Il Consiglio di Stato dà ragione all'Autorità per l'energia e ad Adiconsum e Cittadinanzattiva intervenute ad adiuvandum della stessa Autorità
Il Consiglio di Stato ha dato ragione all'Autorità per l'energia confermando la correttezza della delibera dell'organismo di controllo che aveva "sganciato" il costo del gas dal prezzo del petrolio, permettendo così di limitare gli aumenti della bolletta del gas.
Contro questa decisione l'Eni e le altre aziende distributrici del gas avevano fatto ricorso.

Adiconsum e Cittadinanzattiva erano intervenute presso il Consiglio di Stato ad adiuvandum dell'Autorità per respingere tale ricorso e per scongiurare un aumento che sarebbe gravato dal prossimo 1° aprile sulle tasche delle famiglie italiane nella misura di un +10%.

Il Consiglio di Stato, dando ragione in modo inequivocabile all'Autorità, ne ha confermato l'autorevolezza nella determinazione delle tariffe ed ha scongiurato che le famiglie italiane subissero un ulteriore aggravio di spesa.

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.