Consumatori

Cittadinanzattiva su Wind, costi ricarica e livello occupazionale: qual'è il nesso? Non si usi strumentalmente il tema delle liberalizzazioni

"Siamo sconcertati dalle dichiarazioni di Wind. Legare l'eliminazione del costo di ricarica ai livelli occupazionali è sbagliato, scorretto e privo di fondamento". Queste le dichiarazioni di Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva.

Cittadinanzattiva su disegno di legge sulla Class Action: fare bene e presto per renderla applicabile alla PA oltre che alle imprese. Pilastro indispensabile per completare quadro liberalizzazioni

"L’introduzione della class action porterebbe benefici per tutti, per il sistema Paese, i consumatori ma anche per le stesse imprese perché le solleciterebbe ad una maggiore competitività sul piano della qualità, dell’efficienza e della correttezza delle pratiche commerciali che abbiano ad oggetto sia i servizi che i prodotti. Opporsi a questo sarebbe pura miopia".

A Vibo Valentia Giustizia lumaca: continui rinvii per inefficienza della azienda appaltatrice delle trascrizioni; processi a rischio prescrizione.

Giustizia per i Diritti-Cittadinanzattiva scrive al Ministero di Giustizia

Per l’ennesima volta, ieri 5 marzo, le udienze del Tribunale Penale di Vibo Valentia sono state rinviate per la mancanza delle trascrizioni delle dichiarazioni già rese in precedenti sedute dai consulenti delle parti civili e della Procura della Repubblica.

Nuovi aumenti prezzi dei carburanti: Cittadinanzattiva chiede intervento urgente del Governo e del Parlamento

Ancora rialzi sul prezzo della benzina. "E’ assolutamente inaccettabile la mancanza di strumenti di effettiva tutela dei cittadini consumatori rispetto agli automatismi con cui le compagnie petrolifere aumentano sistematicamente i prezzi dei carburanti", dichiara al riguardo Giustino Trincia, Vice Segretario Generale di Cittadinanzattiva.

Meno forza per i cittadini
Il Tar del Lazio indebolisce la tutela dei consumatori
A chi dà fastidio Cittadinanzattiva?

78.000 iscritti, 250 Assemblee territoriali della cittadinanza attiva, oltre 400 sezioni del Tribunale per i diritti del malato, oltre 300.000 cittadini tutelati in quasi trent’anni di attività, introduzione nella Costituzione del principio di sussidiarietà orizzontale, promozione di una legge contro I reati di corruzione nella Pubblica Amministrazione, battaglie contro le liste di attesa e perché I cittadini siano i veri padroni di casa della Repubblica.

Adoc- Adiconsum- Adusbef- Assoutenti- Codacons- Codici- Confconsumatori- Cittadinanzattiva- Casa del Consumatore - Federconsumatori- Lega Consumatori- Movimento Consumatori- Movimento Difesa del Cittadino- Unione Nazionale Consumatori-Decreto

Bersani: le Associazioni  dei Consumatori a sostegno delle liberalizzazioni
Il 22 febbraio dalle ore 10.00 presidio a Montecitorio

Il giorno 27 febbraio inizierà la discussione in Parlamento sui decreti di liberalizzazione.

A sostegno di ciò e perchè si evitino stravolgimenti per noi inaccettabili, il 22 febbraio 2007 dalle ore 10.00 le Associazioni dei consumatori Adoc, Adiconsum, Adusbef, Assoutenti, Codacons, Codici, Confconsumatori, Cittadinanzattiva, Casa del Consumatore, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori,  manifesteranno, con un presidio dei propri comitati di presidenza, davanti a Montecitorio.

Cittadinanzattiva su caro tariffe nel trasporto ferroviario: il Tar per arginare l’arroganza del Piano Industriale delle Ferrovie

"Un Piano arrogante al quale ci opporremo facendo ricorso al Tar se sarà necessario. È infatti troppo facile pensare di aumentare le tariffe senza accennare minimamente ad un adeguato innalzamento della qualità del servizio offerto, quando un cittadino su tre si lamenta per i ritardi e uno su cinque per le penose condizioni di viaggio".

Condividi