Referendum elettorale: "Pronto intervento firme", il pulmino itinerante di Cittadinanzattiva riparte da Roma: questa sera all’Auditorium, domattina al mercato di Giardinetti.

"Una firma per cambiare l'Italia"

Riprenderà questa sera a Roma il viaggio del pulmino itinerante di Cittadinanzattiva "Pronto intervento firme".
L'iniziativa, volta a incrementare il numero di firme raccolte per il referendum elettorale, riprende dalla Capitale dopo aver fatto già tappa in oltre 50 località (ultima tappa lunedì 25 giugno a Napoli).

A Roma, appuntamento questa sera all’Auditorium (parco della Musica) dalle 21 e domani al mercato di Giardinetti (Via Carlo Santarelli) dalle 9 alle 13. Il pulmino toccherà varie tappe in città sino alla conclusione del periodo di raccolta firme, attraverso i mercati di quartiere e i principali appuntamenti dell’estate romana.
E’ inoltre possibile prenotare una tappa nel proprio Municipio facendone richiesta attraverso il sito di Cittadinanzattiva, www.cittadinanzattiva.it

Cittadinanzattiva, membro del Comitato promotore del referendum, ha fino ad oggi contribuito alla raccolta con oltre 40.000 firme e più di mille volontari impegnati quotidianamente ai tavoli di raccolta firme. "Manca ormai un mese alla conclusione della raccolta delle firme", ha dichiarato Teresa Petrangolini, segretario generale di Cittadinanzattiva e membro del Comitato esecutivo nazionale per il referendum elettorale.
"Chiediamo a tutti i cittadini di mobilitarsi per far sì che il referendum abbia luogo e che si dia un importante segnale, anche se non risolutivo, alla politica, per la semplificazione e perché gli elettori possano scegliere per chi votare al di là dei desideri delle segreterie dei partiti".

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.