Editoriale

primariepd 2015 02 18.jpg

Forse è la prima volta in Italia che l’art.49 della Costituzione trova una applicazione così vicina alla sua formulazione letterale: “Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la direzione politica nazionale”.

partito democratico

In questo numero ospitiamo le interviste ai candidati alle primarie del centrosinistra. Abbiamo inviato a tutti e cinque i candidati le domande. Cittadinanzattiva è l’organizzazione che ha realizzato per prima in Italia le primarie. Parliamo di venti anni fa, nel 1992-1993, quando circa 350.000 persone parteciparono in tutto il paese alle elezioni civiche per la costruzione del congresso

inquinamento 2015 02 18

L’associazione “ALTAMAREA contro l’inquinamento” ha assicurato al sen. Pasquale Giuliano, presidente della Commissione lavoro e previdenza sociale del Senato, la propria presenza all’audizione di martedì 13 novembre 2012 alle ore 16 presso l’Aula della Commissione a Roma in via degli Staderari 4.

elezioni regionali 2015 02 18

Sicilia e Lazio due realtà alla prova del voto negli editoriali dei due segretari regionali di Cittadinanzattiva.

regione lazio 2015 02 18

Siamo molto preoccupati per la situazione del Lazio dopo le dimissioni della (ex) Presidente Polverini ormai 42 giorni fa. Nonostante le pressioni da parte della “società civile”, di gran parte della politica ufficiale – compresa parte dell’ex maggioranza - , delle istituzioni, del mondo economico e produttivo, l’establishment regionale non cede e non ha ancora comunicato

regione sicilia 2015 02 18

ELEZIONI SICILIANE: BANCO DI PROVA, ESPERIMENTO POLITICO, INVERSIONE RISPETTO AL PASSATO, MODELLO PER L’AFFERMAZIONE DEL NUOVO CHE AVANZA …?

Dovevano essere un banco di prova per la politica nazionale e contemporaneamente rappresentare una inversione di tendenza dei partiti (centrodestra, centrosinistra, nuovo centro, di sinistra-sinistra etc.)

governo 2015 02 18

L’amara sorpresa che si sta preparando per i portafogli delle famiglie italiane è che la manovra avrà effetto retroattivo. Le intenzioni del governo, i tagli alle deduzioni e alle detrazioni colpiranno già dal 2013 i redditi del 2012. Dunque, già le spese effettuate quest’anno avranno un peso maggiore rispetto a quanto preventivato.
L’unica buona notizia, per ora, è che non rientrano nella franchigia i contributi previdenziali e assistenziali, quelli per la previdenza complementare e quelli per le colf. Mentre non vanno a costituire il tetto massimo dei 3 mila euro le spese sanitarie, che restano detraibili al 19% senza limite. Anche se in questo caso viene introdotta la nuova franchigia di 250 euro, contro la precedente di 129,11.

nobel 2015 02 18

Il Movimento Europeo in Italia ha salutato l'attribuzione del Premio Nobel della Pace all'Unione Europea dall'Accademia di Oslo.

“L’Unione europea – si legge nelle motivazioni - sta affrontando una difficile crisi economica e forti tensioni sociali. Il Comitato per il Nobel vuole concentrarsi su quello che considera il più importante risultato dell’Unione:

Non ha aspettato che la notte portasse consiglio il ministro Clini e ha firmato la sera del 18 ottobre stesso, appena finita la Conferenza dei servizi, la nuova Aia per l'Ilva di Taranto. L'Aia starebbe per Autorizzazione integrata ambientale, quel provvedimento nato proprio per "la prevenzione e la riduzione integrate dell'inquinamento proveniente dalle attività industriali". L'Aia non è un insieme di misure prefissate, ma uno strumento da adattare alle caratteristiche di un impianto industriale: per esempio al fatto che questo sorga a 100 chilometri dal primo centro urbano disponibile piuttosto che nel cuore di una città e a un passo dal suo mare.

anticorruzione 2015 02 18

Il ddl anticorruzione passa al Senato e ora ritorna alla Camera per la quarta lettura. Certamente un risultato importante se si pensa al degrado della vita pubblica in questo momento storico. Il provvedimento è, da un lato, il frutto della maggiore autonomia del governo dei tecnici dalle pressioni delle diverse forze politiche, e, dall'altro, il frutto di una pressione molto forte da parte della società civile stanca di assistere allo squallore diffuso dei comportamenti degli ufficiali pubblici, siano essi politici o funzionari.

Condividi