Lo scorso lunedì il Tribunale di Sulmona ha dato ragione ad un paziente oncologico per il mancato rimborso delle spese di viaggio sostenute nel 2010. LA Regione Abruzzo aveva sospeso i rimborsi con effetto retroattivo dal 1 gennaio 2010. La Corte Costituzionale aveva dichiarato illegittima la legge regionale. Il paziente seguito dalla locale sezione del Tribunale per i diritti del malato ha ottenuto il risarcimento di 426 Euro. Tale provvedimento potrebbe riaprire quindi la strada a ulteriori ricorsi da parte dei cittadini abruzzesi.

in
Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.