Giustizia

Tempi lunghi, prescrizioni, scarsa fiducia nei legali, rinvii senza giusta ragione e consulenti inaffidabili. La Giustizia vista dai cittadini nel Primo Rapporto Pit Giustizia di Cittadinanzattiva

I Rapporto Pit Giustizia: il 10 novembre, a Roma, la presentazione del Rapporto di Cittadinanzattiva sullo stato della giustizia italiana dal punto vista dei cittadini

Cittadinanzattiva su parere Antitrust su riforma forense: la tutela va portata fuori dalle sole aule dei tribunali. La proposta di esclusiva sulle forme stragiudiziali risponde solo alle esigenze di lobby degli avvocati.

Cittadinanzattiva e Associazione italiana dislessia (AID) insieme per i diritti di un milione e mezzo di cittadini.
Più tutele a scuola, in sanità e sul lavoro

Accrescere i diritti di circa un milione e mezzo di cittadini dislessici, di cui 350 mila dai 6 ai 18 anni, per garantirne maggiore tutela a scuola, nella sanità e sul lavoro. È questo l'obiettivo dell'accordo fra Associazione Italiana Dislessia (AID) e CittadinanzattivaGiustizia per i diritti contattabile per telefono allo 06.36718484, e per email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. che metterà a disposizione dei dislessici la sua consolidata rete di assistenza e consulenza legale.

Cittadinanzattiva su testo class action domani in Senato: azione risarcitoria? Chiamatela piuttosto un indennizzo

L'azione risarcitoria collettiva? Una azione che di risarcimento non ha proprio nulla, al massimo si può intravedere un indennizzo. Questo il commento di Liliana Ciccarelli, Cittadinanzattiva, in merito alla riforma della class action, nella conferenza stampa sul tema promossa oggi dalla organizzazione insieme a Unione Nazionale Consumatori, e Adiconsum alla vigilia della ripresa della discussione sul testo, in programma domani al Senato.

Cittadinanzattiva sul 60° della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: larghe fasce di popolazione, anche in Italia, vivono il loro mancato rispetto

Nel giorno del 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani - adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948 – Cittadinanzattiva lancia un appello affinché questi diritti siano riconosciuti ed effettivamente tutelati anche all’interno del territorio nazionale.

Libertà di scelta, accesso alle cure e rispetto del tempo: tre diritti che i cittadini europei non vedono rispettati

La situazione del sistema sanitario sul territorio europeo e lo stato dei diritti dei pazienti in Europa è ancora ad oggi preoccupante: la scarsa attenzione verso diritti fondamentali come quello di rispetto del tempo, di libera scelta e di accesso alle cure continua a caratterizzarlo. L’analisi sintetica dello stato dei diritti dei cittadini europei secondo il grado di attenzione prestato ad ognuna delle voci della Carta mostra come più della metà dei diritti abbia ottenuto punteggi al di sotto della soglia media e come alcuni di quelli considerabili di massima importanza siano completamente trascurati.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.