Cittadinanzattiva su dati vendite Otc: il processo di liberalizzazione ha favorito i cittadini. Smentite le cassandre che immaginavo la corsa agli acquisti.

“Inutile arrampicarsi sugli specchi pur di attaccare il processo di liberalizzazioni: il paventato aumento dei consumi dei farmaci non c’è stato”. Questo il commento di Cittadinanzattiva in merito ai dati diffusi oggi sul mercato dei farmaci Otc e contestati da Federfarma. “Come lo stesso Caprino ha dichiarato, le farmacie continuano a praticare sconti inferiori a quelli dei supermercati. Il fatto che, comunque, i prezzi abbiano registrato una diminuzione dei prezzi praticati tra il 15% e il 20% a fronte di una diminuzione delle confezioni vendute dimostra come i cittadini italiani non rincorrano gli acquisti, ma piuttosto abbiano imparato a scegliere dove acquistare e a sfruttare le opportunità delle liberalizzazioni”.

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.