Trasporti

  • alitalia aerei

    "L’intenzione è concedersi una pausa a New York. Partenza il 6 novembre, ritorno otto giorni dopo: 382 euro, tasse incluse, calcola l’app sul telefonino mentre la metropolitana è ferma in una zona periferica di Milano. Pochi minuti dopo si tenta l’acquisto, stavolta dal computer di lavoro, in pieno centro: 421 euro per lo stesso volo, la stessa classe.

  • Da oggi nessuna fotografia potrà salvarci dal dimostrare che no, non siamo stati noi a superare i limiti di velocità! La Cassazione ha infatti deciso che la multa è valida e bisogna pagare anche se manca lo scatto che certifichi l'infrazione. Le associazioni dei consumatori insorgono. Approfondisci

  • disagi atac

    Continuano i disagi causati dal trasporto pubblico locale della Capitale. Si registrano ancora forti rallentamenti su tutte le linee della metropolitana che sta causando non pochi disservizi ai cittadini che quotidianamente utilizzano i mezzi pubblici.  Manca una informazione adeguata per gli utenti, e un pieno rispetto degli standard di qualità e sicurezza.

  • atac

    Da giorni il servizio di trasporto pubblico locale della Capitale è al collasso: si registrano, infatti, forti rallentamenti sulla linea metropolitana che sta causando non pochi disservizi ai cittadini che quotidianamente utilizzano il trasporto pubblico. Manca una informazione adeguata per gli utenti, e un pieno rispetto degli standard di qualità e sicurezza. Questi i motivi per cui Cittadinanzattiva Lazio chiede all’azienda interventi immediati per la ripresa di un servizio accettabile, oltre alla identificazione dei responsabili di tutta questa situazione anomala che si sta verificando.

  • Dal prossimo 22 aprile gli abbonati del Tper-Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna, e da domenica 24 aprile gli abbonati Trenitalia, potranno ritirare il bonus per viaggiare gratis in treno per tutto il mese di maggio.

  • BONUS

    Nuovo aggiornamento di tutti i sistemi di vendita di Trenitalia con le nuove tariffe sovraregionali che consentirà di acquistare biglietti e abbonamenti validi dal 1° agosto 2018. Le nuove tariffe sovraregionali avranno validità retroattiva (1 ottobre 2017) e sono determinate proporzionalmente ai chilometri percorsi in base al nuovo modello di calcolo, deliberato dalla competente Conferenza delle Regioni e Province Autonome.

  • Cittadinanzattiva su inchiesta appalti Trenitalia: pieno sostegno alla Procura, pronti a costituirci parte civile. Ad un anno da uno scandalo simile, cosa ha fatto Trenitalia per prevenire illeciti?

    Ad un anno da uno scandalo simile scoperto dalla Procura di Napoli (luglio 2010), oggi la storia si ripete. Grazie ad una nuova inchiesta della Procura di Firenze si sono scoperti fatti gravissimi e inaccettabili relativi ad appalti truccati nel trasporto ferroviario.
    "Quello delle gare truccate sembra essere nel nostro Paese un binario fin troppo frequentato", ha dichiarato Antonio Gaudioso, vice segretario generale di Cittadinanzattiva "Il nostro Movimento è pronto a costituirsi parte civile nel processo che si avvierà".

  • Una corsa in metro interrotta o annullata, vetture sporche sulle quali si è costretti a viaggiare, continui ritardi dei bus: grazie alla APP di Johnny, da ora in poi  sarà possibile segnalare tutte le difficoltà riscontrate nel quotidiano direttamente al gestore di trasporto interessato dal disservizio, che verrà invitato a fornire informazioni dettagliate.

  • La prossima edizione dell’evento, che come al solito si terrà dal 16 al 22 settembre, avrà come tema “La mobilità intelligente e sostenibile - un investimento per l'Europa” e sarà un’importante occasione per sottolineare gli stretti legami tra economia e trasporto: lo slogan scelto, a tal proposito, è “Smart Mobility. Strong Economy”.

  • La Compagnia Aerea Italiana (CAI) ha 90 giorni di tempo per rimuovere la posizione di monopolio presente sulla rotta aerea Milano Linate-Roma Fiumicino. E’ quanto richiesto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato al termine dell’istruttoria avviata, nel novembre scorso. Cittadinanzattiva ha interpellato l’Antitrust su questa questione per far rimuovere la posizione di monopolio, in modo da agevolare la concorrenza a favore dei passeggeri. Secondo l’Autorità la pressione concorrenziale del treno ad alta velocità è insufficiente a limitare il potere di mercato di Alitalia-CAI soprattutto nei confronti dei passeggeri che hanno necessità di rientrare in giornata. Approfondisci

  • Nel procedimento aperto dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, su segnalazione di diverse associazioni dei consumatori tra cui Cittadinanzattiva, Trenitalia si è impegnata a ridurre i tempi degli indennizzi a favore dei passeggeri entro marzo 2015. L'Antitrust ha, inoltre, erogato una sanzione amministrativa di un milione di euro sempre a carico di Trenitalia, per “pratica commerciale scorretta” sulle procedure applicate alle “irregolarità di viaggio” in caso di mancanza di biglietto da parte del viaggiatore. Approfondisci

  • alitalia aerei

    La sanzione comminata dall'Antitrust - Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - ad Alitalia è di 320 mila euro. Quello che l'Autorità contesta alla compagnia di bandiera è l'aver messo in atto la pratica commerciale scorretta del no-show rule, che prevede l’annullamento del biglietto di ritorno o del sequenziale in caso di mancata fruizione di una delle tratte di un biglietto a/r o con destinazioni multiple.

  • La pratica commerciale scorretta rilevata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si riferisce ai costi aggiuntivi per le prenotazioni effettuate con carta di credito sul sito web della Vueling www.ticketes.vueling.com/IT/. In pratica la scorrettezza sta nel fatto che il vettore aereo non evidenzia in maniera chiara, completa e immediata il costo aggiuntivo che il consumatore deve sostenere prenotando il volo con carta di credito. Il consumatore non conosce da subito il prezzo totale del biglietto aereo offerto dalla compagnia, poichè la ”spesa carta di credito” viene comunicata solo al termine del processo di prenotazione on line. Approfondisci

  • I promotori della campagna #Salvaiciclisti, insieme ad alcuni dei senatori firmatari del disegno di legge per cambiare la mobilità urbana, muniti di autovelox hanno fatto un blitz a Roma sulla pista ciclabile del Colosseo e cosa hanno rilevato? Che nessuno rispetta il limite di velocità di 50 km orari!
    Guarda il video, Approfondisci, Approfondisci e Aderisci alla campagna

  • Dal 23 aprile, per la prima volta in Italia, per i minori che hanno compiuto 17 anni e già in possesso di patente A1 per i motocicli sarà possibile la “Guida Accompagnata”, che permetterà di guidare l'auto accompagnati da una persona designata, in modo da arrivare con maggiore esperienza al conseguimento della patente B. Approfondisci

  • MOBILITIME 800x450 01 copia copia

    In occasione della Settimana europea della mobilità Cittadinanzattiva lancia "Mobilitime - è tempo di muoversi", progetto volto a sensibilizzare i cittadini sul tema della mobilità sostenibile, ad educarli a diversi e nuovi modelli più sostenibili e responsabili, nonché interrogarli e coinvolgerli nella individuazione delle eventuali criticità e punti di forza legate alla loro diffusione.
    La promozione di una nuova cultura della mobilità rappresenta la strategia più adeguata, nel lungo periodo, per affrontare le questioni connesse alla congestione delle città e a quanto da essa deriva. 

  • mobilità trasporti pit servizi

    Secondo l’Antitrust, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, occorre al più presto disciplinare l’attività di trasporto urbano che gli autisti non professionisti svolgono attraverso le piattaforme digitali per smartphone e tablet. I servizi di trasporto urbano cui fa riferimento l’Antitrust sono quelli di Uber e delle App che consentono appunto di accedere a tale servizio, in aggiunta o in alternativa ai taxi autorizzati e alle auto Ncc, di noleggio con conducente.

  • L’Istruttoria aperta dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sull’acquisizione di WindJet da parte di Alitalia-Cai, vuole verificare se tale operazione possa determinare, in particolar modo, una sovrapposizione fra le attività di Alitalia-CAI e WindJet su 9 rotte nazionali, con quote di mercato significative. I collegamenti in questione sono: Catania-Bologna; Catania-Milano Linate; Catania-Milano Malpensa; Catania-Pisa; Catania-Roma; Catania-Venezia; Palermo-Milano; Palermo-Roma;  Palermo-Torino. Sarà considerato dall’Autorità anche il valore concorrenziale dell’acquisizione da parte di Alitalia-Cai. Approfondisci

  • I procedimenti di inottemperanza avviati dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nei confronti di Alitalia, Blue Panorama, Easyjet, Ryanair e Wizzair, sono stati chiusi.
    Da ora in poi, pertanto, per i consumatori che comprano biglietti aerei online i prezzi saranno più trasparenti; infatti, entro il 1° dicembre 2012 tutte le compagnie aeree operanti in Italia riporteranno nelle proprie comunicazioni commerciali, e nei rispettivi sistemi di prenotazione e acquisto on line, il prezzo dei biglietti offerti comprensivo anche del costo per il pagamento con carta di credito/debito. Sarà così chiaro da subito ai consumatori il costo totale del biglietto acquistato. Approfondisci

  • acquisto online

    La risposta può essere si, se quando si acquista non si presta la dovuta attenzione! Comprare un biglietto aereo online è ormai una prassi per la maggior parte dei consumatori, un pò per mancanza del tempo a disposizione, un pò per la facilità con cui si acquista e altrettanto per il diffondersi di questa nuova cultura dell' e-commerce.

  • Previsti rimborsi per 3.000 euro e risarcimenti per 11.000 mila euro. Un importante risultato che permette di risolvere in tempi brevi e in fase extra-giudiziale una questione così rilevante in cui vengono riconosciuti non solo i rimborsi e non solo i danni patrimoniali, ma anche quelli per danno esistenziale. Leggi il comunicato stampa

  • Cittadinanzattiva: definito accordo con Trenitalia su risarcimenti disagi nevicate. Si inizia dalla tratta Cesena Forlì

    Raggiunto un accordo con Trenitalia per garantire un indennizzo ai cittadini "vittime" del blocco del trasporto ferroviario dovuto alle nevicate di febbraio 2012.
    A darne notizia è Cittadinanzattiva, una delle organizzazioni che ha partecipato al tavolo di trattativa con Trenitalia. Il primo accordo riguarda i cittadini che si trovavano a bordo di tre dei convogli, IC 915, Frecciabianca 9823 e 9829 (Forlì Cesena).

  • Nuovi indennizzi per i passeggeri dei treni che hanno subito i ritardi più consistenti durante l’eccezionale nevicata dello scorso 1° febbraio. Ok di Cittadinanzattiva. Il comunicato

  • Sì alla detrazione Irpef

    Grazie alle previsioni contenute nella Legge di Bilancio 2018, quest'anno i cittadini potranno usufruire di uno sconto sugli abbonamenti del bus e della metro. Sarà possibile infatti detrarre le spese sostenute per l'acquisto di un abbonamento del trasporto pubblico. Più in particolare come riportato sul sito dell'Agenzia delle Entrate, si avrà diritto a una detrazione Irpef del 19% per le spese sostenute per l'acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, su un costo annuo massimo di 250 euro.

    L'agevolazione riguarda sia le spese sostenute direttamente dal contribuente per l'acquisto di un abbonamento del trasporto pubblico, sia quelle affrontate per conto dei familiari fiscalmente a carico.

  • E' stato grazie all'insistenza di un turista francese che, certo del peso del suo bagaglio al momento del check-in presso l'aeroporto di Napoli Capodichino, si è scoperta la truffa applicata ai bagagli dei passeggeri. La valigia del turista francese risultava infatti superiore ai 20 kg consentiti, e dunque avrebbe dovuto pagare il sovrapprezzo. Approfondisci

  • PIT SERVIZI eventbrite

    Invito stampa: “Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista”. Il 28 e 29 ottobre a Roma la presentazione del XV Rapporto PiT Servizi di Cittadinanzattiva
    Sulla strada del consumattore: da spettatore a protagonista",  questo il titolo del XV Rapporto PiT Servizi che Cittadinanzattiva presenta a Roma i prossimi 28 e 29 ottobre, presso la Sala Perin del Vaga dell’Istituto Luigi Sturzo, Palazzo Baldassini, Via delle Coppelle 35.
    La presentazione del rapporto PiT costituisce un appuntamento fisso da ben 15 anni e rappresenta per Cittadinanzattiva un fondamentale momento di incontro e interlocuzione con i principali attori coinvolti in tutti i settori per i quali il nostro servizio di tutela fornisce gratuitamente ai cittadini informazioni, assistenza e consulenza.

  •  

    Cosa intendiamo per mobilità sostenibile
    Il concetto di mobilità sostenibile ha a che fare sia con soluzioni di trasporto, sia con modalità e abitudini di spostamento di tutti noi, in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economicigenerati dai mezzi di trasporto come ad esempio l’inquinamento atmosferico, l’inquinamento acustico, la congestione stradale, l’incidentalità, ecc.
    Agire nelle proprie città sul fronte della mobilità rappresenta una priorità per favorire una migliore qualità della vita dei cittadini. Sono le comunità locali che pagano i “costi” che derivano proprio dalla (dis)organizzazione del sistema dei trasporti. Spetta al cittadino abbracciare la cultura della mobilità sostenibilespostando le proprie preferenze dall’utilizzo del mezzo privato all’utilizzo dei mezzi pubblici e alle forme di mobilità alternativa (es. car sharing). È così che, insieme ai provvedimenti per limitare e disincentivare l’uso del mezzo individuale, il cuore di tutte le politiche di mobilità sostenibile è rappresentato da sempre dall’obiettivo di modificare i comportamenti delle persone per indurli a un consumo di mobilità più consapevole e sostenibile.

  • MOBILITIME 800x450 01 copia

    Partecipa alla consultazione sulla mobilità sostenibile 

    Partecipa al concorso fotografico

    Segui le iniziative sul territorio 

     La questione

    • I trasporti stradali producono più di ¼ del totale delle emissioni inquinanti;
    • in Italia l’86,4% degli spostamenti motorizzati urbani avviene con mobilità individuale e solo il 13,6% con mezzi collettivi. Percentuali ben più alte rispetto a quelle delle altre metropoli europee;
    • nel nostro Paese ci sono 62 auto ogni 100 abitanti, molto più della media europea;
    • nel 2015 si sono verificati complessivamente 174.539 incidenti stradali con ben 3.428 vittime e 246.920 feriti;
    • le aree urbane sono sempre più degradate per l’occupazione massiva delle automobili, a discapito dei pedoni;
    • secondo dati Cittadinanzattiva, l’80% dei cittadini dichiara di aver subito disservizi nell’utilizzo del trasporto pubblico locale, considerandolo poco efficiente e affidabile.

    Elementi quali la congestione del traffico, il livello di incidentalità, le emissioni inquinanti, un trasporto pubblico non rispondente alle esigenze dei cittadini, il degrado delle aree urbane e il consumo di territorio (causato dalla realizzazione di strade e infrastrutture chiamate ad ospitare sempre più veicoli) sono le criticità che ruotano intorno al tema della mobilità nei centri urbani.

    È evidente che il comparto dei trasporti genera delle esternalità negative che si trasformano in costi sociali alla lunga sempre meno sostenibili.

    La nostra idea di mobilità

    Per Cittadinanzattiva la mobilità va resa sostenibile da un punto di vista:

    • sociale, contemplando modalità di spostamento accessibili e praticabili da parte delle persone diversamente abili o a mobilità ridotta, prevedendo scelte alternative per la mobilità, contribuendo a risolvere la congestione del traffico e a migliorare la tutela di chi viaggia;
    • ambientale, riducendo emissioni inquinanti e rumore;
    • economico, in termini di costi e tariffe da dover sostenere da parte dei cittadini.

    La nostra idea di mobilità si sviluppa in modo coerente al raggiungimento del goal 11, definito nell’ambito degli Obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: “rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili” – con particolare attenzione al target 11.2: “entro il 2030 fornire l’accesso a sistemi di trasporto sicuri, sostenibili, e convenienti per tutti, migliorare la sicurezza stradale, in particolare ampliando i mezzi pubblici, con particolare attenzione alle esigenze di chi è in situazioni vulnerabili, alle donne, ai bambini, alle persone con disabilità e agli anziani”.

    Il progetto “mobilitime – è tempo di muoversi”

    La finalità generale di questo progetto è quella di sensibilizzare i cittadini su questi temi, di educarli a diversi e nuovi modelli più sostenibili e responsabili, nonché interrogarli e coinvolgerli nella individuazione delle eventuali criticità e punti di forza legate alla loro diffusione.

    La promozione di una nuova cultura della mobilità rappresenta la strategia più adeguata, nel lungo periodo, per affrontare le questioni connesse alla congestione delle città e a quanto da essa deriva. A nostro avviso, ruolo centrale ricopre l’educazione ad un nuovo modello, più sostenibile, basato sull’attenzione ai temi ambientali e la condivisione, con un forte orientamento alla multi modalità e all’interoperabilità dei mezzi nel particolare, e in generale ad un approccio più sostenibile al mondo dei servizi pubblici locali.

    Attività previste

    Le attività principali sono:

    1. iniziative di divulgazione e sensibilizzazione in diverse città italiane con distribuzione di materiale informativo gratuito ai cittadini, associati e non, presso le nostre sedi territoriali, a partire da metà settembre (consulta l’agenda appuntamenti). Il pieghevole informativo è disponibile al download;
    2. realizzazione della terza edizione della consultazione civica sulla mobilità sostenibile, con particolare attenzione alla mobilità urbana e alla sharing mobility. Attraverso questa consultazione sarà possibile per noi raccogliere il punto di vista dei cittadini su un argomento che impatta direttamente sulla loro qualità della vita, evidenziare i rischi e le opportunità connesse allo svilupparsi e diffondersi delle nuove forme di mobilità e maturare proposte da portare all’attenzione di stakeholder di settore e decisori politici, così da continuare ad essere presenti nel complesso dibattito pubblico in corso sul tema;
    3. concorso fotografico sui social. Attraverso il concorso sarà possibile mantenere alta l’attenzione sul tema della mobilità sostenibile, coinvolgendo un ampio target attraverso la modalità social. Il concorso si pone come obiettivo una finalità sociale, ovvero svolgere un'azione di sensibilizzazione sul tema della mobilità sostenibile;
    4. evento conclusivo di presentazione dei risultati della consultazione e premiazione dei vincitori del concorso.

     

    Scarica il report

     

    Per saperne di più sulla posizione di Cittadinanzattiva in tema di mobilità: Clicca qui

    Anno di realizzazione: 2017

    Per maggiori informazioni: Cinzia Pollio Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

    Progetto realizzato con il sostegno di:

    brand identity2010

     

     

    Si ringrazia   per aver offerto il premio del concorso

    LOGO BIERO LA BICI VERDE

  • MOBILITIME 800x450 01 copia copia copia

    “Mobilitime, è tempo di muoversi” è il progetto di Cittadinanzattiva per promuovere l’adozione da parte dei cittadini di nuovi modelli di trasporto più sostenibili e responsabili, a partire dalle principali criticità e punti di forza che saranno gli stessi a individuare. Il progetto è realizzato con il sostegno di Eni e il contributo tecnico di Bierò.

    La promozione di una nuova cultura della mobilità rappresenta la strategia più adeguata, nel lungo periodo, per affrontare le questioni connesse alla congestione delle città e aquanto da essa deriva. “Sensibilizzare le persone e le autorità ad adottare un nuovo modello, più sostenibile, basato sull’attenzione ai temi ambientali e la condivisione, con un forte orientamento alla multi modalità e all’interoperabilità dei mezzi e ad un approccio più sostenibile al mondo dei servizi pubblici locali, rappresenta per Cittadinanzattiva una priorità. Siamo convinti che una partecipazione diffusa e consapevole sul tema possa essere il metodo più efficace affinché si cambi marcia rispetto ad oggi, lasciando da parte il trasporto privato e individuale a favore di forme con costi sociali e ambientali minori”, ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

  • bevenuti in mobilitime copia

    Sai che i trasporti stradali producono più di ¼ del totale delle emissioni inquinanti; in Italia l’86,4% degli spostamenti motorizzati urbani avviene con mobilità individuale e solo il 13,6% con mezzi collettivi - percentuali ben più alte rispetto a quelle delle altre metropoli europee; nel nostro Paese ci sono 62 auto ogni 100 abitanti, molto più della media europea; nel 2015 si sono verificati complessivamente 174.539 incidenti stradali con ben 3.428 vittime e 246.920 feriti; le aree urbane sono sempre più degradate per l’occupazione massiva delle automobili, a discapito dei pedoni e dei ciclisti.

  • un anno con johnny

    Giunti quasi al termine del progetto “Johnny il viaggio di un consumatore tra diritti disattesi sharing economy e nuovi canali di acquisto” le associazioni promotrici vi danno appuntamento per il convegno conclusivo che si terrà l’8 giugno alle ore 9.00 presso il Parlamentino del CNEL in Viale David Lubin, 2 Roma.
    Il convegno “Un anno con Johnny” sarà l’occasione per Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori – ACP e Movimento Consumatori di presentare le attività, le indagini e le ricerche svolte in questo anno e  discutere le priorità individuate in ogni settore (diritti dei passeggeri; servizi pubblici locali; e-commerce e sharing economy) con Istituzioni, Autorità e attori del Mercato.
    Scarica il programma del convegno.

  • Se un utente della strada incappa in una buca riportando danni alle cose e/o alla persona come si può tutelare? Chi ne risponde? Scarica l'articolo

  • STD programma MOBILITIME 6dicembre 01

    Siamo ormai giunti all’ultima settimana del progetto "Mobilitime, è tempo di muoversi" che è partito in occasione della Settimana europea della mobilità di quest’anno.
    Il progetto ha ottenuto un ottimo risultato grazie alle attività che lo hanno caratterizzato e grazie alle quali siamo riusciti a informare, sensibilizzare e conoscere il punto di vista dei cittadini.

  • immagini progetto mobilitime copia copia copia copia copia copia

    Sai che i trasporti stradali producono più di ¼ del totale delle emissioni inquinanti?; in Italia l’86,4% degli spostamenti motorizzati urbani avviene con mobilità individuale e solo il 13,6% con mezzi collettivi - percentuali ben più alte rispetto a quelle delle altre metropoli europee; nel nostro Paese ci sono 62 auto ogni 100 abitanti, molto più della media europea; nel 2015 si sono verificati complessivamente 174.539 incidenti stradali con ben 3.428 vittime e 246.920 feriti; le aree urbane sono sempre più degradate per l’occupazione massiva delle automobili, a discapito dei pedoni e dei ciclisti.

  • La mobilità è un settore che sta affrontando, a ritmo sempre più sostenuto, numerose trasformazioni tecnologiche, economiche e sociali.

    Con l'iniziativa "L'Europa in movimento", la Commissione europea punta a modernizzare la mobilità e i trasporti a livello europeo. Lo scopo è aiutare il settore a rimanere competitivo nel quadro di una transizione socialmente equa verso l'energia pulita e la digitalizzazione. L'UE guiderà questa transizione con una legislazione mirata e misure di sostegno comprendenti investimenti nelle infrastrutture, nella ricerca e nell'innovazione. In questo modo, in Europa potranno essere sviluppati, offerti e prodotti i migliori veicoli, le migliori attrezzature per i trasporti e le migliori soluzioni per una mobilità pulita, interconnessa e automatizzata.

  • Si avvicinano le vacanze di Natale e in molti trascorreranno le festività nelle mete più disparate, ma l'importante è avere sempre gli occhi aperti! Prima di prenotare fate attenzione alle condizioni contrattuali che andate a sottoscrivere...eviterete spiacevoli sorprese al rientro! Approfondisci

  • plastica

    Viaggiatori  tra ritardi, cancellazioni e smarrimento dei bagagli negli aeroporti  e un servizio pubblico locale tra disservizi cronici e nuove opportunità.

    Ritardi, soppressione di corse, precarie condizioni igieniche e di sicurezza dei mezzi, perdita del bagaglio nei viaggi aerei: sono queste le principali lamentale segnalate dai cittadini nel  settore dei trasporti.
    È quanto emerge dal XV Rapporto PIT Servizi “RAPPORTO PIT SERVIZI SULLA STRADA DEL CONSUMATTORE: DA SPETTATORE A PROTAGONISTA” presentato oggi a Roma da Cittadinanzattiva, sulla base di 9.279 segnalazioni riferite ai seguenti ambiti: energia e ambiente, telecomunicazioni e servizi postali, servizi bancari e servizi assicurativi, mobilità e trasporti, pubblica amministrazione e beni e contratti.
    Nel settore dei trasporti (8,7% delle 9.279 segnalazioni complessive), le maggiori criticità si registrano nel trasporto aereo che continua ad occupare il primo posto in termini di criticità, con un dato percentuale pari al 35,6%, in calo rispetto al 2013. Al secondo posto troviamo le segnalazione relative al trasporto ferroviario con una percentuale pari al 24,4% in lieve aumento rispetto al precedente anno. Il trasporto locale, invece, con una percentuale del 22,2% occupa il terzo posto e registra un lieve calo, di circa 4 punti percentuali. Il picco più evidente è registrato dal trasporto marittimo che passa da una percentuale del 9,2% del 2013, a una percentuale del 17,8% nel 2014.

  • Bike sharing, car sharing, car pooling: sempre meno gli italiani che non li conoscono. E’ quanto emerge dalla indagine online condotta da Cittadinanzattiva su 473 cittadini e l’uso delle nuove modalità di condivisione dei mezzi di trasporto. Il profilo che ne emerge è di persone che sono costrette ad utilizzare il trasporto pubblico locale pur considerandolo negativamente, e che fa spesso ricorso allo sharing proprio per sostituire il proprio mezzo privato e aggirare le inadeguatezze del TPL.

  • incidente ferroviario segrate pioltello2

    “Nel caso di rinvio a giudizio e di apertura di un processo penale, Cittadinanzattiva si costituirà parte civile”. Queste le dichiarazioni di Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, il giorno dopo il tragico incidente ferroviario di Pioltello. “Al di là delle cifre sugli investimenti per la sicurezza, ci appelliamo alle Regioni affinché, una volta e per tutte, si comminino sanzioni o, nei casi più gravi, che rescindano i contratti relativi al trasporto ferroviario locale. E si dia ascolto davvero a chi, tutti i giorni, utilizza i treni. Da anni registriamo appelli quasi completamente inascoltati delle centinaia di Comitati dei pendolari che, e su questo l’Italia è davvero unita, denunciano le condizioni di viaggio al limite della decenza. Si parla tanto di mobilità sostenibile, ma di fronte a episodi che mettono in discussione la sicurezza tutti gli sforzi per favorire il trasporto collettivo rischiano di svanire”.

  • Rimborsi e indennizzi per i passeggeri di Trenitalia è in ritardo

    Per chi viaggia con Trenitalia e giunge a destinazione con un ritardo compreso tra 30 e 59 minuti è previsto un indennizzo del 25% dell’importo del biglietto per i treni Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento.

    Per chi viaggia con Trenitalia (sulle Frecce e sulle altre tipologie di treni) e giunge a destinazione con un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti è previsto un indennizzo del 25% dell’importo del biglietto

    Per chi viaggia con Trenitalia e giunge a destinazione con un ritardo compreso un indennizzo pari o superiore a 120 minuti è previsto un indennizzo pari al 50% (per tutte le tipologie di treni).

    Per ritardi superiori alle 3 ore è invece previsto un indennizzo eccezionale del 100%, invece del normale indennizzo del 50% previsto dalla normativa vigente.

    Ricordiamo che l’indennizzo può essere corrisposto entro 12 mesi, a scelta del cliente: con un bonus, in contanti per pagamenti effettuati in contanti o mediante il riaccredito per pagamenti effettuati con carta di credito

    Rimborsi per i passeggeri Trenitalia

    Per chi ha rinunciato al viaggio sui treni di lunga percorrenza sarà comunque riconosciuto un rimborso del 100% del biglietto non utilizzato indipendentemente dall’avvenuta soppressione del treno

    Ricordiamo che le richieste di rimborso potranno essere avanzate entro il 31 marzo 2018

    Per Trenitalia è possibile richiedere il rimborso presso la biglietteria al momento in cui si è verificato l’impedimento al viaggio. In caso di biglietto acquistato on line o tramite call center e non ancora ritirato, o di ticketless è invece possibile richiedere il rimborso integrale senza trattenute telefonando al call center di Trenitalia (a pagamento) o compilando il modulo di rimborso sul sito di Trenitalia , indicando il codice identificativo di prenotazione (PNR).

    Se il rimborso non viene riconosciuto è possibile richiederlo inoltrando la richiesta direttamente a Trenitalia. Se Trenitalia prevede che il ritardo in partenza o in arrivo sia superiore a 60 minuti il viaggiatore ha diritto:

    • a ricevere pasti e bevande;

    • al pernottamento e al rimborso delle spese per informare i familiari del ritardo nell'arrivo, se il viaggio non può continuare nello stesso giorno e non risulti possibile la prosecuzione con autoservizi sostitutivi (bus o taxi).

    Se questa assistenza non viene prestata, sarà possibile richiedere un risarcimento danni

    Trenitalia con una comunicazione ad hoc sul proprio sito evidenzia che a causa del persistere dell’emergenza meteo, per la giornata di martedì 27 febbraio tutti i treni alta velocità in arrivo e partenza da Roma fermeranno nella stazione Roma Tiburtina e che in linea con il livello di emergenza previsto dai Piani neve e gelo, sarà garantito l’80% dei treni alta velocità e il 50% dei treni del trasporto regionale nel Lazio

    Rimborsi e indennizzi per i passeggeri di Italo

    Per chi ha viaggiato con Italo ed è giunto a destinazione con ritardi superiori ai 60 minuti, l’erogazione degli indennizzi avverrà in maniera automatica entro il prossimo 11marzo, senza bisogno di una espressa richiesta del passeggero.

    Per ritardi superiori ai 120 minuti è invece previsto un indennizzo eccezionale del 100%, invece del normale indennizzo del 50% previsto dalla normativa vigente.

    Per chi ha rinunciato al viaggio sarà comunque riconosciuto un rimborso del 100% Risarcimenti

    Sia per Italo, che per Trenitalia sarà possibile in ogni caso richiedere il risarcimento di eventuali danni subiti dovuti ai ritardi accumulati dai treni, come nel caso della perdita di chance o di occasioni di lavoro, di visite mediche prenotate da tempo, etc.

    Per maggiori informazioni o ricevere assistenza sugli indennizzi e rimborsi è possibile rivolgersi a Cittadinanzattiva attraverso i centri di tutela sul territorio

    Clicca quiper contattare la sede di riferimento territorialmente competente.
    Per effettuare direttamente la segnalazione e richiedere tutela compila il form.

  • Settimana Europea della Mobilità

    Questo il tema della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile di quest’anno, che giunta alla sua 13° edizione, si svolgerà dal 16 al 22 settembre 2015. Anche quest’anno Cittadinanzattiva, partner associato della European mobility week, si fa promotrice di una serie di iniziative di informazione e sensibilizzazione in tema di mobilità sostenibile.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.