Cittadinanzattiva su proposte Saggi: agenda condivisibile e da rendere operativa. Rafforzare la partecipazione dei cittadini, cominciando da referendum, finanziamento pubblico e corruzione

"Una agenda condivisibile, per la quale ringraziamo i dieci saggi, e alla quale chiediamo che seguano misure concrete e urgenti da parte del Parlamento", ad affermarlo Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.
"Molte di queste misure sono state negli anni sostenute a gran voce da Cittadinanzattiva, a cominciare dalla necessità di rafforzare la partecipazione dei cittadini nella vita pubblica,

 

elemento su cui i grandi saggi propongono un rafforzamento dello strumento referendario, vietando per un periodo determinato di ripristinare la norma abrogata e proponendo altresì referendum popolari confermativi per tutte le leggi di revisione costituzionale. Non crediamo al contrario che sia opportuna la proposta di elevare il numero di firme richieste per l'iniziativa di legge popolare, ad oggi già particolarmente complessa, ma di inserire l'obbligo di discuterle in Parlamento.
Concordiamo con la necessità di mantenere il finanziamento pubblico dei partiti, ma avanziamo l'idea di ridurlo del 50% e legarlo all'8 per mille, in modo che i cittadini possano scegliere a quale partito o forza politica destinarlo.
Sulle misure generali, abbiamo apprezzato l'approccio al tema della giustizia civile, con una rinnovata apertura alle forme alternative di risoluzione delle controversie; e alla giustizia penale con l'accento posto sul sovraffollamento delle carceri. Anche su questo tema i cittadini hanno proprio nei giorni scorsi mostrato grande partecipazione, contribuendo alla raccolta firme per le tre leggi di iniziativa popolare a favore anche della dignità di vita dei carcerati.
Altrettanto condivisibile l'indicazione di rafforzare le misure anticorruzione, sulle quali suggeriamo la necessità di rendere la legge per la confisca dei beni dei corrotti e il loro riutilizzo a fini sociali..
Molti dubbi abbiamo invece abbiamo sulla proposta di proseguire e rafforzare la spending review, come quella che i cittadini hanno subito passivamente nell'ultimo anno che ha comportato pesanti tagli lineari in settori delicati di spesa pubblica come quello del Servizio Sanitario Nazionale. Ora i cittadini chiedono soprattutto equità e crescita, questioni davvero dimenticate nelle azioni dei Governi degli ultimi anni".

 

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi