Giustizia

Cittadinanzattiva: rinviata di un anno l'entrata in vigore della conciliazione obbligatoria. A pagarne le conseguenze saranno i cittadini; all'orizzonte nuovi oligopoli dei soliti noti.

Grandi opere: la giustizia. Presentato a Roma da Cittadinanzattiva-Giustizia per i diritti il II Rapporto sulla giustizia dal punto di vista dei cittadini.

 

Cittadinanzattiva su  minacce Pignatone: solidarietà ai magistrati.
Rinforzare la lotta al malaffare e corruzione

Sciopero della magistratura: basta polemiche, riportiamo al centro del dibattito il servizio giustizia e i cittadini. Le retribuzioni non sono il primo dei problemi.

Acqua, invalidità civile, permessi di soggiorno:
Cittadinanzattiva avvia class action contro P.A. e concessionari di servizi pubblici

Cittadinanzattiva su apertura anno giudiziario: intervenire sui tempi garantendo il diritto alla tutela dei cittadini e sulle circoscrizioni, con politiche diverse per le diverse aree del Paese.

Cittadinanzattiva su riforma ordinamento forense: no al restringimento della concorrenza. Favorire accesso giovani legali e ripensare ruolo dell'Ordine per garantire meglio i cittadini


Cittadinanzattiva su ddl su processo breve: una parziale amnistia, un annuncio di prescrizione certa per reati importanti, come quello per errore medico o del risparmio tradito.

 

Tempi lunghi, prescrizioni, scarsa fiducia nei legali, rinvii senza giusta ragione e consulenti inaffidabili. La Giustizia vista dai cittadini nel Primo Rapporto Pit Giustizia di Cittadinanzattiva

I Rapporto Pit Giustizia: il 10 novembre, a Roma, la presentazione del Rapporto di Cittadinanzattiva sullo stato della giustizia italiana dal punto vista dei cittadini

Condividi