Comunicati

Acqua sempre più cara: + 4,6% rispetto al 2006, con aumenti del 38% ad Agrigento e 32% a Novara. Presentata una indagine di Cittadinanzattiva: Centro più caro, con Toscana in testa, mentre il Sud è sprecone. Chiesto il blocco delle tariffe fino a dicembre 2009

Agrigento è la città in cui l’acqua costa di più (445 euro annui), ben 4 volte superiore al costo di Milano che, con una spesa annua di 106 euro, è la città meno cara. La Toscana si aggiudica il primato di regione più costosa per il servizio idrico, con ben sette città nella lista delle dieci più care. Mentre fra le dieci meno care, ben otto sono capoluoghi di provincia del Nord.

Presentata la Prima Raccomandazione civica sul dolore cronico non oncologico: occorre una Rete strutturata e nuovi livelli essenziali di assistenza.

Le inefficienze del Servizio sanitario nazionale non devono essere un alibi per cancellarlo. Il servizio sanitario appartiene ai cittadini e deve restare pubblico.

Cittadinanzattiva presenta il VI Rapporto su sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici. Zero in condotta sulla sicurezza delle scuole. Impegniamoci come per una missione di pace

Una cantina umida per fare ginnastica, spazi verdi incolti e privi di recinzione, aule riscaldate con stufe elettriche alla faccia del risparmio energetico, termosifoni che cadono, aule poste sotto il livello stradale, porte scrostate, infiltrazioni di acqua, tubi e fili a vista, pavimenti e sanitari vecchi e rotti, impianti elettrici risalenti agli anni Quaranta, ascensori non collaudati.

"Sicurezza, qualità e comfort a scuola": il 26 settembre la presentazione a Roma del VI Rapporto nazionale di Cittadinanzattiva

Strutture fatiscenti, assenza di certificazioni, crolli di intonaco, aule invivibili e sempre più incidenti all’interno delle scuole: sono questi alcuni degli elementi del quadro sconfortante che emerge dal VI Rapporto nazionale su "Sicurezza, qualità e comfort a scuola" realizzato da Cittadinanzattiva e che sarà presentato a Roma, il prossimo 26 settembre.

"La società civile tra eredità e sfide". A Roma, venerdì 3 ottobre, la presentazione dello studio sulla società civile in Italia realizzato da Cittadinanzattiva e Fondaca

Sarà presentato a Roma il prossimo 3 ottobre lo studio realizzato da Cittadinanzattiva e Fondaca (Fondazione per la cittadinanza attiva) "La società civile tra eredità e sfide. Rapporto sull’Italia del Civil society index", edito da Rubettino.

Cittadinanzattiva su fallimento Lehman and Brothers: la nostra assistenza ai consumatori. Necessario rivedere i sistemi di rating coinvolgendo i consumatori

E’ molto grave che ad oltre un anno dall’inizio della crisi dei mutui sub prime, non si siano ancora prese tutte le misure indispensabili per evitare danni così gravi a spese dei risparmiatori. Queste le dichiarazioni di Giustino Trincia, responsabile delle politiche dei consumatori Cittadinanzattiva.

Cittadinanzattiva su nuova scuola a San Giuliano di Puglia. Grave il ritardo nella ricostruzione in Molise e troppe le scuole ancora fuori legge: a quando nuovi fondi per la messa in sicurezza delle scuole?

"Impegnarsi sul serio per la messa in sicurezza di circa 42.000 edifici scolastici: è questo il miglior modo per onorare i 27 bambini e la loro insegnante e dare senso all’impegno del Comitato delle famiglie di S. Giuliano" è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva in riferimento alla inaugurazione della nuova scuola di San Giuliano di Puglia, alla quale partecipano oggi il Presidente Berlusconi e il Ministro Gelmini.

“Non siamo nati per soffrire”: al via la campagna di informazione di Cittadinanzattiva sul dolore cronico. Tappa in 30 città il 20 settembre. Semplificare l’accesso ai farmaci e investire sulla formazione ed informazione di operatori e cittadini

Sospendere la campagna pubblicitaria "Concorso Tim 4 500 al giorno". Cittadinanzattiva denuncia il messaggio all’Antitrust per pubblicità ingannevole

Ingannevole e poco trasparente. Con queste motivazioni, Cittadinanzattiva ha inoltrato in data odierna un esposto denuncia all’Autorità garante della concorrenza e del mercato affinché sospenda lo spot televisivo diffuso da Tim "Concorso Tim 4 500 al giorno", in onda in questi giorni, oltre che presente sul sito internet della società.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.