Trasparenza & Legalità

  • Whistleblowing giustizia

    Cos’è il Whistleblowing? Si tratta di uno strumento legale – già collaudato da qualche anno, anche se con modalità diverse, negli Stati Uniti e in Gran Bretagna – per informare tempestivamente su eventuali tipologie di rischio: pericoli sul luogo di lavoro, frodi all’interno, ai danni o ad opera dell’organizzazione, danni ambientali, false comunicazioni sociali, negligenze mediche, illecite operazioni finanziarie, minacce alla salute, casi di corruzione o concussione e molte altre fattispecie.

  • La denuncia di Cittadinanzattiva contro i vitalizi dei consiglieri regionali, privilegio illegittimo della casta dei politici locali, è stata rilanciata nell'editoriale di Mario Pirani sul quotidiano La Repubblica

  • Prosegue la campagna di Cittadinanzattiva per abolizione vitalizi dei consiglieri regionali: inviata diffida al Ragioniere Generale dello Stato. 

    Con l’adozione, a fine 2014, di ben due ordini del giorno in sede di approvazione della legge di stabilità, Cittadinanzattiva ha fatto assumere al Governo un impegno preciso per la reale abolizione dei vitalizi dei consiglieri regionali attraverso il passaggio, già statuito dalla legge nazionale, al sistema previdenziale contributivo per tutti i consiglieri regionali, ivi compresi quelli rieletti e quelli cessati dal mandato ed al recupero delle somme finora illegittimamente erogate dalle regioni.

  •  

    L'opuscolo, rivolto a tutti i cittadini, ha l'obiettivo di fornire informazioni di base sul tema della trasparenza amministrativa e sugli obblighi di trasparenza che gravano su tutte le pubbliche amministrazioni. Negli ultimi anni sono intervenuti diversi provvedimenti legislativi che di fatto hanno prodotto un cambiamento di prospettiva nel rapporto Pubblica amministrazione cittadini. In Italia, il ruolo che i cittadini hanno avuto sino ad ora nei confronti della pubblica amministrazione è stato condizionato da una forte squilibrio tra le parti.

  • finanza soldi 2015 02 13 copy

    Clientelismi, corruzione, baronato, raccomandazioni: quando qualcuno nel mondo dell’istruzione approfitta del suo ruolo per guadagnare un vantaggio personale distrugge molto più di quello che pensa. Per questo le associazioni promotrici della campagna Riparte il futuro, fra cui Cittadinanzattiva, chiedono ai cittadini di firmare la petizione rivolta ai rettori delle 66 università italiane affinché favoriscano la segnalazione di pratiche illegali al proprio interno e proteggano chi denuncia episodi d’illegalità. Firma anche tu!

  • notte bianca per legalità

    Il 5 maggio si è celebrata, per il quarto anno consecutivo, la manifestazione “Notte bianca per la legalità”, iniziativa promossa e sostenuta dall’Associazione Nazionale Magistrati. L’evento, realizzato in collaborazione col Ministero dell’Istruzione, si è svolto in quattro città italiane: Genova, Napoli, Palermo e Roma. Porte aperte nei Palazzi di giustizia a oltre 1.200 studentesse e studenti, provenienti dalle scuole secondarie di secondo grado di Liguria, Campania, Sicilia e Lazio e tante le iniziative in programma per far confrontare i ragazzi con i temi della legalità e del contrasto alla criminalità. Perché una giustizia che funziona è condizione essenziale per la tutela dei diritti dei cittadini e per una società equa.

  • 2gipsyqueens spreko16

    Continua la consultazione civica sulla mobilità sostenibile e i nuovi modelli di mobilità lanciata da Cittadinanzattiva in vista della Settimana europea della mobilità 2016, di cui l'associazione è associated partner per la quarta edizione.

  • 1 h9GSruuRrvYN5LF8WdvaGA

    Quante sono le vittime di racket e usura? I numeri crescono ma per le vittime resta la grande difficoltà nel denunciare questi abusi criminali, per paura e omertà, nonostante estorsione e usura stiano diventando fenomeni sempre più sommersi e si manifestino in forma meno evidente e diretta. Eppure nel 2017 i fondi elargiti a favore delle vittime sono raddoppiati, ma una cultura “votata” al silenzio e la mancanza di una vera rete di fiducia e sostegno sul territorio non incoraggia.

  • L'Italia è uno dei paesi più corrotti in Europa. Lo conferma il Rapporto sulla corruzione nella Pubblica Amministrazione realizzato dalla Commissione istituita dal Ministro Patroni Griffi. Nel contrasto al fenomeno corruttivo, servono non solo rimedi di tipo repressivo, ma anche strumenti di prevenzione capaci di incidere sulle occasioni e sui fattori che favoriscono la diffusione della corruzione, compresi gli episodi di cattiva amministrazione. In questi mesi Cittadinanzattiva, promotrice della campagna Ridateceli! è intervenuta più volte per chiedere il miglioramento del Ddl anticorruzione, le cui misure appaiono ancora troppo blande. Scarica il Rapporto della Commissione. Leggi cosa ne pensiamo

  • Nei prossimi giorni sarà resa ufficiale la nascita dell'Intergruppo parlamentare per il Terzo Settore, animato da alcuni parlamentari provenienti proprio dalla società civile. Si tratta di un soggetto parlamentare parallelo e autonomo rispetto all'Intergruppo per la sussidiarietà, e si occuperà di rispondere alle istanze provenienti dalle realtà di Terzo Settore. Approfondisci

  • Il 10 dicembre si è tenuto a Roma il terzo meeting europeo dell'Open Government Partnership - OGP, dedicato a "Trasparenza, partecipazione e collaborazione: la PA si apre al dialogo". In rappresentanza di Cittadinanzattiva è intervenuto Vittorino Ferla, componente della direzione nazionale e responsabile trasparenza e legalità. Approfondisci e ascolta gli interventi

  • L'11 febbraio scorso Transparency International Italia insieme ad alcune organizzazioni, tra le quali Cittadinanzattiva, ha presentato pubblicamente quattro raccomandazioni in ambito di trasparenza, integrità e rendicontazione, indirizzate ai candidati alle prossime elezioni parlamentari e regionali. I temi toccati dalle raccomandazioni riguardano: pubblicità dei redditi e dei curriculum dei candidati; obbligo di gratuità per eventuali consulenze; inibizione per i parenti a trattare con PA; cumulo di incarichi. All'iniziativa, svoltasi presso la Sala del refettorio della Camera dei Deputati, è intervenuto per Cittadinanzattiva Vittorino Ferla, responsabile trasparenza e legalità dell'Associazione. Leggi le raccomandazioni

  • Cittadinanzattiva su Tribunale Penale Bari: urgente intervento per nuova sede giudiziaria. Necessario monitoraggio e valutazione civica per evitare altri episodi come questo nel nostro Paese.
    Siamo sconcertati per la condizione in cui versa il Tribunale Penale di Bari, dove magistrati, operatori della giustizia e cittadini sono costretti a celebrare le udienze in una tensostruttura allestita nel parcheggio del palazzo di giustizia, a causa della inagibilità dell’edificio.

    Esprimiamo, anzitutto, la nostra solidarietà a tutto il personale giudiziario, che continua a svolgere il proprio lavoro in una condizione così precaria ed insalubre, ritenendo che la gravissima situazione rappresenti un ennesimo sonoro schiaffo ai cittadini alle prese con il servizio giustizia. I rinvii di udienza – in luogo da definire - disposti sotto i tendoni della Protezione Civile consegnano un’immagine pietosa di come si amministri la giustizia nel nostro Paese, già fanalino di coda in Europa per i tempi biblici delle cause anche civili.

    Una situazione come quella che si sta verificando nella città di Bari richiede risposte istituzionali celeri e certe, anche attraverso il ricorso a strumenti di emergenza.

  • English version flag eng

    In Italia, mentre la corruzione dilaga, le pubbliche amministrazioni sono ferme al palo sul tema della trasparenza. E non si tratta di una contrapposizione di fenomeni, anzi i due sono strettamente legati ed interdipendenti.

  • centroaccoglienza

    Cittadinanzattiva, insieme all’ associazione Libera - Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie ed alla campagna LasciateCIEntrare, ha notificato lo scorso 17 giugno una istanza di accesso civico nei confronti del Ministero dell’Interno per chiedere trasparenza sul sistema di accoglienza di immigrati e richiedenti asilo, a cominciare dalla gestione dei Centri di Accoglienza straordinaria (C.A.S.).

  • In Italy, while corruption spreads, public administrations are still stuck on the issue of transparency. And it is not a contrast of phenomena, the two are closely linked and interdependent indeed, as demonstrated by the data contained in the Report on the transparency in government Presented in Rome on December 18, 2012 by Cittadinanzattiva and Fondazione Etica.

  • Leggi il Report "Studio sull'impatto delle organizzazioni civiche sulla trasparenza delle amministrazioni pubbliche" realizzato nel 2009 da Cittadinanzattiva in collaborazione con Fondaca (all'interno del Civil Society Index)

  • strage via damelio

    Il 19 luglio 1992 sarà ricordato come uno dei giorni più tragici per l’Italia e per la Sicilia: alle 16:58 in via D’Amelio a Palermo si consumò la strage che vide coinvolti il magistrato Paolo Borsellino con la sua scorta. A distanza di ventitré anni la stessa città, luogo della strage, ha celebrato una giornata di commemorazione in ricordo delle vittime; una manifestazione commovente e partecipata per ribadire e non dimenticare l'importanza ed il valore della lotta alla mafia.

  • Il terzo settore lancia l’allarme sulle misure previste dall’art. 12 del provvedimento sulla spendig review che prevedono la cancellazione di fondamentali spazi di confronto tra società civile e istituzioni e che, per giunta, gravano in modo marginale sul bilancio dello Stato. Nelle prossime settimane verranno aboliti infatti l’Osservatorio Nazionale per il Volontariato, l’Osservatorio per la Promozione sociale, il Comitato per i minori stranieri, l’Osservatorio nazionale per l’infanzia, la Consulta per i problemi degli stranieri immigrati e delle loro famiglie e la Commissione d’indagine sull’esclusione sociale. Approfondisci

  • terremoto amatrice

    Perché quegli edifici sono crollati come castelli di carta? C’è un responsabile della morte di centinaia di persone? Dopo il terribile terremoto che ha colpito l’Italia si comincia a ragionare su un fatto palese: alcuni degli edifici, appena inaugurati, avrebbero dovuto essere a prova di sisma.

  •  corruzione

    Un rapporto di collaborazione nato per promuovere iniziative sui temi della trasparenza, dell’integrità e della lotta alla corruzione, per diffondere la cultura della legalità e dell’etica pubblica nella società civile. Questo l’obiettivo del protocollo di intesa sottoscritto dal segretario generale di Cittadinanzattiva, Antonio gaudioso, e il Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone.

    Il protocollo prevede in particolare la promozione e realizzazione di campagne informative, conferenze, dibattiti pubblici e studi. Inoltre, sulla base di questioni specifiche segnalate dai cittadini, saranno promossi tavoli di lavoro congiunti.

  • Cittadinanzattiva su riforma servizi pubblici locali:meno clientele, più buongoverno e potere agli utenti

  • La Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è espressa sul caso sollevato da un giovane studente di legge austriaco che ha chiesto di bloccare il trasferimento dei suoi dati personali nei server americani di Facebook. La decisione ha sollevato un grande clamore: il “Safe Harbor”, cioè la norma sull’approdo sicuro dei dati sensibili, che attualmente consente alle aziende americane di manipolare e spostare i dati personali dei loro utenti europei su server americani.

  •  

    Campagna di sensibilizzazione dei cittadini sui costi della corruzione flag eng
    Vai al blog 

    È la campagna lanciata da Cittadinanzattiva nel marzo del 2012. L'obiettivo è far sì che nella coscienza comune sia sempre più chiaro il legame esistente fra il dilagare della corruzione e la decrescita del Welfare.
  • Prosegue la campagna di Cittadinanzattiva contro la corruzione e gli sprechi della politica e delle burocrazie, per la restituzione e l'uso sociale di beni  e risorse indebitamente sottratti alla collettività.Approfondisci

  • ricostruzione trasperente

    Sabato 4 marzo si è svolta la giornata mondiale degli open data, in questa occasione Cittadinanzativa, Action Aid e altre associazioni si sono date appuntamento a San Benedetto del Tronto per parlare di ricostruzione trasparente con le popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia.

  • a migranti attivi

    Lo scorso 21 ottobre, presso la sala conferenze del Viminale, è stato presentato il rapporto sull’accoglienza dei migranti e rifugiati in Italia, contenente dati e statistiche elaborate dal Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione sulle presenze dei migranti nei centri di accoglienza (Cpsa, Cda, Cara), nei centri di identificazione ed espulsione (Cie), nelle strutture temporanee, nell'ambito del Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) e sull'andamento degli sbarchi.

  • Investigatory Project made in 2012 by Cittadinanzattiva in partnership with Fondazione Etica.  In Italy, while corruption spreads, public administrations are still stuck on the issue of transparency. And it is not a contrast of phenomena, the two are closely linked and interdependent indeed, as demonstrated by the data contained in the Report on the transparency in government presented by Cittadinanzattiva and Fondazione Etica in Rome on December 18, 2012.

  • Scarica "Camere Aperte", il Rapporto realizzato nell'ambito dell'iniziativa Osservatorio civico sul Parlamento Italiano (2009)

  • Rapporto sulla Trasparenza nelle amministrazioni pubbliche di Cittadinanzattiva e Fondazione Etica: mentre la corruzione dilaga, le P.A. sono ferme al palo sul versante della trasparenza.
    Nel pomeriggio il convegno alla Camera dei Deputati

    Che la corruzione in Italia continui a crescere, lo dicono ogni anno le classifiche di Transparency International, nelle quali l'Italia continua a retrocedere (adesso è 72a), e i sondaggi di Eurobarometro, sempre più allarmanti: nel 2008, per esempio, 17 cittadini italiani intervistati su cento hanno denunciato la pratica diffusa delle tangenti (rispetto a una media europea del 9 per cento). Nel 2009, l'83% degli italiani pensava che la corruzione fosse un problema rilevante. Sappiamo pure che l'azione di contrasto delle istituzioni pubbliche è modesta: il Rapporto sulla corruzione in Italia del Ministero per la Pubblica Amministrazione, presentato il 22 ottobre 2012, conferma che i delitti di corruzione e concussione scoperti e perseguiti sono sempre meno (311 nel 2009, 223 nel 2010) e, di conseguenza, diminuiscono i soggetti denunciati per tali reati (1821 nel 2009, 1226 nel 2010).
    A fronte di tutto questo, le Pubbliche amministrazioni sono ferme al palo in tema di trasparenza, come dimostrano i dati contenuti nel Rapporto sulla trasparenza nelle amministrazioni pubbliche, promosso da Cittadinanzattiva in partnership con Fondazione Etica, che sarà presentato oggi pomeriggio a Roma nell'ambito dell'evento "Crisi Italia, non è solo un problema di soldi. Arginare la corruzione per favorire l'efficienza della P.A." (Sala della Mercede, Camera dei Deputati, ore 15.30-19.30).

  • English version flag eng

     

    Inchiesta-denuncia per porre all'attenzione generale la perversa correlazione tra corruzione dilagante, scarsa trasparenza delle pubbliche amministrazioni e crisi del Welfare nel nostro Paese.
    L'attività, promossa e realizzata da Cittadinanzattiva e Fondazione Etica, ha portato nel dicembre 2012 alla redazione del Rapporto sulla trasparenza nelle amministrazioni pubbliche. Per scaricarlo, clicca qui.

  • senato

    Le cifre che emergono dal bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2015 parlano chiaro: mantenere il "morituro" Senato della Repubblica costerà agli italiani 540 milioni 500 mila euro, di cui 434 milioni circa verranno spesi solo per pagare indennità e vitalizi ai senatori in carica e cessati dal mandato, oltre alle retribuzioni del personale in servizio. Continua a leggere nel dettaglio le altre voci di spesa

  • Per la prima volta in Italia, duecento magistrati si occuperanno di spiegare a più di ottocento studenti liceali del Lazio il vero significato della parola “legalità”. Si tratta del primo protocollo, con durata triennale, siglato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dall’ Associazione Nazionale Magistrati, volto ad avviare un intenso dibattito sul tema attraverso confronti, percorsi tematici, tavole rotonde, spettacoli e proiezioni cinematografiche.

  • Scarica il Protocollo d'intesa sottoscritto in data 12 marzo 2009 tra il Dipartimento della Funzione Pubblica e Cittadinanzattiva su trasparenza,

  • E' finalmente on-line il protocollo d'intesa siglato a giugno 2012 tra Cittadinanzattiva e ANCI per promuovere la trasparenza, sostenere la diffusione della valutazione civica per il miglioramento di qualità, efficacia e accessibilità dei servizi resi dalle amministrazioni pubbliche locali, diffondere la cultura della legalità nelle istituzioni locali e nella società civile e adottare iniziative per la prevenzione del fenomeno della corruzione. Sulla base di questo accordo quadro, per la prima volta un'assemblea territoriale di Cittadinanzattiva, quella di Ascoli Piceno, ha firmato uno specifico protocollo con il Comune di riferimento. Leggi i due documenti

  • settimana amministrazione aperta

    Continuano a svolgersi in tutta Italia incontri, seminari, webinar nell’ambito della Settimana dell’amministrazione aperta. L’iniziativa rientra tra le attività promosse nell’ambito del 3° piano d’azione dell’Open Government Partnership (OGP), una iniziativa internazionale che mira a ottenere impegni concreti dai Governi in termini di promozione della trasparenza, sostegno alla partecipazione civica, lotta alla corruzione e diffusione, dentro e fuori le Pubbliche Amministrazioni, di nuove tecnologie a sostegno dell’innovazione.

  • Dal 2 ottobre al 30 novembre 2012 è aperta una consultazione pubblica sul Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e sul Piano della performance 2012-2014 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Per informazioni www.lavoro.gov.it

  •  Processo per gli appalti del G8 della Maddalena

    Il Tribunale di Roma ha ampiamente confermato l’impianto accusatorio con quattro importanti condanne e ha riconosciuto un significativo risarcimento, di 50.000€ a Cittadinanzattiva, parte civile nel giudizio per le sue battaglie sulla legalità.

    “E’ un risultato importante, che ci incoraggia a proseguire il nostro impegno nel contrasto alla corruzione che portiamo avanti da anni”, dichiara Stefano Maccioni, legale dell’Associazione.

  • mafia a roma 1 copia
    Si è svolta il 2 maggio scorso la discussione del maxi processo Mafia Capitale in cui è presente anche Cittadinanzattiva come parte civile, rappresentata dall’avv. Stefano Maccioni. Dopo le richieste di condanna da parte della Procura, formalizzate nell'udienza del 27 aprile scorso, nell'udienza del 2 maggio la parola è passata proprio alle parti civili che hanno avanzato le proprie richieste di risarcimento.

  • Processo di appello per Mafia Capitale

    Per la Procura generale di Roma la mafia nella capitale esiste. Per questo, nel processo di appello partito lo scorso marzo, sono state chieste condanne severe per Carminati e per i suoi complici. “Perché le associazioni criminali non si costituiscono con uno statuto dal notaio”: queste le parole del Procuratore generale, secondo cui non si tratta quindi di due organizzazioni distinte, una che corrompe e l’altra che fa estorsioni, ma di una realtà unitaria, di un potere criminale che ha contaminato la città.

    E questa è mafia: è la forza di intimidazione che crea assoggettamento, quella per cui tutte le vittime non denunciano e chiamate a testimoniare balbettano. Ma il dibattito è ancora aperto e per la sentenza bisognerà attendere settembre. Cittadinanzattiva è presente nel processo come parte civile e continuerà a fare la sua parte per sostenere la sua battaglia per la legalità.

  • giornata contro abuso droga

    Il 26 giugno, in occasione della giornata internazionale contro l’abuso e il traffico illecito di droga, è stata presentata alla Camera dei Deputati l’ottava edizione del Libro Bianco sulle droghe curato, tra gli altri, da alcune associazioni della CILD, la Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili (CILD): Antigone, Forum Droghe e Associazione Luca Coscioni.

  • Un crollo ogni quattro giorni di scuola, tre scuole su quattro senza agibilità statica, solo una su venti in grado di resistere ad un terremoto. Crescono gli investimenti per la manutenzione ad opera degli enti proprietari, Comuni e Province: si parla in media di 50mila euro ad edificio per interventi di manutenzione ordinaria e di 228mila euro per quelli straordinari, ma il divario fra le varie realtà regionali è notevole.

    In generale, emerge una Italia a tre velocità, sia sulla manutenzione che sull’adempimento delle norme e delle certificazioni richieste dalla legge: ad investire di più sulla manutenzione ordinaria è la Lombardia (in media quasi 119mila euro), meno la Puglia (non si arriva ai 3mila euro); la verifica di vulnerabilità sismica è stata effettuata solo nel 2% delle scuole calabresi e nel 59% di quelle umbre, il certificato di prevenzione incendi è presente nel 69% degli istituti del Trentino Alto Adige e solo nel 6% di quelli laziali.

    Questi alcuni dei dati che emergono dal XVI Rapporto sulla sicurezza delle scuole, presentato a Roma da Cittadinanzattiva.

  • XVI Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza delle scuole: Italia a tre velocità, il Sud investe poco e resta indietro su certificazioni.
    Un crollo ogni 4 giorni di scuola, record degli ultimi 5 anni.
    Online sul nostro sitoi dati analitici su 6.556 edifici.

    Un crollo ogni quattro giorni di scuola, tre scuole su quattro senza agibilità statica, solo una su venti in grado di resistere ad un terremoto. Crescono gli investimenti per la manutenzione ad opera degli enti proprietari, Comuni e Province: si parla in media di 50mila euro ad edificio per interventi di manutenzione ordinaria e di 228mila euro per quelli straordinari, ma il divario fra le varie realtà regionali è notevole.
    In generale, emerge una Italia a tre velocità, sia sulla manutenzione che sull’adempimento delle norme e delle certificazioni richieste dalla legge: ad investire di più sulla manutenzione ordinaria è la Lombardia (in media quasi 119mila euro), meno la Puglia (non si arriva ai 3mila euro); la verifica di vulnerabilità sismica è stata effettuata solo nel 2% delle scuole calabresi e nel 59% di quelle umbre, il certificato di prevenzione incendi è presente nel 69% degli istituti del Trentino Alto Adige e solo nel 6% di quelli laziali.

  • mcdonalds

    Cittadinanzattiva, Codacons e Movimento Difesa del Cittadino tornano all’attacco contro il colosso americano. Dopo un esposto presentato a settembre scorso alla magistratura per chiedere verifiche sulla politica fiscale del gigante dei fast-food e un altro inoltrato a gennaio alla Commissione Europea - che a dicembre aveva annunciato l’apertura di un’indagine sul trattamento fiscale di McDonald’s in Lussemburgo - le tre associazioni si sono rivolte all’Autorità garante della concorrenza e del mercato con una nuova segnalazione, accusando il colosso di abusare di posizione di dominante sul mercato in violazione di diverse disposizioni di legge.

  • premio evento finale 1

    Il 13 luglio sono state rese note le amministrazioni vincitrici del premio OpenGov Champion, volto a far emergere le buone pratiche nelle pubbliche amministrazioni. Cittadinanzattiva ha partecipato a tutte le fasi della selezione e fa parte del “Comitato di premiazione”. L'iniziativa del Dipartimento della Funzione pubblica è realizzata in collaborazione con l’Open Government Forum, nell’ambito del terzo Piano di azione per l’Open Government Partnership per valorizzare le buone pratiche italiane di amministrazione aperta. 

  • ForumPA2018C2A

    Il 24 maggio,  in occasione  del Forum PA,  si è tenuta la cerimonia di premiazione delle organizzazioni della società civile vincitrici della seconda edizione del Premio “OpenGov Champion per la trasparenza, la partecipazione e la cittadinanza digitale”. A conclusione dell’evento “Quale ruolo per il cittadino del XXI Secolo? Una nuova concezione di cittadinanza attiva”, sono state presentate le tre associazioni vincitrici, le menzionate e le finaliste.

  • legalita

    Il 15 maggio si è svolta presso le Scuderie del Quirinale la cerimonia di premiazione delle pubbliche amministrazioni più virtuose che hanno ricevuto il Premio Nazionale Rating di Legalità nella Pubblica Amministrazione”.Il premio è un'iniziativa promossa dall'Associazione Italian Digital Revolution - AIDR, in collaborazione con i propri partner, con lo scopo di prevenire e contrastare l'illegalità nella Pubblica Amministrazione attraverso la crescita della cultura digitale nel Paese e nel rispetto dei principi di legalità, di trasparenza e di responsabilità sociale.

  • "Dalle saponette realizzate con gli oli da cucina esausti, all’orto 2.0 per poter coltivare a distanza un piccolo lotto, magari su di un terreno confiscato alle organizzazioni criminali; dal car pooling studentesco per raggiungere l’ateneo di Tor Vergata alle coltivazioni basate sull’acquaponica per riqualificare strutture abbandonate a Roma e produrre a basso costo ortaggi e allevare pesce.

  • 0001

    Cittadinanzattiva aderisce alla petizione, promossa da  Transparency International Italia, CENSIS, ISPE-Sanità e RiSSC, nell’ambito del progetto “Curiamo la corruzione”.

    Tramite la petizione chiediamo al Ministro Beatrice Lorenzin e al Parlamento di promuovere una compiuta ed effettiva trasparenza e la massima integrità del settore sanitario, in particolare nell’ambito dei rapporti e delle modalità di interazione tra pubblico e privato.

  • Sul sito del Parlamento sono state pubblicate le dichiarazioni patrimoniali dei parlamentari e dei membri del Governo sui redditi riferiti al 2013, come da prassi iniziata nel 2012 con il Governo Monti.
    Ne viene fuori che i ministri con il reddito imponibile più basso sono le Ministre Maria Elena Boschi e Marianna Madia che hanno dichiarato, rispettivamente, 94.000 euro circa e per questo si collocano nelle posizioni più basse.

     

  • Iniziativa pilota frutto della collaborazione di tre organizzazioni: Openpolis, Controllo Cittadino e Cittadinanzattiva.

  • La Pubblica Amministrazione italiana promuove il processo di apertura verso i cittadini e di trasparenza verso le imprese e la società civile. A tal fine partecipa all’Open Government Partnership (OGP), un’iniziativa internazionale multilaterale che sostiene lo sviluppo dei tre assi portanti dell'Open Government: trasparenza della Pubblica Amministrazione; lotta alla corruzione; democrazia partecipata. Per partecipare

  • E' il titolo della Campagna lanciata per denunciare l'egemonia della finanza sull'economia reale e sollecitare i governi europei a mettere un punto allo stato di dipendenza dai mercati finanziari, le cui dinamiche speculative stanno mettendo in ginocchio l'economia globale. L'iniziativa mira a proporre strumenti e una regolamentazione rigorosa che consenta di superare l'attuale crisi finanziaria, sociale ed economica. Si chiede, al contempo, che i cittadini non si rendano complici del sistema investendo il proprio denaro in prodotti finanziari di cui non conoscono i termini di fruizione da parte degli istituti bancari. Approfondisci

  • Singolare scelta quella del Sindaco di Piedimonte Matese in provincia di Caserta. Infatti dal 2007 Vincenzo Cappello, assieme alla Giunta e ai consiglieri, di maggioranza e di opposizione, ha deciso di rinunciare sia allo stipendio che ai rimborsi per le trasferte. In 16 persone sono riuscite a risparmiare 100.000 euro l’anno, utilizzati per assegnare borse di studio a ragazzi meno abbienti, per l’assistenza ai disabili, per farmaci costosi, per la vigilanza davanti alle scuole ed altre iniziative di carattere sociale. Cappello ci tiene a sottolineare che la decisione è stata presa molto prima dello scandalo relativo ai costi della politica e che quindi non è stato il risultato di pressioni  di una opinione pubblica disgustata dall’avidità dei politici.
    I 16 hanno semplicemente deciso di fare così per rimpinguare le magre casse del Comune, avendo ognuno di loro un altro lavoro con il quale campare. Si tratta di un Comune di 11.000 anime che non richiede probabilmente un lavoro a tempo pieno. E quindi chi faceva l’avvocato o il commercialista continua a svolgere la professione facendo politica per passione. Una volta hanno subito una fregatura: chi aveva ricevuto un aiuto in denaro se l’è andato a giocare ai video poker! Dichiara il sindaco che poi sono stati presi i dovuti provvedimenti.
    Due considerazioni. Siamo nella provincia di Gomorra, terra violenta e massacrata dal malaffare. Ma non tutto è così e c’è chi considera normale essere onesto, trasparente e interessato a dare qualcosa per la gente della sua terra. In secondo luogo, che non si debba partire dal Piedimonte Matese per fare la riforma della politica, senza parlare, dichiarare o promettere, ma facendo, operando, dando il buon esempio? Approfondisci

  • "La situazione della nave Diciotti, ferma da lunedì scorso nel Porto di Catania con 150 profughi detenuti a bordo è inaccettabile e vergognosa", commenta Laura Liberto, coordinatrice nazionale di Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva.

    "La Diciotti è una nave della Guardia Costiera italiana, pertanto le persone a bordo si trovano già sul territorio nazionale ed è del tutto illegittimo continuare ad impedirne lo sbarco, privandole della libertà personale e della possibilità di accedere alle procedure per la richiesta di protezione internazionale cui hanno diritto. La mancata autorizzazione allo sbarco è ancora più inaccettabile se si pensa che la nave non è attrezzata per ospitare i migranti soccorsi, che infatti si trovano stipati sul ponte in condizioni precarie sul piano igienico e sanitario. 

  • Scarica il documento "Modernising the Public Administration. A Study on Italy" redatto da OECD nel 2010, nel quale si cita l'attività pilota avviata in Italia da Cittadinanzattiva in tema di valutazione civica della P.A.

  • Dal primo gennaio 2014, la legge 243 del 2012, in attuazione della legge costituzionale che ha cambiato l’articolo 81 della nostra Costituzione per il “pareggio di bilancio” a livello Unione Europea, prevede che sia operativo l’Ufficio parlamentare per il bilancio (Upb). Ma, così, molto probabilmente, non sarà! Scarica il comunicato stampa

  • mastrapasqua 2015 02 13

    Dopo gli accertamenti giudiziari che lo hanno visto protagonista negli scorsi giorni, e il quadro di cariche pubbliche e private ricoperte dal Presidente Inps, Cittadinanzattiva ha chiesto le dimissioni e avviato una campagna su twitter con l'hashtag #mastrapasquainpensione. Sostienici con un tweet, approfondisci  e leggi il nostro comunicato.

     

  • mafiamaps

    Una vera e propria mappa geografica della mafia, un’applicazione scaricabile nel proprio smartphone  da consultare per conoscere con precisione il sistema mafioso e la collocazione del fenomeno criminale. Ma anche chi sul territorio lo combatte, giorno dopo giorno, pubblicizzandone eventi e iniziative, con l'obiettivo ultimo di creare il più grande database sulla criminalità organizzata esistente in Italia, al grido di "mappiamoli tutti".

  • carcere pc internet

    A distanza di ben 25 anni dall'introduzione nel nostro ordinamento del regime c.d. di carcere duro di cui all'articolo 41 bis della Legge 26 luglio 1975, n. 354 (ordinamento penitenziario), la circolare n. 3676/6126, diramata il 2 ottobre u.s. dal Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ai Provveditori Regionali e ai Direttori degli Istituti penitenziari, interviene a regolamentare in modo omogeneo il circuito detentivo speciale.

  • Il Tribunale penale di Roma ha emesso la sentenza che conclude il primo grado del maxi processo Mafia Capitale: i giudici della X sezione penale hanno condannato gli imputati a pene molto severe ma escluso lo stampo mafioso dell’associazione a delinquere. Cittadinanzattiva si è costituita parte civile in tutti i filoni di Mafia Capitale, legittimazione riconosciuta in virtù  delle battaglie dell’associazione contro il malaffare e  la lotta agli sprechi e alla corruzione Ma la sentenza emessa soddisfa a metà, anche per quanto riguarda il riconoscimento dei danni alle parti civili  costituite.

  • mafia a roma 1

    Ribaltata la sentenza di primo grado del processo “Mafia Capitale”: la Corte di Appello di Roma ha infatti riconosciuto l'esistenza di una associazione per delinquere di stampo mafioso, contrariamente a quanto stabilito nel primo processo dove i giudici non avevano ritenuto possibile l’applicazione letterale dell’art. 416 bis. Si arriva dunque ad una svolta, anche se la Corte ha ridotto sensibilmente le pene irrogate dal Tribunale.

  • Una condanna con rito abbreviato e venti persone rinviate a giudizio: questo quanto deciso dalla Gup di Roma nell'ambito di una tranche dell'inchiesta “Mondo di mezzo”. Il Gup ha fissato per il 19 settembre prossimo l'apertura di un nuovo procedimento: alla sbarra, oltre all'imprenditore delle cooperative Salvatore Buzzi e l'ex direttore generale di Ama, finisce anche l'ex capogruppo del Pd in Campidoglio quando era sindaco Ignazio Marino. Contestati vari episodi, tra il 2011 ed il 2014, di corruzione, turbativa d’asta, rivelazione del segreto d’ufficio e finanziamento illecito.

  • Lo scorso 26 novembre si è svolta l'udienza con rito abbreviato richiesto da alcuni degli imputati nel maxi processo di Mafia Capitale. Anche in questo caso, come per i precedenti, Cittadinanzattiva ha ottenuto il riconoscimento dell’ammissione di parte civile nel processo da parte del Giudice delle indagini preliminari. Si tratta dell’ennesimo riconoscimento per la nostra Associazione che – si legge nell’ordinanza – annovera tra gli scopi perseguiti la lotta agli sprechi ed alla corruzione. Una forte presenza simbolica, dunque, per certificare il fatto che la lotta alla corruzione si fa anche come cittadini.

  • mafia capitale lista

    La Prefettura di Roma ha svelato i nomi contenuti nella “lista dei 101″, soggetti coinvolti nel maxi processo di Mafia capitale. La lista - una vera e propria mappa di Mafia Capitale -  rappresenta un documento cruciale che potrà essere utilizzato nel processo: tra i nomi figurano politici, amministratori, funzionari e dirigenti del Campidoglio coinvolti e avvicinati dal sistema criminale messo in atto.

  • Il Tribunale di Roma ha assolto con formula piena l’ex capo di Gabinetto della Regione Lazio Maurizio Venafro, accusato di turbativa d’asta in uno dei filoni del processo a Mafia Capitale. I giudici della seconda sezione penale hanno, invece, condannato ad un anno e quattro mesi di reclusione Mario Monge, dirigente della cooperativa Sol.Co.

  • In seguito alle prime condanne emesse lo scorso 3 novembre per i quattro imputati coinvolti nell’inchiesta di Mafia capitale che hanno scelto il giudizio abbreviato, Cittadinanzattiva ha visto immediatamente riconoscersi quale parte civile nel processo il risarcimento del danno arrecato da uno degli imputati.

  • mafia capitale

    E’ iniziato, a Roma, il processo legato all’inchiesta giudiziaria conosciuta come “Mafia Capitale” che lo scorso dicembre aveva portato all’arresto di decine di persone che, a vario titolo, sono state accusate di reati che vanno dall’associazione per delinquere di stampo mafioso alla corruzione, dalla turbativa d’asta all’estorsione, al riciclaggio ed all’usura.

  • 730 2015 03 04

    Si tratta dell’ennesimo traguardo importante raggiunto da Cittadinanzattiva che ieri, al termine della seconda udienza nel processo Mafia capitale, dopo ben nove ore di udienza e cinque di Camera di Consiglio, ha ottenuto dai giudici l’accoglimento della richiesta di costituzione di parte civile.

  • corte ue boccia mafia tavola marchio contro ordine pubblico

    Un’idea che non ha ispirato particolare simpatia quella del marchio spagnolo “La Mafia se sienta a la mesa” – che tradotto significa “La Mafia si siede a tavola” – utilizzato per promuovere una serie di servizi di ristorazione tipici italiani in Spagna. Secondo i giudici del tribunale dell’Unione Europea, infatti, il marchio è contrario all'ordine pubblico, accogliendo così la richiesta dell'Italia di annullarlo. La società spagnola aveva chiesto la registrazione nel 2006 all’Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale incaricato di gestire i marchi, ma l'Italia nel 2015 aveva chiesto e ottenuto l'annullamento, avendo l'EUIPO confermato che il logo "promuoveva palesemente l'organizzazione criminale".

  • Piani triennali anti corruzione presenti solo nel 20,7% dei casi, e nomina di un responsabile anticorruzione effettuata solamente nel 56% delle Aziende Sanitarie. A un anno dall’entrata in vigore della legge n.190 del 2012, e a pochi mesi dalla emanazione del decreto legislativo n.33 del 2013, la Sanità italiana risulta ampiamente inadempiente. Questo il quadro generale presentato da Libera e Gruppo Abele nell’ambito della campagna “Riparte il futuro”. Approfondisci

  • Cittadinanzattiva su dati Governo corruzione: più che pubblicare rapporti, trovare soluzioni urgenti e efficaci, come adozione confisca obbligatoria e uso sociale beni amministratori corrotti

    "Sulla corruzione il Governo non deve fare rapporti ma trovare soluzioni. Si rischia il ridicolo: da un lato, se non ci fosse la mobilitazione di migliaia di cittadini non si riuscirebbe nemmeno a fare approvare una legge anticorruzione che è soltanto un pannicello caldo; dall'altro, il governo si mette a produrre rapporti mantenendo in piedi l'ennesima commissione per lo studio della corruzione". A parlare è Vittorio Ferla, responsabile di Cittadinanzattiva per la Trasparenza e la Legalità.

  • Confermata dal Consiglio di Stato la multa milionaria inflitta dall’Antitrust al Consiglio Nazionale Forense per aver ristretto la concorrenza del mercato, limitando l'autonomia degli avvocati in materia di compensi professionali, per la reintroduzione delle tariffe minime e per l’adozione di un parere contrario alla pubblicizzazione online dell’attività degli avvocati. L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), nello specifico, aveva inflitto al CNF una sanzione di 912.536,40 euro per aver dato vita ad “un’ intesa restrittiva della concorrenza” adottando due decisioni volte a limitare l’autonomia dei professionisti rispetto alla determinazione del proprio comportamento economico sul mercato.

  • Corruzione come mafia: il D.Lg. di Cittadinanzattiva è stato approvato in finanziaria. "Un importante passo verso un sistema che colpisca chi lucra sui beni comuni"

    Dopo due anni di pressione da parte di Cittadinanzattiva, il Parlamento ha approvato in Finanziaria una norma che estende, ai reati di corruzione nella pubblica amministrazione, il sequestro e la confisca preventiva dei beni e il loro riutilizzo sociale (come già avviene con la legge antimafia 109/1996).

    Grande soddisfazione per il nostro Movimento che ha promosso (dal 2004) un disegno di legge sostenuto anche da Libera, Transparency International e Avviso Pubblico, e che già nella passata legislatura aveva ricevuto l'appoggio trasversale di Deputati e Senatori dei due schieramenti.

  • Beni confiscati alle mafie: Cittadinanzattiva si appella ai Parlamentari per la abrogazione della norma che li mette all'asta e per la creazione di una Agenzia nazionale

    "Manifestiamo grande preoccupazione per l'avvenuta approvazione, il 13 novembre al Senato, nell'ambito della nuova legge Finanziaria, della norma che prevede la possibilità di vendere all'asta i beni confiscati per reati mafiosi. Questo provvedimento, infatti, se confermato anche dalla Camera dei Deputati, indebolirà sensibilmente l'azione di contrasto alle mafie, sia sul versante repressivo che preventivo.

  • E' di ieri la notizia della sospensione, ai sensi della legge Severino, di quattro consiglieri della Regione Valle d’Aosta, a seguito della condanna della Corte di Appello di Torino emessa a carico di 15 consiglieri regionali, imputati di reati che vanno dal peculato al finanziamento illecito ai partiti e indebita percezione di contributi pubblici.

  • foiaforitaly 2015 02 20

    Oltre 30 organizzazioni della società civile riunite nel progetto Foia4Italy hanno redatto una proposta di legge, presentata ai parlamentari di tutti gli schieramenti in un incontro alla Camera. Leggi tutto

  • legalita

    Prevenzione e contrasto all'abusivismo commerciale ed alla contraffazione. Questo il Protocollo siglato lo scorso 21 di ottobre tra Cittadinanzattiva Marche e tante altre associazioni che operano sul territorio marchigiano nella lotta contro l'abusivismo. Leggi il protocollo

  • "Troppa corruzione in Italia, penultima nell'Eurozona". Così intitolava Il Sole 24 Ore del 2 dicembre 2011 a corredo dei dati sulla corruzione che annualmente vengono diffusi dall'Ong Transaperncy Internacional.

  • Un sito internet dedicato: questo lo strumento approntato dal Governo per consentire ai cittadini di conoscere il grado di trasparenza e la capacità di comunicazione di tutti i siti web della Pubblica Amministrazione. Da una prima ricognizione, molte sono le PP.AA che soddisfano solo in minima parte i parametri predisposti per la valutazione. Approfondisci e visita il sito web

  • mafia
    Può sembrare scontato e forse banale, eppure fino a qualche giorno fa dal punto di vista giudiziario e giuridico non lo era e solo recentemente, con una sentenza storica, per la prima volta la Corte Suprema di Cassazione ha riconosciuto come esistente ed operante la ’ndrangheta quale associazione criminale e segreta.

  • Presentato l'annuale Rapporto di Transparency International sul livello di corruzione: Italia ultima in classifica fra i paesi europei, insieme a Grecia e Bulgaria che hanno però migliorato il loro indice rispetto all'anno precedente. Leggi il comunicato stampa. Al link il nostro Vademecum per i cittadini per valutare la trasparenza di una pubblica amministrazione.

  • diritti umani human rights shadow

    Siamo i cattivi d’Europa? Per l’Onu ci sono i presupposti per una verifica interna, che riguarderà anche altri Paesi, tra i quali l’Austria. Così, l’Alto Commissariato per i diritti umani dell’Onu ha annunciato l’invio di una task force per vigilare sull’elevato aumento in Italia di violenza e razzismo e per monitorare le politiche migratorie.

  • Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato: "Cardinale si dimetta: possiamo fare a meno di un sottosegretario sospettato di simili reati. Ancora di più in tempi di spending review"

     "I fatti imputati al sottosegretario alla Salute Cardinale ci lasciano stupefatti e, per il rispetto delle Istituzioni e dei cittadini che ci aspettiamo da chi ha ruoli di governo, richiedono immediate dimissioni, in attesa che si faccia chiarezza in modo definitivo in sede giudiziaria".

  • Cittadinanzattiva e Fondazione Etica promuovono il Convegno dal titolo “Crisi Italia, non è solo un problema di soldi. Arginare la corruzione per favorire l’efficienza nelle P.A.”, che si terrà il 18 dicembre 2012 presso la Sala della Mercede – Camera dei Deputati, dalle ore 15,30 alle ore 20,00.
    Con questa iniziativa intendiamo aprire una riflessione sulle cause della crisi in cui versa il nostro Paese. Accanto alla consueta matrice economico - finanziaria, approfondiremo da un punto di vista civico aspetti forse meno visibili, ma altrettanto dannosi, legati alle numerose aree di inefficienza delle Pubbliche Amministrazioni che determinano un grave spreco di risorse a danno della collettività. A breve sarà disponibile un programma dei lavori.

  • Cittadinanzattiva e Fondazione Etica promuovono il Convegno dal titolo “Crisi Italia, non è solo un problema di soldi. Arginare la corruzione per favorire l’efficienza nelle P.A.”, che si terrà il 18 dicembre 2012 a Roma presso la Sala della Mercede – Camera dei Deputati, dalle ore 15,30 alle ore 20,00. L'iniziativa intende approfondire da un punto di vista civico quell'aspetto dell'attuale crisi economico-finanziaria Paese legato alle numerose aree di inefficienza delle Pubbliche Amministrazioni. Hanno già assicurato la loro presenza Fabrizio Barca, Ministro per la Coesione Territoriale; Franco Bassanini, Presidente Cassa Depositi e Prestiti; Ivanhoe Lo Bello, Vice Presidente di Cnofindustria per l'Education; Alessandro Natalini, Commissario CIVIT. A breve sarà disponibile un programma dei lavori.

  • Cittadinanzattiva e Fondazione Etica promuovono il Convegno dal titolo “Crisi Italia, non è solo un problema di soldi. Arginare la corruzione per favorire l’efficienza nelle P.A.”, che si terrà il 18 dicembre presso la Sala della Mercede – Camera dei Deputati, dalle ore 15,00 alle ore 20,00. Con questa iniziativa intendiamo aprire una riflessione sulle cause della crisi in cui versa il nostro Paese. Accanto alla consueta matrice economico - finanziaria, approfondiremo da un punto di vista civico aspetti forse meno visibili, ma altrettanto dannosi, legati alle numerose aree di inefficienza delle Pubbliche Amministrazioni che determinano un grave spreco di risorse a danno della collettività. Leggi il programma dei lavori

  • Si è svolto il 18 dicembre l'evento dal titolo “Crisi Italia, non è solo un problema di soldi. Arginare la corruzione per favorire l’efficienza nelle P.A.”, promosso da Cittadinanzattiva e Fondazione Etica. L'intento dell'iniziativa è stato riflettere sulla trasparenza nell'operato delle Pubbliche Amministrazioni, come fattore per efficientare il sistema, arginare la corruzione e recuperare risorse a beneficio della collettività. Leggi il Comunicato stampa e il Rapporto presentato nel corso dell'evento

  • "Corruzione vs Welfare. Recuperare risorse pubbliche per tutelare i beni comuni".

    Il 20 marzo al Senato il convegno di Cittadinanzattiva.
    In apertura dei lavori il Ministro Patroni Griffi

    Cittadinanzattiva è lieta di invitarla al convegno "Corruzione vs Welfare. Recuperare risorse pubbliche per tutelare i beni comuni", che si svolgerà martedì 20 marzo a Roma, presso la Sala Conferenze Ex Hotel Bologna (Via di Santa Chiara, 4), dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

  • In tema di trasparenza, Cittadinanzattiva ha realizzato nel 2009 uno studio sull'impatto delle organizzazioni civiche sulla trasparenza delle amministrazione pubbliche. Lo studio, condotto in collaborazione con Fondaca (all'interno del Civil Society Index), ha voluto focalizzare la propria attenzione sull'impatto che le organizzazioni della società civile1 hanno nei confronti della pubblica amministrazione nell'ottenimento di politiche di trasparenza.

  • Quanti immobili abbandonati ci sono nelle nostre città, nelle nostre campagne, in qualsiasi parte del nostro paese. Sono decine (o addirittura centinaia) di migliaia: edifici antichi abbandonati oppure edifici di recente costruzione ma poi mai completati. Leggi tutto

  • Dopo rimandi, attese, critiche sui tempi eccessivamente dilatati nonché su un Parlamento apparso poco convinto nel voler affrontare fino in fondo una seria lotta alla corruzione, è arrivato finalmente l’ok del Senato sul disegno di legge, che prosegue ora il suo iter alla Camera per la successiva approvazione.

  • Leggi il discorso di apertura del Congresso Nazionale di Cittadinanzattiva celebrato a Roccella Jonica dal 25 al 28 ottobre del 2006 "Il ruolo dei cittadini per la legalità" di Antonio Gaudioso,

  • diritto accesso

    Il diritto di accesso all’informazione è regolato da norme conosciute internazionalmente come “Freedom of Information Acts” (FOIA). In base ad esse la Pubblica amministrazione ha obblighi di informazione, pubblicazione e trasparenza ed i cittadini hanno diritto a chiedere ogni tipo di informazione prodotta e posseduta dalle amministrazioni che non contrastino con la sicurezza nazionale o la privacy. La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha riconosciuto l’accesso alle informazioni detenute dai governi come diritto: oggi più di 90 Paesi democratici hanno un FOIA ma l'Italia non è ancora tra questi. Un primo importante passo sembra però essere stato fatto.

  • genova trasparenza

    La “Legge Brunetta” del 2009 si proponeva di aprire porte e finestre: scommetteva su organismi di valutazione (davvero) indipendenti e lanciava la sfida della “trasparenza totale”. Sembrava proprio la chiave di volta. Misurazione e valutazione sarebbero dovute diventare “cose vere”, rompendo finalmente il cerchio dell’autoreferenzialità, “sciorinando” in piazza, dinanzi agli occhi indiscreti e impertinenti dei cittadini tutto il quotidiano operare dell’Amministrazione.
    Le cronache dei giornali sia locali che nazionali si sono sempre più soffermati all’inizio del 2013 sulle notizie che riguardavano i servizi erogati da Comuni Province, Regioni , ASL e  Aziende di trasporto pubblico.

  • Un appuntamento importante sulla responsabilità sociale di imprese ed istituzioni, promosso da Transparency International Italia in collaborazione con la famiglia Ambrosoli ed in programma a Milano il 24 giugno. Il Premio assegna riconoscimenti a persone,o gruppi di persone - in particolare della pubblica amministrazione e delle imprese - che su tutto il territorio nazionale si siano contraddistinti per la difesa dello stato di diritto tramite la pratica dell’integrità, della responsabilità e della professionalità, pur in condizioni avverse a causa di “contesti ambientali”, o di situazioni specifiche, che generavano pressioni verso condotte illegali. Approfondisci su www.premiogiorgioambrosoli.it e scarica l'invito

  • Cittadinanzattiva ha aderito alla I Marcia nazionale degli amministratori SottoTiro promossa dall’associazione Avviso Pubblico, che si svolgerà il prossimo 24 giugno a Polistena (Rc). “Venerdì prossimo saremo in Calabria con la nostra delegazione regionale insieme agli amministratori e a tante altre associazioni in segno di solidarietà e sostegno agli amministratori Sotto Tiro” ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • Pasolini Lazio copy

    Pasolini: la verità", evento teatrale per la legalità che si inserisce nel contesto del Teatro della Legalità promosso dal Teatro di Roma,è uno spettacolo di impegno civile, sociale, politico dedicato a Pier Paolo Pasolini.
    Claudio Pierantoni mette in scena i sensi di colpa, troppo spesso flebili, nei c onfronti di Pasolini sottolineando la mancanza dellavoce di Pasolini e del suo sguardo profetico e anticipatore sulla società umana.
    Attraverso la contaminazione di momenti teatrali e audiovisivi dalla vivida e lacerante vis drammatica, lo spettacolo si configura c onun marcato profilo giudiziario, evidenziando lucidamente e documentatamente gli innumerevoli punti oscuridella sua morte. Rappresentazione artistica che vede nella realtà, disperazione, ferocia, commozione, poesia i connotati qualificantiin totale assenza di infingimenti scenici e mediazioni di comodo: un'opera, definita pasoliniana, di denunci.

  • corruzione

    Il 6 aprile si terrà la 2° Giornata Nazionale Contro la Corruzione in Sanità e per la salvaguardia del Servizio Sanitario Nazionale. Cittadinanzattiva ha aderito anche quest'anno alla Giornata L’iniziativa ha l’obiettivo di creare un momento di presa di coscienza da parte di medici e professionisti sanitari, pazienti, istituzioni e società civile sulla portata della corruzione in Sanità e sugli strumenti per combatterla. 

  • marcia

    Cittadinanzattiva nell’ambito delle proprie attività e politiche per la trasparenza, la lotta alla corruzione e contrasto alle mafie, ha aderito alla I Marcia nazionale degli amministratori Sotto Tiro promossa dall’associazione Avviso Pubblico che si svolgerà il prossimo 24 giugno a Polistena (Rc).

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.