Nel secondo trimestre 2012 il potere d'acquisto delle famiglie italiane, si è ridotto dell'1,6% rispetto al trimestre precedente e del 4,1% rispetto al secondo trimestre 2011. A comunicarlo è l'Istat con la consueta indagine su consumi, reddito e risparmi delle famiglie, dove emerge un calo del reddito disponibile delle famiglie consumatrici pari all'1% rispetto al trimestre precedente, e all'1,5% rispetto al corrispondente periodo del 2011. Approfondisci

Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.