Tutti a scuola di sicurezza: il prossimo 24 novembre la IV Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole promossa da Cittadinanzattiva

Circa la metà delle scuole italiane presenta rischi di vario genere. Crolli di intonaco e segni di fatiscenza, barriere architettoniche, uscite di emergenza assenti o ostruite. Questi alcuni dei principali dati emersi dall’ultimo Rapporto Impararesicuri di Cittadinanzattiva.

Alla fase di denuncia, Cittadinanzattiva farà seguire un’attività di sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini che culminerà nella realizzazione, il prossimo 24 novembre, della Quarta Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole. La Giornata si svolgerà in circa diecimila scuole di 104 province, per un totale di oltre due milioni di studenti.

Nel corso della Giornata, che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, la collaborazione della Protezione civile e il Patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione e del Segretariato sociale della Rai, sarà distribuito materiale informativo, saranno realizzate prove di addestramento (come prove di evacuazione), ma anche attività e giochi didattici, nonché avviati progetti sul tema della sicurezza.
I rischi naturali (sismico, idrogeologico, di incendi), ma anche i rischi legati agli insediamenti industriali e alla criminalità saranno al centro di 20 fra le principali iniziative in programma per la Giornata nazionale della sicurezza scolastica.
A Roma l’evento nazionale si svolgerà presso il Liceo scientifico della Farnesina. Informazioni sugli altri eventi sono disponibili sul sito www.cittadinanzattiva.it.

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.