute”, un'attività di empowerment rivolta a leader di organizzazioni di cittadini impegnati nel campo della tutela dei diritti in ambito sanitario, sviluppando e innovando un percorso di formazione già sperimentato con successo in passato e la cui edizione del 2014 ha ottenuto significativi risultati.  

    Cittadinanzattiva è, infatti, convinta che solo rafforzando le competenze dei leader delle organizzazioni civiche e, a cascata, l’efficacia e l’efficienza delle azioni delle organizzazioni di riferimento, si possa rispondere alla sfida che il contesto generale presenta alla cittadinanza attiva, cioè quella di far funzionare nuovi modelli di governance che la riduzione e il contenimento di risorse finanziarie e la crisi economica (v. sostenibilità)  e la disponibilità e la richiesta di trattamenti innovativi e di cure personalizzate (v. innovazione e umanizzazione) rendono ormai necessari.

    Emerge, in sostanza, una nuova domanda di partecipazione qualificata che sta impegnando Cittadinanzattiva nella progettazione di iniziative rivolte alle leadership civiche su diversi argomenti, nell’ambito delle quali Laboratorio civico intende essere una punta avanzata.

  • Ticket su Pronto soccorso: prima si diano risposte sul territorio

     

    Cittadinanzattiva su intervista Lorenzin su ticket pronto soccorso: prima di "incolpare" i cittadini si pensi all'assenza di servizi sul territorio

    "Bisogna passare ai fatti e, prima di "punire" scoraggiando o rendendo più difficile per alcuni l'accesso al Pronto soccorso attraverso i ticket, ci si preoccupi di assicurare servizi territoriali ed ospedalieri adeguati ai bisogni di cittadini" è quanto afferma Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva sulle dichiarazioni rilasciate ieri dal Ministro Lorenzin alla trasmissione de La7 "Piazza Pulita". Il Ministro ha parlato di un abuso da parte dei cittadini nel ricorso al PS e dell'opportunità di estendere i ticket per i codici bianchi.

  • Patto: l’importante è che c’è la salute

    patto salute ca ipasvi 2015 02 19

    Patto: l’importante è che c’è la salute
    Patto per la salute al palo: Cittadinanzattiva e Ipasvi si impegnano  per definire standard nazionali dell’assistenza sanitaria territoriale

    Un Patto per la salute nella direzione giusta per i suoi contenuti, meno per il metodo autoreferenziale, ma irrimediabilmente al palo per le sue realizzazioni: tutto si ferma – per ora – alle porte dell’ospedale.
    Nel Patto sono state messe una serie di date e vincoli temporali in gran parte già scaduti senza seguito. E’ stato fatto  un ragionamento per spostare l’assistenza ai cittadini sul territorio anche con alcune idee innovative, ma per ora nulla si è visto.
    E’ scritto chiaro che si debba continuare nel processo per una maggiore efficienza degli ospedali, definito dai nuovi standard, e si fa poi una riflessione importante sul territorio, sull’assistenza primaria, sulla prevenzione e su una risposta assistenziale  che non si limiti al solo momento del  ricovero.

  • L’incontro per monitorare il Patto per la Salute, con Cittadinanzattiva e IPASVI

    dottore referto 2015 2 16

    Si terrà il 19 febbraio prossimo, dalle ore 15:30 alle ore 18:30, presso la Sala Capranichetta in Piazza Montecitorio 125 a Roma, l’incontro organizzato da Cittadinanzattiva e Federazione IPASVI, dal titolo “Patto: l’importante è che c’è la salute”. L'appuntamento si propone di avviare un confronto tra i principali attori del SSN sullo stato di effettiva attuazione del Patto per Salute, con una particolare attenzione al riordino dell'assistenza territoriale e alle politiche del personale. Prenota la tua presenza al link apposito, consulta il Programma

  • Web in Salute: partecipa al sondaggio

    Si tratta di un'indagine sulla ricerca di informazioni di salute in Internet, promossa dall’Istituto di Sanità Pubblica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dalla Società Italiana Medici Manager (SIMM), che si presenta in forma di questionario totalmente anonimo.Anche Cittadinanzattiva collabora al progetto, nell’obiettivo di chiarire quanto il web possa essere utile per il rapporto medico-paziente, per comprendere l’approccio da parte dei medici e dei farmacisti e la qualità delle informazioni presenti in rete. Approfondisci sulla pagina apposita

  • AGENAS approda sui social network: dialogo diretto con operatori e cittadini

    Da pochi giorni l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali è presente sui social network Facebook, Twitter e Google Plus, con un proprio account; l’obiettivo è quello di favorire il dialogo con cittadini e operatori del settore, e segue il programma iniziato con la realizzazione del canale Youtube dell’Agenzia. Leggi la notizia e consulta le pagine social di AGENAS.

  • Cancro al seno: aggiornamenti sull’iniziativa della Commissione Europea

    Il gruppo di lavoro European Commission’s Joint Research ha sviluppato delle nuove linee guida volte a migliorare la qualità dei risultati e a rafforzare le raccomandazioni nel settore sanitario. Per saperne di più, clicca qui e visita il nuovo sito

  • Roma, 5 Febbraio: Task force europea in tema di rischio cardiovascolare

    cardiologia 2015 02 23

    All’incontro parteciperanno le principali associazioni civiche e di pazienti impegnate a livello europeo in tema di fibrillazione atriale. Per Cittadinanzattiva partecipa la rete europea Active Citizenship Network. Per saperne di più clicca qui

  • Pietra Ligure (Liguria): paraventi per la privacy

    Nuovi paraventi acquistati e già installati presso il Padiglione Negri del S. Corona. E’ questo uno degli ultimi progetti realizzati dal Tribunale per i diritti del malato – Cittadinanzattiva, che da anni opera con grande impegno presso l’Ospedale di Pietra Ligure con l’obiettivo di preservare la  dignità della persona in ambito ospedaliero,  difendendo con grande determinazione  il diritto alla privacy.

     

  • Graduatoria per indennizzo danni da vaccini

     

    vaccino 2015 02 19

    Reso operativo dal Ministero un indirizzo di posta elettronica certificata a cui i cittadini possono richiedere informazioni sulla graduatoria per il risarcimento per danno da vaccinazione. Leggi la notizia

  • Ipotesi rinuncia delle Regioni a 2 miliardi del FSN

    sanita 2015 2 17

    Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva su ipotesi di rinuncia a 2 miliardi del FSN avanzata dalle Regioni: proposta irricevibile. Il Governo la rispedisca al mittente

    "Rinunciare all'aumento di 2 miliardi di euro del Fondo Sanitario Nazionale 2015 è una proposta irresponsabile. Noi la rispediamo al mittente e chiediamo al Governo di fare altrettanto" a dirlo Tonino Aceti, Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva in merito all'ipotesi di intesa, di cui le Regioni dovrebbero discutere domani, di rinunciare all'aumento di 2 miliardi di euro del Fondo, le stesse Regioni che per anni hanno richiesto un costante aumento per garantire i Livelli Essenziali di Assistenza.

     

  • Rapporto su qualità sanità italiana: OCSE boccia il federalismo

    Troppe differenze nella qualità sanitaria tra Nord e Sud del Paese (la variabilità geografica più elevata di tutti i Paesi OCSE), troppe le regioni che hanno dovuto ricorrere al piano di rientro, e manca anche un raccordo fra le varie banche dati elettroniche che permetta di analizzare le criticità e comunque le peculiarità di ogni contesto di erogazione di servizi sanitari: questi sono i concetti che emergono dalla presentazione, lo scorso 15 gennaio, del Rapporto dell’organizzazione internazionale OCSE sulla qualità della Sanità italiana. Leggi la notizia su www.wired.it e www.healthdesk.it

  • Revisione dei ticket e cittadini in zone a rischio ambientale

     

    salute valuta 2015 02 15Tribunale per i diritti del malato su revisione ticket: tutele per le persone esposte a rischi ambientali. I ministri diano con urgenza risposte ai cittadini sul futuro dei ticket

    "Finora la discussione sui ticket sta procedendo a colpi di annunci e smentite. Quello che è certo è che, ad oggi, rinunciano a curarsi i cittadini che non possono più permettersi il costo delle prestazioni sanitarie, pur avendone bisogno" afferma Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva. "Per questo, attendiamo con urgenza risposte dai Ministeri della Salute e dell'Economia e Finanze all'interrogazione parlamentare presentata dal Senatore D'Ambrosio Lettieri, che ha saputo cogliere l'importanza di questo tema per i cittadini e per la tutela della salute pubblica e del SSN.

     

  • Caos Pronto soccorso

    caosprontosoccorso 2015 2 17

    Tribunale per i diritti del malato su caos pronto soccorso: emergenza periodica e prevedibile. Si passi ai fatti e si garantiscano i servizi utili per i cittadini.

    "L'emergenza di questi giorni nei pronto soccorso d'Italia poteva essere evitata, perché ampiamente prevedibile visto che il picco dell'influenza è noto, così come le soluzioni per decongestionare i pronto soccorso e offrire alternative assistenziali alle persone sul territorio. E' evidente che le soluzioni sono rimaste solo sulla carta" queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva.

     

  • Indagine civica su spending review in sanità e impatto sui cittadini. Focus su dispositivi medici

    spending review sanità copia

    Per i cittadini, i tagli imposti finora dalle ripetute manovre e le misure previste dalla spending review negli anni hanno avuto ricadute sui servizi sanitari garantiti, in termini di qualità, accessibilità e sicurezza. Per questo motivo, Cittadinanzattiva ha voluto approfondire il tema attraverso una "Indagice civica su spending review in Sanità e impatto sui cittadini. Focus su dispositivi medici".
    "L'indagine dimostra come la "revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini" prevista dalla spending review e le molteplici Manovre finanziarie ad essa precedenti e successive, se da una parte hanno contribuito a rimettere in ordine i conti del Servizio Sanitario Pubblico, dal punto di vista dell'assistenza garantita ai cittadini non sembrano aver centrato l'obiettivo e cioè l' "invarianza di servizi ai cittadini".

  • Rafforziamo la tutela! Online altri 2 argomenti

    Per il progetto "Rafforziamo la tutela", sono online altri due argomenti di tutela sanitaria, ispirati dalle segnalazioni che i cittadini effettuano al nostro servizio PiT Salute: Medico di base e prescrizioni, e Dimissioni e assistenza a domicilio. E' possibile consultare i nuovi temi, e quelli delle precedenti uscite del progetto, sul consueto spazio del nostro sito internet. Leggi tutto

  • XIII RAPPORTO SULLE CRONICITA': E' ANCORA PUBBLICO ACCESSO?

    diagnosi 2015 02 19

    Presentato il XIII Rapporto sulle politiche della cronicità di Cittadinanzattiva.
    Costi sempre più alti a carico dei paziente, riduzione dei servizi. E in tanti denunciano inefficienze.

    Inefficienze e disservizi sanitari ormai sotto gli occhi di tutti e, nello stesso tempo, costi sempre più alti per i pazienti. I cittadini lamentano ritardi nella diagnosi, difficoltà ad accedere ad alcuni esami a causa del ticket, riduzione dei servizi soprattutto a livello ospedaliero e ambulatoriale. Pesano inoltre i problemi legati alla conciliazione della malattia con il lavoro, sia per il paziente che per la famiglia che l’assiste.
    È questo il quadro che emerge dal XIII Rapporto sulle politiche della cronicità, dal titolo “Servizio sanitario: PUBBLICO ACCESSO?” presentato oggi a Roma dal Coordinamento nazionale delle associazioni dei malati cronici (CnAMC) di Cittadinanzattiva.
    In una ipotetica scala, al primo posto per i pazienti con patologie croniche e rare, si collocano tre desideri:dirigenti sanitari nominati per merito e non per scelte esclusivamente politiche; poter accedere a esami e visite in tempi adeguati; non essere costretti a girare dieci uffici per avere una risposta e poter prenotare gli esami in maniera semplice e standardizzata.

  • SSN e crisi economica

    Nella puntata di Ballarò, Rai Tre, del 25 novembre, una intervista anche a Tonino Aceti, coordinatore del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, nel servizio in onda dal minuto 2:20:10 sugli effetti del ticket. Guarda il video

  • Gli effetti della spending review sul servizio sanitario nazionale

    tagli sanità 2015 02 15

    Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato su spending review e tagli in sanità: compressi i diritti dei cittadini, razionati i servizi e messi a dura prova anche i professionisti della salute. Dieci proposte per una Legge di Stabilità che non intacchi il diritto alla salute e riqualifichi servizi e spesa pubblica.

    Per i cittadini, i tagli imposti finora dalle ripetute manovre e le misure previste dalla spending review hanno avuto ricadute sui servizi sanitari in termini di qualità, accessibilità e sicurezza.
    Il 45,3% delle segnalazioni giunte al Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva nel 2013, è relativo a tempi di attesa molto lunghi e rinvii di attività programmate a causa di mancanza di protesi, by pass, frese, fili per suture, farmaci (30,8%); macchinari rotti da lungo tempo (26,9%); personale insufficiente (23,1%) e sale operatorie inagibili/indisponibili (19,2%). Ancora, il 37,3% delle segnalazioni fa invece riferimento a problemi inerenti l’assistenza ospedaliera.

  • Convegno: come conciliare appropriatezza terapeutica, efficacia e sostenibilità

    Si tiene a Roma, in data 25 novembre, l’appuntamento dedicato ad approfondire le valenze della medicina di genere e della medicina personalizzata nel rispondere ai bisogni di cura individuali dei pazienti, guardando nel contempo alla sostenibilità del SSN. Organizzato da AboutPharma, l’evento è programmato presso la Sala Auditorium del Museo dell’Ara Pacis, a Roma in via di Ripetta 190 (a partire dalle dalle 09.00 la registrazione dei partecipanti). Presente anche Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato, con Aceti. Leggi il programma

  • Standard assistenza ospedaliera

    ospedale generica 2015 02 19

    Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva su rilievi del Consiglio di Stato sul Regolamento per Standard Ospedalieri: ci si sta dimenticando del resto dell'assistenza

    "Cogliamo l'occasione del rilievo fatto dal Consiglio di Stato sullo schema di decreto sugli standard ospedalieri per sollecitare Ministero e Regioni a ridefinire ed approvare in modo tempestivo, coordinato e simultaneo i regolamenti per tutti quegli ambiti dell'assistenza socio-sanitaria che ad oggi sono fermi al palo", ad affermarlo Tonino Aceti, Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva.

     

  • Presentati dati su medicina difensiva: è il 10% del totale della spesa sanitaria

    Uno studio elaborato dalla AGENAS (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali) per valutare il peso della medicina difensiva, anche per quanto riguarda l’aspetto economico. Riguarda in particolare quattro regioni (Lombardia, Marche, Sicilia, Umbria), e i medici intervistati hanno segnalato che all’origine di tale pratica è una legislazione poco favorevole, le eccessive pressioni da parte dei pazienti, e anche il rischio di essere citati in giudizio. Approfondisci il tema con gli articoli su www.regione.vda.it e www.ansa.it

  • L’impegno di Cittadinanzattiva nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e cerebrovascolari

    flag eng

    Cittadinanzattiva ha un’esperienza trentennale nella protezione dei diritti dei cittadini in campo sanitario, iniziata con il suo Tribunale per i diritti del malato nel 1980 e rafforzata attraverso il Coordinamento nazionale Associazioni Malati Cronici nel 1996.
    Nonostante circa il 97% del budget sanitario venga attualmente speso per curare e solo il 3% sia investito in prevenzione (Commissione Europea 2013), siamo fortemente convinti che quest’ultima sia un imperativo a cui non si può e non si deve rinunciare.

  • Sprechi e buone pratiche: il progetto "I due volti della sanità" continua

    L'iniziativa di Cittadinanzattiva "I due volti della Sanità", con cui si chiede a tutti di segnalare buone pratiche e sprechi all'interno dell'offerta dei servizi sanitari, continua; il progetto intende invitare i cittadini alla analisi delle criticità, offrendo anche un contributo concreto al miglioramento delle politiche sanitarie in termini di sostenibilità. L'apposita pagina del progetto permette di approfondire il tema e di accedere direttamente ai form di segnalazione. Leggi tutto

  • Dossier sul costo del lavoro dei medici: medici di base media più alta

    In occasione del recente congresso dello SMI (Sindacato Medici Italiani) è stato presentato un dossier che analizza il costo del lavoro dei medici, con approfondimenti che riguardano anche le differenze fra le regioni, età media e contesto di esercizio (Guardia Medica, Ospedale, ASL). Approfondisci la notizia e i dati, con la sintesi presente alla pagina apposita

  • Presentato da AGENAS il Piano Nazionale Esiti: ecco i risultati

    In data 20 ottobre è stato presentato il progetto di Audit effettuato da Ministero della Salute e AGENAS, a proposito di efficacia delle cure ospedaliere. Si sono analizzate le strategie di tutela sanitaria, soprattutto nell’ambito sperimentale ma anche per quanto concerne le prestazioni che non possono, invece, essere valutate sperimentalmente. Leggi il documento informativo e approfondisci, con i dati presenti

  • Classifica dei Sistemi Sanitari: per Bloomberg Italia al terzo posto

    La valutazione è stata effettuata dall’agenzia statunitense Bloomberg considerando i paesi con popolazione superiore ai 5 milioni e con aspettativa di vita di almeno 70 anni. Singapore e Hong Kong alle prime posizioni, Italia al terzo posto (comunque prima in Europa) con un’aspettativa di vita di 82 anni e una spesa pro capite pari al 9% del Pil. I dettagli si trovano nell’articolo e nella lista, accessibile all’apposito link

  • Cittadinanzattiva Molise : cinque spot per sensibilizzare i cittadini

    Cinque clip di circa un minuto l’una, sui temi, tra gli altri, delle liste d’attesa, della qualità della vita e della discriminazione nell’accesso ai servizi: sono stati realizzati da Cittadinanzattiva Molise Onlus, tramite la sua rete Tribunale per i diritti del malato. Alla pagina del sito regionale è possibile trovare i video.

  • La Sanità che vogliamo: il questionario online della Bocconi

    Sondare le aspettative dei cittadini/utenti, confrontarsi con i pareri dei tecnici, alimentare un dibattito sulle politiche del SSN: questi gli obiettivi del questionario che Bocconi-CERGAS (Centro Ricerche Gestione Assistenza Sanitaria e Sociale) ha realizzato e pubblicato online. La compilazione è libera e sarà possibile fino al 25 ottobre. I risultati saranno resi pubblici a metà novembre nel corso della presentazione del Rapporto OASI, evento a cui sarà presente anche Cittadinanzattiva nella persona del segretario Antonio Gaudioso. Approfondisci su www.unibocconi.qualtrics.com e www.cergas.unibocconi.it

  • Sostenibilità del SSN in Calabria

    Si è tenuto a Crotone lo scorso 3 ottobre il Convegno sulla sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale, promosso da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato con il sostegno della Fondazione Lilly. Un dibattito molto interessante che ha avuto anche una buona eco sulla stampa e si è concluso con un interessantissimo dibattito con protagonisti Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato e il Sub commissario per l'attuazione del Piano di rientro dal disavanzo in sanità Andrea Urbani. Qui i video del dibattito  conclusivo

  • Presentazione Rapporto PiT e Assemblea nazionale Tdm: foto e video

    Si è tenuta in Roma, successivamente alla prestazione del rapporto PiT, nelle giornate del 30 settembre e del 1 ottobre scorsi, l’Assemblea nazionale dei Tdm di Cittadinanzattiva: i rappresentanti provenienti da diverse regioni si sono confrontati in una serie di tavoli, approfondendo tematiche di politica sanitaria (Patto per la Salute, diritto di accesso alle cure, ticket, tempi di attesa, sicurezza ospedaliera) e suggestioni interne al movimento, quali la costruzione di strategie condivise di comunicazione all’esterno della nostra Associazione. Guarda alcune foto dell’Assemblea e il video servizio del Tg3 (a partire dal minuto 19:10) sulla presentazione del Rapporto PiT Salute 2014

  • Piano nazionale demenze: luci e ombre. Il 15 ottobre l’incontro a Roma

    AIMA (Associazione Italiana Malattia Alzheimer) e Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato (TDM) intendono promuovere un dibattito interistituzionale sulle politiche socio – sanitarie attualmente vigenti nel nostro Paese e sulle prospettive future riguardo interventi socio-assistenziali a favore delle persone con demenza, con particolare riguardo all’Alzheimer. L’evento si terrà in data 15 ottobre a Roma, presso la Sala della Mercede situata in via della Mercede 55, dalle ore 16:00 alle 20:00. Ènecessario prenotarsi per accedere all’evento

  • Per rilanciare il Servizio Sanitario Pubblico, più fatti e meno annunci

    prontosocc salute 2015 02 12

    La crescente insostenibilità dei costi per accedere alle cure di cui si ha bisogno e l'affanno del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) nel garantire il tempestivo accesso alle prestazioni, anche per malati cronici, rappresentano le due questioni che emergono con maggiore forza dal XVII Rapporto PiT Salute "(Sanità) in cerca di cura" del Tribunale per i diritti del malato (TDM)-Cittadinanzattiva, presentato a Roma il 30 settembre.
    In realtà sono tutte criticità che i cittadini e la nostra Associazione segnalano e denunciano ormai da tempo, e che puntualmente vengono lasciate senza risposte dalle Istituzioni, o nel caso in cui queste giungano quasi sempre vanno in tutt'altra direzione rispetto alle esigenze e ai bisogni reali dei cittadini e del SSN. E' il caso dei ticket in sanità.

  • Presentato il XVII Rapporto Pit Salute "(Sanità) in cerca di cura":

    sanità 2015 02 19

    Presentato il XVII Rapporto Pit Salute "(Sanità) in cerca di cura":
    cittadini sacrificano la propria salute per costi insostenibili. In aumento segnalazioni su peso ticket, difficoltà di accesso alle cure, costi crescenti

    Il detto popolare "sulla salute non si risparmia" può essere archiviato con buona pace di tutti, forse.
    Dalla 17° edizione del Rapporto PIT Salute "(Sanità) in cerca di cura",presentato oggi a Roma dal Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, emerge con grande evidenza che le difficoltà economiche, i costi crescenti dei servizi sanitari e le difficoltà di accesso spingono i cittadini a rinunciare alle cure e a sacrificare la propria salute.
    Su oltre 24mila segnalazioni giunte nel 2013 ai PIT salute nazionale e regionali e alle sedi locali del Tribunale per i diritti del malato, quasi un quarto (23,7%, +5,3% rispetto al 2012) riguarda le difficoltà di accesso alle prestazioni sanitarie determinate da liste di attesa (58,3%, -16% sul 2012), peso dei ticket(31,4%, +21%) e dall'intramoenia insostenibile (10,1%, - 5,3%). Dunque, quello che allontana sempre più i cittadini dalle cure e dalla sanità pubblica è il peso dei ticket: obbligati a "sopportare" la lista di attesa si rinuncia all'intramoenia troppo costosa, e il ticket proprio non va giù.

  • Rapporto PiT Salute: la presentazione dei dati il 30 settembre

    “(Sanità) in cerca di cura” è il titolo del XVII Rapporto PiT Salute di Cittadinanzattiva. Al centro dell’analisi le tematiche più importanti sollevate dai cittadini che contattano le sedi PiT e TDM. I dati saranno presentati a partire dalle 9, il prossimo 30 settembre, presso la Sala delle Colonne di via Poli 19, a Roma. Per partecipare all’evento è necessario registrarsi, fino all’esaurimento della disponibilità, presso l’indirizzo internet apposito. Accreditati

  • Forum Sanità campana, Cittadinanzattiva al tavolo di discussione

    Si è tenuto il 23 settembre, promosso dal quotidiano Il Mattino, il Forum sulla Sanità campana al quale sono intervenuti anche il Governatore Caldoro, e Aceti per Cittadinanzattiva/Tribunale per i diritti del malato. Vari i temi, dalle emergenze alle cure extraregionali. Approfondisci e guarda i video dell’evento

  • Segnala sprechi e buone pratiche con il progetto "I due volti della Sanità"

    Prorogata al 30 ottobre la scadenza per segnalare buone pratiche e sprechi in sanità, grazie all'iniziativa di Cittadinanzattiva "I due volti della Sanità", con cui si chiede a tutti di segnalare buone pratiche e sprechi all'interno dell'offerta dei servizi sanitari. Il progetto intende invitare i cittadini alla analisi delle criticità, offrendo anche un contributo concreto al miglioramento delle politiche sanitarie in termini di sostenibilità. L'apposita pagina del progetto permette di approfondire il tema e di accedere direttamente ai form di segnalazione. Leggi tutto

  • Presentazione XVII Rapporto PiT Salute: Sanità in cerca di cura

    Il 30 settembre saranno presentate le cifre del XVII Rapporto PiT Salute, dal titolo “(Sanità) in cerca di cura”, con i dati raccolti dalle sedi PiT e Tdm in un anno di segnalazioni effettuate dai cittadini sui temi più rilevanti del sistema sanitario. L’evento avrà luogo dalle ore 9 alle 13, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini (via Poli, 19) in Roma. È possibile prenotare la propria partecipazione all’indirizzo web apposito

  • Spending Review: tagli alla Sanità eccessivi per Regioni, Lea a rischio

    È negativa la valutazione delle indicazioni di Renzi, a proposito della Spending Review e della parte della stessa che interessa il sistema sanitario. Il Governo chiede un altro 3% di riduzione delle spese per ogni Ministero, e in ambito sanitario le Regioni parlano di rottura dei patti e di impossibilità a garantire l’erogazione anche dei Lea. Approfondisci l’argomento su www.huffingtonpost.it e www.repubblica.it

  • Patto per la sanità digitale

    sanità digitale 2015 02 19

    Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva su Patto per la sanità digitale: oltre 1 mese di ritardo sulla tabella di marcia e pericolo di discriminazioni e ulteriori costi per i cittadini.


    "Esprimiamo tutta la nostra preoccupazione per le proposte sul finanziamento della digitalizzazione in sanità che sono contenute nel "Documento programmatico" poiché ancora una volta si pensa di mettere mano nelle tasche dei cittadini come finanziatori diretti, attraverso la previsione di "quote a carico dei cittadini per la fruizione di specifici servizi di e-health a valore aggiunto su adesione volontaria a servizi premium". "L'innovazione digitale è necessaria per dare slancio al nostro SSN, per ridurre disagi per i cittadini legati alla frammentazione attuale, per rendere efficienti e semplificare le procedure amministrative. Siamo già in ritardo di oltre 1 mese sulla tabella di marcia prevista dal Patto per la salute in merito alla definizione dell'accordo tra governo e regioni sul "Patto per la sanità digitale" e il pericolo tagli al fondo Sanitario Nazionale rende tutto più complicato. Per produrre un risparmio stimato di 7 miliardi è necessario investirne 3,5-4 di miliardi".

     

  • Indagine su effetti della Spending Review: per professionisti a rischio sicurezza, qualità ed accesso

    Sicurezza, qualità, tempi di accesso alle cure sono già stati compromessi dalla Spending Review precedente e dalle successive manovre finanziarie. Queste alcune anticipazioni dell'indagine che Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato ha realizzato nel periodo maggio/giugno 2014 e che ha raccolto il punto di vista di un campione di 1438 professionisti della salute appartenenti a 15 Organizzazioni di professionisti della sanità. Per oltre l'81% del campione intervistato i tagli previsti dalle norme che si sono succedute nel tempo impattano molto sul proprio operato quotidiano, soprattutto nei casi dell'infermiere (87,6%), del chirurgo (82,3%) e del medico di laboratorio (84,1%).
    Leggi il comunicato stampa

  • Privacy dati sanitari: il Garante emana allerta per l’accesso da mobile

    A seguito dell’avvio di un progetto di analisi europea (“Privacy Sweep 2014”), di cui il Garante italiano per la protezione dei dati personali fa parte, è stata realizzata una ricerca sulle applicazioni che permettono di accedere a dati personali in ambito medico. Il risultato è che quasi la metà delle applicazioni non informano correttamente e completamente prima dell’istallazione. Leggi la sintesi del rapporto sul sito internet del Garante e il comunicato stampa

  • Spending review in sanità Indagine su professionisti

    tagli sanità 2015 02 15

    Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato su Spending Review in sanità. Non sia come in passato: finora compromessi sicurezza, qualità e tempi di accesso. Giù le mani dal Fondo Sanitario Nazionale.

    "Altri tagli al fondo non sarebbero sostenibili né per i cittadini, né per il SSN: si trasformerebbero in mera riduzione dei servizi, compressione dei diritti e delle tutele. Abbiamo già pagato e tanto in termini di qualità, sicurezza e accessibilità alle cure. Tra tagli alle risorse e ai servizi, peso di ticket e tasse, blocco del turn over, promosse disattese di rilancio del territorio, i cittadini fanno sempre più fatica a curarsi, soprattutto in alcune aree del Paese. Il nodo vero oggi non è quanto spendiamo, ma come spendiamo e come amministriamo i servizi. In questo senso, la spending review che ci aspettiamo dovrebbe, ad esempio, aggredire le esistenti duplicazioni di centri decisionali, funzioni e strutture: assorbono risorse impropriamente e penalizzano l'equità di accesso alle cure per i cittadini". Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva.

     

  • Nomina Bevere alla Agenas

    bevere agenas 2015 02 20

    Cittadinanzattiva su nomina Bevere come Direttore generale dell'Agenas: congratulazioni e auguri di buon lavoro.

    "Le nostre congratulazioni e i migliori auguri di buon lavoro al nuovo Direttore Generale dell'AGENAS Francesco Bevere, insediatosi oggi.

  • Premio Andrea Alesini - Buone pratiche in Sanità 2014

    Si rinnova anche quest'anno, e giunge alla 12° edizione, il Premio Andrea Alesini per l'umanizzazione delle cure; il focus di questa edizione riguarda l’integrazione socio-sanitaria e la presa in carico del paziente sul territorio. Alla apposita pagina del progetto sono disponibili le informazioni sull'iniziativa e le modalità di partecipazione.

  • Cittadinanzattiva: commenti e proposte all'indagine conoscitiva della Camera

    Il 17 luglio sono stati presentati, dalle Commissioni Bilancio e Affari sociali, i risultati dell'indagine conoscitiva sulla sostenibilità economica del sistema sanitario: “La sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica”. Tonino Aceti, nel suo intervento, ha presentato commenti e proposte. Leggi il testo, dal sito web istituzionale, e guarda il contributo video

  • Segnala sprechi e buone pratiche con il progetto "I due volti della Sanità" (proroga)

    E' stata prorogata a fine settembre la scadenza per segnalare buone pratiche e sprechi in sanità, attraverso l'iniziativa di Cittadinanzattiva "I due volti della Sanità". Si possono segnalare buone pratiche e sprechi all'interno dell'offerta dei servizi sanitari. L'apposita pagina del progetto permette di approfondire il tema e di accedere direttamente ai form di segnalazione. Scadenza per presentare le segnalazioni: fine settembre

  • A luglio riparte, per il terzo anno, la nostra rubrica: il PiT Salute risponde!

    salute valuta 2015 02 15

    Alle domande dei cittadini che giungono al servizio PiT Salute diamo risposte, cercando di affrontare nuovi temi ed argomenti di tutela in ambito sanitario Per approfondimenti vedi la pagina del progetto

  • Roma Capitale istituisce il registro dei testamenti biologici

    Di pochi giorni fa la notizia dell’approvazione della Delibera che istituisce il Registro Municipale dei Testamenti Biologici e delle disposizioni di fine vita per il territorio di Roma Capitale; la proposta era stata effettuata sulla base di una raccolta firme popolare, nel 2009. Leggi la notizia e consulta la pagina apposita del Comune di Roma.

  • Segnala sprechi e buone pratiche con il progetto "I due volti della Sanità"

    E' stata prorogata fino a fine giugno la scadenza per segnalare buone pratiche e sprechi in sanità, attraverso l'iniziativa di Cittadinanzattiva "I due volti della Sanità". Si possono segnalare buone pratiche e sprechi all'interno dell'offerta dei servizi sanitari. L'apposita pagina del progetto permette di approfondire il tema e di accedere direttamente ai form di segnalazione. Scadenza per presentare le segnalazioni: fine giugno

  • Osservatorio civico sul federalismo in sanità – Rapporto 2013

    “Ora che si vedono passi in avanti sui conti, grazie soprattutto agli enormi sacrifici e rinunce fatti dalle famiglie e dai cittadini, nella maggior parte delle Regioni deve esser data subito priorità alla questione garanzia dei LEA ed equità di accesso, accompagnata dall’alleggerimento del peso dei ticket e delle aliquote Irpef sui redditi familiari e da un intervento per contenere i tempi di attesa. Sono argomenti prioritari per i cittadini che attendono risposte concrete dal Patto per la salute attualmente in discussione”. Questo il commento di Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato, in occasione della presentazione del Rapporto 2013 dell’Osservatorio Civico sul federalismo in sanità, realizzato dal Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, con il contributo non condizionato di Bristol Myers Squibb, Pfizer e Sanofi Pateur MSD. “I dati del Rapporto evidenziano come, nonostante l’obiettivo principale del nostro Servizio Sanitario Pubblico sia quello di garantire uniformemente su tutto il territorio nazionale il Diritto alla Salute dei cittadini, il Sistema e le Istituzioni appaiano prevalentemente concentrati sul rigore dei conti e non altrettanto alla garanzia e all’effettività dell’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza sul territorio nazionale. Tagli lineari alle risorse e ai servizi, aumento del prelievo dalle tasche dei cittadini in termini di tassazione e ticket e politiche sanitarie deboli sembrano le soluzioni che con più facilità in questi anni sono state messe a punto da Governo e Regioni. E il tradizionale divario tra realtà del nord e del sud persiste in modo marcato, soprattutto nell’erogazione dei servizi”.

  • Verso una Giornata dei diritti del malato internazionale?

    giornataeur dir malato

    Oltre 120 partecipanti in rappresentanza di ben 32 Stati, in larga parte leader di associazioni civiche e di pazienti, ma anche molti professionisti della sanità. E ancora, Istituzioni, imprese private, società di consulenza specializzate in politiche europee, Università: provenienti non solo dai Paesi dell'Unione Europea ma anche, per esempio, da Kosovo e Ucraina. E grazie alla presenza di esperti provenienti da USA, Canada e India, vi erano rappresentanze di ben tre continenti.
    Che sia un segnale per una giornata dei diritti del malato internazionale e non più solo europea?

  • Presentazione dati Osservatorio Civico sul federalismo sanitario

    Si terrà il 19 giugno, presso l'Auditorium del Ministero della Salute, la presentazione del III Rapporto dell'Osservatorio Civico sul federalismo in Sanità di Cittadinanzattiva. Fra i temi analizzati: prevenzione, cronicità e percorsi assistenziali, procreazione medicalmente assistita, accessibilità e tempi di attesa, acquisto di beni e servizi, cure domiciliari, trasparenza. Leggi il programma e scarica l'invito

  • Segnala sprechi e buone pratiche con il progetto "I due volti della Sanità"

    E' stata prorogata fino a fine giugno la scadenza per segnalare buone pratiche e sprechi in sanità. L'iniziativa di Cittadinanzattiva "I due volti della Sanità", con cui si chiede ai cittadini di segnalare buone pratiche e sprechi all'interno dell'offerta dei servizi sanitari, intende invitare i cittadini alla analisi delle criticità, offrendo anche un contributo concreto al miglioramento delle politiche sanitarie in termini di sostenibilità. L'apposita pagina del progetto permette di approfondire il tema e di accedere direttamente ai form di segnalazione. Approfondisci qui

  • Il Tdm al congresso nazionale ANAAO - ASSOMED 2014

    Si terrà dal 17 al 21 giugno il 23° congresso dell'Associazione Medici Dirigenti. In occasione della Tavola rotonda di mercoledì 18 sarà presente anche Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato, per relazionare su "Il diritto alla salute e la sostenibilità economica". Informazioni e dettagli

  • SIMEU scende in piazza: urgente fare squadra

    La SIMEU  (Società Italiana di Medicina d’Emergenza - urgenza) organizza dal 16 al 22 giugno promuove la settimana nazionale del Pronto Soccorso. In diverse piazze ed ospedali italiani i medici che operano nei Pronto Soccorso incontreranno i cittadini per far conoscere l’organizzazione del servizio, rispondere alle loro domande su questioni cliniche, sociali ed organizzative. Leggi di più e scarica le locandine con le iniziative regionali dalla pagina ufficiale dell'iniziativa.

  • Segnala sprechi e buone pratiche con il progetto "I due volti della Sanità"

    Prosegue l'iniziativa di Cittadinanzattiva "I due volti della Sanità", con cui si chiede ai cittadini di segnalare le buone pratiche e gli sprechi all'interno dell'offerta dei servizi sanitari; il progetto intende invitare i cittadini alla analisi delle criticità, offrendo anche un contributo concreto al miglioramento delle politiche sanitarie in termini di sostenibilità. L'apposita pagina del progetto permette di approfondire il tema e di accedere direttamente ai form di segnalazione. E' possibile segnalare fino al 13 giugno. Approfondisci

  • Presentazione III Rapporto dell’Osservatorio Civico sul federalismo in sanità

    In occasione della presentazione del terzo Rapporto dell’Osservatorio Civico sul federalismo in sanità, in programma il 19 giugno, i rappresentanti di tutte le ragioni italiane e i soggetti chiave nel governo del nostro Sistema Sanitario Nazionale si riuniranno a Roma per parlare degli effetti della regionalizzazione sanitaria con un focus sul del tema dell’umanizzazione delle cure e trasparenza nei sistemi sanitari regionali. Leggi il comunicato

  • Presentazione del terzo Rapporto dell'Osservatorio Civico sul federalismo in sanità

    Osservatorio Civico sul federalismo in sanità
    Roma, 19 giugno 2014
    Auditorium del Ministero della Salute, Lungotevere Ripa 1

    Ore 9.30 - 13.30

    Saranno i rappresentanti di molte regioni italiane e i soggetti chiave nel governo del nostro Sistema Sanitario Nazionale a riunirsi, in occasione della presentazione del terzo Rapporto dell'Osservatorio Civico sul federalismo in sanità, per parlare degli effetti della regionalizzazione sanitari su i diritti dei cittadini, l'accesso ai servizi e la loro qualit. Nella sua terza annualità l'Osservatorio ha infatti prodotto un nuovo rapporto che si concentra sulle aree dell'assistenza come prevenzione vaccinale, procreazione medicalmente assistita e  percorsi diagnostico-terapeutici con un focus sul del tema dell'umanizzazione delle cure e trasparenza nei sistemi sanitari regionali. L'appuntamento è peril 19 giugno p.v. dalle ore 9.30 alle ore 13.30, a Roma presso l'Auditorium del Ministero della Salute, Lungotevere Ripa 1.

  • Approvato nuovo Codice deontologia Medici: il testo

    La FNOMCeO (Fed. Naz. Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri) ha approvato il nuovo regolamento etico, testo di riferimento per la pratica medica e in cui sono indicati diritti e doveri dei professionisti. Tra le novità rispetto alle precedenti edizioni, l’obbligo per il medico libero professionista di sottoscrivere assicurazione privata. Leggi la notizia con il commento del presidente Fimmg (Federazione Medici di famiglia), e consulta il testo del nuovo Codice qui

Condividi