Roma, 10 gennaio 2007

Cittadinanzattiva su ritorno esclusività medici: una decisione attesa da tempo, ora si facciano i controlli sull’attività in intramoenia

 

“Siamo molto soddisfatti della decisione dei ministri Turco e Mussi di ripristinare il rapporto di esclusività di rapporto per i dirigenti del servizio sanitario nazionale”, ha dichiarato Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva. “Anzi, a dirla tutta, ci sembra la cosa più ovvia di questa terra, su cui da tempo sollecitavano un intervento politico per tutelare i diritti dei cittadini.

Con questa decisione, però non si esaurisce il problema: è fondamentale vigilare sul corretto esercizio dell’intramoenia, soprattutto in presenza di liste di attesa, perchè è in questi casi che si rischia di calpestare il diritto del paziente ad avere prestazioni sanitarie in tempi certi e con tariffe trasparenti. Non sono rari i casi, infatti, di pazienti, che si vedono proporre l’intramoenia in maniera subdola, o che hanno difficoltà ad avere la documentazione di esami e prestazioni svolte con attività libero-professionale. Chiediamo pertanto al ministro Turco di esercitare controllo sulle tariffe e sulle modalità di esercizio della attività ospedaliera in regime di intramoenia”.

 

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.