Giustizia

Sciopero Giudici di Pace, Cittadinanzattiva: Ridurre sedi per recuperare 60 milioni l'anno

"Sessanta milioni di euro annui. E' questo il costo delle 300 sedi minori del giudice di pace che per questo riteniamo sarebbe necessario chiudere. Un costo che equivale a quello di 2000 cancellieri, la cui carenza è evidente.


Ministro Giustizia, Cittadinanzattiva: Il nostro pieno sostegno per una nuova geografia giudiziaria

"L'abrogazione della legge Pinto viola il diritto alla giustizia tutelato dagli articolo 24 e 111 della Costituzione Italiana".

Scarsa fiducia nei propri legali, difficoltà ad avere informazioni sull’accesso più appropriato. La giustizia vista dai cittadini è protagonista del convegno “Sette diritti per una nuova giustizia”, promosso da Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva.

Un preoccupante aumento delle segnalazioni relative a difficoltà con i propri legali del 15% rispetto allo scorso anno, soprattutto relative a richiesta di informazioni circa la correttezza dell’operato del proprio avvocato, in particolare rispetto alle parcelle richieste.  Ancora rispetto al passato anno, aumento delle segnalazioni provenienti dalle regioni del nord del nostro Paese. Così come aumenta la richiesta di informazioni relative al gratuito patrocinio, che mette in luce una scarsa propensione da parte dei legali nel fornire indicazioni su questa opportunità. Questi alcuni dei principali dati contenuti nel Quaderno “Sette diritti per una nuova giustizia”, presentato oggi nel corso dell’omonimo convegno promosso da Giustizia per i diritti-Cittadinanzattiva, con il  patrocinio del Parlamento Europeo, della Rappresentanza Italiana della Commissione Europea, della Camera dei Deputati, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed è inserita nell’ Anno Europeo del Volontariato.

Cittadinanzattiva al Ministro Alfano “Al tavolo sulla mediazione siedano gli utenti del servizio giustizia per evitare i soli interessi di parte"

I processi del terremoto? Tutti in prescrizione con la legge sul processo breve proposta. Cittadinanzattiva: i cittadini chiedono tempi celeri, non la cancellazione dei processi.

Cittadinanzattiva su sciopero degli avvocati: un errore, solo tempi ancora più lunghi per l'ennesimo rinvio. Monitoreremo 5 Tribunali “campione” per raccogliere testimonianze del disagio.

Cittadinanzattiva in Audizione alla Commissione Giustizia della Camera su riforma forense: “no alla reintroduzione dei minimi tariffari e alla riserva di caccia per gli avvocati nelle attività extragiudiziali”

Cittadinanzattiva su mediazione obbligatoria: continua il balletto dei rinvii, senza porre alcuna attenzione a migliorare la legge e a venire incontro alle esigenze dei cittadini.

Cittadinanzattiva: rinviata di un anno l'entrata in vigore della conciliazione obbligatoria. A pagarne le conseguenze saranno i cittadini; all'orizzonte nuovi oligopoli dei soliti noti.

Condividi