Notizie

multa facebook

Il Garante per la protezione dei dati personali comunica di aver concluso la fase istruttoria di un’indagine nei confronti di Facebook: si attende solamente l’ammontare della sanzione.
Facebook infatti, già sanzionata in passato dall’Agcm per la somma di 10 milioni a causa di un uso ingannevole dei dati personali, pare non riesca proprio ad avere un atteggiamento più trasparente in materia.  
L’occasione nella quale questo nuovo illecito sarebbe avvenuto risale alle elezioni politiche del 2018, mediante il prodotto “Candidati”. Dalle indagini, emerge che il trattamento di dati personali, ivi compresi i file di log ed eventuali matrici aggregate, siano potenzialmente atti a rilevare le opinioni politiche degli interessati in assenza di un'informativa idonea di uno specifico e valido consenso.

sicurezza rotta

Gli stranieri saranno i nuovi irregolari del domani? A distanza di quattro mesi dall’applicazione del Decreto sicurezza i numeri parlano chiaro. Secondo l’analisi dell’Ispi, l’Istituto di politica internazionale, si registra un vero e proprio crollo percentuale della protezione umanitaria rilasciata solo al 2% dei richiedenti; inoltre, da giugno 2018 ad oggi, sono aumentati i dinieghi alle richieste di asilo. Il risultato è che ci sono almeno quarantamila irregolari in più con la previsione che nel 2020 il numero possa aumentare fino a raggiungere la cifra record di settecentocinquanta mila.

Dopo avere aderito all’appello #StopSingleUsePlastic nelle scuole, lanciato da Marevivo Onlus, l’Istituto Comprensivo “Bersagliere Urso” di Favara (Ag) è stato il primo a passare all’azione diventando plastic free. Niente più bicchierini di plastica per il caffè, sostituti con quelli di carta, grazie ad un’idonea circolare rivolta ai docenti, e 300 borracce in alluminio distribuite agli studenti per evitare l’uso di bottigliette di plastica.

incontraimoci er

Una festa per rendicontare pubblicamente quanto fatto nel 2018, e illustrare le principali sfide del 2019. Con questi obiettivi Cittadinanzattiva Emilia Romagna invita i cittadini di Bologna a partecipare alla “Festa del cittadino 2019”, in programma il prossimo venerdì 15 febbraio, a partire dalle ore 19, presso la sede regionale in Via Castiglione 24. Tra gli ospiti anche il segretario generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso.

“Vogliamo festeggiare insieme a cittadini attivi, volontari e i tanti amici che hanno sostenuto le nostre attività un anno davvero impegnativo che si è da poco concluso, e raccontare le tante sfide che ancora ci aspettano nel 2019. Il nostro appello ai cittadini di Bologna è di venire a conoscere la nostra organizzazione, e scoprire insieme come si possa essere persone strordinariamente normali  realizzando attività nell’interesse di tutti”. Queste le dichiarazioni di Anna Baldini, segretario regionale di Cittadinanzattiva Emilia Romagna.

multa wind

600 mila euro. A tanto ammonta la sanzione che il Garante per la protezione dei dati personali ha comminato nei confronti di Wind Tre. 
A giudizio delle indagini, la società italiana del gruppo CK Hutchison operante nel settore della telefonia, avrebbe contattato gli utenti, direttamente o tramite la propria rete di vendita, seppure questi si fossero opposti a trattamenti per finalità commerciali. 
Il Garante ha quindi ritenuto illecito il trattamento dei dati dei clienti effettuato dalla società telefonica per fini di marketing.
L’entità della sanzione stabilità dall’Autorità, ha tenuto conto della gravità delle violazioni contestate come il fatto che siano stati impiegati differenti canali di contatto (telefonate ed sms) con esponenziale aumento dell’invasività delle campagne promozionali.

Approfondisci

obsolescenza programmata

I beni di consumo elettronici, invece di durare correttamente il più a lungo possibile, cessano di funzionare a distanza di poco tempo dall’acquisto, non a causa dell’usura del bene, ma per una programmazione della durata del prodotto in sé: questa, l’ obsolescenza programmata, il fenomeno della tecnologia programmata per non durare. E’ un tema finito sotto i riflettori della stessa Autorità Garante della concorrenza e del mercato che di recente ha sanzionato Apple e Samsung e ha accertato la messa in atto di pratiche commerciali scorrette in violazione degli articoli 20, 21, 22 e 24 del Codice del Consumo.

pagelle

Stanno arrivando le pagelle del primo quadrimestre nelle scuole di ogni ordine e grado. Prima c’era l’attesa della pagella di carta che veniva consegnata dai professori ai genitori: andava firmata, per testimoniare la presa visione. Adesso in gran parte delle scuole (circa il 90% secondo gli ultimi dati dell’Osservatorio Scuola Digitale) è diffuso il registro elettronico.

Fra gioie e dolori per gli studenti e le loro famiglie, ecco qualche informazione in più per capire come viene effettuata la valutazione dell'andamento scolastico dei ragazzi.

tennis

L’idea è stato messa in pratica dall'Istituto comprensivo di Sennori, in Sardegna, in collaborazione con il Comune del paese: “Si tratta di un progetto a costo zero – scrive l’amministrazione in una nota –  per ridurre i rumori causati dal trascinamento di sedie e banchi nelle aule scolastiche, rumori che nelle classi dove sono presenti alunni con disturbi del comportamento o ipersensibili, possono provocare delle reazioni estreme, o comunque turbare questi bambini”.

cittadini attivi

Un evento virtuale, un invito ai candidati alla presidenza della Regione Abruzzo affinché prestino ascolto ai cittadini attivi. 

A lanciarlo su Facebook è Cittadinanzattiva L'Aquila che sta raccogliendo le domande, termine ultimo per inviarle il 7 febbraio, che verranno girate ai candidati chiedendo loro di rispondere prima del voto. "I cittadini vorrebbero contare, non solo essere contati quando vanno a votare", si legge sulla pagina aperta da Cittadinanzattiva. "Nel rapporto con i cittadini, affinché si verifichi una reale partecipazione, è importante che i politici ed i decisori sappiano ascoltare.

spreco

Diffusi in occasione del panel ‘Zero hunger, zero waste: growing best practices’ i dati sullo spreco alimentare in Italia. Dati decisamente poco incoraggianti se si pensa che il cibo sprecato ha valore complessivo di 15 miliardi di euro, una somma equivalente allo 0,88% del Pil nazionale. 
Di questi 15 miliardi, solo 3 derivano dallo spreco tra produzione e distribuzione, mentre altri 11,8 miliardi sono invece cibi direttamente gettati nella spazzatura nelle nostre case.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.