Glossario

AGGRAVAMENTO

L'aggravamento è una procedura diversa e distinta dal ricorso. È quella particolare procedura attraverso la quale i cittadini innanzi ad un peggioramento della patologia, per la quale erano già stati riconosciuti invalidi civili, chiedono una nuova visita medica collegiale e quindi una nuova valutazione della propria percentuale d'invalidità civile. Condizione necessaria per avviare tale procedura è quella di presentare la documentazione clinica che certifichi il peggioramento avvenuto della patologia.

COMMISSIONE MEDICA ASL

Per Commissione Medica ASL si intende quella commissione composta dai medici della ASL che accerta l'eventuale sussistenza della percentuale d'invalidità civile, quindi assegna gli eventuali benefici che da essa ne derivano.

COMMISSIONE MEDICA DI VERIFICA

La commissione Medica di Verifica è quella Commissione che fa capo all'INPS, che ha come compito specifico quello di verificare l'appropriatezza delle valutazioni effettuate dalle Commissioni Mediche ASL, in merito alle procedure di riconoscimento dell'invalidità civile.

INAIL

L'INAIL (Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) assicura i lavoratori che svolgono attività a rischio; garantisce il reinserimento nella vita lavorativa degli infortunati sul lavoro, tende a ridurre il fenomeno infortunistico.

INDENNITÀ

Per indennità si intende quella somma di denaro riconosciuta ed erogata ai cittadini che abbiano ottenuto una percentuale pari o superiore al 74% INAIL.

INPS

La competenza principale dell'INPS (Istituto Nazionale Previdenza sociale) consiste nella liquidazione e nel pagamento delle pensioni che sono di natura previdenziale e di natura assistenziale. Tra le altre attività che svolge rientrano: visite mediche per l'accertamento dell'invalidità e dell'inabilità; le visite mediche per le cure termali; l'emissione dei modelli di certificazione fiscale.

LISTE SPECIALI DI COLLOCAMENTO

Sono quelle particolari liste di collocamento dove vengono iscritti quei cittadini che abbiano ottenuto una percentuale d'invalidità civile pari o superiore al 46%. Poiché la prassi della "chiamata dal collocamento" è modificata, per maggiori informazioni suggeriamo di rivolgersi ai Centri Provinciali per l'impiego.

PROTESI ED AUSILI

Le protesi ed ausili sono definiti come dispositivi medici che sostituiscono totalmente o parzialmente le parti del corpo, ne aumentano e migliorano la funzionalità e contribuiscono a prevenire, facilitare, alleviare una situazione di invalidità. Per accedervi gratuitamente è necessario ottenere una percentuale d'invalidità civile pari o superiore al 33%.

RICORSO

Per ricorso si intende quel particolare atto con il quale ci si oppone al verbale d'invalidità ottenuto, innanzi al Giudice Ordinario, al fine di ottenere la giusta applicazione del diritto.

RIVEDIBILITÀ

Con tale termine si intende quel procedimento di verifica della sussistenza dei riconoscimenti ottenuti nel precedente iter d'invalidità civile.

VERBALE

Il verbale d'invalidità civile è quel particolare documento amministrativo nel quale vengono menzionati la percentuale d'invalidità civile ottenuta e i relativi benefici ad essa correlati.

VISITA MEDICA COLLEGIALE

Con tale espressione si intende quella visita attraverso la quale la Commissione Medica ASL accerta l'eventuale percentuale d'invalidità civile da assegnare, e individua gli eventuali benefici.

(ultimo aggiornamento: gennaio 2011)

Pagina in costruzione
Pagina in costruzione
Pagina in costruzione

Glossario

AIFA – AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO
È l'organismo che fa capo al Ministero della Salute che si occupa delle politiche del farmaco. L'AIFA svolge funzioni regolatorie, amministrative, di informazione e di ricerca per la promozione dell'uso razionale del farmaco. Ecco alcuni dei suoi compiti: - autorizza la commercializzazione dei farmaci; - promuove la conoscenza e la cultura sul farmaco e la raccolta e valutazione delle buone pratiche internazionali; - garantisce l'accesso al farmaco e il suo impiego sicuro ed appropriato come strumento di difesa della salute; - provvede al governo della spesa farmaceutica in un contesto di compatibilità economico-finanziaria e competitività dell'industria farmaceutica. Se vuoi saperne di più puoi consultare il sito dell'Agenzia.


BIODISPONIBILITÀ
Capacità che ha un farmaco di far raggiungere una certa concentrazione nel sangue di principio attivo in un determinato tempo.


DOSAGGIO
La quantità (dose) di principio attivo presente in ogni unità posologica, cioè in una compressa o capsula o bustina o fiala, ecc.


FORMA FARMACEUTICA
Detta anche formulazione, è la forma con la quale viene assunta dal paziente (compresse, capsule,confetti) gli sciroppi, le polveri (confezionate in bustine) le soluzioni (gocce, colliri, fiale per iniezioni od aerosol) supposte, cerotti medicati, unguenti, gel).


PRINCIPIO ATTIVO
Sostanza che possiede un'attività biologica, dotate di un effetto Terapeutico (farmaci); Benefico (vitamine, probiotici); o Tossico (veleni). I farmaci, attualmente contengono quasi tutti un solo principio attivo. Fanno eccezione alcuni antipertensivi, alcuni antibiotici nei quali i principi attivi presenti sono indispensabili per ottenere l'effetto terapeutico desiderato.


POSOLOGIA
Il numero di dosi che il paziente deve assumere nelle 24 ore per ottenere il desiderato effetto terapeutico.

(ultimo aggiornamento: gennaio 2011)

Pagina in costruzione
Pagina in costruzione
Pagina in costruzione
Pagina in costruzione
Pagina in costruzione

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.