Consumatori

Associazioni dei Consumatori su Giornata della Trasparenza dell'Inps: iniziativa di facciata, gravi carenze nel dialogo con i cittadini, irrisolti i nodi su pensioni di invalidità e indennità

L'Inps continua a distinguersi come una delle massime espressioni di quella Pubblica Amministrazione restia ad ogni innovazione che abbia al centro le reali esigenze dei cittadini e una proficua collaborazione con le Associazioni che ne tutelano i diritti.
È un giudizio senza appello quello formulato congiuntamente oggi da Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, Federconsumatori e Movimento Consumatori nei confronti dell'Istituto Nazionale Previdenza Sociale.

Cittadinanzattiva su inchiesta appalti Trenitalia: pieno sostegno alla Procura, pronti a costituirci parte civile. Ad un anno da uno scandalo simile, cosa ha fatto Trenitalia per prevenire illeciti?

Ad un anno da uno scandalo simile scoperto dalla Procura di Napoli (luglio 2010), oggi la storia si ripete. Grazie ad una nuova inchiesta della Procura di Firenze si sono scoperti fatti gravissimi e inaccettabili relativi ad appalti truccati nel trasporto ferroviario.
"Quello delle gare truccate sembra essere nel nostro Paese un binario fin troppo frequentato", ha dichiarato Antonio Gaudioso, vice segretario generale di Cittadinanzattiva "Il nostro Movimento è pronto a costituirsi parte civile nel processo che si avvierà".

Crisi: il 15 settembre manifestazione “Tasche vuote”.

 Adusbef, Assoconsum, Cittadinanzattiva, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Federconsumatori

L’appuntamento è alle 9:30 a Piazza del Campidoglio, per raggiungere il luogo della manifestazione prendendo parte alla Camminata degli Onesti, coloro che pagheranno i sacrifici di questa manovra e che non hanno mai evaso o ingannato il fisco.
Dalle 10:30 saremo in Piazza Montecitorio per protestare contro una manovra economica che giudichiamo del tutto iniqua ed inadeguata alle esigenze del Paese. 

Cittadinanzattiva scrive a Tremonti su rimborso del bonus bebè: moratoria sulle sanzioni, si limiti la richiesta ai mille euro erogati. Una guida per tutelarsi e raccontare le proprie "disavventure" su www.cittadinanzattiva.it

"Caro(nome del bimbo), felicitazioni per il tuo arrivo!" così esordiva la lettera, che l’allora Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, indirizzava ai nascituri. E proseguiva: "lo sai che la nuova legge finanziaria ti assegna un bonus di 1.000 euro? I tuoi genitori potranno riscuoterlo presso questo ufficio postale".

SMS Solidale? No, se difendi i consumatori! E l’Antitrust da ragione al cartello delle compagnie telefoniche.
“Escluse intere categorie di organizzazioni civiche,  discriminazione inspiegabile e dannosa”

Con decisione unilaterale, inspiegabile e dannosa per i cittadini, gli operatori della telefonia italiana hanno deciso che se tuteli i consumatori non hai diritto a fare raccolta fondi con SMS Solidali. Né ora, né mai. E l’Antitrust, dopo una istruttoria durata sette mesi, non ha trovato niente di meglio che dare ragione al cartello delle compagnie, riconoscendone – di fatto – l’arbitrio nell’escludere intere categorie di organizzazioni civiche da una delle principali modalità di raccolta fondi oggi esistente.

Telecomunicazioni, servizi pubblici locali, banche ed energia i peggiori del 2010. Nessun miglioramento nella Pubblica Amministrazione, che, anzi, è fra i primi quattro. Presentato l'XI Rapporto Pit Servizi-Cittadinanzattiva in tema di servizi di pubblica utilità

Ci vogliono fino a 90 giorni per cambiare operatore di telefonia fissa, 30 in più dello scorso anno; per quella mobile quasi 7 utenti su 10 hanno problemi con la portabilità del numero e aumentano del 12% i disservizi con internet. In tema di servizi locali, si assiste ad un paradosso tutto italiano: costano di più dove funzionano meno.

"Consumatori: servizi e diritti in stallo". Il 23 giugno, presso la biblioteca della Camera dei Deputati, la presentazione del XI Rapporto PiT Servizi di Cittadinanzattiva

Si terrà il 23 giugno a Roma, presso la Sala del Refettorio della Biblioteca della Camera dei Deputati, la presentazione del XI Rapporto PiT: "Consumatori: servizi e diritti in stallo", la fotografia dello stato dei servizi pubblici dal punto di vista dei cittadini.
Il Rapporto è realizzato attraverso l’analisi dei maggiori disservizi segnalati dai cittadini. Telecomunicazioni, servizi pubblici locali, servizi bancari, energia e pubblica amministrazione sono solo alcune delle voci evidenziate negativamente dalla relazione.

Adiconsum, Assoutenti, Cittdinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Movimento consumatori, Movimento Difesa del Cittadino

 Elettricità: attacco alla tutela dei consumatori domestici

La UE ha emesso, nei confronti dell’Italia, una procedura d’infrazione in riferimento alla direttiva 2009/72/CE relativa a norme comuni per il mercato interno dell'energia elettrica, chiedendo la liberalizzazione senza tutele.
L’applicazione della tutela dei piccoli consumatori prevista in tale Direttiva è stata con la legge n. 125 del 2007 che ha affidato all’Autorità per l’Energia il compito di definire le condizioni commerciali minime ed il prezzo del kwh, determinandolo sulla base dei costi di acquisto dell’Acquirente Unico nel mercato all’ingrosso dell’elettricità.

ACU - ADICONSUM - ADOC - ADUSBEF - Altroconsumo - Cittadinanzattiva - Casa del consumatore - CODACONS - Codici - ConfConsumatori - CTCU - Lega Consumatori - FEDERConsumatori - Movimento Consumatori- Movimento Difesa del Cittadino - Unione Nazionale Consumatori

Consumatori: "Ingannevoli e insufficienti le misure del governo sui mutui. Pericolosa la revisione dei tassi di usura". Associazioni dei Consumatori propongono un tavolo diretto con l’ABI che vada oltre le proposte del Governo

Le Associazioni dei Consumatori, riunite dopo un incontro di lavoro con l’ABI in cui c’è stato un confronto sul DL Sviluppo, giudicano le misure riguardanti i mutui a tasso variabile assolutamente insufficienti e addirittura ingannevoli, mentre per la revisione del tasso di usura lanciano un allarme per la possibile recrudescenza del grave fenomeno.

Cittadinanzattiva su "tassa" su prelievo allo sportello: i cittadini usati per "fare cassa". Disincentivare l'uso del contante possibile, ma non pesando su fasce già in difficoltà

Continua la settimana nera degli utenti - bancari. Sabato scorso è passato in aula (Milleproroghe) un ordine del giorno sull'anatocismo, in base al quale il Governo dovrà "valutare l'opportunità di intervenire in tempi rapidi con eventuali interventi normativi a tutela degli interessi legittimi dei cittadini negli eventuali contenziosi con gli istituti bancari", una norma chiaramente salva - banche.

Condividi