Un 2012 “ horribilis” per tutta l’area euro, ma è l’Italia il Paese che ne risente di più. Il 25% delle famiglie è costretto a indebitarsi pur di andare avanti, e l’Italia è sempre più il Paese delle differenze quanto alla ricchezza pro-capite. E’ quanto emerge dal Rapporto Coop 2012, redatto dall’ Ufficio Studi di Ancc (associazione Nazionale Cooperative di Consumatori)-Coop, che fotografa lo stato di salute dei consumi nel nostro Paese inserito in un contesto europeo e internazionale e i cambiamenti apportati dalle famiglie ai loro comportamenti d’acquisto. ApprofondisciScarica il rapporto Coop 2012. Approfondisci i dati Istat sulle Condizioni economiche delle famiglie

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.