Consumatori

consultazione civica sulla gestione dellacqua

La consultazione civica sulla gestione sostenibile dell'acqua, di cui Cittadinanzattiva è promotrice, rientra tra le attività del progetto “Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali” cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione alo Sviluppo (AID 011788).
La gestione sostenibile dell'acqua è un tema di particolare valore: è infatti l’Agenda 2030 contenente i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile proposta dalle Nazioni Unite che riconosce l’importanza delle Città e delle comunità locali per raggiungere gli SDGs e l’acqua, risorsa naturale indispensabile alla vita, è un elemento cruciale di uno sviluppo sostenibile e inclusivo.

Dal 17 gennaio scorso è entrato in vigore il nuovo regolamento europeo sulla cooperazione tra le autorità nazionali in materia di protezione dei consumatori. Così facendo le autorità nazionali potranno implementare la loro collaborazione ed avere un quadro complessivo europeo sulle pratiche che danneggiano i consumatori. Le aree che saranno considerate sono, tra le altre, l'e-commerce, il diritto dei passeggeri e la pubblicità comparativa.

callcenter idrico piusaipiusei acqua 02

L'Arera - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, rende noto che nei casi di rilevanti ritardi nella fatturazione del gestore idrico, l'utente potrà eccepire la prescrizione e pagare solo gli importi fatturati relativi ai consumi più recenti di 2 anni. La novità che riguarda il settore idrico, riduce la prescrizione da 5 a 2 anni, seppure sia stata introdotta per le forniture elettriche dal 1° marzo 2018 e gas dal 1° gennaio 2019, in attuazione della Legge di bilancio 2018.
L'Arera, ha introdotto anche la "fatturazione minima mensile" per evitare bollette troppo ravvicinate, e, un meccanismo di premi e penalità "per migliorare gli standard del servizio e il rapporto contrattuale tra gestore e utente": verranno infatti fissati obiettivi annuali di performance a seconda del livello delle prestazioni rese dai gestori.

FAQPrivacy copy

Federprivacy, associazione il cui principale scopo è quello di radunare e rappresentare, mediante il vincolo associativo, tutti i professionisti della privacy e della protezione dei dati, ha diffuso un quadro statistico dei provvedimenti sanzionatori emessi nel corso dell’anno 2019 dalle varie Autorità per la privacy europee.
Lo studio rileva che lo scorso anno sono state 190 le multe comminate dalle autorità per la privacy nello SEE (Spazio Economico Europeo) per un totale di 410 milioni di euro. Il Garante italiano è l'authority più attiva con 30 provvedimenti, mentre la più severa è quella del Regno Unito con sanzioni per 312 milioni.
Dalla lettura dei dati, emerge che l'entrata in vigore, da maggio 2018, del Gdpr, il nuovo regolamento privacy europeo, ha prodotto un forte impulso agli strumenti sanzionatori delle varie Autorità.

energia aprile calano bollette copy

L'Arera - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ha reso noto che nel primo trimestre 2020 si registrerà una riduzione del costo per l’energia elettrica per la famiglia tipo (che ha consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui) con una variazione della spesa complessiva del -5,42% rispetto al trimestre precedente. Per quanto riguarda il gas invece, si registrerà un leggero aumento del prezzo del gas naturale per la famiglia tipo, con una variazione della spesa complessiva del 0,8% rispetto al trimestre precedente.

addio scontrino fiscale copy

Come avevamo annunciato in un articolo della newsletter del Maggio scorso è giunta ad un punto di svolta la sostituzione degli scontrini e delle ricevute fiscali cartacee con i corrispettivi elettronici. Se infatti l'obbligo era già scattato per chi nel 2018 ha realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 euro, per gli altri operatori economici l'obbligo è dal 1° gennaio 2020. Per il consumatore cambia poco: non riceverà più uno scontrino o una ricevuta ma un documento commerciale, che non ha valore fiscale ma che potrà essere conservato come garanzia del bene o del servizio pagato o anche per un cambio merce ecc.

 areeinterne copy copy copy

Rispondi al questionario sull’accesso ai servizi bancari nelle aree interne

Si è da poco concluso il ciclo di seminari di formazione dedicati ai facilitatori del progetto “L'accesso ai servizi bancari nelle aree interne” che Cittadinanzattiva e UniCredit stanno realizzando in partnership nell’ambito di “Noi&UniCredit”, l’accordo di collaborazione fra la banca e 14 Associazioni dei Consumatori di rilevanza nazionale a cui Cittadinanzattiva partecipa fin dal 2005. Obiettivi comuni del progetto, che coinvolge in via sperimentale tre aree interne: Matese, Valnerina e Alta Carnia sono rafforzare la digitalizzazione, la consapevolezza finanziaria e l’imprenditorialità delle aree del paese significativamente distanti dai centri di offerta di servizi essenziali (istruzione, salute e mobilità). Durante i seminari si è affrontato il tema della moneta digitale e degli strumenti innovativi di pagamento e di accesso ai servizi bancari, oltre a quello dei finanziamenti per l’impresa. Si è discusso anche di empowerment dei cittadini e delle comunità locali e di tutela a supporto delle aree interne.

newsletter dialogando con i consumatori copy copy

La conciliazione è una soluzione semplice e rapida, studiata da ANIA e dalle associazioni dei consumatori come via alternativa a quella giudiziaria per risolvere un'eventuale controversia sorta a seguito di un incidente d'auto (Visita il seguente sito web nato appositamente a questo fine). L'iniziativa nasce da un accordo tra ANIA ed alcune associazioni dei consumatori, tra cui Cittadinanzattiva. Ogni utente può ricorrere alla procedura di conciliazione dopo aver presentato una richiesta di risarcimento del danno e dopo aver fornito all’impresa assicuratrice competente tutte le informazioni necessarie per il suo accertamento e la sua valutazione.

consultazione civica sulla gestione dellacqua

La gestione sostenibile dell'acqua è un tema di particolare valore: è infatti l’Agenda 2030 contenente i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile proposta dalle Nazioni Unite che riconosce l’importanza delle Città e delle comunità locali per raggiungere gli SDGs e l’acqua, risorsa naturale indispensabile alla vita, è un elemento cruciale di uno sviluppo sostenibile e inclusivo.
Per questo motivo, nel quadro del progetto “Le città e la gestione sostenibile dell’acqua e delle risorse naturali”, cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AID 011788), Cittadinanzattiva, a partire dallo scorso lunedì quattro novembre, ha lanciato la consultazione civica che si propone di coinvolgere i cittadini per promuovere buone prassi nei comportamenti per la gestione sostenibile delle risorse naturali, in particolare rispetto ad usi e consumi dell’acqua potabile.

Trenitalia

Sarà esteso anche ai clienti del trasporto regionale di Trenitalia l’istituto della conciliazione paritetica, già adottato con i passeggeri di Frecce e Intercity, per risolvere le piccole controversie con l’azienda di trasporto del Gruppo FS, in maniera facile e senza ricorso a vertenze legali.
La decisione permette a Trenitalia di essere sempre più vicina alle persone che viaggiano sui suoi treni regionali e accoglie le richieste avanzate in tal senso da numerose associazioni dei consumatori. Nelle prossime settimane si avvierà quindi il percorso per far sì che la procedura diventi operativa e accessibile a tutti i clienti regionali entro i primi mesi del 2020.

Condividi

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.