Attivismo Civico

Referendum elettorale: Cittadinanzattiva chiede intervento Presidente Napolitano. "Il referendum è strumento Costituzionale di partecipazione e di sostegno alla democrazia"

"Prima che aumentino i conflitti istituzionali, chiediamo al Presidente Napolitano di intervenire a difesa dell’istituto referendario sancito dalla Costituzione. Siamo stupiti che le dichiarazioni infauste mosse contro lo stesso provengano dalla terza carica dello Stato che dovrebbe garantire ogni diritto costituzionale.

Cittadinanzattiva su allarme siccità: l’agricoltura spreca, le famiglie pagano le inefficienze: +28% le bollette dell’acqua da gennaio 2000 ad oggi

"L’allarme siccità non è che il conto da pagare a gravissimi ritardi accumulati negli anni e ad inascoltati appelli sui livelli di sprechi delle risorse idriche. È ora di intraprendere una decisa lotta agli sprechi partendo da dove si registrano le più marcate inefficienze, vale a dire settore agricolo, comparto industriale e Pubblica Amministrazione".

Cittadinanzattiva su avvio raccolta firme per referendum elettorale: "il referendum non è un pericolo per il mondo politico, ma una grande opportunità per sostenere il rinnovamento"


"Oggi diamo il via ad una grande avventura di partecipazione. Al mondo politico diciamo: non abbiate paura del referendum, non abbiate paura dei cittadini. Il referendum non è un pericolo ma una grande opportunità".

Una firma per cambiare l’Italia
Conferenza stampa di presentazione del Comitato Romano Referendum

La società civile prende posizione sui referendum per ridare la parola al cittadino in vista di una ormai improrogabile riforma elettorale.
E’ stato presentato oggi, nel corso di una conferenza stampa, il Comitato Romano per il Referendum Elettorale.

Dalle scuole italiane best practices e non solo bullismo. Cittadinanzattiva premia le BUONE PRATICHE in tema di sicurezza scolastica

A scuola di sicurezza, dai comportamenti da seguire in caso di emergenza e deflusso ordinato, ai principi di una corretta alimentazione passando per la sicurezza stradale all’uscita dalla scuola e ai rischi provocati da un uso improprio degli apparecchi elettrici.

Cittadinanzattiva su referendum elettorale, alla presentazione del Comitato Romano: "gli accordi di questi giorni non modificano nulla. Il 24 partiranno i firma day, i cittadini si mobilitano con uno strumento democratico per intervenire su ciò che i partiti vogliono ingessare"

"Le proposte della Casa delle Libertà e dell'Unione di questi giorni non modificano nulla del sistema elettorale perché mantengono inalterata la struttura della legge vigente. E' grave che nulla si dica sull'obbrobrio della lista bloccata che ha creato un parlamento di 'nominati'.

Cittadinanzattiva su Giornata mondiale dell’acqua: a secco l’informazione su usi responsabili. On line un vademecum e un cruciverba per sensibilizzare i più giovani

Superare la logica del "non mi riguarda" partendo dall’adozione di piccoli gesti quotidiani: su www.cittadinanzattiva.it un vademecum e un cruciverba per avvicinare giovani e meno giovani al tema dell’uso responsabile e razionale delle risorse idriche.

Cittadinanzattiva - Tribunale per i diritti del malato su intramoenia: più trasparenza ed equità tra il canale istituzionale e quello intramurario

 Trasparenza, controllo e vigilanza; maggiore eguaglianza tra le modalità di accesso al Servizio sanitario nazionale.
Queste, in estrema sintesi, le richieste del Tribunale per o diritti del malato - Cittadinanzattiva sulla riforma delle attività intramurarie, avanzate in occasione del riavvio della discussione in Parlamento.

Cittadinanzattiva - ACN : "importante riconoscimento verso un sistema di tutela comune e l’adozione della Carta europea dei diritti del malato"

Il Parlamento Europeo "ritiene che sia necessario inserire nel futuro quadro europeo una carta comune dei diritti dei pazienti, onde garantire l’esercizio pratico dei detti diritti nel paese d’origine e in ambito transnazionale".

Cittadinanzattiva: taglio costo ricariche telefoniche è tema di giustizia

Le strane difese a favore degli operatori

"Siamo sorpresi delle difese d’ufficio che si stanno facendo a favore delle compagnie telefoniche, che per anni hanno vessato decine di milioni di consumatori, soprattutto giovani, applicando una gabella ingiustificata e ingiustificabile che ha fruttato, nel solo 2005, utili stratosferici, pari a 1,071 Miliardi di € di ricavi alle compagnie telefoniche (per l’esattezza 1.714 milioni di € di ricavi, a fronte di 769 milioni di € di costi di diffusione)".

Condividi