Al via da Milano la "staffetta referendaria" promossa da Cittadinanzattiva. Entro luglio più di 30 le città coinvolte

Ha preso il via ieri da Milano, con i festeggiamenti per la 10.000 firma raccolta, la staffetta referendaria promossa da Cittadinanzattiva.
L’iniziativa, volta a dare visibilità al ruolo della società civile nel referendum per la modifica della legge elettorale, si snoderà in 30 città italiane, tra cui: Padova, Roma, Campobasso, Policoro (MT), Catania, Reggio Calabria, Torino, Napoli. Insieme con gli esponenti del Comitato lombardo per il referendum, al tavolo di Milano in Piazza Cordusio di ieri erano presenti Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva e membro del Comitato esecutivo nazionale per il referendum elettorale e Marco Formentini, Presidente del Comitato milanese per i referendum elettorali.

"Vogliamo con questa iniziativa sottolineare come il referendum sia una iniziativa dei cittadini non riconducibile a schieramenti”, ha dichiarato Teresa Petrangolini. “Siamo da sempre attenti alla politica. Ora lo siamo ancora di più perché ci siamo resi conto della necessità di cambiare gli equilibri, e abbiamo scelto di essere sì soggetti politici, ma fuori dai partiti".

Per maggiori informazioni e dettagli sulla “staffetta” www.cittadinanzattiva.it

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi