Cittadinanzattiva su disagi Tirrenia al porto di Civitavecchia: immediato risarcimento danni per villeggianti lasciati a terra con biglietto pagato, senza informazione e assistenza

Risarcire immediatamente i cittadini vittime dei gravi disservizi che si sono registrati sin dalle prime ore di oggi al porto di Civitavecchia: è quanto chiede Cittadinanzattiva a Tirrenia alla luce delle lamentele che ha registrato da parte di alcune delle migliaia di villeggianti in partenza per la Sardegna.
Al guasto che ha impedito alla nave della Tirrenia si salpare per Cagliari ha fatto seguito sin da stamane un caos caratterizzato da totale disinformazione, mancanza assoluta di assistenza e violazione dei diritti: personale dell’Autorità portuale e della Tirrenia completamente assente, forze dell’ordine e protezione civile arrivate quando ormai la gente era esasperata, traghetto per Olbia delle 8.30 preso letteralmente d’assalto da persone “alla deriva” abbandonate a se stesse, nessuna attenzione per disabili e bambini.

A farne le spese, molti cittadini che pur in possesso di regolare biglietto non si sono potuti imbarcare per Olbia in quanto ormai il traghetto era stracolmo e in condizioni di dubbia sicurezza.

"Alla luce di quanto accaduto" commenta il vicesegretario di Cittadinanzattiva Antonio Gaudioso, "non escludiamo alcuna modalità per tutelare al meglio i cittadini vittima di tali disagi, anche alla luce del fanno che simili episodi sono occorsi ad una società a capitale pubblico da anni in attesa di essere privatizzata".

Per le vittime dei disagi della Tirrenia, Cittadinanzattiva mette a disposizione il proprio servizio di assistenza e tutela: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., fax 0636718333, tel 0636718555 (da lunedì).

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.