Da un'indagine Istat a maggio risulta decisamente in netto calo l'indice del clima di fiducia dei consumatori: da 88,8 a 86,5. Il clima economico generale scende da 71,6 a 64,4, e peggiorano sia i giudizi espressi dai consumatori sulla situazione economica attuale (il saldo passa da –128 a –140), sia le attese per i prossimi 12 mesi (da –70 a –80). Invece, il clima personale sale da 94,3 a 95,2 e cresce la quota di coloro che prevedono aumenti della disoccupazione (il saldo passa da 106 a 113). A livello territoriale il clima di fiducia peggiora al Centro e nel Nord-ovest; migliora lievemente nel Mezzogiorno e nel Nord-est. Approfondisci su www.istat.it e scarica l'allegato

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.