Cittadinanzattiva su intramoenia: si va nella giusta direzione 

 

Roma, 19 luglio 2007

 

"Siamo soddisfatti dell'approvazione del disegno di legge sull'intramoenia poiché recepisce alcune indicazioni sul tema da noi fornite, sulla base delle denunce dei cittadini, durante le consultazioni per l'indagine conoscitiva e nelle recenti audizioni della Commissione Igiene e sanità del Senato alle quali abbiamo preso parte", così commenta Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato l'approvazione del ddl sull'intramoenia. "Da una prima visione del testo ci sembra un'ottima notizia che questo disegno di legge riconosca che intramoenia e liste di attesa sono fenomeni correlati e da gestire in maniera connessa per la tutela del cittadino. In particolare apprezziamo la previsione dell'allineamento dei tempi di attesa per il servizio pubblico e quello privato all'interno della stessa azienda, così come condividiamo la possibilità per il cittadino di prenotare e pagare la prestazione privata direttamente all'azienda sanitaria: entrambe le misure soddisfano i criteri di equità, trasparenza e libera scelta da noi sostenuti come fondamentali per l'accesso del cittadino al Ssn accanto al rafforzamento dei controlli sul volume delle attività di intramoenia in rapporto al canale istituzionale. Ci auguriamo che i 18 mesi previsti per l'adeguamento strutturale delle aziende sanitarie in materia di intramoenia allargata siano effettivamente utilizzati e non un'ulteriore perdita di tempo. Auspichiamo che si arrivi in tempi brevi ad una decisione anche in materia di sicurezza delle strutture sanitarie e rischio clinico così come sulla esclusività del rapporto di lavoro dei dirigenti sanitari, entrambi oggetto di stralcio dal testo appena approvato".

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi