Non è accettabile, secondo il responsabile di Cittadinanzattiva Belluno, Bompani, la decisione della Sanità locale di affidare ad altro distretto sanitario la preparazione dei farmaci chemioterapici destinati agli utenti del bellunese. La decisione sarebbe arrivata a fronte di una impossibilità (tecnica, economica e e di tempo) a sistemare gli ambienti già presenti nelle strutture locali. Leggi l’articolo

in
Redazione Online
Siamo noi, quelli che ogni giorno scovano e scrivono forsennatamente notizie di diritti e partecipazione. Non solo le nostre, perché la cittadinanza attiva è bella perché è varia. Età media: 33 anni, provenienza disparata....

Condividi

Potrebbe interessarti

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.