Giustizia

Per la prima volta nella storia del nostro Paese i cittadini sono entrati in nove Tribunali civili non perché parti in causa o testimoni nei processi, ma per valutare la qualità e per condividere possibili azioni e interventi di miglioramento del servizio Giustizia. Leggi l’intervista a Mimma Modica Alberti, Coordinatore nazionale di Giustizia per i diritti. Valutazione civica, approfondisci

Adottato il nuovo regolamento del Ministero della Giustizia nell’ottica del decentramento e razionalizzazione della struttura e degli uffici periferici. Ttra i compiti del capo dipartimento dell'organizzazione giudiziaria è prevista anche la gestione e realizzazione dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico per tutto il dicastero: più informazioni per i cittadini dunque! Leggi relazione illustrativa e iI regolamento

Protesta degli avvocati contro le liberalizzazioni. Preannunciati altri sette giorni di sciopero, dal 15 al 23 marzo 2012: blocco totale dell’attività giudiziaria con sciopero bianco ed autosospensione del gratuito patrocinio e della difesa d’ufficio. Ma i cittadini saranno i primi a farne le spese. Leggi il nostro comunicato stampa

La mancata notifica della multa blocca Equitalia in sede di esecuzione: questo il significato della recente pronuncia della Cassazione in materia (sent. n. 2486/12). In sostanza, se manca la notifica del verbale, l'opposizione alla cartella esattoriale blocca la strada alla riscossione “forzosa” delle somme dovute per la violazione del Codice della strada. Approfondisci

Sentenza storica della Corte Europea dei diritti umani nei confronti dell’Italia per il respingimento dei profughi provenienti dalla Libia. Duecento persone a bordo di tre carrette del mare il 6 maggio 2009 furono intercettate dalla Guardia Costiera italiana al largo di Lampedusa e riaccompagnate coattivamente a Tripoli. Ciò senza prima procedere ad alcuna identificazione ed impedendo loro di presentare richiesta di asilo allo Stato italiano. La sentenza ed il comunicato Cedu

Davanti al Giudice di pace le parti possono stare in giudizio personalmente, senza obbligo di assistenza legale, nelle cause il cui valore non supera i 1.100 euro. È questa una delle novità contenute nel Dl. n. 212 del 2011 (convertito con Legge 17 febbraio 2012, n. 10) recante "Disposizioni urgenti per l'efficienza della giustizia civile”: il precedente limite era di 516,46 euro. Approfondisci

L’Italia si adegua progressivamente alle regole europee: è infatti stabile la diminuzione delle sentenze di condanna da parte di Lussemburgo nei confronti del nostro Paese per inadempienza. Approfondisci

La convivenza di fatto dell’ex coniuge e la nascita di un figlio dal nuovo partner fanno venir meno il diritto all’assegno di mantenimento. Questa la pronuncia del Tribunale di Lamezia Terme nel decreto 1° dicembre 2011. Approfondisci

Settecento le famiglie lasciate senza indennizzo nel processo storico per le morti da amianto. Anche questa volta, per alcuni familiari delle vittime, la prescrizione ha fatto il suo corso ed annullato ogni possibilità di rivalsa. Ma ci sono anche i "fantasmi" della sentenza, centinaia di persone il cui nome e cognome non compare nell'elenco di chi ha diritto al risarcimento. Approfondisci

E’ accaduto per la prima volta a Lecce, dove il Tribunale di sorveglianza ha riconosciuto un indennizzo a favore di quattro detenuti presso l’istituto penitenziario di Borgo San Nicola. Il motivo? La lesione della dignità umana, soprattutto in ragione dell’insufficiente spazio minimo fruibile nella cella di detenzione. Approfondisci

Condividi