parlamento

La Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati ha ammesso al voto, fra gli altri, due importanti emendamenti presentati da Cittadinanzattiva rispetto agli artt. 2 e 5 della legge delega di Riforma del Terzo Settore, sostenuti dai Deputati Beni, Capone, Grassi, Mariano, Albini, Argentin, Carnevali e Miotto.
In particolare, l’emendamento all’art. 2 mira a inserire criteri oggettivi e predefiniti per la valutazione delle attività concrete che le organizzazioni realizzano, distinguendo fra quelle promosse per l’interesse generale e quelle che non hanno nulla a che fare con l’interesse generale, ma nascondono interessi economici o speculatori.

L’emendamento all’art. 5 prevede, invece, che l’istituzione del nuovo servizio civile universale non sia più ancorato alla difesa non armata della Patria ma all’art. 118 della Costituzione, che richiama esplicitamente «l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà». Consulta le proposte emendative di Cittadinanzattiva. Approfondisci

Tiziana Musicco
Classe '88, laureata in Filosofia. Da pugliese doc la "e" è il mio difetto ma la "o" la sto migliorando! :) Le mie due passioni, la filosofia e la danza classica, mi hanno portato a Roma e a conseguire qui un master in Marketing e Management. A Cittadinanzattiva mi occupo di Relazioni Istituzionali. La frase che più mi contraddistingue è: "il possibile si colloca più in alto dell'attuale.” (Martin Heidegger)

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.