Piani triennali anti corruzione presenti solo nel 20,7% dei casi, e nomina di un responsabile anticorruzione effettuata solamente nel 56% delle Aziende Sanitarie. A un anno dall’entrata in vigore della legge n.190 del 2012, e a pochi mesi dalla emanazione del decreto legislativo n.33 del 2013, la Sanità italiana risulta ampiamente inadempiente. Questo il quadro generale presentato da Libera e Gruppo Abele nell’ambito della campagna “Riparte il futuro”. Approfondisci

Valentina Condò
Classe '80, romana di nascita, umbra nel cuore, ha una laurea in Scienze Politiche e una passione smodata per la montagna, lo stile shabby chic, la cucina, i libri e il cinema. Chiamata dai colleghi "la stalker" per la propensione a scavare la pietra come una goccia. In altre parole, una rompiscatole. Per Cittadinanzattiva si occupa di relazioni istituzionali.

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.