Consumatori

banca digi 2015 02 13

Le associazioni di consumatori Adiconsum, Adoc, Adusbef, CTCU, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori ACP, Federconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Rete Consumatori Italia (Assoutenti, Casa del Consumatore, Codici), Unione Nazionale Consumatori, hanno sollecitato con una lettera il Governo a dare immediata e definitiva attuazione all’art. 120 T.U.B.

frecciarossa by phoenixoriginal d5gpn2u

Sono molti i cittadini che nelle ultime settimane si sono rivolte a Cittadinanzattiva sulla questione riguardante l’introduzione dell’obbligo di prenotazione per i pendolari dell’alta velocità, “per ragioni di sicurezza”. Le più segnalate per il rischio di “restare a terra” sono le tratte che collegano Torino e Milano, Bologna e Milano, Firenze e Bologna e anche Napoli e Roma. A queste si aggiungono le prime segnalazioni odierne sulle difficoltà o impossibilità ad effettuare acquisto e  prenotazione per i viaggi del mese di luglio, operazione possibile a partire da oggi secondo Trenitalia: “puoi acquistare il tuo abbonamento con un anticipo di 7 giorni rispetto alla data di inizio di validità, presso qualsiasi biglietteria, agenzia di viaggio abilitata, self-service nonché tramite questo sito ed il call center – numero a pagamento”. Purtroppo però, il sito Trenitalia risulta KO; questo il messaggio che visualizza chi cerca di acquistare un abbonamento “Gentile Cliente, siamo spiacenti ma, per un malfunzionamento temporaneo, non è possibile accedere al sistema. Si prega di provare più tardi.”

vitadacittadino

 

Vita da cittadino: uno spettacolo teatrale che mette al centro i cittadini alle prese con i servizi pubblici locali. Domani al Brancaccino di Roma lo spettacolo/ricerca di Cittadinanzattiva

Costi elevati e disomogenei, informazione mancante e/o poco fruibile, servizi assenti o non organizzati per migliorare la vita dei cittadini, governance dei servizi non condivisa: queste sono le maggiori criticità riscontrate dai cittadini e trasversali a tutti i servizi pubblici locali osservati (trasporti, rifiuti e acqua), emerse da una indagine condotta da Cittadinanzattiva e che ha visto la partecipazione di oltre 3.000 cittadini. Se ne parlerà domani, ma non nel solito convegno. Cittadinanzattiva ha infatti deciso di affrontare il tema dei servizi pubblici con uno spettacolo teatrale dai toni leggeri, dal titolo “Vita da cittadino-un viaggio nel cuore dei servizi pubblici locali”, in programma domani, 28 maggio 2015 a Roma, al Teatro Brancaccino, a partire dalle ore 20:30.

Pratiche commerciali scorrette: avviato procedimento dell’Antitrust nei confronti di Acea Ato2, anche su segnalazione di Cittadinanzattiva

L’Antitrust, in seguito anche all’attivazione di Cittadinanzattiva, ha avviato un procedimento nei confronti di Acea Ato2 per presunte condotte ingannevoli, omissive e aggressive nei  confronti dei consumatori e piccole imprese correlate all’attivazione del contratto per la fornitura del servizio idrico.

In particolare, numerosi utenti del servizio idrico integrato erogato da Acea Ato 2, si sono rivolti al servizio di consulenza e assistenza (PiT servizi) di Cittadinanzattiva, perché hanno ricevuto una “informativa sulla fatturazione dei conguagli tariffari” relativi al periodo 2006-2011. Come specificato nella stessa informativa, questi conguagli si riferiscono a periodi precedenti al trasferimento all’AEEGSI delle funzioni di regolazione e controllo del settore idrico (01.01.2012) e non sono considerati ai fini del calcolo delle determinazioni tariffarie.

Consumatori15marzo 800x450

Umaxi gioco dell’oca farà da tappeto a Piazza Testaccio, sabato 9 maggio dalle ore 11.00 alle ore 13.00, per l’iniziativa “Consumatori che giocano” promossa da Cittadinanzattiva nazionale e Cittadinanzattiva Lazio, in collaborazione con la associazione sportiva Dream Team Roma e con il patrocinio del Municipio I di Roma.

L’appuntamento di mobilitazione, indetto in occasione della Festa dell'Europa, vedrà impegnati piccoli e grandi consumatori sul tema dei servizi pubblici locali, con attività all’insegna del gioco e del divertimento, per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sul tema dei servizi pubblici, in particolare la gestione dei rifiuti, i trasporti e il servizio idrico.

Inoltre, un campo di pallavolo sarà allestito in piazza dalla Dre

dossier acqua 2015

22 Marzo, Giornata mondiale dell’acqua. Elevata dispersione e tariffe in aumento. Le città più care Firenze, Prato e Pistoia.
La meno cara Isernia.
I dati dell’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva

Ancora in aumento il costo dell’acqua: +6,6% rispetto al 2013 e +52,3% rispetto al 2007. Nel 2014 una famiglia italiana ha speso in media 355 per il servizio idrico integrato, ma ormai in molte zone del Paese più di quanto si spenda in media per l’energia elettrica (€ 513 annui). Le regioni centrali si caratterizzano per tariffe più alte con 468 euro annuali. Le principali variazioni rispetto al 2013 si riscontrano nell’area settentrionale (+6,8%), segue l’area centrale (+6,3%) e quindi quella meridionale (+3,1%). Fra i capoluoghi di provincia, le città più care sono le toscane: Firenze, Pistoia e Prato  con € 563 euro, seguono Grosseto e Siena con € 562. Il primato positivo va ad Isernia (€120, tariffa invariata rispetto all’anno precedente); segue Milano con i suoi €136 (ed un aumento dell’8,7%). I maggiori incrementi rispetto all’anno precedente si registrano a Latina e Cuneo (+17%).

consumatori

Un maxi gioco dell’oca farà da tappeto a Piazza Testaccio, domenica 15 marzo dalle ore 11.00 alle ore 13.00, per l’iniziativa “Consumatori che giocano” promossa da Cittadinanzattiva nazionale e Cittadinanzattiva Lazio, in collaborazione con la associazione sportiva Dream Team Roma e con il patrocinio del Municipio I di Roma.            

L’appuntamento di mobilitazione, indetto in occasione della XVII Giornata Europea del Consumatore, vedrà impegnati piccoli e grandi consumatori sul tema dei servizi pubblici locali, con attività all’insegna del gioco e del divertimento, per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sul tema dei servizi pubblici, in particolare la gestione dei rifiuti, i trasporti e il servizio idrico.

Marzo, Mese del Consumatore: oltre 250 iniziative di mobilitazione civica sui servizi pubblici locali organizzate da Cittadinanzattiva. Online materiali gratuiti e video pillole

Parte il Mese del Consumatore: dal 6 al 31 marzo oltre 250 appuntamenti promossi da Cittadinanzattiva su tutto il territorio nazionale per sensibilizzare e informare i cittadini in tema dei servizi pubblici, con un'attenzione particolare alla gestione dei rifiuti, ai trasporti e al servizio idrico. L'elenco completo delle iniziative è disponibile sul sito www.cittadinanzattiva.it
Online la video pillola sul tema dell'acqua  e le Guide sul servizio idrico integrato, sui servizi pubblici locali e una Guida speciale per ragazzi che completano la collana di materiali informativi "5 consigli per fare i cittadini".

banca digi 2015 02 13

flag eng

 

Consumatori e servizi bancari e finanziari: stretti tra prestiti negati e banca dati dei cattivi pagatori. Presentato il XIV Rapporto PIT Servizi di Cittadinanzattiva, focus Servizi bancari e assicurativi

Difficoltà nell’ottenere un prestito, aumento delle segnalazioni alle banche dati dei cattivi pagatori
È quanto emerge dal XIV Rapporto PIT Servizi “Consumatori, servizi e utenze: l’era dello scont(r)o” presentato oggi a Roma da Cittadinanzattiva, sulla base di 9.583 segnalazioni riferite ai seguenti ambiti: energia e ambiente, telecomunicazioni e servizi postali, servizi bancari e servizi assicurativi, mobilità e trasporti, pubblica amministrazione e beni e contratti.

banca digi 2015 02 13

Consumers stuck between denied loans and the defaulters’ database with difficulty in getting a loan and increased reports of defaulters: these are the main complaints from citizens on banking and insurance services in Italy.

Banking and financial services
The reports received on banking and financial services accounted for 12.3% of the total reports (9583) collected by Cittadinanzattiva over the last year. They are divided in: consumer credit (35.2%), mortgages (28.1%), investments and savings (21.1%) and current accounts (15.6%).
The economic crisis had a very big impact on citizens’disposable income, often forced to take out consumer credits to pay their taxes or utility bills. Other times, they are forced to take out further loans to pay their monthly installment payments. Sometimes, the citizens are not able to pay back the extra loans, thus marking them as defaulters by the financial institutions.

Condividi