Notizie

FESTIVAL LENTEZZA 2021

Giunto alla sua settima edizione, il Festival della Lentezza si terrà dall’11 al 13 giugno presso il Giardino della Reggia Ducale di Colorno (PR).

“Sarà inevitabilmente un’edizione di passaggio. Un ponte tra il prima e un dopo ancora tutto da inventare. Abbiamo scelto un titolo – COSA TIENE ACCESE LE STELLE – che ci consentisse di raccontare cose belle, forti, esempi di coraggio e lungimiranza.

borghi italiani

Cittadinanzattiva guarda con grande attenzione al futuro delle comunità che vivono le aree interne del Paese, i borghi dei quali l’intero territorio nazionale è costellato. La minaccia che fa più paura è quella dello spopolamento, del depauperamento di risorse, competenze e memorie, della capacità di essere comunità.

le farmacie in aiuto delle donne vittime di violenza

Un aiuto concreto nelle farmacie italiane per le donne vittime di violenza. Federfarma, Farmaciste insieme e Fondazione Vodafone Italia promuovono anche quest'anno il Progetto Mimosa, campagna antiviolenza avviata nel 2014. Tra gli obiettivi del progetto "informare le donne su cosa sia la violenza e su quali strumenti abbiano a disposizione per liberarsene, portando nelle farmacie materiali su cui sono raccolti consigli, informazioni, contatti e riferimenti di associazioni, centri antiviolenza e specialisti accreditati sul territorio pronti ad aiutare le donne vittime di maltrattamenti".

energia

Nell’ambito del progetto “L’innovazione è cultura. I giovani: energia per il futuro”, promosso da Edison e dalle Associazioni dei consumatori, con il supporto creativo di TheFabLab, partono il prossimo 11 maggio tre appuntamenti (i successivi saranno il 18 e il 25 maggio, sempre alle ore 18) per scoprire come realizzare, a casa, a scuola o dove preferite, esperimenti con le tecnologie digitali e non solo. Gli eventi del 2020 hanno impattato in modo profondo nella quotidianità di ciascuno di noi, modificando il nostro modo di vivere, di lavorare, di relazionarci con conoscenti, colleghi e affetti. La portata della pandemia di Covid ha infatti toccato anche il sistema scolastico e alterato la quotidianità di centinaia di migliaia di bambini e ragazzi. Proprio i più giovani stanno pagando in modo molto severo il costo di questa emergenza sanitaria, trovandosi costretti a non poter frequentare la scuola e limitando così le proprie occasioni di socialità e di interazione e sperimentando una didattica a distanza che ha mostrato parecchi limiti, primi fra tutti quello di essere non inclusiva e demandata all’iniziativa dei singoli docenti.

webinar tim copy

Nell'ambito del percorso formativo gratuito "Consumatori digitali, consapevoli e sicuri" questa volta sarà l'Avv. Antonella Nanna di Federconsumatori a fornire gli strumenti per riconoscere un sito web affidabile nei prossimi due webinar dell'11 e 13 maggio. Dalla verifica e controllo della presenza dei dati societari alle condizioni contrattuali, dalla privacy policy e banner informativi sui cookie alle informazioni sul diritto di recesso, l'incontro sarà un prezioso supporto agli utenti per un uso consapevole e responsabile dei mezzi informatici.

trenitalia 2015 02 19 copy

Il Regolamento (CE) n. 1371/2007 che tutela i diritti e gli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario è stato oggetto di revisione al fine di rafforzare la protezione dei passeggeri e incoraggiare un aumento dei viaggi ferroviari.
Il Regolamento infatti disciplina le situazioni tipiche a cui oggi viaggiatore può andare incontro nel caso dovesse avere imprevisti prima, durante e dopo il viaggio: cosa fare se il treno è in ritardo, come funziona l'assistenza alle persone disabili o a mobilità ridotta, la perdita o i danni al bagaglio e come rivolgere un reclamo al vettore sono solo alcune delle questioni che il Regolamento copre.

mensa scolastica 800x450

“Tra gli obiettivi indicati nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è prevista la creazione di circa 1.000 nuove mense scolastiche. Scelta importante ma non sufficiente soprattutto ora che, a causa delle difficoltà economiche in cui versano tante famiglie per la crisi indotta dalla pandemia, per molti ragazzi il pasto a scuola rappresenta il pasto più completo se non addirittura l’unico”, dichiara Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale Scuola di Cittadinanzattiva. “Chiediamo che il Governo trovi le risorse per garantire il tempo pieno e la mensa scolastica ad un numero sempre maggiore di bambini, soprattutto nelle regioni del Centro Sud. La pandemia dovrebbe spingerci verso un ulteriore ambizioso obiettivo: trasformare la mensa in servizio pubblico universale e gratuito. Garantire il tempo pieno e la possibilità di usufruire della ristorazione scolastica in maniera gratuita, a cominciare in modo sperimentale dall’estate, rappresenta un incentivo importante per favorire la presenza dei bambini e ragazzi nelle scuole per le quali il Ministero ha appena varato, con nostra grande soddisfazione, il piano di apertura per l’estate”.

ambiente malato

Cosa può definirsi sostenibile, quali le attività economiche che possono considerarsi sostenibili? Quesiti ai quali sembra poter rispondere l’atto delegato adottato dalla Commissione europea lo scorso mese nell’ambito di misure volte a sostenere investimenti che garantiscano maggiore attenzione all’ambiente.  Esclusi gli inceneritori che non trovano spazio nella visione di futuro che l’Unione Europea sta maturando.

lago ex snia 640x450

Una storia affascinante quella dell’Ex Snia-Viscosa a Roma, oggi nota per il suo lago, curato e difeso da cittadini ed associazioni. Una storia che nasce con una speculazione edilizia e che, dopo lo straordinario ed incessante lavoro di quanti hanno voluto per il sito dignità di tutela, un’area naturale protetta, viene riconosciuto dalla Regione Lazio Monumento Naturale.

educazioni

Ecco le criticità da correggere subito nel PNRR sul tema educativo. La rete EducAzioni, di cui fa parte anche Cittadinanzattiva, le rileva in tre ambiti: i servizi educativi per la prima infanzia; la lotta alla dispersione scolastica e alla povertà educativa; l'edilizia scolastica.
Per quanto riguarda i servizi educativi per la prima infanzia, nel PNRR si destinano 4,6 miliardi, ancora non sufficienti alla copertura del 33% (obiettivo che l’Italia doveva raggiungere nel 2010) e si prevedono 228.000 posti da creare negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia. Tuttavia non viene citato un target di copertura omogeneo a livello nazionale. E’ invece necessario stabilire un target minimo della copertura dei servizi (33%), in gestione pubblica diretta o affidati in convenzione, per ciascuna regione ed anche nelle aree interne e periferiche, con accesso gratuito o semi-gratuito in modo tale da favorire la frequenza dei bambini appartenenti a famiglie in condizione economica modesta. Inoltre occorre dare supporto tecnico alle amministrazioni locali per la progettazione e gestione di questi nuovi servizi, e realizzare contestualmente servizi integrativi volti a rafforzare la genitorialità, in particolare in territori caratterizzati da forte disagio economico e sociale.

Condividi