Scuola

 

scuolesicure 2015 02 18Sicurezza, qualità, accessibilità a scuola: il 18 settembre a Roma la presentazione del XII Rapporto nazionale di Cittadinanzattiva

Si terrà il prossimo 18 settembre a Roma, presso la Sala delle Colonne di Palazzo Marini (Via Poli 19), dalle ore 9:30 alle ore 14:00, la presentazione del XII Rapporto di Cittadinanzattiva su "Sicurezza, qualità ed accessibilità a scuola".

Come ogni anno, il Rapporto fotografa lo stato dell'edilizia scolastica del nostro Paese, attraverso il monitoraggio di un numero significativo di scuole (quest'anno sono oltre 200) situate in tutta Italia, e tramite un elevato numero di indicatori che mettono in evidenza: stato della manutenzione degli edifici scolastici, distacchi di intonaco e crolli, possesso delle ceritificazioni di sicurezza (agibilità statica, antisimica, prevenzione incendi), condizioni di aule, palestre e cortili, barriere architettoniche, e quest'anno, un'analisi approfondita delle mense e del tipo di alimentazione servito. Il Rapporto 2014 fornisce anche l'analisi di Cittadinanzattiva di dati ufficiali e del cosiddetto Piano Renzi per la scuola.

 

anagrafe scolastica 2015 02 20

Anagrafe edilizia scolastica: Il Consiglio di Stato "boccia" il Miur e promuove la richiesta di pubblicazione da parte di Cittadinanzattiva

Con l'Ordinanza del 1 agosto scorso, il Consiglio di Stato ha rigettato la domanda di sospensione presentata dal Ministero dell'Istruzione in merito all'obbligo di pubblicazione dei dati relativi all'Anagrafe dell'Edilizia scolastica, come previsto dalla sentenza di I grado del Tar Lazio (la n. 03014/2014 dello scorso marzo).

8xmille scuola 2015 02 20

Risorse 8 per mille per edilizia scuola – via libera dal Consiglio dei ministri al decreto presidenziale. Plauso delle associazioni Benvenuti in Italia, Cittadinanzattiva, Libera e Legambiente.

"Un importante passo avanti per costituire una continuità di risorse finanziare a favore del patrimonio edilizio scolastico"

"Plaudiamo al via libera che il Consiglio dei Ministri ha dato ieri al decreto presidenziale, che prevede l'utilizzo dei fondi dell'8 per mille per il miglioramento qualitativo e la messa in sicurezza degli edifici scolastici. Un passo in avanti che come associazioni abbiamo sempre caldeggiato nella convinzione che questa opportunità possa costituire una continuità di risorse finanziare per la manutenzione del nostro patrimonio edilizio scolastico, nell'ottica di superare l'approccio emergenziale in favore di una programmazione di fondi ed interventi di lungo respiro". Così si esprimono Benvenuti in Italia, Cittadinanzattiva, Libera e Legambiente, le associazioni che da tempo sostengono la necessità di far rientrare l'edilizia scolastica fra i beneficiari del fondi dell'8 per mille Irpef a gestione statale.

 

"Riconoscere l'importanza dell' educazione prescolare, dalla nascita fino ai sei anni, e del diritto delle bambine e dei bambini alle pari opportunità di apprendimento e di inclusione sociale". E' questo l'obiettivo del ddl 1260 presentato il 10 luglio al Senato che contiene i livelli delle prestazioni, un nuovo piano straordinario per l'estensione dell'offerta e il progressivo riequilibrio territoriale, fino a dar risposta ad almeno il 33 per cento dei bambini sotto i tre anni e alla totalità dei bambini tra i tre e i sei anni. Approfondisci su Tecnica della scuola. Ecco il testo del disegno di legge

Dal MIUR doppio stop su Anagrafe edilizia scolastica e interventi per la sicurezza delle scuole. Chiediamo al Governo di fare chiarezza

Il Ministero dell'Istruzione ha presentato ricorso al Consiglio di Stato per l'annullamento della sentenza del Tar del Lazio (la n. 03014/2014 dello scorso marzo) che ha riconosciuto il diritto di Cittadinanzattiva ad accedere ai dati dell'Anagrafe e della Mappatura degli edifici scolastici italiani e ha ribadito la responsabilità del MIUR circa il suo aggiornamento periodico in collaborazione con gli enti interessati.
"A questa opposizione si aggiunge il mancato completamento dell'Anagrafe che il sottosegretario Reggi aveva assicurato per il 1 luglio, nonché una scarsa chiarezza sulla lista degli interventi finanziati dal Governo Renzi per la messa in sicurezza e la sistemazione di circa 10 mila scuole", spiega Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della scuola di Cittadinanzattiva.

VIII Premio Buone pratiche nella scuola “Vito Scafidi”.
Da Torino a Napoli a Reggio Calabria, le buone pratiche vincenti. E con “La scuola che vorrei…” 2014, 10 buone pratiche da attuare a livello istituzionale

La primavera delle buone pratiche fiorisce a scuola. Da Torino a Reggio Calabria, passando per Napoli, Termoli, Salerno, Perugia, Roma, Milano, Crotone, Bologna, Cittadinanzattiva ha oggi premiato tre scuole, con l’ottava edizione del Premio  Buone pratiche “Vito Scafidi”, e attribuito menzioni speciali ad altre otto che hanno realizzato progetti innovativi sui temi della sicurezza a scuola e sul territorio, dell’educazione al benessere, e dell’educazione alla cittadinanza attiva.
114 i progetti concorrenti in questa edizione del Premio che dal 2006-2007 ha visto partecipare 1435 scuole sparse in tutta Italia.

 

Il Ministero dell’Istruzione dovrà rendere noti i dati dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica: Cittadinanzattiva vince il ricorso al TAR Lazio contro il MIUR.

Finalmente, dopo averlo richiesto fin dal 2002, Cittadinanzattiva vede riconosciuto il diritto a che vengano resi pubblici, da parte del Ministero dell’Istruzione, i dati dell’Anagrafe dell’Edilizia scolastica e quelli della Mappatura degli elementi non strutturali di tutti i 41.483 edifici scolastici italiani, in maniera disaggregata e divisa per regioni. Infatti, il 19 marzo scorso è stata depositata la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio (n.03014/2014), in merito al ricorso di Cittadinanzattiva opposto al Ministero dell’Istruzione dell’Università della Ricerca.

Cittadinanzattiva su discorso Premier Renzi al Senato: sulla scuola impegni importanti e convincenti. Riconoscere un ruolo centrale anche alle organizzazioni civiche

"Apprezziamo la determinazione con cui il Premier Matteo Renzi ha portato il tema dell'edilizia scolastica nel suo discorso al Senato, sia per la centralità riconosciuta a questa emergenza, sia per aver già individuato le questioni specifiche su cui lavorare per affrontarla", afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva.

Cittadinanzattiva e Legambiente su avvio Anagrafe ed Osservatorio sull'edilizia scolastica: speriamo sia la volta buona. Coinvolgere nell'Osservatorio anche le associazioni dei cittadini impegnate sul tema

"Abbiamo appreso positivamente dell'accordo in Conferenza Unificata per far ripartire l'Anagrafe dell'Edilizia Scolastica ed il relativo Osservatorio. A 18 anni dalla istituzione dell'Anagrafe, speriamo davvero che sia la volta buona e che si definisca rapidamente come si intenda procedere: se si ripartirà, cioè, dalla banca dati del Ministero dell'istruzione, che, a detta di molti, presenta un impianto farraginoso e complesso, oppure da quella delle 11 regioni che dal 2009 si sono dotate di anagrafi regionali utilizzando un proprio modello di raccolta e gestione dei dati. O si pensa di ricominciare da capo? Attendiamo fiduciosi che informazioni più specifiche vengano fornite in occasione del prossimo incontro della Conferenza Stato – Regioni su questo tema.

VIII Premio delle Buone Pratiche nella scuola "Vito Scafidi", promosso da Cittadinanzattiva: bando aperto fino al 4 marzo, la consegna del Premio a Roma il 9 aprile.


La sicurezza a scuola e sul territorio, l'educazione al benessere, l'educazione alla cittadinanza attiva intesa come cura dei beni comuni, inclusione sociale, solidarietà, convivenza civile, legalità.
Sono questi le aree su cui Cittadinanzattiva, con l'annuale Premio delle Buone Pratiche nella scuola "Vito Scafidi", premierà le scuole di ogni ordine e grado che hanno realizzato progetti su queste tematiche.

 

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.