Cittadinanzattiva e FAND su sentenza Tar Lazio su gara nazionale Consip per acquisto dispositivi per diabete: affermato il diritto a trattamenti personalizzati.

"Siamo soddisfatti per l'apertura al principio della personalizzazione dei trattamenti sancito dal Tar Lazio con propria sentenza in materia di acquisto dei dispositivi per diabetici, perché decidere di erogare solo alcuni dispositivi e non altri, sulla base di criteri prevalentemente di carattere economico, vuol dire stravolgere la mission del nostro Servizio Sanitario Nazionale che è quella di garantire la salute dei cittadini".

Queste le dichiarazioni di Tonino Aceti, responsabile del Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici (CnAMC) di Cittadinanzattiva in merito a quanto stabilito dal Tar del Lazio sulla base del ricorso presentato dalla FAND (Associazione Italiana Diabetici) insieme alla Federazione Diabete Giovanile che hanno chiesto l'annullamento del bando che prevede 'criteri di aggiudicazione qualitativa per il 30% ed economica per il 70%. In base alla sentenza del Tar, se c'e' ''specifica indicazione terapeutica'' e' possibile l'acquisto di dispositivi per l'autocontrollo della glicemia anche al di fuori dei lotti individuati attraverso il bando di gara nazionale indetto dalla Consip.
"Crediamo che il pesante definanziamento del Fondo Sanitario Nazionale per gli anni 2013-2015 e le specifiche misure nel settore dei dispositivi medici previste dalla spending review non possano calpestare i diritti dei cittadini alla qualità, sicurezza, innovazione, libera scelta e personalizzazione delle prestazioni sanitarie, come sancito anche dalla Carta Europea dei Diritti del Malato di Cittadinanzattiva.
Al fine di garantire forniture di dispositivi realmente appropriate al bisogno di salute chiediamo che nelle procedure di gara e nella fase di rinnovo delle forniture si tenga conto anche del punto di vista delle associazioni di cittadini e di pazienti, che rappresentano coloro che usufruiscono dei dispositivi".

Aurora Avenoso
Lucana, classe '73, master in comunicazione e relazioni pubbliche. Il meglio lo sto imparando con i miei figli, Greta e Giacomo. Per Cittadinanzattiva mi occupo di ufficio stampa e comunicazione. "Non dubitare mai che un gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta" (Margaret Mead)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.