fiumicino caos

Violazioni dei diritti e disagi nel primo aeroporto del Paese. Enac convochi urgentemente associazioni dei consumatori al tavolo del 6 agosto
A 10 anni dell’entrata in vigore del regolamento europeo per la tutela dei passeggeri del trasporto aereo continuano le violazioni dei diritti. Questo quello che sta accadendo in questi giorni ai viaggiatori in partenza dallo scalo romano di Fiumicino, primo aeroporto del paese, almeno per traffico di passeggeri ne è la testimonianza.
Proprio nei giorni di maggiore affluenza i viaggiatori sono protagonisti di cancellazione di voli, imbarchi negati, ritardi clamorosi nelle partenze e continui rinvii, informazione carente e scarsissima assistenza.

Sulla questione Cittadinanzattiva chiede a Enac di convocare tempestivamente le associazioni in rappresentanza dei consumatori al tavolo indetto per il 6 agosto con ADR e Alitalia, per appurare le responsabilità della faccenda che ha causato i pesanti disagi di questi giorni, per farsi portavoce delle istanze dei viaggiatori vessati proprio in quei giorni che dovrebbero essere invece dedicati al riposo e per definire forme di tutela apposite, visto la straordinarietà del disagio.

Cittadinanzattiva mette a disposizione dei viaggiatori un indirizzo e-mail dedicato per inviare le segnalazioni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e un prontuario per la tutela dei diritti dei passeggeri sul sito www.cittadinanzattiva.it

Ufficio Stampa
Ufficio stampa e comunicazione di Cittadinanzattiva, e se no di chi? Scriviamo, parliamo, twittiamo e ci divertiamo. Se esageriamo, ditecelo!

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.