Comunicati

Cittadinanzattiva su decreto "blocca-processi": necessari almeno 100 milioni di Euro
per indennizzare i cittadini coinvolti dal rinvio

La sospensione per un anno dei processi avrà delle conseguenze molto gravi per i cittadini e probabili oneri aggiuntivi anche per lo Stato italiano. A sostenerlo è Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva.

Chiediamo che a tutti i cittadini interessati dalla norma, ispirandoci per questo a quanto già previsto dalla Legge Pinto per l'equo risarcimento dei danni legati alla lentezza della giustizia, il Ministero riconosca un indennizzo forfetario di 1000 Euro.

Cittadinanzattiva su class action: un rinvio che sa di insabbiamento.
Vittoria solo per le lobby che temono l'azione collettiva

E' un pessimo segnale: non era certo il miglior testo possibile, ma rinviarlo sino a gennaio, dopo gli sforzi condotti dalle organizzazioni per testare nei fatti e senza speculazioni questo strumento di tutela, non è certo un buon avvio per questo Ministro.

Cittadinanzattiva su legge per depenalizzare errori medici: un secco no se si lasciano i cittadini senza tutele. Per eliminare reato necessario avviare confronto per norme alternative a difesa della vittima, cioè il paziente.

Bulli sì, ma a caccia di regole. Cittadinanzattiva presenta la prima Indagine sui comportamenti violenti a scuola. Una Giornata dell'accoglienza per conoscere Regolamenti e Statuto degli studenti

Studenti Bulli? Non proprio, o meglio non solo. Metà degli allievi ha assistito ad episodi di violenza, un terzo li ha subiti di prima persona. Non sempre si tratta di bullismo, ma, ed è peggio, i casi di ordinaria violenza non mancano.

Cittadinanzattiva su clinica S.Rita: revocare l’accreditamento. Il Ministero della salute intervenga su una questione che colpisce tutti i cittadini

Bullismo e violenza a scuola: giovedì 12 giugno la presentazione della prima Indagine di Cittadinanzattiva. Coinvolti oltre 6mila studenti ed insegnanti

Uno studente su due dichiara di aver assistito ad almeno un episodio di violenza nella propria scuola, e più di uno su tre ammette di averlo subito in prima persona. Quale il contesto generale in cui si verificano tali episodi? E cosa chiedono studenti ed insegnanti alla scuola per affrontare e prevenire il fenomeno che, spesso impropriamente e riduttivamente, è definito bullismo?

Cittadinanzattiva su arresti clinica di Milano: ci costituiremo parte civile nel processo. Per evitare nuovi episodi, necessario rafforzare sistema di controllo istituzionale e avviare valutazione civica delle strutture

Cittadinanzattiva: educazione civica sia tema trasversale nella nostra scuola. Un Piano nazionale contro il bullismo condiviso dalle diverse agenzie educative

Partire dalla educazione civica intesa come educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità per contrastare il bullismo. A chiederlo è Cittadinanzattiva che apprezza la proposta del Ministro Gelmini di ripristinare l’educazione civica nelle scuole, a patto che la stessa diventi una tematica trasversale e prioritaria per la scuola di oggi, più che il restauro di una singola materia.

Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato su neonato con sindrome di Potter: ridate la potestà genitoriale ai genitori di Davide

Bullismo e violenza a scuola: il 12 giugno la presentazione della prima Indagine di Cittadinanzattiva. Coinvolti oltre 6mila studenti ed insegnanti

Quanti ragazzi e professori sono vittima di comportamenti violenti a scuola? Quale il contesto generale in cui si verificano tali episodi? E cosa chiedono studenti ed insegnanti alla scuola per affrontare e prevenire il fenomeno che, spesso impropriamente e riduttivamente, è definito bullismo?

Condividi