Scuola

giornata sicurezza 2015

Dopo tredici anni, la Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva diventa patrimonio di tutte le scuole.
Centinaia gli appuntamenti in tutta Italia

Oltre 7000 scuole coinvolte in media annualmente, 15.000 studenti e genitori intervistati su rischio sismico e maremoto, 1.250 studenti formati come Responsabili Studenti Sicurezza. 2.300 edifici monitorati, oltre 1.500 progetti di buone pratiche raccolte. E ancora centinaia di incontri con esperti sulla sicurezza a scuola e sul territorio e con amministrazioni comunali, migliaia di prove di evacuazione effettuate nelle scuole; prove pratiche, giochi e laboratori con gli studenti su sicurezza, salute e benessere. Sono alcuni dei numeri e degli esempi del lavoro fatto da Cittadinanzattiva con la campagna Impararesicuri sul tema della sicurezza nelle e delle scuole che oggi, a tredici anni dalla sua prima celebrazione nel 2002, trovano un riconoscimento importante con l’istituzionalizzazione da parte del MIUR della Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole che, a partire dal 2016, sarà celebrata ogni anno il 22 novembre.

La Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, istituita dalla legge Buona Scuola, sarà al centro della mattinata di confronto al Ministero dell’Istruzione fra gli attori impegnati sul fronte della sicurezza a scuola e dell’edilizia scolastica.

Il fitto programma di interventi si aprirà con il punto sulle politiche del governo a cura del Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone.

 

Si terrà a Jesi, venerdì 20 novembre presso il supermercato IperSimply di via Don Rettaroli 7, la prima "Giornata di ben-essere" promossa da Cittadinanzattiva nell'ambito di "Semplicemente ben-essere", la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio sul tema della sana alimentazione e dei corretti stili di vita, realizzata in collaborazione con la catena di supermercati Simply.

salute in tavola quiz

Studenti promotori di benessere a scuola e sul territorio. Al via la campagna “Semplicemente Ben-essere” promossa da Cittadinanzattiva e Simply. Da oggi disponibile la nuova app sulla sana alimentazione
Per promuovere la sana alimentazione e i corretti stili di vita, Cittadinanzattiva promuove "Semplicemente ben-essere", la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle scuole e sul territorio realizzata in collaborazione con la catena di supermercati Simply.
La campagna "Semplicemente ben-essere" prevede un primo moduloformativo nelle scuole, attraverso laboratori didattici a cura di Cittadinanzattiva, per coinvolgere i più giovani ed attivare il cambiamento culturale.

Cittadinanzattiva su 8x1000 all'edilizia scolastica e su rifinanziamento #scuolebelle: meno risorse alla sicurezza delle scuole
“Due occasioni mancate per aumentare i fondi per la sicurezza delle scuole”, è quanto afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale scuola di Cittadinanzattiva, in merito all'approvazione ieri del decreto “Disposizioni urgenti in materia economico-sociale”, che stanzia ulteriori 110 milioni di euro per #scuolebelle, e al giudizio della Corte dei Conti sull'utilizzo dell’8 per mille sull'edilizia scolastica.

E’ passato sotto silenzio ai più il giudizio della Corte dei Conti che, a proposito del finanziamento dell’

Edilizia scolastica: Cittadinanzattiva chiede approvazione emendamento M5S al DL 154/2015 per la messa in sicurezza delle scuole. Chiudere il filone #scuolebelle  a favore di #scuolesicure
Cittadinanzattiva sostiene la proposta emendativa del M5S, a prima firma di Chiara Di Benedetto, all’art.1 “Misure urgenti  in materia sociale per garantire il decoro degli edifici scolastici” del DL 154/2015, e ne chiede l’approvazione da parte della V Commissione Bilancio della Camera dei Deputati.
Una proposta che risponde alla richiesta che Cittadinanzattiva avanza da mesi affinché le risorse destinate a favore del filone “scuole belle” siano dirottate sugli interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, in particolare a vantaggio delle scuole del Sud e delle Isole che presentano maggiori problemi strutturali e manutentivi.

expo laboratori bambini

Bimbi ad Expo 2015
Milano, lunedì 26ottobre ore 10.30 - 12.30, Spazio Slow Food - Padiglione H12 Expo

Bambini in festa e intenti a “giocare” con il diritto al cibo. Così si presentava questa mattina il Padiglione di Slow Food ad Expo. Sessanta alunni di varie scuole del territorio lombardo hanno infatti preso parte ai laboratori ludico-didattici organizzati nel quadro dell’iniziativa“La mensa che vorrei”, progetto di educazione al diritto al cibo curato da ActionAid, Slow Food Italia e Cittadinanzattiva e nato dal bando “Nutrire il Pianeta”, lanciato da Fondazione Cariplo, Comune di Milano e Regione Lombardia.

Tramite azioni di sensibilizzazione e un percorso didattico elaborato congiuntamente dalle tre organizzazioni, il progetto mira ad accrescere la qualità, la sostenibilità e la sicurezza delle mense scolastiche di cinquanta scuole italiane e brasiliane, attivando e sensibilizzando i cittadini e gli studenti lombardi sui temi dello spreco alimentare e del diritto al cibo.

crollo scuola molise risarcita

Tribunale civile riconosce risarcimento a Cittadinanzattiva per crollo scuola a San Giuliano di Puglia. Importante riconoscimento. Lavoreremo perché in futuro le vittime siano tutelate in tempi rapidi e in modo congruo
Il Tribunale civile di Campobasso ha condannato i responsabili della tragica vicenda del crollo della scuola "Francesco Jovine" di S. Giuliano di Puglia, in cui nel 2002 rimasero coinvolti 27 bambini e la loro insegnante, al risarcimento del danno non patrimoniale nei confronti di Cittadinanzattiva
“La sentenza è importante perché riconosce il diritto al risarcimento a favore di associazioni, come la nostra, che tutelano interessi diffusi e che da anni si battono per avere scuole sicure e per lo sviluppo della cultura della sicurezza nel nostro Paese. Ringraziamo per questo importante risultato in ambito civile gli avvocati Quirino Mescia e Giuseppe Giglio, della rete Giustizia per i diritti di Cittadinanzattiva”, afferma Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva.

la mia scuola e roma

Presentata a Roma "La mia scuola è”. Una installazione sulle due facce della scuola italiana promossa da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi.
Aperta al pubblico in Piazza San Silvestro fino al 20 settembre
È stata inaugurata oggi a Roma, in Piazza San Silvestro, l’ultima tappa de “La mia scuola è", un'installazione architettonica che, da aprile a settembre, ha portato nelle principali piazze italiane le due facce della scuola italiana, confrontando gli aspetti negativi, come lesioni strutturali e muffe alle pareti, arredi non a norma, barriere architettoniche e cortili degradati, e quelli positivi, improntati alla sicurezza, alla cura degli ambienti, all'innovazione. 
Obiettivo del tour, sensibilizzare l'opinione pubblica rispetto alle condizioni dell'edilizia scolastica, sul tema della sicurezza e sulla piena integrazione delle persone con disabilità nelle scuole.
L'installazione, promossa da Cittadinanzattiva, FederlegnoArredo Eventi e MADE expo, ha fatto tappa in 8 città: Torino, Padova, Modena, Spoleto, Milano, Udine, Napoli e infine Roma (18-20 settembre).

XIII Rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità e accessibilità a scuola: quattro scuole su dieci senza manutenzione.
L’Anagrafe, una fotografia sfocata dell’edilizia scolastica. Chiudere i finanziamenti per #scuolebelle
La sicurezza delle scuole nel nostro Paese lascia ancora a desiderare: quattro edifici su dieci hanno una manutenzione carente, oltre uno su cinque presenta lesioni strutturali, in quasi la metà dei casi gli interventi strutturali non sono stati effettuati. Più della metà delle scuole, inoltre, si trova in zona a rischio sismico e più di una su dieci a rischio idrogeologico. L’Anagrafe dell’edilizia scolastica, varata ad agosto, resta ancora un’opera non aggiornata ed incompleta, non certo la fotografia nitida da cui partire per programmare la messa in sicurezza delle scuole: un esempio, all’IC  S Eufemia di Gizzeria Lido (CZ) sono in corso lavori per sistemare molte delle criticità segnalate da Cittadinanzattiva, peccato che le condizioni in cui si trova la scuola non siano rilevate dalla Anagrafe. O ancora, la scuola elementare di Laigueglia (SV) risulta dal database come scuola sicura e senza necessità di particolari interventi, difatti lo stesso Comune l’aveva inserita tra i punti di ritrovo in caso di emergenza: peccato che a giugno un’intera parete della palestra sia crollata sull’adiacente ferrovia.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.